menu
Condividi

Taglio al polpastrello del cane

 
Di Eduarda Piamore, Specializzata in psicologia, educazione e addestramento canino e felino. 8 luglio 2022
Taglio al polpastrello del cane

Vedi schede di Cani

I polpastrelli o cuscinetti dei cani svolgono funzioni simili alle nostre piante dei piedi, fornendo protezione alle zampe e ammortizzazione al corpo durante il movimento. La pelle di questa regione è più spessa e resistente di quella del corpo, proprio per resistere agli urti e all'erosione dovuta al contatto diretto con il terreno. Tuttavia, i cuscinetti del cane possono anche presentare tagli, lesioni, crepe, cisti e ferite varie.

Il cane si lecca o si morde continuamente le zampe? Questo può essere il sintomo di un ferita al cuscinetto. È importante riconoscere tempestivamente queste lesioni per evitare che si infettino e danneggino la salute del vostro migliore amico. Naturalmente, vi ricordiamo l'importanza di consultare un veterinario se notate un'alterazione delle zampe del vostro amico peloso, al fine di diagnosticare la causa di questo problema e stabilire un trattamento adeguato. In questo articolo di AnimalPedia parleremo delleferite ai cuscinetti del cane, per esempio del comune taglio al polpastrello del cane, delle cause più comuni e di come curarle e prevenirle.

Potrebbe interessarti anche: Come idratare la pelle del cane: 10 consigli

Cause principali delle ferite ai polpastrelli dei cani

Vediamo innanzitutto quali sono le principali cause del taglio al polpastrello del cane, e più in generale delle lesioni ai cuscinetti:

Corpi estranei, vetro e oggetti taglienti

Le lesioni al cuscinetto nei cani derivano solitamente dal contatto con corpi estranei o da condizioni sfavorevoli del terreno. Durante una passeggiata o per una disattenzione in casa, il cane può calpestare un pezzo di vetro o altri detriti taglienti. Inoltre, anche i terreni rocciosi o i semplici sassi appuntiti possono causare tagli ai suoi cuscinetti.

Superfici troppo calde o fredde

Il contatto con superfici eccessivamente calde o fredde può causare ustioni ai cuscinetti dei nostri cani. Pertanto, dobbiamo prestare molta attenzione quando portiamo a spasso i nostri pelosi nelle giornate più soleggiate o quando c'è molta neve o ghiaccio sulla strada. Ricordate che alcune superfici, come il cemento, assorbono il calore e aumentano le temperature grazie all'incidenza diretta dei raggi solari.

Intensa attività fisica

D'altra parte, se il cane si sforza troppo o fa esercizio per molto tempo, questo genera un elevato livello di attrito tra i cuscinetti e il terreno, dando luogo a un processo erosivo. Di conseguenza, sulle zampe possono comparire ferite, tagli e crepe, che possono aggravarsi se il cane continua a fare esercizio fisico intenso.

Stereotipie

Inoltre, i cani che soffrono di disturbo ossessivo compulsivo o che sviluppano alcune stereotipie, come il leccamento e il morso ossessivi, possono farsi del male da soli, provocando ferite alle zampe, alla coda o ad altre aree del corpo.

Taglio al polpastrello del cane - Cause principali delle ferite ai polpastrelli dei cani

Sintomi delle lesioni ai cuscinetti dei cani

Come fare a sapere se il cane ha un taglio o una lesione ai cuscinetti? Il modo più semplice per scoprire se il cane ha una ferita in questa zona è, ovviamente, controllare periodicamente le zampe. È molto importante osservare se la pelle del cuscinetto è screpolata, spaccata, rialzata, arrossata o tagliata.

Esistono anche altri segnali che possono indicare che il cane ha una lesione ai polpastrelli:

  • Il cane si morde o si lecca i cuscinetti.
  • Ha difficoltà a camminare o zoppica.
  • Non appoggia la zampa a terra.
  • Notate un arrossamento o sangue sulle zampe.
Taglio al polpastrello del cane - Sintomi delle lesioni ai cuscinetti dei cani

Cosa fare quando un cane si ferisce al polpastrello

Quando si individua una ferita o si nota che i cuscinetti del cane sono screpolati o induriti, è molto importante rivolgersi al veterinario. Sebbene la maggior parte delle ferite sia causata da incidenti o ustioni, è essenziale escludere cause patologiche, poiché alcune condizioni, come l'ipercheratosi o la pododermatite, possono portare ad alterazioni e ulcere nella pelle dei cuscinetti. Inoltre, se la pelle dei cuscinetti del cane appare come rialzata, presenta ferite profonde o ustioni, l'intervento del veterinario è essenziale per verificare la necessità di punti di sutura o per stabilire un trattamento specifico ed efficace.

