Condividi

Come curare le ferite del cane con rimedi naturali

 
Di Zahra Ben Khallouq, Traduttrice di AnimalPedia. Aggiornato: 18 giugno 2018
Come curare le ferite del cane con rimedi naturali

Vedi schede di Cani

Quando ci troviamo di fronte a un cane con una ferita profonda, aperta o infetta, la prima cosa che dobbiamo fare è portarlo dal veterinario. Nel caso in cui non fosse disponibile, dovremmo fare affidamento a dei rimedi casalinghi come tecnica di primo soccorso per aiutare il cane. Studi dimostrano che i rimedi naturali come lo zucchero o il miele favoriscono molto la cicatrizzazione delle ferite del cane. Infatti, ultimamente, sempre più specialisti del settore di medicina veterinaria utilizzano questi rimedi e li consigliano ai loro pazienti per curare le lesioni cutanee del cane. In questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo come curare le ferite del cane con rimedi naturali, i passi iniziali che dovrai seguire e tutto ciò che dovrai sapere al riguardo.

Potrebbe interessarti anche: Rimedi naturali per la congiuntivite nel cane

Riconoscere il tipo di ferita del cane

Prima di iniziare a parlare dei rimedi naturali da utilizzare per aiutare a cicatrizzare le ferite del cane, è necessario seguire una serie di passi che ci potranno assicurare una buona guarigione. La prima cosa da fare è cercare di identificare il tipo di ferita. Di seguito ti proponiamo quelle più comuni tra i cani:

  • Tagli.
  • Unghie danneggiate, per esempio se si morde le zampe.
  • Morsi da parte di altri cani.
  • Graffi da parte dei gatti.
  • Ustioni.

Quando la gravità delle ferite è lieve o moderata, possiamo sempre utilizzare i rimedi naturali e casalinghi come tecnica di primo soccorso. Se il tuo cane ha una ferita sulla pelle, molto infetta o profonda sarà necessario l'intervento del veterinario. Una volta che è stata curata dallo specialista, potrai accompagnare l'utilizzo del medicinale prescritto con i rimedi naturali.

Una volta riconosciuto il tipo di ferita, come aiuto il mio animale prima della visita veterinaria?

  1. Pulisci perfettamente la ferita con acqua tiepida o soluzione fisiologica. Se riscontri qualche tipo di elemento o sostanze estranee, come la terra o il vetro, rimuovili facendo molta attenzione e utilizzando delle pinze.
  2. Disinfettare con acqua ossigenata, non utilizzare mai l'alcool. Quando vogliamo rimuovere la presenza di oggetti piccoli dalla ferita del cane, possiamo inumidire una garza con acqua ossigenata e passarla leggermente sulla ferita.
  3. È necessario che la ferita rimanga esposta un po' all'aria ma nel frattempo non perdere d'occhio il tuo cane per evitare che possa leccare o sfregare la ferita.
  4. Coprire la ferita con una garza cercando di non esercitare troppa pressione.
  5. Portare il cane dal veterinario se la ferita del cane è molto grave.

Come abbiamo detto precedentemente, in caso di ferite più superficiali, insieme ai rimedi di primo soccorso possiamo affiancare dei rimedi casalinghi che permetteranno di accelerare il processo di cicatrizzazione. Anche in caso di ferite più gravi possiamo utilizzare questi rimedi ma si dovrà portare il cane dal veterinario per un controllo più accurato.

Come curare le ferite del cane con rimedi naturali - Riconoscere il tipo di ferita del cane

Lo zucchero aiuta a curare le ferite dei cani

Cominciamo a vedere come possiamo curare le ferite con rimedi naturali. Lo zucchero è uno di quei prodotti naturali più utilizzati per riparare le lesioni sia negli umani che negli animali e questo grazie alle sue molteplici proprietà curative. In base ad alcuni studi pubblicati da esperti di medicina veterinaria, tra gli effetti più evidenti dello zucchero troviamo che:

