Condividi

Come capire se un criceto è incinta?

 
Di Lorena Bonioni, Traduttrice e copywriter junior di AnimalPedia. Aggiornato: 28 giugno 2018
Come capire se un criceto è incinta?

Negli ultimi anni i criceti si sono molto diffusi fra gli animali domestici preferiti da bambini e adulti. Tra i molti vantaggi di avere un criceto come animale da compagnia, possiamo riconoscere la facilità con cui si adatta ad ambienti ridotti, come gli appartamenti, e le poche e semplici cure che richiede giornalmente per mantenersi in buona salute. L'importante è che abbia un'alimentazione equilibrata e un ambiente adatto dove possa fare esercizio fisico ed essere stimolato mentalmente.

Se hai optato per avere una bella coppia di criceti, è possibile che la femmina rimanga incinta se non è stata separata dal maschio durante il suo periodo di riproduzione. È fondamentale saper riconoscere la gravidanza del criceto per offrirle le cure necessarie e prepararle il nido prima della nascita dei piccoli. In questo articolo di AnimalPedia ti raccontiamo un po' di più sulla gestazione di questo piccolo roditore e ti insegniamo come capire se un criceto è incinta.

Potrebbe interessarti anche: Come capire se il cane è incinta: sintomi

Quanto dura la gravidanza dei criceti?

Generalmente la gravidanza dei criceti dura tra i 15 e i 16 giorni, ma questo periodo può prolungarsi secondo il tipo di criceto e può anche variare leggermente anche a seconda dell'organismo di ogni femmina. Il Criceto Dorato femmina tende ad avere i piccoli dopo i 16 giorni, mentre un esemplare di Criceto Nano tarda fino a 21 giorni a partorite. Le femmine di razza cinese o russa detto Roborowskij hanno una gravidanza che dura almeno 23 giorni.

Una cosa comune delle gravidanze tra le differenti razze di criceti è che l'addome della femmina si dilata solo negli ultimi 4 o 5 giorni di gestazione. Ciò significa che, se vogliamo riconoscere per tempo la gravidanza del nostro piccolo roditore, non possiamo basarci solamente sulle dimensioni dell'addome ma anche su altri sintomi che spiegheremo in seguito.

Quando e come si accoppiano i criceti?

Prima di capire se un criceto è incinta, chiariamo un momento come funziona l'accoppiamento di questi roditori. Il criceto è un animale molto prolifico in quanto ha un periodo di gestazione breve (dai 16 ai 23 giorni circa) e poiché in media partorisce tra i 5 e 10 cuccioli alla volta. La femmina inizia ad essere fertile già dal primo mese di vita ma l'accoppiamento è meglio non avvenga mai prima dei 3 mesi per evitare problemi dovuti alla scarsità di latte e di esperienza.

L'età fertile degli esemplari femmina dura fino all'anno o anno e mezzo, mentre per il maschio va dal primo mese d'età ai 2-3 anni. È utile sapere anche che la femmina va in calore ogni 4-7 giorni e il calore le dura, in quanto animale notturno, una notte. In natura generalmente l'accoppiamento avviene nei mesi più caldi, da Febbraio fino a Novembre, ma in cattività la riproduzione dei criceti avviene tutto l'anno grazie al riscaldamento degli ambienti domestici.

Come capire se un criceto è incinta: sintomi e cure

Se ti chiedi quali sono i sintomi di gestazione dei criceti, qui ti indichiamo quali sono i passi da seguire per scoprirlo e prenderti cura del tuo criceto incinta:

1. Verifica il peso e l'appetito

L'aumento di appetito e di peso repentino sono possibili sintomi del criceto incinta. Se il tuo esemplare di criceto inizia a chiedere più acqua e cibo del normale, bisogna fare attenzione poiché potrebbe voler dire che è incinta ma anche la presenza di una malattia o di un disequilibrio nel suo organismo. Per questo è molto importante portarla dal veterinario se osservi che si comporta in modo inusuale o acquista peso velocemente.

Se è incinta è essenziale che abbia a disposizione cibo e acqua durante tutto l'arco della giornata: lei si ciberà di quello di cui ha bisogno per sé e per formare i piccoli, oltre che mettere da parte il mangiare per il momento del parto. La sua dieta deve essere altamente energetica, perciò dovrai incrementare il livello giornaliero di proteine e grassi assunti attraverso l'alimentazione. Proteine (tuorlo d'uovo sodo, tonno al naturale, pezzetti di carne di pollo bollita, carne e pesce in generale), frutta e verdura fresca e pezzi di formaggio. I semi che compri dal negoziante devono essere dati in piccola quantità.

2. Controlla l'addome

Se la dilatazione addominale è tardiva nelle femmine di criceto, la pancia del tuo esemplare può indicare in altri modi la gestazione. Per esempio, se la gravidanza è in corso, i capezzoli aumentano di misura o iniziano a sporgere molto. Questo avviene perché l'organismo del criceto si sta preparando alla fase di allattamento.

