Condividi

Comportamento del coniglio

 
Di Jungla Luque, Etologa ed addestratrice cinofila. 17 maggio 2020
Comportamento del coniglio

Vedi schede di Conigli

I conigli sono ottimi animali domestici perché sono amichevoli, divertenti, intelligenti e, naturalmente, molto teneri. Ora, capire la natura del vostro coniglio, il suo modo di comportarsi e di comunicare, è di vitale importanza per poterlo curare al meglio e per migliorare la convivenza con la sua famiglia.

Con questo obiettivo in mente, in questo articolo di AnimalPedia vogliamo aiutarvi a capire il comportamento del coniglio, in modo che ogni volta che osservate il vostro tenero amico possiate sapere perché si comporta in un certo modo e se si sente a suo agio con voi.

Potrebbe interessarti anche: Convivenza tra gatti e conigli

Caratteristiche dei conigli

I conigli sono piccoli mammiferi lagomorfi (non roditori, come spieghiamo nell'articolo 'Il coniglio è un roditore?'). Questa specie è erbivora e nel suo ambiente naturale si tratta di una preda, e adotta i comportamenti tipici: attiva soprattutto nelle ore crepuscolari, cioè all'alba e al tramonto.

In questo caso, comprendere che il vostro animaletto si tratta di una animale preda è, senza dubbio, decisivo se lo vogliamo capire, poiché il suo comportamento è dovuto alla necessità di fuggire e di nascondersi dai predatori. Per questo motivo, questi animali passano molto tempo in allerta, percependo il loro ambiente attraverso i sensi, principalmente attraverso l'udito sviluppato (che le loro grandi orecchie forniscono), oltre ad avere un ampio campo visivo che permette loro di individuare i predatori provenienti dall'aria (rapaci) e un olfatto molto sviluppato. Questo permette loro di reagire rapidamente a qualsiasi stimolo che sembra loro minaccioso o sconosciuto (atteggiamento noto come neofobia), fuggendo all'istante e nascondendosi nelle loro tane sotterranee.

Tuttavia, i conigli domestici si caratterizzano proprio per aver perso parte di questo comportamento istintivo che li rende più fiduciosi nei nostri confronti. Ciononostante, una parte di questo carattere timoroso viene comunque conservata in misura minore o maggiore a seconda di fattori come la razza o il modo in cui la trattiamo.

Potreste anche essere interessati alle razze di coniglio e le loro caratteristiche.

Come comunicano i conigli?

Se avete un coniglio in casa sarete sicuramente rimasti colpiti dalla quantità di espressioni e forme di comunicazione che manifesta nella sua vita quotidiana. Anche se questi dolci animali sono piuttosto silenziosi, emettono una vasta gamma di gesti, posture e suoni.

Il linguaggio non verbale del coniglio

Il linguaggio del corpo nei conigli ha principalmente lo scopo di esprimere il loro stato d'animo attraverso il movimento di diverse parti del corpo, così come le risposte fisiologiche come la respirazione o la secrezione di odori che possono essere percepiti da altri animali con un buon senso dell'olfatto (quindi noi non possiamo percepirli). Distinguiamo le seguenti espressioni:

  • Paura: quando un coniglio ha paura, di solito mette le orecchie all'indietro e le appoggia al corpo, abbassa la testa e nasconde le zampe anteriori sotto la testa, e si può notare che i suoi occhi sono più sporgenti. Il suo tono muscolare è piuttosto rigido, tende tutto il corpo e accelera la respirazione.
  • Rabbia: quando un coniglio non vuole essere disturbato, lo esprimerà colpendo il terreno con le zampe per farti andare via. Inoltre, se lo tenete in braccio e non è di buon umore, potrebbe provare a mordervi.
  • Gioia: quando un coniglio è felice, ha un carattere piuttosto giocoso, salta, corre su e giù per la casa, tiene le orecchie alzate e una postura del corpo rilassata. Può anche avvicinarsi a te perché vuole che tu sia lì per lui e lo coccoli.
  • Calma: se si osserva il coniglio sdraiato, sulla pancia o su un fianco, con le zampe distese, è un chiaro segno che è calmo e sicuro di sé. Inoltre, di solito rilassano le orecchie e le palpebre perché non hanno bisogno di stare all'erta.

Il linguaggio verbale del coniglio

I conigli sono animali piuttosto silenziosi. Ciononostante, possono emettere suoni in momenti specifici per esprimere il loro stato d'animo.