Come disinfettare una ferita ai polpastrelli del cane

Se le ferite o i tagli sono superficiali, il veterinario potrà prescrivere una pomata cicatrizzante per i cuscinetti del cane o un gel per le ustioni. Ecco una guida passo passo per pulire e disinfettare le ferite ai cuscinetti del cane a casa, per curare le lesioni superficiali alla zampa del cane:

  1. Lavare la ferita solo con abbondante acqua tiepida e pulita per rimuovere le impurità e osservare il processo di cicatrizzazione.
  2. Al termine del lavaggio, è importante rimuovere i peli che crescono sulla pelle dei cuscinetti. La concentrazione di peli favorisce l'accumulo di umidità e la proliferazione di microrganismi in questa regione, danneggiando la corretta guarigione.
  3. Applicare l'acqua ossigenata e asciugare delicatamente con una garza pulita e asciutta.
  4. È possibile utilizzare iodio diluito o clorexidina digluconato veterinaria (disponibile in versione gel o spray).
  5. Applicare una pomata cicatrizzante o un gel per ustioni (se prescritto dal veterinario).
  6. In generale, è ideale lasciare che le ferite si chiudano e cicatrizzino senza coprirle, per far in modo che si asciughino ed evitare l'accumulo di umidità nella regione, che facilita la proliferazione dei microrganismi. Tuttavia, poiché i cuscinetti sono costantemente a contatto con il suolo e con varie impurità, è meglio usare un bendaggio per proteggere la regione e cambiarlo 1-2 volte al giorno. Ricordare di utilizzare garze sterili e nastro adesivo ipoallergenico.
  7. Se dovete uscire e non potete tenere d'occhio il cane, è consigliabile mettergli un collare elisabettiano per evitare che rimuova la fasciatura, lecchi o morda le ferite, ostacolando così il processo di guarigione.

Tempi di guarigione della ferita al cuscinetto del cane

Non possiamo indicare un periodo di tempo specifico di guarigione dei tagli o lesioni ai cuscinetti dei cani, poiché il processo di guarigione dipende dal tipo di ferita, dalla sua profondità e dalle cure prestate all'animale. Le lesioni del cuscinetto del cane possono richiedere da una o due settimane a mesi per guarire. Se il cuscinetto del cane è aperto, ci vorrà più tempo per guarire rispetto a quando è solo leggermente screpolato o lesionato.

Per accelerare la guarigione, oltre al trattamento prescritto dal veterinario e previa approvazione di quest'ultimo, è possibile utilizzare i seguenti rimedi naturali per curare i cuscinetti del cane.

Rimedi naturali per curare le lesioni ai polpastrelli dei cani

Per complementare il trattamento veterinario, e a condizione che lo specialista lo approvi, possiamo applicare uno o più rimedi naturali per curare i cuscinetti dei cani. Vediamo quali sono:

Olio di cocco e vitamina E

L'olio di cocco offre numerosi benefici per la salute dei nostri cani. Ha proprietà lenitive, antinfiammatorie, antibatteriche, idratanti e rigeneranti. Per esaltare queste proprietà, mescoliamo 50 ml di olio di cocco con 1 capsula di vitamina E per ottenere un ottimo rimedio fai da te per curare le ustioni nei cani. Dopo aver mescolato bene, potete applicare uno strato sottile della soluzione sulla ferita del cane e fasciarla.

Aloe Vera

L'aloe vera è uno dei migliori rimedi naturali per curare le ferite nei cani grazie alle sue proprietà antisettiche, cicatrizzanti, analgesiche, idratanti e rigeneranti. Ancora una volta, sottolineiamo l'importanza di consultare il veterinario prima di applicare qualsiasi prodotto sulla pelle del cane. Se il veterinario ritiene opportuno utilizzare soluzioni casalinghe, potrete estrarre la polpa di una foglia di aloe vera e applicarla sui cuscinetti del cane per curare le screpolature e le lesioni, oltre che per prevenirle. Ricordate di pulire accuratamente la ferita prima di applicare l'aloe vera e di fasciarla con garze pulite e nastro adesivo ipoallergenico.

