Condividi

Mastino Napoletano

3 maggio 2017
Mastino Napoletano

Il Mastino Napoletano è un cane grande, robusto e muscoloso che ha molte pieghe sulla pelle de è più lungo che alto. In passato, questi cani venivano usati in guerra come cani da guardia data l'eccezionale lealtà, il temperamento e la forza fisica. Oggi sono degli ottimi animali domestici, soprattutto per colore che hanno molto spazio in casa e tanto tempo da dedicargli.

Questo cane deve essere socializzato sin da quando è cucciolo ed essere educato con l'addestramento positivo, per cui si consiglia per le persone che hanno già dimestichezza con questi animali. Se stai pensando di adottare un cane e ti interessa il Mastino Napoletano, leggi questa scheda di AnimalPedia sul Mastino Napoletano e scopri la sua storia, le caratteristiche fisiche e caratteriali e molto altro ancora.

Origine
  • Europa
  • Italia
FCI
  • Gruppo II
Caratteristiche fisiche
Altezza
  • 15-35
  • 35-45
  • 45-55
  • 55-70
  • 70-80
  • Più di 80
Peso da adulto
  • 1-3
  • 3-10
  • 10-25
  • 25-45
  • 45-100
Speranza di vita
  • 8-10
  • 10-12
  • 12-14
  • 15-20
Attività fisica consigliata
  • Leggera
  • Media
  • Intensa
Consigli
  • Pettorina
Clima ideale
Tipo di pelo

Storia del Mastino Napoletano

Quando i Romani invasero le isole britanniche, portarono con sé questi enormi cani molossoidi che venivano usati come cani da guerra, attaccando i nemici senza pietà. Tuttavia, lì trovarono cani ancora più feroci a difendere l'isola. I Romani rimasero talmente colpiti dagli antenati del Mastino Inglese che li incrociarono con i loro molossoidi, ovvero gli antenati del Mastino Napoletano moderno. Questi cani erano feroci, sanguinari e perfetti per la guerra.

Con il passare del tempo, questi mastini rimasero relegati quasi esclusivamente alla regione di Napoli e vennero usati principalmente come cani da guardia. Nel 1946 venne fatta un'esposizione canina a Napoli e un appassionato cinofilo, Piero Scanziani, riconobbe il Mastino Napoletano, rimasto pressoché sconosciuto fino a quel momento. Insieme ad altri appassionati, quindi si dedicò ad allevare la razza e ad accrescerne la popolazione.

Oggi il Mastino napoletano è un cane conosciuto in tutto il mondo e ha perso molto del temperamento aggressivo e violento dei suoi antenati.

Caratteristiche fisiche del Mastino Napoletano

Questo cane pesante, possente e muscoloso ha un aspetto curioso a causa della pelle morbida e della giogaia. La testa è corta e ha molte rughe e pieghe. Il cranio è largo e piatto, mentre la depressione naso-frontale (stop) è ben evidente. Il colore del tartufo corrisponde a quello del pelo: è nero negli esemplari neri, marrone in quelli marroni e marrone scuro in caso di altri colori. Gli occhi sono rotondi, ben separati fra loro e leggermente affossati. Le orecchie sono triangolari, piccole e inserite alte. Anticamente venivano tagliate, ma per fortuna questa pratica sta cadendo in disuso e in alcuni paesi è illegale.

Il corpo di questo Mastino è più lungo che alto e ha un profilo rettangolare. È molto robusto e forte. Il petto è ampio e aperto. La coda è grossa alla base e diventa più sottile verso l'estremità. Ancora persiste la crudele abitudine di amputarla a 2/3 centimetri rispetto alla lunghezza naturale, ma anch'essa viene praticata sempre meno.

Il manto del mastino Napoletano è corto, duro e fitto. Può essere grigio, piombo, nero, marrone mogano, fulvo e fulvo cervo. È accettata anche la variante tigrata di questi colori. Inoltre, possono presentare delle piccole macchie bianche sul petto e sulla punta delle dita.

