Condividi

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini

Di Lorena Bonioni, Traduttrice e copywriter junior di AnimalPedia. Aggiornato: 4 dicembre 2018
7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini

La parola dinosauro viene dal latino e si traduce con "lucertola terribile" o "lucertola terribilmente grande". Tuttavia, la scienza ha dimostrato che non tutti questi rettili giganti erano effettivamente così grandi e che erano lontani parenti delle lucertole che conosciamo oggi, per cui tale discendenza non è così diretta. Ciò che è indiscutibile è che si trattava di animali davvero incredibili, tutt'oggi studiati per conoscerne meglio il comportamento, le abitudini alimentari e lo stile di vita.

Dato che spesso i bambini si trovano a fare una ricerca sui dinosauri e dato che gli appassionati di questi giganti che popolarono il nostro pianeta sono molti, in questo articolo di AnimalPedia vogliamo parlare dei dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini dei protagonisti di Jurassic Park e Jurassic World.

Elenco dei dinosauri carnivori

I dinosauri carnivori, appartenenti al gruppo dei teropodi, ovvero i più grandi predatori del pianeta. Caratterizzati da denti affilati, occhi penetranti e artigli temibili, alcuni cacciavano da soli mentre altri lo facevano a frotte. Allo stesso modo, all'interno del grande gruppo di dinosauri carnivori, c'era una scala naturale che classificava i predatori più feroci in cima, che potevano nutrirsi anche da altri carnivori più piccoli, e lasciava le posizioni inferiori per i carnivori che si cibavano di altri piccoli dinosauri (principalmente dinosauri erbivori), insetti o pesci.

Sebbene esistano molti tipi di dinosauri, elenchiamo i principali nomi di dinosauri carnivori:

  1. Tirannosauro Rex
  2. Gigantosauro
  3. Velociraptor
  4. Allosaurus
  5. Compsognathus
  6. Gallimimus
  7. Albertosaurus
  8. Dilofosauro
  9. Gigantosauro
  10. Spinosaurus
  11. Torvosauro
  12. Tarbosauro
  13. Carcharodontosaurus

In questo articolo approfondiremo i primi sette tipi. Ne conosci altri? Scriviceli nei commenti e li aggiungeremo alla lista!

Caratteristiche dei dinosauri carnivori

Prima di tutto, va notato che non tutti i dinosauri carnivori erano enormi e temibili, dal momento che l'archeologia ha dimostrato che c'erano anche piccoli predatori. Certo, avevano tutti qualcosa in comune: erano agili e molto veloci. Anche i più grandi predatori del mondo in quel momento erano dinosauri molto veloci, capaci di raggiungere la loro preda e di sopraffarli in pochi secondi. Inoltre, i dinosauri carnivori avevano potenti mascelle dotate di denti aguzzi, curvi e allineati, che permettevano loro di ridurre a brandelli la preda senza problemi, come se la bocca fosse una sega.

Per quanto riguarda le caratteristiche dei dinosauri carnivori riferendosi al loro aspetto fisico, erano tutti bipedi, cioè camminavano su due zampe posteriori forti e muscolose, e avevano zampe anteriori molto più piccole con artigli incredibili. La vita era molto più sviluppata delle spalle per essere agili e veloci nel correre, e la lunga coda era studiata per mantenere un perfetto equilibrio.

In generale, e come con i predatori di oggi, i dinosauri carnivori hanno sviluppato la posizione frontale degli occhi, anziché laterale, per avere una visione diretta sulle loro vittime, calcolare meglio la distanza e attaccare con maggiore precisione.

Perché i dinosauri carnivori erano bipedi?

Questa domanda, che a prima vista potrebbe sembrare sciocca, in realtà ha una risposta molto interessante. In teoria le quattro zampe apportano dei vantaggi notevoli, come la maggiore velocità su brevi distanze e maggiore stabilità, e infatti oggi la maggior parte degli animali carnivori è quadrupede.

