Condividi

Bull Terrier

6 marzo 2017
Bull Terrier

Il Bull Terrier è una razza conosciuta per la forma particolare della sua testa e le piccole orecchie triangolari. Esistono due varianti della razza: il Bull Terrier e il Bull Terrier miniature. La razza venne sviluppata in Gran Bretagna da James Hinks come cane per spettacoli e combattimenti. Questo cane era conosciuto come "il Cavaliere Bianco".

Se stai pensando di adottare un esemplare cucciolo o adulto è importante conoscerne bene il carattere, le caratteristiche fisiche o l'educazione che deve ricevere per esser addestrato correttamente. Il Bull Terrier è un animale fantastico in molti aspetti: scoprili tutti in questa scheda di AnimalPedia.

Origine
  • Europa
  • Gran Bretagna
FCI
  • Gruppo III
Caratteristiche fisiche
Altezza
  • 15-35
  • 35-45
  • 45-55
  • 55-70
  • 70-80
  • Più di 80
Peso da adulto
  • 1-3
  • 3-10
  • 10-25
  • 25-45
  • 45-100
Speranza di vita
  • 8-10
  • 10-12
  • 12-14
  • 15-20
Attività fisica consigliata
  • Leggera
  • Media
  • Intensa
Consigli
  • Museruola
  • Pettorina
Clima ideale
Tipo di pelo

Storia del Bull Terrier

L'origine dei Bull Terrier, come il resto dei cani di tipo Bull, è legata ai combattimenti fra cani e tori e ai combattimenti fra cani. Quando per legge vennero vietati i combattimenti con i tori, nel 1835 circa, vennero sviluppati incroci fra Bulldog e cani Terrier per ottenere animali leggeri ma allo stesso tempo tenaci e capaci di resistere nel nuovo crudele sport delle lotte fra cani. Questi sono gli antenati dell'attuale Bull Terrier, che venivano chiamati Bull and terrier, dalle razze che diedero vita all'incrocio. Tali cani avevano la stessa combattività e resistenza al dolore del Bulldog di allora e l'agilità e l'astuzia dei Terrier. Anche se più leggeri dei Bulldog di allora, i Bull and terrier erano più simili a quei Bulldog che al Bull Terrier attuale.

A partire dal 1850 James Hinks stabilì lo standard della razza per la prima volta, realizzando incroci selezionati fra Bull and terrier bianchi con altre razze, compreso il White English Terrier oggi estinto. I cani allevati da Hinks divennero il pilastro della razza attuale e a quei tempi già erano conosciuti come Bull Terrier o “Cavalieri Bianchi”. La razza di allora aveva ancora lo stop marcato e la testa non aveva la forma a uovo che li caratterizza adesso. Non si sa con esattezza quali razze vennero usate per ottenere una forma così caratteristiche e forme del corpo più eleganti, ma si pensa che vennero usate razze come il Bracco di Burgos, il Collie, il Greyhound o persino il Dalmata.

Il primo club dedicato al Bull Terrier nacque in Inghilterra nel 1887. Nel 1888 venne pubblicato il primo standard ufficiale della razza. Nel 1917 nacque il primo Bull Terrier moderno, con la testa a forma di uovo e senza stop. Si chiamava Lord Gladiator e rappresenta la nascita della razza così come la si conosce oggigiorno.

I Bull Terrier miniature vennero sviluppati in seguito, a partire da incroci selezionati fra cani Bull Terrier standard. Il loro sviluppo fu dettato dalle nuove funzioni della razza, ovvero la compagnia.

Caratteristiche fisiche del Bull Terrier

Il Bull terrier è un cane forte muscoloso, in generale di colore bianco anche se può essere anche nero, rosso o tigrato. Ha il pelo corto e liscio, per cui non sarà necessario spazzolarlo spesso. La forma ovale della testa priva di stop (la curva naso-frontale), le orecchie e gli occhi di forma triangolare gli conferiscono un aspetto unico rispetto a tutte le altre razze. Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche in base al sesso, non ci sono grandi differenze, a parte che i maschi sono più robusti mentre le femmine sono leggermente più esili.