  • Mugolii e grugniti: quando un coniglio si sente in un angolo o a disagio, è abituale che emetta suoni "tristi" per esprimere il suo stato d'animo. Allo stesso modo, se non ha la possibilità di scappare, è molto probabile che finisca per mordere per difendersi. Tuttavia, prima del morso, di solito grugnisce in segno di avvertimento.
  • Urla: i conigli possono urlare quando provano una paura molto intensa. Questo suono straziante viene emesso quando sono inseguiti da un predatore, con l'intenzione di comunicare il pericolo ad altri conigli.
  • Clucking: è un suono ridacchiante, ma a una frequenza molto bassa, quasi impercettibile. Questo suono viene prodotto mentre masticano qualcosa che a loro piace molto, non necessariamente un alimento, può semplicemente essere un pezzo di legno che utilizziamo come arricchimento ambientale.
  • Fusa: quando un coniglio è felice e tranquillo, per esempio quando lo si accarezza, è normale sentire un suono simile alle fusa di un gatto.
  • Fischi: quando un coniglio vuole scacciarne un altro, di solito emette un suono acuto simile a un fischio.
  • Suoni di corteggiamento: quando un maschio cerca di corteggiare una femmina, di solito emette suoni molto diversi tra loro (simili a ronzii), accompagnati dal linguaggio del corpo. In questo modo il coniglio cerca di farsi notare dalla femmina.

Se vuoi saperne di più potresti essere interessato a leggere il nostro articolo di AnimalPedia, completamente dedicato al linguaggio dei conigli.

Comportamento del coniglio - Come comunicano i conigli?

Comportamento sociale dei conigli

I conigli sono animali gregari abituati a vivere in colonie all'interno delle loro tane da 2 a 9 individui, poiché in questo modo si sentono protetti dalle minacce esterne. Questi gruppi di solito mantengono delle gerarchie molto marcate, formate da gruppi di femmine con almeno un maschio, perché nel caso di un altro maschio ci sarebbe una disputa e uno degli esemplari dovrebbe adottare una posizione sottomessa o essere espulso dal nido.

Questi animali creano legami e si relazionano l'un l'altro attraverso la toelettatura reciproca come segno di affetto e di accettazione del gruppo, oltre a dormire insieme per mantenersi al sicuro a vicenda. Un coniglio addomesticato che vive con le persone manifesterà questo tipo di comportamento anche con il suo tutor se si fida di lui e anche con altri animali come cani e gatti se, ovviamente, mantengono un atteggiamento amichevole.

In quest'altro articolo spiegheremo come sapere se un coniglio è maschio o femmina.

Comportamento del coniglio - Comportamento sociale dei conigli

Comportamento del coniglio: Durante il giorno

Oltre al comportamento orientato all'interazione con gli altri individui, il coniglio svolge anche molti comportamenti con lo scopo di soddisfare i suoi bisogni fisici, come ad esempio:

  • Toelettatura: i conigli sono animali molto puliti e quindi è naturale che quando si sentono a loro agio e rilassati si puliscano spesso. In questi casi vedremo come leccano e strofinano le zampe per rimuovere la sporcizia e per riordinare il pelo. Al contrario, se il vostro coniglio è stressato o malato, non avrà questo comportamento.
  • In piedi su due zampe: come abbiamo detto, i conigli sono animali che sono costantemente all'erta. Per questo motivo, con l'intento di vedere lontano e di rilevare le minacce, oltre che per semplice curiosità, di solito si alzano sulle zampe posteriori per ampliare il campo visivo.
  • Strofinare il mento sugli oggetti: i conigli comunicano tra loro anche attraverso l'olfatto, poiché hanno questo senso molto sviluppato. Anche questi animali sono molto territoriali. Per questo motivo è abitudine che questi animali marchino il loro territorio e i membri del loro gruppo con il loro odore, perché strofinando il mento questi animali secernono feromoni con il loro odore individuale grazie alle ghiandole situate sul mento.
  • Spruzzare urina: un modo per lasciare messaggi odorosi è anche attraverso l'urina e le feci. In questo caso i conigli (soprattutto i maschi) possono marcare il loro territorio spruzzando urina.
  • Mangiare escrementi: a volte il vostro coniglio può sorprendervi con questo comportamento. Tuttavia, se non lo fa eccessivamente e se le feci sono normali, non dovete allarmarvi, perché si tratta di un comportamento naturale del coniglio. Il coniglio di solito mette in atto questo comportamento con l'obiettivo di sfruttare al meglio le sostanze nutritive che provengono dagli escrementi.
  • Rosicchiare: i conigli sono animali che amano rosicchiare tutti i tipi di elementi, sia per mangiare che per fare un nido.
  • Scavare: i conigli sono animali che di solito vivono in tane sotterranee grazie alle loro robuste zampe. Per questo motivo è consuetudine che si osservi il proprio coniglio che compie questo comportamento con l'obiettivo di fare un nido.