Allora perché i dinosauri carnivori erano bipedi? Perché in questo modo guadagnavano in resistenza e potevano coprire distanze più lunghe dei rettili odierni. Inoltre le due forti zampe posteriori permettevano loro di compiere scatti improvvisi e afferrare le prede con le zampe superiori.

Ovviamente non c'è da dimenticare che l'equilibrio che perdevano nel muoversi su due zampe veniva compensato dalla grossa coda che aiutava molto anche nei cambi di direzione repentini durante gli inseguimenti.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - Perché i dinosauri carnivori erano bipedi?

Che cosa mangiavano i dinosauri carnivori?

Come gli animali carnivori di oggi, i dinosauri appartenenti al gruppo dei teropodi si nutrivano di:

  • altri dinosauri
  • piccoli animali
  • pesci
  • insetti

Alcuni dinosauri carnivori erano grandi predatori terrestri che si nutrivano solo di ciò che cacciavano, altri erano pescatori, dal momento che mangiavano solo animali acquatici, altri ancora erano spazzini e altri praticanti il ​​cannibalismo. Quindi, non tutti i carnivori cacciavano lo stesso cibo o lo facevano allo stesso modo. Sappiamo tutto ciò grazie allo studio delle feci fossilizzate di questi grandi rettili.

Mesozoico o Età dei dinosauri

L'età dei dinosauri è durata oltre 170 milioni di anni e copre la maggior parte del Mesozoico, noto anche come Secondario. Durante il Mesozoico, la Terra ha subito una serie di cambiamenti, che vanno dalla posizione dei continenti fino alla comparsa e all'estinzione di alcune specie. Questa era geologica è divisa in tre periodi principali:

Triassico (251-201 Ma)

Il Triassico iniziò 251 milioni di anni fa e finì 201 milioni di anni fa, quindi fu un periodo che durò circa 50 milioni di anni. Fu in questo primo periodo del Mesozoico che nacquero i dinosauri e fu diviso in tre epoche o serie: Triassico inferiore, medio e superiore, che sono suddivisi a loro volta in sette età o piani stratigrafici. I piani sono le unità cronostrategiche utilizzate per rappresentare uno specifico tempo geologico; La sua durata è di alcuni milioni di anni.

Giurassico (201-145 Ma)

Il giurassico consiste di tre fasi: Giurassico inferiore, medio e superiore. A loro volta, l'inferiore è suddiviso in tre parti, il medio e il superiore in quattro ciascuno. È caratterizzato dalla nascita dei primi uccelli e lucertole, oltre a sperimentare la diversificazione di molti dinosauri.

Cretaceo (145-66 Ma)

Il Cretaceo corrisponde al periodo che vide la scomparsa dei dinosauri. Segna la fine dell'Era Mesozoica e dà origine al Cenozoico. Durò quasi 80 milioni di anni e fu diviso in due parti, superiore e inferiore, la prima con un totale di sei suddivisioni e la seconda di cinque. Anche se ci sono stati molti cambiamenti che si sono verificati in questo periodo, il fatto che più lo caratterizza è la caduta del meteorite che ha causato l'estinzione di massa dei dinosauri.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - Mesozoico o Età dei dinosauri

1. Tirannosauro (Tyrannosaurus rex)

Il più famoso dei dinosauri viveva all'ultima era del Cretaceo, circa 66 milioni di anni fa, in quello che oggi è il Nord America. Sopravvisse ben 2 milioni di anni. Etimologicamente il suo nome significa "tiranno re lucertola", dal momento che deriva dal greco "tyranno" che si traduce come "despota", e "sauro" che significa "simile a una lucertola". "Rex", d'altra parte, viene dal latino e significa "re".

Tirannosauro: caratteristiche

Il Tirannosauro era uno dei più grandi e voraci dinosauri terrestri esistenti, con una lunghezza approssimativa di 12-13 metri per 4 metri di altezza e un peso medio di 7 tonnellate. Oltre alle sue enormi dimensioni, è caratterizzato da una testa molto più grande rispetto al resto dei dinosauri carnivori. Per questo motivo, e per mantenere l'equilibrio in tutto il corpo, le sue zampe anteriori sono molto più corte del solito, la coda molto lunga e i fianchi prominenti.

