menu
Condividi

Come nascono le mosche

 
Di Cristina Pérez Simón. 3 novembre 2021
Come nascono le mosche

Popolarmente conosciamo le mosche come un gruppo di insetti volanti che fanno parte dell'ordine dei Ditteri, come le zanzare o i flebotomi. Le mosche sono animali molto importanti per il funzionamento degli ecosistemi, poiché, tra di esse, vi sono specie impollinatrici, depredatrici di parassiti e decompositrici della materia organica. Inoltre sono uno dei principali alimenti degli animali insettivori. Molti uccelli, mammiferi, rettili ed anfibi non potrebbero esistere senza le mosche.

Tuttavia alcune specie creano danni economici e pericoli sanitari per gli esseri umani. E' il caso della mosca domestica (Musca domestica), che può agire come vettore di molte malattie infettive e parassitarie. Per questo motivo, è molto importante conoscere la biologia di questi animali. In questo articolo di AnimalPedia, parleremo di come nascono le mosche, concentrandoci soprattutto sulla mosca domestica.

Potrebbe interessarti anche: Come nascono le api?

Dove fanno il nido le mosche?

Come e dove si annidano le mosche dipende molto da ciascuna specie, visto che esistono molti tipi di mosche. Tutte appartengono al sottordine dei brachiceri (Brachycera) ed hanno molti aspetti in comune. In generale questo tipo di insetti non costruisce nidi, cioè, le mosche non creano delle strutture per riprodursi, ma depongono semplicemente le uova in luoghi strategici. Normalmente questi punti sono l'alimento delle larve, degli insetti dall'aspetto di verme che escono dalle uova.

Per capire meglio come nascono le mosche vedremo alcuni esempi:

  • Mosca carnivora (Episyrphus balteatus): le larve di questa mosca sono eccellenti depredatrici di pulci e afidi. Per questo le femmine adulte depongono le uova giusto accanto alle colonie di pulci. In questo modo, quando le uova si schiudono, le larve non dovranno muoversi molto per cercare il cibo.
  • Mosca della frutta (Ceratitis capitata): le sue larve si cibano della polpa della frutta matura. Per questo motivo gli adulti depongono le uova nella frutta. Da lì usciranno le larve, le classiche che si trovano nei frutti delle mele.
  • Mosca gialla o dello sterco (Scathophaga stercoraria): le larve di questa mosca mangiano le feci ed è all'interno di questa materia che le femmine adulte depongono le loro uova. Quindi, le larve di queste mosche sono animali coprofagi, che aiutano a smaltire la materia fecale dall'ambiente.
  • Mosca del piccione (Pseudolynchia canariensis): questa mosca non depone le uova, ma le larve si sviluppano all'interno della madre e si trasformano in pupe dopo la nascita. Successivamente, si trasformano in adulti che si cibano del sangue di alcuni uccelli, tra cui i piccioni.

Dopo aver letto tutto ciò vi chiederete invece come nascono le mosche domestiche, gli insetti che spesso troviamo all'esterno ed all'interno delle nostre case.

Come nascono le mosche - Dove fanno il nido le mosche?

Come si riproducono le mosche in casa?

Le mosche che troviamo nelle nostre case sono conosciute come mosche domestiche (Musca domestica). Questa specie si distribuisce in quasi tutto il mondo e si è adattata a convivere con l'uomo. Si tratta di una strategia per ottenere cibo in abbondanza: i nostri scarti sono il loro cibo. Questo è molto importante perché le larve delle mosche domestiche si cibano a loro volta di rifiuti e alimenti umani.

La mosca domestica ha una riproduzione sessuata, cioè, mediante i gameti della femmina e del maschio. Questi insetti si riproducono con un elaborato rituale di accoppiamento. Il maschio, che possiede occhi più ravvicinati e grandi, fa vibrare i loro alteri che sono posti sotto le ali, emettendo il caratteristico suono delle mosche. In questo modo potremo sapere che stanno per riprodursi.

Se la femmina è attratta da un maschio, smette di muoversi e lui le sale sopra. Così comincia la copula, che può durare fino a dieci minuti. Successivamente, lei cercherà il luogo migliore per deporre le uova. Questo punto scelto sarà sempre qualche tipo di materia organica in decomposizione, come la carne putrefatta, che è un cibo perfetto per le larve appena nate.

Come nascono le mosche domestiche?

In ciascuna covata, la mosca domestica depone tra le 20 e le 140 uova. Si tratta di uova di forma allungata, molto piccole e di color giallo pallido. All'interno si trovano gli embrioni delle nuove mosche, che si trasformano in larve o vermi in poco tempo. Quando ciò accade, le larve della mosca domestica escono dalle uova. Le mosche nascono così, con l'aspetto di una larva biancastra che si ciba di materia organica putrefatta che sua madre ha scelto per lei.

Le larve passano la giornata mangiando fino a raggiungere le dimensioni sufficienti per trasformarsi in mosche adulte. Quando arriva questo momento, rimangono immobili e si ricoprono di una sostanza dura e scura. Questo stato di latenza viene chiamato 'pupa' ed equivale al bozzolo delle farfalle. Dentro la pupa ha luogo una metamorfosi: si formano la testa, le zampe e le ali.

Una volta completata la metamorfosi le mosche sono già adulte ed hanno l'aspetto che tutti conosciamo. Solo allora escono dalla pupa e imparano a volare e riprodursi, cominciando da capo il ciclo della vita. In questo modo la nostra casa si riempie di mosche senza che noi ci siamo neppure accorti che esse sono lì.

Per evitare che le mosche si riproducano in casa, non doverete lasciare carne fuori dal frigorifero, né lasciare il bidone della spazzatura senza il coperchio. Inoltre è consigliabile portare via i rifiuti il prima possibile e mantenere la casa e le superfici pulite e disinfettate. Tuttavia alcune persone vivono vicino ai depositi dell'immondizia, di acque fecali o al letame per cui è molto difficile mantenere le mosche lontano da casa. In questo caso vi proponiamo il nostro articolo di AnimalPedia: come allontanare le mosche da casa.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come nascono le mosche, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Fonti
  1. Khamesipour, F., Lankarani, K. B., Honarvar, B., & Kwenti, T. E. (2018). A systematic review of human pathogens carried by the housefly (Musca domestica L.). BMC Public Health, 18(1), 1049.
  2. McIntyre, G. S., & Gooding, R. H. (2000). Egg size, contents, and quality: maternal-age and-size effects on house fly eggs. Canadian Journal of Zoology, 78(9), 1544-1551.
  3. Carrillo, J., Danielson-François, A., Siemann, E., & Meffert, L. (2012). Male-biased sex ratio increases female egg laying and fitness in the housefly, Musca domestica. Journal of ethology, 30(2), 247-254.
Bibliografia
  • Hickman, C.P. et al. (2009). Principios integrales de Zoología. McGraw-Hill, Madrid.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come nascono le mosche
1 di 2
Come nascono le mosche

Torna su