  • Favorisce l'espulsione del tessuto morto e allo stesso modo rafforza la rigenerazione cellulare e la creazione del tessuto di granulazione (un tipo di tessuto connettivo fibroso che ha la funzione di coprire le ferite).
  • Aiuta ad asciugare le ferite assorbendo l'eccesso di umidità. Proprio per questo motivo molti specialisti hanno cominciato ad utilizzarlo per combattere le ulcere e ferite simili.
  • Diminuisce l'entità degli edemi o blocca la loro apparizione grazie alla funzione che è stata spiegata precedentemente.
  • Agisce come un potente battericida combattendo la riproduzione delle ferite. Oltre ad avere proprietà antibatteriche, lo zucchero è antisettico, ovvero previene lo sviluppo di infezioni o le cura rafforzando l'eliminazione dei microrganismi che ne sono la causa.

Con tutto ciò che è stato detto, possiamo constatare che lo zucchero aiuta a cicatrizzare le ferite del cane, combatte infezioni e diminuisce l'infiammazione della zona. Risulta così efficace che può essere utilizzato per curare lesioni più gravi o più profonde (come nel caso di ulcere) ma il veterinario deve dare la sua approvazione per l'utilizzo di rimedi naturali. Quindi lo zucchero agisce sulle ferite aperte, ferite profonde e ferite più superficiali. Ma come lo si applica? A breve ti daremo maggiori informazioni su come curare le ferite del cane con rimedi naturali considerando i metodi più utilizzati.

Metti lo zucchero direttamente sulla ferita del cane

Se la ferita del cane è superficiale, poco profonda o lieve, come tecnica di primo soccorso potrai mettere direttamente lo zucchero granulato o in polvere. Segui i seguenti passi per applicarlo direttamente sulla ferita del tuo cane:

  1. Disinfettare la ferita.
  2. Coprire interamente la ferita con lo zucchero.
  3. Una volta applicato lo strato di zucchero, coprire la ferita con una garza o una benda cercando di non rimuovere lo zucchero. Ricorda di esercitare un piccola pressione per assicurarti che il rimedio casalingo faccia effetto.
  4. Lasciamo il rimedio per qualche ora senza superare le 12 ore.
  5. Per cambiare la garza, puliamo la ferita, la disinfettiamo e ripetiamo i passi precedenti.

Invece in casi di ferite gravi, ci si dovrà recare dal veterinario. E se non possiamo andarci, potremo applicare qualsiasi rimedio casalingo o naturale per cicatrizzare le ferite del cane, disinfettare la lesione e quando possibile, recarsi da uno specialista.

Prepara l'impacco di zucchero

Anche se oggi facilmente si può reperire in vari negozi una crema cicatrizzante, la scelta di optare per una fatta in casa è sicuramente migliore, per la mancanza di prodotti chimici e perché si tratta di un prodotto completamente naturale. L'impacco di zucchero è adatto per tutti i tipi di ferite dei cani, anche se è importante ricordare che in casi di ferite gravi bisogna sempre rivolgersi al veterinario. Ecco i passi da seguire per realizzare il tuo impacco di zucchero:

  1. Riscaldare 100 ml di acqua.
  2. Quando l'acqua comincia a bollire, spegnere il fuoco.
  3. Aggiungere 250 grammi di zucchero e mescolare per far sciogliere.
  4. Lasciamo raffreddare e applichiamo sulla ferita dopo averla pulita e disinfettata.
  5. Bendiamo la ferita con il rimedio e cambiamo la benda ogni 10-12 ore.

Se avanza un po' di impacco di zucchero, possiamo metterlo in un vasetto con chiusura ermetica. Non si dovrà conservare questa crema per più di un giorno e in caso ti consigliamo di prepararla di nuovo ogni volta che dovrai utilizzarla.

E se la ferita del cane è infetta?

In base al tipo e alla gravità dell'infezione, potremo utilizzare anche lo zucchero per curare le ferite grazie alle proprietà di cui abbiamo fatto riferimento prima. Ma se c'è tessuto necrotico (morto) si dovrà procedere con la sua asportazione. Questo potrà avvenire manualmente, prendendo in considerazione che per l'animale sarà molto doloroso, e consigliamo esplicitamente di affidarsi ad uno specialista. Se invece non c'è tessuto necrotico, la prima cosa da fare è pulire la ferita e disinfettarla. In seguito, applichiamo uno dei due rimedi precedentemente forniti, benderemo la ferita e lasceremo agire per qualche ora. Cambieremo la benda e lo zucchero seguendo le istruzioni dello specialista, visto che potranno cambiare in base al tipo di lesione.