Il Tirannosauro aveva le piume?

Nonostante l'aspetto un po' falso restituito dai film di dinosauri, è stato scoperto che il Tirannosauro aveva una parte del corpo ricoperta di piume.

Dove viveva il Tirannosauro?

Un buon quantità di fossili di Tirannosauro è stata ritrovata in ambienti umidi e semitropicali, in particolare vicino a fiumi e zone paludose, oppure in valli fluviali dell'America del Nord o in Asia.

Come cacciava il Tirannosauro?

Due teorie differiscono su come il T-Rex cacciava. La prima supporta la visione di Spielberg nel suo film Jurassic Park, che dimostra che era un grande predatore, situato in cima alla catena alimentare e che non lasciava mai passare l'opportunità di cacciare nuove prede, con una chiara preferenza per i grandi dinosauri erbivori. La seconda teoria invece sostiene che il Tirannosauro era, soprattutto, un animale spazzino.

Cacciava in gruppo e a volte si nutriva di carogne, poiché erano veloci ma non quanto altri dinosauri o animali a causa del loro volume, per questo si suppone che preferissero sfruttare il lavoro di altri e nutrirsi semplicemente di resti di cadaveri. Per questo possiamo considerarli in parte animali saprofagi. Sembra addirittura che questa fosse la sua principale fonte di alimentazione e non la caccia. Questa tesi darebbe un senso anche al fatto del naso molto sviluppato.

Curiosità sul Tirannosauro

Gli studi condotti finora stimano che ilTirannosauro vivesse un massimo di 28-30 anni. Grazie ai fossili ritrovati, è stato determinato che i giovani esemplari, con circa 14 anni di età, non pesavano più di 1800 kg, e che da qui la loro dimensione cominciava ad aumentare considerevolmente fino a 18 anni, età in cui pare raggiungesse il suo volume massimo.

Le braccia corte e magre del T-Rex sono sempre state oggetto di scherno essendo ridicolmente piccole rispetto al resto del corpo, infatti misuravano solo un metro. Secondo la sua anatomia, tutto sembra indicare che si sono sviluppate in questo modo per bilanciare il peso della testa ed essere utili per catturare le prede.

È stato dimostrato che, nonostante la credenza popolare, il Tirannosauro era uno dei dinosauri più intelligenti.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - 1. Tirannosauro (Tyrannosaurus rex)

2. Gigantosauro

Qual era il dinosauro carnivoro più grande del mondo? Diciamo che tra il Gigantosauro e il Tirannosauro c'è una bella concorrenza. Anche il Gigantosauro misurava tra i 12 e i 13 metri di lunghezza, pesava tra le 14 e le 15 tonnellate ed era alto più di 4 m. In realtà sul peso gli studiosi più conservatori pensano che sia più probabile pesasse tra le 6 e le 8 tonnellate. Il ritrovamento di uno scheletro di Gigantosauro fu la molla di un dibattito molto acceso sulle effettive dimensioni che i dinosauri teropodi potevano raggiungere.

La parola Gigantosauro significa "lucertola gigante del sud" e l'unica specie conosciuta è il Giganotosaurus carolinii che fu scoperto solo negli anni '90. Questa specie visse nel Cretaceo tra i 99 e i 97 milioni di anni fa. Con moltissima probabilità era all'inizio della catena alimentare e un incredibile predatore.

Aveva un olfatto eccezionale e delle mandibole forti e dotate di denti seghettati e ricurvi, perfetti per lacerare la carne delle sue prede. I denti potevano arrivare a misurare 30 cm. Una caratteristica peculiare di questo dinosauro carnivoro è la sua capacità di termoregolazione: era in grado di regolare la temperatura corporea interna indipendentemente dalle condizioni atmosferiche. Per fare ciò utilizzava molta energia e aveva quindi bisogno di alimentarsi spesso.

il Gigantosauro è famoso anche per le dimensioni del cranio dato che misurava ben 2 metri! Anche se in realtà si è scoperto che il cervello era un po' più piccolo di quello del T-Rex.