Miele

Oltre a essere un alimento delizioso e nutriente, il miele ha proprietà lenitive, antibatteriche, antisettiche e cicatrizzanti, poiché stimola la rigenerazione dell'epitelio e del tessuto granulare. Potete sfruttare queste proprietà per curare ulcere, bruciature e ferite sui cuscinetti dei cani, senza dimenticare di consultare preventivamente il veterinario. Se il veterinario ritiene opportuno utilizzare il miele come agente curativo, potrete applicare un sottile strato di miele puro sulla lesione, dopo averla adeguatamente pulita, e fare un bendaggio per proteggere la zona. Ricordate di utilizzare miele puro di buona qualità e non "alimenti a base di miele".

Olio di lavanda

L'olio di lavanda stimola la rigenerazione della pelle e ha proprietà antibatteriche, che lo rendono un ottimo rimedio naturale per curare le ferite ai cuscinetti del cane causate da ustioni. Potete preparare il vostro olio di lavanda fatto in casa con i fiori di lavanda essiccati. La preparazione è molto semplice: scaldare 1 tazza di olio di oliva, di cocco o di mandorle, senza farlo bollire. Aggiungete poi ½ tazza di fiori di lavanda essiccati e lasciate macerare per 5 o 6 ore. Quindi, filtrare il preparato e applicare qualche goccia di olio di lavanda fatto in casa sulla ferita del cane. Ricordate di fasciare bene la zona di guarigione per evitare che il cane si morda la zampa o ingerisca l'olio.

Pasta di zucchero

Lo zucchero è un'opzione pratica ed economica per favorire la guarigione delle ferite nei cani. Le sue proprietà aiutano ad asciugare le lesioni e ad assorbire l'umidità in eccesso nella regione interessata, a ridurre l'edema, ad agire come battericida e a promuovere la rigenerazione cellulare. Oggi è possibile trovare pasta di zucchero industrializzata, ma è meglio prepararla in casa, senza additivi e conservanti. Per prepararla, scaldare 100 ml di acqua pulita e togliere dal fuoco quando inizia a bollire. Aggiungere immediatamente 250 g di zucchero e mescolare fino al completo scioglimento nell'acqua calda. Attendere che la pasta si raffreddi prima di applicarla sulle ferite per evitare ustioni. Quindi coprire la ferita con un sottile strato di pasta di zucchero e bendare.

Taglio al polpastrello del cane - Rimedi naturali per curare le lesioni ai polpastrelli dei cani

Come prevenire le ferite ai cuscinetti dei cani

Oltre a sapere come trattare i cuscinetti del cane, è altrettanto importante capire l'importanza di prevenire i danni a questa regione. A tal fine, la prima cosa da fare è evitare di portare a spasso il cane in luoghi con detriti, rifiuti o altro. Si consiglia inoltre di evitare i terreni rocciosi, i terreni molto duri o con molte pietre.

Un'altra precauzione essenziale quando si porta il cane a passeggio è quella di osservare le condizioni meteorologiche ed evitare di uscire nelle ore più calde o più fredde della giornata. Se è estate e le temperature sono elevate, dobbiamo cercare di uscire nelle ore meno soleggiate: prima delle 9 e dalle 16 in poi. Al contrario, in inverno, nelle prime ore del mattino e di notte le temperature sono solitamente molto basse. Inoltre, si può provare a utilizzare degli stivali speciali per cani per proteggere i cuscinetti dal freddo e dai detriti presenti sul terreno.

Per rafforzare i cuscinetti del cane ed evitare tagli, è possibile consultare il veterinario per l'uso di creme specifiche che formano uno strato protettivo sui cuscinetti e riducono l'impatto dello sfregamento contro il terreno.

 

Se desideri leggere altri articoli simili a Taglio al polpastrello del cane, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cura della pelle.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Taglio al polpastrello del cane
1 di 4
Taglio al polpastrello del cane

Torna su