Il naso, nero e con narici ben sviluppate, ha la punta leggermente incurvata verso il basso. La mandibola è potente, caratteristica ben evidente sulle guance, ben formata ma non esagerata. Quando i Bull Terrier chiudono la bocca, la parte interna degli incisivi superiori entra a contatto con la parte esterna degli incisivi inferiori, per cui ha un morso a forbice. Questa razza è caratterizzata da occhi neri o marroni scuri, stretti e triangolari, obliqui rispetto alla testa. Hanno uno sguardo brillante che esprime sicurezza e intelligenza.

Il collo è muscoloso, lungo e arcuato, senza giogaia. La schiena è corta e resistente e il dorso ampio e muscoloso. Il petto è profondo e ampio. La linea inferiore forma un'elegante curva ascendente che va dal petto all'addome. Come in altri tipi di Bull, la coda del Bull Terrier è grossa alla base e più fine e stretta verso la punta, è corta e l'inserzione è bassa.

Il pelo del Bull Terrier è corto, ruvido, molto folto e leggermente brillante, In inverno può presentare un sottopelo molto morbido. Per quanto riguarda il colore, il bianco è il più comune, ma non è l'unico. Gli esemplari bianchi devono avere il corpo interamente bianco, ma possono presentare macchie sulla testa. Nei Bull Terrier che non sono bianchi, invece, deve predominare il colore del corpo. Sono accettati esemplari di colore nero, tigrato, rosso, fulvo e tricolore.



Carattere del Bull Terrier

Se educato correttamente, il Bull Terrier ha un carattere equilibrato ed è molto affettuoso con le persone, anche perché sono cani fedeli per natura. Sono molto coraggiosi e hanno un senso di protezione molto sviluppato, anche se ciò non significa che siano cani aggressivi. Tuttavia consigliamo di abituare il cane alla museruola, perché in alcuni casi le autorità potranno indicarti di usarla.

Fai sempre attenzione a come interagisce il cane con altri animali ma soprattutto con i bambini, a cui dovrai spiegare come giocare con l'animale perché non è un giocattolo.

Questi cani, a volte, tendono ad essere un po' testardi quando si mettono in testa qualcosa, per questo sarà fondamentale lavorare bene sulla loro educazione. La castrazione è consigliata per avere un cane adulto più stabile. Questa razza, estremamente legata al proprio padrone, soffre molto la solitudine, per cui ti sconsigliamo di adottare un Bull Terrier se non hai tempo a sufficienza da dedicargli, sia per fare attività, che per educarlo e passare ore insieme a lui. È un cane da guardia eccellente che ti avviserà sempre dell'arrivo di qualcuno a casa.

Il Bull Terrier è un cane affettuoso che socializzerà senza problemi con i più piccoli di casa. È un cane giocherellone e paziente anche se potente e corpulento. Non si tratta di un cane aggressivo se viene educato bene, anche se in alcune occasioni può fare del male senza volerlo, per esempio quando gioca in maniera troppo vivace.

Per quanto riguarda il contatto con altri cani, devi sapere che possono essere molto reattivi, soprattutto se istigati all'aggressività; la socializzazione e una buona educazione per questa razza sono fondamentali. A volte il Bull Terrier tende a sviluppare comportamenti iperprotettivi nei confronti delle persone che lo hanno accolto. Se lo educhi correttamente, non avrai problemi a farlo relazionare con altri cani, animali, bambini e adulti.