Alimentazione del Gigantosauro

I Gigantosauri erano animali carnivori che essendo all'inizio della catena alimentare non avevano un tipo di preda preferito, ma si alimentavano di tutto ciò che di animale potevano incontrare nel loro habitat. Per dimensioni, caratteristiche fisiche e velocità (raggiungevano i 50 km/h) non avevano che l'imbarazzo della scelta.

Foto da Wikipedia.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - 2. Gigantosauro

3. Velociraptor

Etimologicamente, il nome latino "velociraptor" significa "ladro veloce", e grazie ai fossili ritrovati è stato determinato che era uno dei dinosauri carnivori più potenti ed efficaci della storia. Con più di 50 denti affilati e seghettati, la sua mascella era una delle più potenti del Cretaceo, dal momento che il Velociraptor visse durante la fine di questo periodo in quella zona che oggi conosciamo come l'Asia.

Velociraptor: dimensioni

Nonostante ciò che il famoso film di Jurassic World ci mostra, il Velociraptor era un dinosauro piuttosto piccolo, con una lunghezza massima di 2 metri per un peso di 15 kg.

Velociraptor: caratteristiche

Una delle principali caratteristiche è la forma del suo cranio: allungato, stretto e appiattito, così come i caratteristici tre potenti artigli presenti ad ogni estremità. La sua morfologia, in generale, era molto simile a quella degli attuali uccelli.

Un'altra caratteristica che non appare nei film sui dinosauri è che il Velociraptor aveva piume lungo tutto il corpo, dal momento che sono stati trovati resti fossili che lo dimostrano. Si pensa che lo sviluppo delle piume fosse un meccanismo del corpo per regolarne la temperatura. Nonostante la sua apparenza simile a un uccello, questo dinosauro non poteva volare, però era in grado di correre sulle sue due zampe posteriori raggiungendo grandi velocità.

Velociraptor: velocità

Gli studi indicano che poteva arrivare a correre fino a 60-64 km/h. Una volta raggiunta la preda, impiegava poco tempo ad abbatterla grazie agli artigli retrattili e ai denti aguzzi. Si cibava principalmente di erbivori ma anche di carcasse rubate ad altri cacciatori. Probabilmente era un animale notturno.

Come cacciava il Velociraptor?

Il Velociraptor aveva un artiglio retrattile che gli permetteva di trattenere e strappare la preda senza possibilità di errore. Quindi, si presume che abbia catturato la preda con gli artigli attorno al collo e sferrato l'attacco mortale con la mascella. Probabilmente cacciava in gruppo e, come per il Tirannosauro, ha guadagnato grazie ai film il titolo di "eccellente predatore", anche se è stato dimostrato che spesso poteva anche nutrirsi di carogne.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - 3. Velociraptor

4. Allosaurus

Il nome Allosaurus è tradotto come "lucertola diversa o strana". Questo dinosauro carnivoro ha abitato il pianeta più di 150 milioni di anni fa in quello che oggi è il Nord America e l'Europa durante la fine del Giurassico. È uno dei periodi della preistoria più studiati e conosciuti a causa del numero di fossili trovati, ecco perché non è sorprendente vederlo presente in molte mostre e nei numerosi film dedicati al tema.

Caratteristiche dell'Allosaurus

Come tutti gli altri dinosauri carnivori, l'Allosauro era un bipede e camminava sulle sue due potenti zampe posteriori. La sua coda era lunga e forte, usata come un pendolo per mantenere l'equilibrio. Come il Velociraptor aveva tre artigli su ogni arto usato per cacciare. La sua mascella era potente e dotata di all'incirca 70 denti affilatissimi.

Si pensa che l'Allosauro potesse misurare in media dagli 8 ai 12 metri di lunghezza, fosse alto circa 4 metri e pesare 2 tonnellate.

