menu
Condividi

Dove vive il riccio?

 
Di Nick A. Romero H., Biologo ed educatore ambientale. 6 luglio 2023
Dove vive il riccio?

I ricci sono un gruppo peculiare di mammiferi, classificati all'interno della famiglia Erinaceidae e della sottofamiglia Erinaceinae, con circa 16 specie identificate. La sua caratteristica saliente è la presenza di peli cavi, induriti con cheratina che formano spine protettive, che solitamente non si staccano. Molti tipi di ricci di mare possono arrotolarsi, ricoprendo le zone del corpo prive di spine, e trasformandosi in una palla ricoperta da queste strutture che hanno una funzione protettiva. I ricci sono originari dell'Africa, dell'Asia e dell'Europa e sono stati introdotti in altre regioni quando sono diventati di moda come animali domestici. In questo articolo di AnimalPedia ti raccontiamo dove vive il riccio, in modo che tu possa conoscere i loro habitat naturali.

Potrebbe interessarti anche: Dove vive il maiale?

Distribuzione dei ricci

I ricci sono un gruppo di mammiferi originariamente originari esclusivamente di alcune regioni dell'Africa, dell'Asia e dell'Europa. Tuttavia alcune specie sono state introdotte in altre aree, come la Nuova Zelanda, dove hanno generato problemi a causa della loro crescita incontrollata, causando gravi disagi alla fauna locale a causa degli alti livelli di predazione. Sono stati portati anche in America.

D'altra parte, è diventato popolare avere alcuni tipi di ricci di terra come animali domestici in alcuni paesi, facendo incroci per commercializzarli in questo tipo di mercato. Anche così, alcune regioni hanno limitato questo commercio e non è legale tenere i ricci come animali domestici.

Se vuoi sapere Cosa mangiano i ricci, non perderti il seguente articolo di AnimalPedia!

Habitat del riccio

L'habitat del riccio è vario, poiché, a seconda della specie, può vivere in diversi tipi di ecosistemi. Successivamente, ti presentiamo dove vivono diversi tipi di ricci.

Riccio nordafricano (Atelerix algirus)

Questa specie di riccio è originaria dell'Algeria, della Libia, del Marocco e della Tunisia. È stato introdotto a Malta e in Spagna. Vive dal livello del mare, fino a circa 900 metri di altezza. Prospera in vari tipi di ecosistemi, come aree semidesertiche, boscaglie secche, praterie, colture e persino giardini, quindi può essere vicino agli spazi urbanizzati.

Riccio a quattro dita (Atelerix albiventris)

È una specie originaria di diversi paesi dell'Africa occidentale, centrale e orientale; come Camerun, Ciad, Costa d'Avorio, Eritrea, Etiopia, Ghana, Kenya, Sierra Leone, Uganda, tra molti altri. Vive nelle savane, nelle praterie e nelle aree con macchia , ma non con una vegetazione così abbondante.

Riccio dell'Europa occidentale (Erinaceus europaeus)

Questa specie vive fino a circa 2.000 metri sul livello del mare, in paesi come Austria, Belgio, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Polonia, Portogallo, Spagna, Regno Unito, tra molti altri. Per quanto riguarda gli spazi naturali, vive nelle foreste decidue, ai margini delle foreste e nelle praterie . Tuttavia, è più frequente nelle aree antropizzate, ad esempio frutteti, vigneti, parchi e giardini.

Riccio dal petto bianco settentrionale (Erinaceus roumanicus)

Può vivere fino a un'altezza approssimativa di circa 1.400 metri. È originario di paesi come Albania, Austria, Bielorussia, Bulgaria, Croazia, Grecia, Ungheria, Italia, Lituania, Polonia, Russia, Ucraina, Turchia, tra gli altri. Si sviluppa in vari terreni agricoli, parchi, giardini che possono trovarsi in aree rurali o urbane, cespugli, margini di boschi , spazi arbustivi. Tuttavia, ha una presenza maggiore negli spazi intervenuti rispetto a quelli naturali.