Come curare le ferite del cane con rimedi naturali - Lo zucchero aiuta a curare le ferite dei cani

Miele per curare le ferite del cane

Per sapere come curare le ferite del cane con rimedi naturali, continua la lettura dell'articolo per scoprire i prodotti naturali che potrai utilizzare. Come nel caso dello zucchero, anche il miele è un potente cicatrizzante naturale utilizzato da secoli come rimedio naturale. Grazie alle sue proprietà antibatteriche, calmanti e antisettiche e alla capacità di stimolare la rigenerazione del tessuto di granulazione ed epiteliale, favorisce la guarigione e accelera il suo processo senza bisogno di utilizzare creme commerciali. Ma la visita dal veterinario sarà sempre necessaria per poter capire se l'utilizzo di medicinali sia necessario o meno per diminuire il dolore, per esempio, e mantenere la salute dell'animale sotto controllo.

Il miele si può utilizzare per cicatrizzare le ferite dei cani di tipo più o meno lieve, infette, ustioni, ulcere e lesioni più profonde ma l'importante è che non siano grandi. In presenza di tessuto necrotico, sarà necessario recarsi da uno specialista affinché possa procedere con la rimozione e possa fornire consigli per l'applicazione del miele sulla ferita. Per utilizzare il miele come cicatrizzante, segui i seguenti passi:

  1. Pulisci e disinfetta bene la ferita.
  2. Applica uno strato di miele. È importante utilizzare un miele di qualità per ottenere degli ottimi risultati. In questo senso, anche se troverai diversi tipi di miele in commercio, alcuni studi hanno dimostrato che il miele di manuka è uno tra i più consigliati grazie alle proprietà antimicrobiche.
  3. Copri la lesione con una garza o una benda facendo un po' di pressione affinché il rimedio faccia effetto: è molto importante per evitare che il cane si gratti la ferita.
  4. Lascia agire per la durata di tempo stabilita con il veterinario.
  5. Realizza il cambio della benda, rimuovendola delicatamente e permettendo alla ferita di rimanere esposta all'aria. Ripeti tutti i passi precedenti quando necessario.

In base al tipo di ferita, la benda sarà cambiata una volta al giorno o dopo qualche ora. Il miele farà effetto in pochi giorni o in qualche settimana in base alla gravità della ferita.

Aloe vera per cicatrizzare le ferite del cane

L'aloe vera è una tra le piante più utilizzate dalla medicina per creare farmaci e rimedi naturali per scopi terapeutici. Grazie alle sue molteplici proprietà, il suo utilizzo oggigiorno è molto diffuso in tutto il mondo, e anche per gli animali si sta trasformando in uno dei rimedi migliori per cicatrizzare le ferite del cane. La sua capacità cicatrizzante deriva dalla presenza di un ingrediente, l'acemannano, un glicosamminoglicano con potenti proprietà antinfiammatorie, calmanti e stimolanti che aiutano la proliferazione cellulare. Quest'ultimo aspetto favorisce la rigenerazione del tessuto danneggiato e accelera il processo di cicatrizzazione della ferita.

Per applicare questo rimedio naturale, semplicemente dovrai seguire i seguenti passi:

  • Taglia una foglia della pianta, prendendo in considerazione che quelle più vicine alla terra sono le più vecchie e di conseguenza quelle che sono più ricche di proprietà.
  • Esegui un taglio longitudinale per aprire la foglia e poter estrarre la polpa.
  • Se la polpa è molto densa, mescolala con un poco di acqua.
  • Pulisci e disinfetta la ferita.
  • Applica il gel di aloe vera e copri per intero la ferita.
  • Metti una garza pulita e una benda affinché l'unguento possa fare effetto.
  • Cambia la benda seguendo le indicazioni dello specialista e lascia la ferita respirare, prima di ripetere nuovamente tutti i passi.