Carattere del Mastino Napoletano

Si tratta di un cane che ama stare in casa e ha un temperamento deciso, indipendente, prudente e leale. Tende a mostrarsi riservato e diffidente nei confronti degli sconosciuti ma può diventare un cane molto socievole se abituato alla gente sin da piccolo grazie alla socializzazione. È un cane tranquillo che ama vivere in casa insieme alla famiglia che lo ha accolto e adora ogni tipo di attività all'aria aperta, anche perché ha bisogno di svolgere abbondante attività fisica ogni giorno.

Non è un cane che abbaia senza motivo e non è molto attivo nonostante le sue dimensioni, ma può avere tendenze distruttive se non ha la compagnia e l'affetto di cui ha bisogno. È leale fino all'inverosimile e resta sempre fedele e chi si prende cura di lui.

Pur trattandosi di un cane socievole e fedele alla famiglia, il Mastino Napoletano a volte non si rende conto delle proprie dimensioni, per cui se gioca con un bambino (o con sconosciuti) deve essere tenuto sempre sotto controllo: è fondamentale affinché sia il cane che l'altra persona siano sempre sotto controllo e interagiscano senza correre rischi.

Questa razza è particolarmente consigliata per chi ha già esperienza con i cani, sa come educarli e addestrarli e sa di cosa hanno bisogno. Non è consigliato come primo animale domestico.

Prendersi cura di un Mastino Napoletano

Non è complicato curare il pelo del Mastino napoletano perché basta pettinarlo ogni tanto per rimuovere il pelo morto. Tuttavia è necessario pulire le pieghe della pelle molto spesso (soprattutto quelle che si trovano vicino alla bocca per rimuovere eventuali pezzi di cibo) per evitare la comparsa di funghi e altri problemi e malattie della pelle. Questi cani perdono molta bava, per cui non li consigliamo a chi è ossessionato con la pulizia.

Anche se non sono cani molto attivi, hanno bisogno di fare lunghe passeggiate ogni giorno e non si adattano alla vita in piccoli appartamenti. Hanno bisogno di uno spazio medio-grande per vivere e stare bene. Un giardino è perfetto per questi cani. Non sopportano le temperature elevate, per cui quando fa caldo devono poter avere ampi spazi d'ombra. Leggi quali sono i sintomi del colpo di calore per sapere come riconoscere questo problema ed evitarlo.

Educazione del Mastino Napoletano

È molto importante socializzare questo cane da cucciolo con ogni tipo di stimolo: persone, animali, oggetti e ambienti diversi, affinché cresca senza paure e fobie o reagendo in maniera sbagliata a determinati stimoli. La socializzazione è un procedimento di base fondamentale per avere un cane adulto stabile e sano. Inoltre è importante evitare situazioni brutte e negative. Una brutta esperienza fra un cane e una macchina, ad esempio, potrebbe far diventare il cane aggressivo.

Usa sempre il rinforzo positivo ed evita i castighi, i collari a strozzo o le punizioni fisiche. Un cane non deve mai essere costretto a fare qualcosa con la forza. Se pensi che il tuo cane soffra di qualche problema comportamentale, portalo da un educatore canino o un etologo per sapere come gestirlo.

Per educarlo, potrai insegnargli i comandi di base di ubbidienza, fondamentali per instaurare un buon rapporto fra voi due e fra il cane e il resto delle persone, animali e ambienti che frequenta. Dedica 5 o 10 minuti al giorno per ripassare i comandi che gli hai già insegnato o aggiungerne di nuovi. Usare giochi di attivazione mentale, fargli vivere nuove esperienze e stimolare il suo sviluppo fisico ti aiuteranno ad avere un cane felice e sano.

Salute del Mastino Napoletano

Questa razza tende a soffrire delle seguenti malattie:

Inoltre, questi cani hanno bisogno di assistenza durante il parto dato il peso notevole. Di solito la fecondazione avviene tramite inseminazione artificiale e le nascita con parto cesareo. Per prevenire e riconoscere per tempo eventuali problemi di salute sarà fondamentale visitare il veterinario ogni 6 mesi e rispettare il calendario delle vaccinazioni.

Foto di Mastino Napoletano

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Mastino Napoletano

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuta questa razza?

Mastino Napoletano
1 di 9
Mastino Napoletano

Torna su