Potete anche essere interessati al nostro articolo su come prendervi del cura di un coniglio.

Comportamento del coniglio - Comportamento del coniglio: Durante il giorno

Comportamento del coniglio anormale: Stress o dolore

Come succede per noi, quando un coniglio non si sente bene o prova dolore, lo riflette chiaramente nel suo comportamento abituale. In questi casi la cosa migliore da fare è portare il coniglio da un veterinario in modo che possa diagnosticare se ha qualche lesione o patologia. Vediamo quali sono i cambiamenti che si producono generalmente:

  • Riduzione dell'attività: se il vostro coniglio non si sente bene vedrete che non è così attivo e rimane piuttosto immobile e apatico.
  • Cambiamenti nell'alimentazione e nell'idratazione: è possibile che questa mangi e beva meno frequentemente e smetta di mangiare nei casi gravi o perché non sta bene o perché ha difficoltà. Se non lo portate rapidamente dal veterinario, le sue condizioni potrebbero peggiorare perché perderà rapidamente peso e si disidraterà.
  • Mancanza di igiene: come abbiamo detto, la toelettatura è un comportamento che fa se è felice e a suo agio. Al contrario, se non sta bene, smetterà di lavarsi e, quindi, manterrà il cappotto privo di lucentezza e di un aspetto sporco.
  • Stato d'animo irritabile: se il vostro coniglio non si sente bene, vorrà sicuramente rimanere isolato e si sentirà infastidito se cercherete di prenderlo e anche di avvicinarvi a lui.
  • Iperattività: può anche essere che sia stressato o frustrato se non fa abbastanza esercizio fisico e quindi adotta comportamenti come rosicchiare eccessivamente, scavare nervosamente... con lo scopo di scaricare la sua energia.
  • Digrignare i denti: quando un coniglio digrigna i denti con forza, di solito cerca di comunicare che sta soffrendo.
  • Suoni strani: è possibile che il coniglio faccia ogni tipo di vocalizzazioni strane o altri suoni, ad esempio se ha difficoltà a respirare.
Comportamento del coniglio - Comportamento del coniglio anormale: Stress o dolore

Corteggiamento dei conigli

Per quanto riguarda il comportamento del coniglio in calore, quando un maschio mostra interesse per una femmina, di solito emette alcuni dei suoni più particolari in modo da attirare la sua attenzione, oltre a cominciare a inseguirla, correndo in giro facendo piccole pause e salti.

In seguito, se la femmina è interessata al maschio, di solito si pavoneggia con le zampe posteriori distese, si allontana e si avvicina alla femmina per tre o quattro volte di fila.

Questa posizione viene accompagnata anche dalla coda che rimane eretta e trasmette l'odore proveniente dalle ghiandole situate nell'inguine. Inoltre, è anche comune che il maschio spruzzi l'urina sulla femmina, anche da lontano.

Infine, se l'interesse è reciproco, la leccata delle orecchie e del muso, così come lo sfregamento della testa e del mento, sia da parte del maschio che della femmina, fa parte del rituale come segno di accettazione.

Tuttavia, se la femmina non è interessata al maschio, lui si frustrerà e scaverà nervosamente nel terreno o a lotterà con altri maschi rivali.

Se desideri leggere altri articoli simili a Comportamento del coniglio, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cosa devi sapere.

Bibliografia
  • Mykytowycz, R. (1968). Territorial marking by rabbits. Scientific American.
  • Olivero, R. (1998). Comportamiento del conejo. INIA Hoja de Divulgación.
  • Yllera Fernández, M.M., Camiña García, M., Cantalapiedra Álvarez, J. (2016). Comportamiento y órganos de los sentidos de los animales. Monografías do Ibader - Serie Pecuaria 2. Ibader. Universidade de Santiago de Compostela. Lugo

Video relazionati con Comportamento del coniglio

1 di 2
Video relazionati con Comportamento del coniglio

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Comportamento del coniglio
1 di 5
Comportamento del coniglio

Torna su