Condividi

Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati

Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati

I pesci polmonati formano uno strano gruppo di pesci molto primitivi che ha la capacità di respirare dall'aria. Tutte le specie viventi di questo gruppo vivono nell'emisfero meridionale del pianeta e, in quanto animali acquatici, la loro biologia è molto determinata da questo mezzo.

In questo articolo di AnimalPedia, ci addentriamo nel mondo dei pesci polmonati, parleremo di come sono, come respirano e vedremo alcuni esempi di specie di pesci polmonari e le loro caratteristiche.

Potrebbe interessarti anche: Insettivori - caratteristiche ed esempi

Tassonomia dei pesci polmonati

I Dipnoi o pesci polmonati sono un gruppo di pesci appartenenti alla classe sarcopterygii, dove sono classificati i pesci che possiedono pinne lobate o muscolose (carnosa).

La relazione tassonomica del pesce polmonato con altri pesci ha creato molte controversie tra i diversi studiosi. Se, come si ritiene, l'attuale classificazione è corretta, questi animali dovrebbero avere uno stretto legame con quel gruppo di animali (Terapodomorpha) che diede origine agli attuali vertebrati tetrapodi.

Ad oggi sono note sei specie di pesci polmonati, che si raggruppano in due famiglie. I Lepidosirenidae e Ceratontidae. I lepidosirenidi si dividono in due generi: Protopterus in Africa con quattro specie vive ed il genere Lepidosiren in Sudamerica, con un' unica specie. La famiglia Cerantodontidae solo presenta un'unica specie, in Australia, Neoceratodus fosteri, che si tratta del pesce polmonato più primitivo.

Caratteristiche dei pesci polmonati

Come abbiamo accennato, questi pesci presentano delle pinne carnose, la colonna vertebrale raggiunge la fine del corpo, dove si sviluppano due pieghe della pelle che funzionano come pinne.

Hanno due polmoni funzionanti quando sono adulti. Questi derivano dalla parete ventrale della terminazione della faringe. Oltre ai poloni posseggono branchie, ma esse si occupano solo del 2% della respirazione dell'animale adulto. Durante la loro tappa larvale questi pesci invece respirano solo attraverso le branchie.

Presentano degli orifizi nasali, ma non li usano per prendere aria, ma per svolgere funzioni olfattive. Il loro corpo è ricoperto di squame molto piccole che si innestano sotto la pelle.

Vivono in acque continentali poco profonde, e durante la stagione secca, si interrano nel fango e vanno in letargo. Si sigillano la bocca con un tappo di fango che ha un piccolo orifizio da dove entra l'aria necessaria alla respirazione.

Sono animali ovipari, ed è il maschio che si occupa della prole.

Immagine: www.slideshare.net/irenebyg/1bach-anatoma-comparada-funcin-de-nutricin

Come respirano i pesci polmonati

I pesci polmonati hanno due polmoni e presentano un sistema circolatorio con due circuiti. Questi polmoni presentano creste e pareti per aumentare lo scambio di gas, oltre ad essere molto vascolarizzati.

Per respirare questi pesci salgono in superficie e mantenendo la bocca aperta, così espandono la cavità boccale forzando l'aria ad entrare. Successivamente, chiudono la bocca, comprimono la cavità orale e l'aria passa alle cavità polmonari anteriori. Mentre la bocca e la cavità anteriore del polmone permangono chiuse, la cavità posteriore si contrae ed esala l'aria inalata nella respirazione anteriore, facendola uscire dagli opercoli (dove sono solite trovarsi le branchie nei pesci con respirazione acquatica). Una volta esalata l'aria, la camera anteriore si contrae e si apre, permettendo alla'ria di passare alla camera posteriore dove si produrrà lo scambio di gas.

Di seguito mostreremo alcune specie di pesci polmonati conosciute.

Lepidosiren paradoxa

La Lepidosiren paradoxa Fitzinger (Lepidosiren paradoxa) si trova nelle vie fluviali della zona dell'Amazzonia e in altre parti del Sudamerica. Il suo aspetto ricorda quello di un'anguilla e può superare il metro di lunghezza.

Vive in acque poco profonde e preferibilmente ferme. Quando arriva l'estate e il periodo di siccità, si costruisce una tana nel fango per mantenere l'umidità, lasciando un orifizio da cui effettuare la respirazione polmonare.

Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati - Lepidosiren paradoxa

Coanoitto

El Protopterus annectens o coanoitto è un pesce polmonato che vive in Africa. Anche lui ha l'aspetto di una anguilla, anche se ha delle pinne molto allungate e filamentose. Abita i paesi dell'Africa occidentale e centrale, ma anche alcune regioni orientali.

È un animale notturno e durante le ore di luce rimane nascosto nella vegetazione acquatica. Durante le secche scava un buco dove si infila in maniera verticale in modo che la bocca rimanga a contatto con la superficie. Se il livello dell'acqua scende più in basso del loro buco cominciano a secernere del muco che serve loro per mantenersi idratati.

Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati - Coanoitto

Neoceratodus forsteri

Il Neoceratodus forsteri, è un pesce australiano (Neoceratodus forsteri), vive a sud-est del Queensland, in Australia, nei fiumi Burnett e Mary. Non è stato classificato dalla UICN, per cui non si conosce il suo stato di proliferazione, ma è un animale protetto dal CITES.

A differenza degli altri pesci polmonati il Neoceratodus forsteri possiede solo un polmone, per cui non può vivere solamente con la respirazione aerea. Vive nelle zone fluviali profonde, nascosto durante il giorno e muovendosi lentamente nel fondale melmoso durante la notte.

Sono animali grandi, di più di un metro di lunghezza in età adulta e che possono arrivare a pesare 40 kg.

Quando il livello dell'acqua diminuisce nella stagione secca, questi pesci rimangono sul fondo, visto che avendo solo un polmone necessitano anche della respirazione acquatica attraverso le branchie

Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati - Neoceratodus forsteri

Se desideri leggere altri articoli simili a Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia

Cousseau, M. B., J. M. Díaz De Astarloa; M. D. Ehrlich, N.N. Fabré & D. E. Figueroa. 2010. Ictiología. Aspectos fundamentales. La vida de los peces sudamericanos. Eudem, Mar del Plata. 665 pp. INOUE, J.G.; M. MASAKI; K. TSUKAMOTO & M. NISHIDA. 2003. Basal actinopterygian relationships: a mitogenomic perspective on the phylogeny of the “ancient fish”. Molecular Phylogenetics and Evolution 26: 110-120

Lorencio, C. G. (1996). Ecología de peces (Vol. 45). Universidad de Sevilla.

Mac Donagh, E. J. (1945). Hallazgo de una Lepidosiren paradoxa en el Delta del Paraná. Notas del Museo de La Plata, 10.

Monasterio de Gonzo, G., Martínez, V. H., & Fernández, L. (2011). Peces de ambientes extremos del noroeste argentino. Revista de Divulgación Científica del Instituto de Bio y Geociencias, 1(3), 129-139.

Parker, W. N. (1892). On the anatomy and physiology of Protopterus annectens. The Transactions of the Royal Irish Academy, 30, 109-230.

Reiner, A., & Northcutt, R. G. (1987). An immunohistochemical study of the telencephalon of the African lungfish, Protopterus annectens. Journal of Comparative Neurology, 256(3), 463-481.

Scrivi un commento su Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Ilaria
Non pensavo esistessero pesci con i polmoni, incredibile!

Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati
1 di 4
Dipnoi - caratteristiche ed esempi dei pesci polmonati

Torna su