Prendersi cura di un Bull Terrier

Il pelo del Bull Terrier non richiede molte attenzioni, per cui è relativamente facile prendersene cura, basterà spazzolarlo ogni tanto. D'inverno ti consigliamo di coprirlo perché essendo un cane a pelo corto tenderà soffrire il freddo. Essendo un cane molto attivo, dovrai assicurarti di fargli fare passeggiate lunghe e complete di esercizio fisico e giochi. L'esercizio intenso dovrà essere controllato nelle fasi di gioventù e vecchiaia onde evitare problemi muscolari o di crescita.

I Bull Terrier, se ne hanno l'opportunità, tendono a mangiare troppo, per cui dovrai informarti sulla dose corretta di cibo da dargli, sempre di qualità, per evitare il problema dell'obesità. Ricorda che del cibo o delle crocchette di buona qualità non solo faranno felice il cane, ma contribuiranno a mantenerlo sano e a fargli avere un pelo brillante.

Educazione del Bull Terrier

Per i Bull Terrier è comune mordere tutto quello che trovano: le tue mani, i mobili, oggetti, ecc. Sin da cuccioli devono imparare come mordere senza far male, usando giochi appositi. Il kong nero, essendo molto resistente, è perfetto per la mandibola potente di questo cane.

Il passo successivo è nell'educazione del Bull Terrier è farlo socializzare sin da cucciolo, affinché non abbia problemi a stare con altri cani, animali persone e oggetti. Questo passo è fondamentale affinché il cane non sviluppi paure e fobie, perché tutto ciò che impara da cucciolo lo aiuterà ad essere un cane sano e stabile da adulto. Ovviamente, da parte tua, dovrai assicurarti che tutte le interazioni siano positive in modo che il cane non abbia ricordi negativi.

Una volta insegnati questi comportamenti fondamentali, potrai iniziare ad addestrare il cane. Per farlo, comincia con 10/15 minuti al giorno per praticare i comandi di base. Non si tratta di insegnargli trucchi divertenti, ma ordini che aiutino a migliorare la vostra comunicazione e a prevenire situazioni spiacevoli: sedersi, stare buono o venire vicino, ecc.

Oltre a migliorare la vostra comunicazione, insegnare ordini al cane usando il rinforzo positivo è il modo perfetto per migliorare la relazione con il proprio cane. Infine ti ricordiamo di non usare mai metodi aggressivi né punizioni per educare un cane. Lo stress e l'ansia che causano le punizioni nel cane sono controproducenti per il benessere del tuo amico a quattro zampe e, spesso, stimolano l'aggressività piuttosto che eliminarla.

Salute del Bull Terrier

Le malattie più frequenti per un Bull Terrier sono le seguenti:

  • sordità
  • lussazione della rotula
  • problemi renali
  • problemi al cuore
  • problemi cutanei

Oltre a questi problemi, i Bull Terrier sono sensibili alle punture degli insetti, per cui dovrai proteggerli adeguatamente. Ti consigliamo di portare con regolarità il cane dal veterinario per essere sicuri che non abbia nessun problema cutaneo né di altro tipo. È importante prestare attenzione alla salute delle articolazioni dei Bull Terrier, per cui vanno bene le passeggiate lunghe ma senza farlo sforzare eccessivamente. Rispetta sempre il calendario delle vaccinazioni e dei trattamenti antiparassitari.

Curiosità

  • Un Bull Terrier si rifiutò di abbandonare il corpo del suo padrone deceduto negli Stai Uniti. La polizia, che aveva ricevuto una segnalazione della presenza di un cadavere, trovò il cane che non voleva separarsi dal corpo del suo padrone. Era riuscita a mantenere a 38ºC la temperatura corporea dell'uomo per giorni e stava per morire anche lui disidratato. Una volta separati, il cane venne portato a un rifugio per animali dato che il padrone era un senzatetto. Dato che la storia fece il giro del mondo, fu possibile mettersi in contatto con i parenti dell'uomo deceduto che si presero cura del cane.

Foto di Bull Terrier

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Bull Terrier

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuta questa razza?

Bull Terrier
1 di 8
Bull Terrier

Torna su