menu
Condividi

Gastrite nel gatto: rimedi casalinghi

 
Di María Besteiros. Aggiornato: 18 marzo 2019
Gastrite nel gatto: rimedi casalinghi

Vedi schede di Gatti

Visto che ci prendiamo cura del nostro gatto, è bene sapere che a volte i felini possono manifestare dei disturbi nel funzionamento del tratto digestivo. Le cause possono essere varie, così come i trattamenti da seguire. In questo articolo di AnimalPedia parleremo in particolare dei rimedi casalinghi per i dolori di stomaco del gatto. Nei casi più lievi possiamo occuparci noi della gastrite del gatto ma se osserviamo vomito, diarrea e nausea nel gatto è bene rivolgersi ad un veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Parvovirosi nel cane: Rimedi casalinghi

Gastrite gatto: sintomi e cause

Come abbiamo accennato, sono diverse le cause che possono portare a disturbi intestinali nel gatto. I problemi gastrici più comuni nel gatto, con relativi sintomi, sono questi:

  • Parassiti intestinali, soprattutto nei cuccioli. Se il vostro gatto ha la pancia gonfia è probabile che soffra di parassiti intestinali, che in casi gravi possono portare a diarrea, vomito o anemia nel gatto.
  • Malattie infettive come la panleucopenia, anche questa più comune nei cuccioli. Questa malattia è responsabile della caratteristica diarrea con sangue, accompagnata da vomito, febbre, anoressia e disidratazione.
  • Qualsiasi disturbo che alteri il funzionamento del sistema digestivo del gatto può creare problemi di gastrite. Tra questi possiamo includere la presenza di corpi estranei, palle di pelo, e in generale, qualsiasi sostanza ingerita che produca irritazione. Il gatto starà male, avrà conati di vomito, smetterà di mangiare e vomiterà. Anche lo stress può creare gastrite nel gatto.
  • I gatti possono soffrire di malattie infiammatorie gastro-intestinali, i cui sintomi sono vomito e feci molli cronici, manto sofferente, dimagrimento, ecc.
  • Una intolleranza o allergia alimentare possono generare diarrea e vomito nel gatto. Un semplice cambio nella dieta abituale può portare a scariche di diarrea.
  • Infine, anche l'intossicazione alimentare può portare a sintomi come diarrea e vomito, iperventilazione, emorragie o problemi neurologici.

Qui di seguito vedremo quali sono i rimedi casalinghi per la gastrite del gatto, con vomito e diarrea.

Gastrite gatto: cure e rimedi casalinghi

Innanzitutto, prima di seguire dei rimedi casalinghi per la gastrite del gatto, dobbiamo saper distinguere tra un problema lieve ed un quadro clinico più grave. Solo nel primo caso potremo provare a curare il gatto in casa. Nel secondo caso dovremo rivolgerci ad un veterinario, visto che si tratta di una potenziale emergenza.

Gastrite gatto: dieta liquida

Se il nostro gatto soffre di dolori di stomaco, ha la diarrea o vomita, ma non presenta altri sintomi possiamo iniziare togliendogli cibo ed acqua, perché viceversa tornerà a vomitare. Se il gatto trascorre mezz'ora senza vomitare potremo provare a dargli un po' di acqua. È importante controllare che non si disidrati. Se tollera i liquidi potremo anche dargli da mangiare, optando per un cambio di dieta, introducendo alimenti che gli facciano bene e che riesca a digerire.

Il prosciutto cotto, il tacchino ed il pollo sono alimenti consigliabili in questi casi. È meglio dargli cibo senza aggiunta di sale e evitare di dargli avanzi di cibo umano, ossa o lische. Il pollo o il tacchino vanno bolliti e bisogna darli al gatto in piccoli pezzetti, senza pelle, tiepidi o temperatura ambiente. Il prosciutto cotto non va servito freddo. Le quantità di cibo devono essere ridotte,e le andremo aumentando man mano che il gatto mostra segni di guarigione.