Riccio dalle orecchie lunghe (Hemiechinus auritus)

La specie è originaria dell'Afghanistan, Cina, Cipro, Egitto, Iran, Iraq, Israele, Libano, Mongolia, Pakistan, Siria e Ucraina. L'habitat di questo riccio può includere steppe, semi-deserti e deserti. Predilige le valli fluviali secche, i burroni, gli spazi forestali e gli spazi antropizzati vicini.

Riccio indiano dalle orecchie lunghe (Hemiechinus collaris)

Questo tipo di riccio vive fino a 2.000 m di altitudine ed è tipico dell'India e del Pakistan. È una specie definita semifossoria, cioè vive parte del tempo nel sottosuolo. Si sviluppa in deserti, semi-deserti, ma vicino a specchi d'acqua . Ha anche una presenza in alcuni campi agricoli.

Riccio Dauriano (Mesechinus dauuricus)

Questa è una specie che si verifica in Cina, Mongolia e Russia. Vive in steppe, taiga, praterie con la presenza di betulle, pioppi, salici, cespugli, tra gli altri tipi di piante. È comune trovarsi nelle piantagioni e negli insediamenti umani. In generale, scegli habitat vicini a buone fonti d'acqua e disponibilità di cibo.

Riccio di Ugo (Mesechinus hughi)

Il riccio di Hugh è una specie endemica della Cina, che è distribuita in diverse regioni del Paese, con presenza di steppe secche o praterie. È stata individuata anche una sottospecie, ma più ristretta ad alcune aree montane.

Riccio del deserto (Paraechinus aethiopicus)

È originario di diversi paesi, come Algeria, Ciad, Egitto, Eritrea, Etiopia, Iran, Iraq, Israele, Libia, Marocco, Niger, Arabia Saudita, Somalia, Emirati Arabi Uniti, tra gli altri. È molto diffuso nelle zone desertiche, ma con presenza di oasi e cibo. Vive anche nelle savane, nelle boscaglie, nelle praterie e nelle zone interne con zone umide.

Riccio di Brandt (Paraechinus hypomelas)

Si sviluppa fino a circa 1.500 metri sul livello del mare. È originario dell'Afghanistan, dell'Iran, dell'Oman, del Pakistan, dell'Arabia Saudita, del Tagikistan, del Turkmenistan, dell'Uzbekistan e dello Yemen. Vive nelle steppe fluviali e umide, nei semideserti e nei deserti.

Dove vive il riccio? - Habitat del riccio

Dove fanno il nido i ricci?

Le tane del riccio possono variare a seconda delle esigenze della specie. Così, alcuni ricci fanno il nido in anfratti rocciosi, in buchi che sono stati fatti all'interno degli alberi o nei propri spazi per questo.

Inoltre, ci sono ricci che occupano tane che sono state abbandonate da altri animali, come marmotte o scoiattoli. Alcuni scavano nel terreno e si fanno le proprie tane, perché vi trascorrono buona parte del tempo, perché alcuni vanno in letargo, quindi necessitano di spazi adeguati per trascorrere le stagioni fredde.

In caso di specie che hanno periodi di ibernazione , è fondamentale utilizzare materiali vegetali per isolare la tana e generare spazi termoregolati, perché altrimenti potrebbe essere fatale per l'animale. Ti diamo maggiori dettagli su "Animali che vanno in letargo" nel seguente post di AnimalPedia.

Vari tipi di ricci preferiscono invece svilupparsi negli spazi urbanizzati perché non solo hanno trovato fonti di cibo nei rifiuti umani, ma giardini, vigneti, coltivazioni e persino edifici sono diventati buoni spazi da abitare e utilizzare come tane. Inoltre, in questi, di solito ci sono meno predatori, quindi sono molto più sicuri.

Se desideri leggere altri articoli simili a Dove vive il riccio?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Ciszek, D. e P. Myers. (2000). " Erinaceidi ". Web sulla diversità degli animali. Disponibile su: https://animaldiversity.org/accounts/Erinaceidae/
  • È. (2023). Erinaceinae . Disponibile su: https://www.itis.gov/servlet/SingleRpt/SingleRpt?search_topic=TSN&search_value=633423#null
  • IUCN. (2023). La Lista Rossa IUCN delle specie minacciate. Versione 2022-2. Disponibile su: https://www.iucnredlist.org

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Dove vive il riccio?
1 di 2
Dove vive il riccio?

Torna su