Oltre ad aiutare a cicatrizzare la ferita, l'aloe vera calma la sensazione di prurito e allevia il dolore ma aiuta anche a bloccare l'insorgere di una possibile infezione. Inoltre, questa pianta possiede anche proprietà antifungine e quindi risulterà perfetta per curare le ferite causate da funghi.

Crema alla calendula per cicatrizzare le ferite del cane

Le sorprese non finiscono qui! A breve scoprirai come curare le ferite del cane con rimedi naturali utilizzando dei fiori. La calendula è un'altra pianta molto conosciuta della medicina alternativa, utilizzata soprattutto per curare le ferite e tutti i tipi di lesioni cutanee grazie alle sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie, antibatteriche, calmante, analgesica e cicatrizzante. Per utilizzare questa pianta e curare le vescicole dei cani, le ferite aperte o altre lesioni, dovrai realizzare prima l'olio di calendula. Eccoti i passi da seguire:

  1. Raccogli un po' di fiori di calendula e puliscili bene.
  2. Mettili in un vasetto sterilizzato e coprili con olio di oliva extra vergine.
  3. Chiudi il vasetto e lascia ad ammorbidire l'olio in un luogo libero da umidità e oscuro per 40 giorni.
  4. Quando è trascorso il tempo necessario, scola l'olio.

Probabilmente non avrai 40 giorni da aspettare per poter curare le ferite del tuo cane e quindi in questo caso aggiungi l'olio già preparato ma verificando di ottenere un olio naturale. Una volta pronto, prepariamo una crema semplice che utilizzeremo per coprire la ferita, idratarla e stimolare la rigenerazione del tessuto. Segui questi semplici passi per realizzare la crema cicatrizzante per il cane:

  1. Riscalda l'olio di calendula a bagno maria.
  2. Aggiungi 5 grammi di cera e mescola fino a quando si sia sciolto il composto.
  3. Metti la soluzione in un vasetto dotato di chiusura ermetica.
  4. Lascia raffreddare prima di chiudere il vasetto.

Adesso che abbiamo la crema di calendula pronta, l'applicazione di uno strato di crema risulterà abbastanza facile come quando si pulisce e si disinfetta la ferita. Poi copri la ferita e metti una benda. I cambi delle bende si realizzano seguendo le istruzioni del veterinario e ricordati di non lasciare il rimedio per più di 12 ore, a meno che lo specialista non ti abbia detto il contrario. Conservare la crema in un luogo libero da umidità per un periodo massimo di una settimana.

Come curare le ferite del cane con rimedi naturali - Crema alla calendula per cicatrizzare le ferite del cane

Quando portare il cane dal veterinario

Finora abbiamo spiegato come curare le ferite del cane con rimedi naturali ma proprio come abbiamo detto all'inizio dell'articolo, si dovrà portare il cane dal veterinario quando le ferite del cane sono molto profonde, infette o con una grande quantità di tessuto morto, come in caso di ustioni di terzo o quarto grado. In questo caso, sarà necessario asportare il tessuto non vivo e solo uno specialista se ne potrà occupare. Se lo facciamo noi, rischiamo di peggiorare la ferita e mettere ancora più a rischio la vita dell'animale.

Se sappiamo che dobbiamo recarci dallo specialista ma non ci può ricevere, solo e unicamente in questo caso si potrà applicare uno dei rimedi che sono stati spiegati precedentemente come tecnica di primo soccorso fino a quando non si potrà andare in clinica.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare le ferite del cane con rimedi naturali, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Rimedi casalinghi.

Bibliografia
  • SWAIM, Steven; BOHLING, Mark. 2008. Avances en el tratamiento de las heridas en pequeños animales.
  • XIV Congreso Nacional de AVEACA - XI Congreso FIAVAC. 2014. Asociación de Veterinarios Especializados en Animales de Compañía de Argentina. Disponibile al link: http://www.aveaca.org.ar/wp-content/uploads/2016/04/CN_2014-Proceeding_MEMORIAS.pdf.

Scrivi un commento su Come curare le ferite del cane con rimedi naturali

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare le ferite del cane con rimedi naturali
1 di 4
Come curare le ferite del cane con rimedi naturali

Torna su