Come cacciava l'Allosaurus?

Questo dinosauro carnivoro si nutriva principalmente di dinosauri erbivori, come ad esempio lo Stegosauro. Per quanto riguarda il metodo di caccia, grazie ai fossili trovati, si sono sviluppate diverse teorie: alcune appoggiano l'ipotesi secondo cui l'Allosauro cacciava in gruppo, mentre altre sostengono che fosse un dinosauro che praticava il cannibalismo, cioè si nutriva di esemplari della stessa specie. Alla bisogna, con molta probabilità si nutrivano anche di carogne.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - 4. Allosaurus

5. Compsognathus

Come l'Allosauro, il Compsognathus abitò la Terra durante la fine del Giurassico in quella che oggi è l'Europa. Il suo nome si traduce come "mascella delicata" ed era uno dei più piccoli dinosauri carnivori. Grazie al magnifico stato dei fossili ritrovati, è stato possibile studiare a fondo sia la sua morfologia che la sua alimentazione.

Caratteristiche del Compsognathus

Sebbene ancora oggi non sia nota con certezza la dimensione massima che il Compshognathus potrebbe raggiungere, il più grande dei fossili trovati indica che potrebbe misurare circa 1 m di lunghezza, 40-50 cm di altezza e raggiungere i 3 kg di peso. Questa piccola dimensione ha permesso di raggiungere altissime velocità, superiori a 60 km/h.

Le zampe posteriori del Compshognathus erano lunghe, la coda era anche lunga e usata per mantenere l'equilibrio. Gli arti anteriori erano molto più piccoli, con tre dita e artigli. Per quanto riguarda la testa, era stretta, allungata e appuntita. In proporzione alle sue dimensioni complessive, i denti erano anche piccoli ma nitidi e perfettamente adattati alla dieta. In generale, era un dinosauro affusolato e leggero.

Alimentazione del Compshognathus

La scoperta dei fossili ha indicato che il Compsognathus si nutriva quasi solo di animali più piccoli, come lucertole e insetti. Infatti, uno dei fossili aveva lo scheletro di una lucertola intera nello stomaco, cosa che portò inizialmente gli studiosi a confonderlo con una femmina incinta.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - 5. Compsognathus

6. Gallimimus

Etimologicamente, "gallimimus" significa "che imita un pollo". Questo dinosauro visse durante la fine del periodo Cretaceo in quella che oggi è l'Asia. La traduzione del nome non ci confonde perché effettivamente questo dinasauro carnivoro era simile a uno struzzo, siain termini di dimensioni che di morfologia. Perciò, anche se era uno dei dinosauri più leggeri, era allo stesso tempo molto più grande del Compsognathus.

Caratteristiche del Gallimimus

Il Gallimimus era uno dei dinosauri teropodi appartenenti al genere Ornithomimus, poiché misurava dai 4 ai 6 m di lunghezza e pesava fino a 440 kg. Come abbiamo detto, il suo aspetto era simile a quello dello struzzo attuale, con la testa piccola, il collo molto lungo, gli occhi grandi e situati su ciascun lato del cranio, gli arti posteriori lunghi e forti, le zampe anteriori corte e una lunga coda. La sua bocca aveva forma di becco, come appunto molti volatili.

Grazie alle sue caratteristiche fisiche, si pensa che sia stato un dinosauro molto veloce, in grado di fuggire dai predatori più importanti, anche se non è noto con esattezza la velocità che poteva raggiungere.

Il Gallimimus era erbivoro o carnivoro?

In realtà sembra che il Gallimimus non fosse né carnivoro né erbivoro ma piuttosto un animale onnivoro. Si pensa infatti che si nutrisse sia di piccoli animali che insetti, vermi e uova ma anche completasse la dieta con le migliori piante a disposizione. Gli artigli erano perfetti per scavare nella terra e dissotterrare le uova.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - 6. Gallimimus

7. Albertosaurus

Questo dinosauro ha abitato la Terra durante la fine del periodo Cretaceo nell'attuale Nord America. Il suo nome è tradotto come "lucertola dell'Alberta" ed è conosciuta solo una specie, il Albertosaurus sacrophagus. Perciò ancora non sappiamo di quanti esemplari stiamo parlando, ma il fatto che la maggior parte degli esemplari trovati viveva in Alberta, una provincia canadese, ha dato origine al suo nome.