Gastrite gatto: camomilla come rimedio casalingo


Per i dolori di stomaco nei gatti è possibile utilizzare la camomilla. Va servita a temperatura ambiente e possiamo aiutarlo ad ingerirla usando una piccola siringa. Apriremo la bocca del gatto e introdurremo la camomilla nella parte laterale della bocca ed in piccole quantità, sempre che, il gatto non dia più segni di vomito.

Se il gatto rifiuta la camomilla non dovremo insistere, ma sostituire l'operazione con acqua o con il brodo di cottura del pollo, anch'esso molto efficace per il dolore gastrointestinale del gatto.

La camomilla possiede importanti proprietà digestive, calmanti e antiinfiammatorie, per questo è particolarmente consigliata per curare disturbi gastrici nei gatti. Tuttavia, a seconda della gravità dei sintomi sarà il caso di seguire un trattamento farmacologico.

Gastrite nel gatto: rimedi casalinghi - Gastrite gatto: cure e rimedi casalinghi

Gastrite gatto: altri rimedi casalinghi

Altri rimedi casalinghi per la gastrite del gatto sono i seguenti:

  • Fonti di calore. Ai gatti piace stare al caldo, quindi prenderli in braccio o tenerli in grembo farà loro piacere.
  • Alcuni gatti gradiscono un massaggio nella zona addominale. Tuttavia, essendo una zona molto sensibile, non tutti i gatti la accetteranno. In alcuni casi anche solo avvolgerli in una coperta sarà gradevole per il gatto.
  • Bisogna mantenere il gatto in un ambiente tranquillo dove possiamo osservarlo facilmente.
  • Dobbiamo mantenere sempre pulita la sabbiera e il pelo del gatto, se ha vomitato o si è macchiato di feci.

Come abbiamo visto quindi, i rimedi casalinghi contro la gastrite dei gatti, sono principalmente far loro seguire una dieta più leggera e liquida, farli stare in uno spazio tranquillo e comodo, e tenerli controllati in modo da facilitare la guarigione. Va sottolineato che questi rimedi sono utili in gatti con disturbi lievi, prodotti da una gastroenterite leggera, o una piccola gastrite. In casi gravi, come quello della panleucopenia, bisogna rivolgersi ad un veterinario ed eventualmente complementare la cura con i rimedi casalinghi sopracitati.

Inoltre in caso di infestazione di parassiti, è cruciale somministrare un antiparassitario adeguato, mentre se il problema è lo stress dovremo scoprire il fattore che lo provoca. Per questo potete consultare il nostro articolo 'sintomi di un gatto stressato'

Gastrite nel gatto: rimedi casalinghi - Gastrite gatto: altri rimedi casalinghi

Gastrite gatto: quando rivolgersi al veterinario

Il mal di stomaco nel gatto, come visto, può avere diverse cause. Quelli lievi si risolvono utilizzando i rimedi casalinghi per la gastrite del gatto che abbiamo visto. Tuttavia ci sono situazioni gravi in cui dovremo subito rivolgerci ad un veterinario, ad esempio nei seguenti casi:

  • Emorragia, comparsa di sangue nel vomito o nelle feci del gatto
  • Febbre
  • Vomito o diarrea che non migliorano ed anzi si aggravano con l'aggiunta di altri sintomi.
  • Sonnolenza e depressione
  • Il dolore addominale non sempre ha una causa gastrica. Problemi con altri organi interni possono provocare gastrite nel gatto o gonfiore della pancia.
  • Nel caso di cuccioli, gatti anziani o malaticci dovremo seguirli con particolare attenzione perchè tendono a disidratarsi con facilità. In questi casi dovremo chiamare un veterinario.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gastrite nel gatto: rimedi casalinghi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Rimedi casalinghi.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Gastrite nel gatto: rimedi casalinghi
1 di 3
Gastrite nel gatto: rimedi casalinghi

Torna su