3. Osserva il comportamento

Se il tuo criceto è incinta noterai che comincia a costruire il nido nella sua gabbia usando i materiali di cui dispone. Per questo dovremo fornire alla futura mamma il materiale per foderare il nido, come ad esempio sfilacci di cotone o pezzetti di carta igienica, in modo che diventi caldo e morbido per i piccoli ma senza il rischio che questi soffochino per la troppa presenza di ovatta. È raccomandabile non pulire la gabbia in questa fase, per non rischiare di disfarlo. Sarebbe un peccato dopo tanta fatica!

Un altro cambio che possiamo osservare nella femmina è il suo stato di grande agitazione per la costruzione del nido dovuto al fatto che tra non molto nasceranno i piccoli, e magari una certa aggressività dovuta alla necessità di difendere il proprio territorio. Per questo raccomandiamo di non disturbarla o esporla a contesti stressanti e di separarla dal maschio o dagli altri criceti che abitano la gabbia. Il fatto di separarla dal maschio è importante anche per evitare che uccida i piccoli e far sì che la femmina torni subito in calore. Questo in realtà non vale per tutti i tipi di criceto perché ad esempio nel Roborovskij spesso il padre aiuta la femmina a prendersi cura dei nuovi nati.

Quando si avvicina il momento del parto, la futura mamma si calmerà e ridurrà sensibilmente i suoi movimenti. Avrà bisogno di dormire di più e di stare vicino al nido che ha costruito per sé e per i cuccioli.

Come capire se un criceto è incinta? - Come capire se un criceto è incinta: sintomi e cure

Quanti cuccioli può avere il criceto?

Dipende dal tipo di criceto: il Criceto Russo incinta può partorire ad esempio da 4 a 8 piccoli, mentre il Criceto Dorato arriva ad avere una cucciolata di 20. La quantità di cuccioli per parto cambia moltissimo da un tipo all'altro di criceto, perciò raccomandiamo di rivolgersi al veterinario perché esamini l'andamento della gravidanza, il numero dei cuccioli e ti orienti sul da farsi.

Cosa fare dopo il parto dei criceti?

Quando un criceto ha dato alla luce i piccoli, è fondamentale cercare di stare il più lontano possibile dalla gabbia. Assolutamente vietato toccare sia lei che i cuccioli. Hanno bisogno dei loro spazi sia durante il parto, che dura alcune decine di minuti e avviene di notte, ed esporli a situazioni di stress può essere altamente dannoso per la loro salute. Inoltre se tocchiamo i piccoli, la mamma potrebbe mangiarseli per non riconoscere in loro il suo odore e quindi non riconoscerli come propri.

Se sospetti o hai visto il tuo criceto mangiare i cuccioli, devi sapere che si tratta di un fenomeno naturale e abituale tra i roditori. Ciò nonostante puoi prendere delle precauzione per evitare che il criceto mangi i suoi piccoli, come fornirla di cibo e acqua in abbondanza, separarla dagli altri criceti della gabbia e assicurarle un ambiente tranquillo e positivo durante il periodo del parto e dell'allattamento.

I cricetini appena nati non sono particolamente belli poiché hanno una gestazione breve e quindi nascono abbastanza immaturi e poco sviluppati. Sono nudi e senza pelo ma con i dentini già formati, di colore rosa e con gli occhi chiusi. Si sviluppano così rapidamente che nel giro di 28 giorni sono già indipendenti ed è possibile già svezzarli e allontanarli dalla madre, separando i maschi dalle femmine.

Quando sono passati 15 o anche 20 giorni dal parto, potrai finalmente poter toccare i piccoli e pulire la gabbia, così come lasciare che i cuccioli e la madre giochino con gli altri criceti. Ricorda però che hanno uno sviluppo sessuale veloce e che a partire dal mese o due potrebbero già iniziare a riprodursi tra loro. Per questo valuta bene tutte le conseguenze prima di decidere di far figliare i tuoi criceti.

Bisogna separare il criceto maschio dalla femmina?

Come già detto, la cosa più raccomandabile è separare il maschio dalla femmina subito prima del parto. Se questo non è avvenuto, una volta nati i piccoli è necessario procedere alla separazione per evitare che la femmina si stressi, mangi i cuoi cuccioli o che rimanga incinta una seconda volta. Il suo organismo infatti è in grado di rimanere gravido già dopo le prime 24 ore dopo il parto.

Come capire se un criceto è incinta? - Cosa fare dopo il parto dei criceti?

Se desideri leggere altri articoli simili a Come capire se un criceto è incinta?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Gestazione.

Scrivi un commento su Come capire se un criceto è incinta?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come capire se un criceto è incinta?
1 di 3
Come capire se un criceto è incinta?

Torna su