Caratteristiche dell'Albertosaurus

L'Albertosauro appartiene alla stessa famiglia del Tirannosauro, per questo sono parenti diretti, sebbene il primo fosse molto più piccolo del secondo. Pare sia stato uno dei più grandi predatori nell'area in cui visse, grazie soprattutto alla sua potente mascella con più di 70 denti ricurvi e aguzzi, un numero abbastanza alto rispetto agli altri dinosauri carnivori.

Probabilmente raggiungeva una lunghezza di 10 m e un peso medio di 2 tonnellate. Le sue estremità anteriori erano corte, mentre gli arti posteriori erano lunghi e forti, bilanciati da una lunga coda. Queste caratteristiche permettevano all'Albertosauro di raggiungere una velocità media di 40 km/h, il che non è affatto male se consideriamo le sue dimensioni. Aveva il collo corto e il cranio largo, lungo circa un metro.

Come hai cacciato l'Albertosauro

Grazie alla scoperta di diversi esemplari ritrovati insieme, è stato possibile dedurre che l'Albertosauro era un dinosauro carnivoro che cacciava in gruppi di circa 10-26 individui. È facile quindi capire perché fosse uno dei più grandi predatori del momento: nessuna preda potrebbe sfuggire all'attacco letale di 20 Albertosaurus. Tuttavia questa teoria non è pienamente confermata, dal momento che ci sono altre ipotesi sulla scoperta del gruppo, come ad esempio il fatto che fossero insieme per competere una preda.

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini - 7. Albertosaurus
Immagine: teratophoneus.deviantart.com

Dinosauri carnivori in Jurassic World

Nelle sezioni precedenti abbiamo parlato delle caratteristiche dei dinosauri carnivori in generale e abbiamo approfondito le più popolari ma sono le stesse che appaiono in Jurassic World? La popolarità di questa saga cinematografica ha suscitato una certa curiosità nei confronti di questi grandi rettili.

Ecco i nomi di dinosauri carnivori che si vedono in Jurassic World:

  • Tyranosaurus rex (fine del Cretaceo)
  • Velociraptor (fine del Cretaceo)
  • Suchomimus (metà del Cretaceo)
  • Pteranodon (Cretaceo)
  • Mosasaurus (fine del Cretaceo, non è proprio un dinosauro)
  • Metriacanthosaurus (fine del giurassico)
  • Gallimimus (fine del Cretaceo)
  • Dimorphodon (inizio del Giurassico)
  • Baryonyx (metà del Cretaceo)
  • Apatosauro (fine del giurassico)

Come possiamo vedere, la maggior parte dei dinosauri carnivori di Jurassic World appartenevano al periodo Cretaceo e non al periodo Giurassico, quindi non erano nemmeno coesistiti nella realtà. Questo è uno dei più grandi errori del film.

Se desideri leggere altri articoli simili a 7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • L'evoluzione dei dinosauri. Giugno 2006. Numero: 100. Pubblicato in: Naturaren Ahotsa The Voice of Nature.
  • Guida didattica della mostra Dinosauri carnivori. Consorzio Science Park. Junta de Andalucía.

Scrivi un commento su 7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
2 commenti
Sua valutazione:
Giacomo
Il Tirannosauro è il mio preferito!
Sua valutazione:
Simone
Non avevo proprio idea che i dinosauri carnivori mangiassero spesso le carogne. Un sacco di informazioni interessanti, grazie!!!!

7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini
Immagine: teratophoneus.deviantart.com
1 di 10
7 dinosauri carnivori: nomi, caratteristiche e immagini

Torna su