Condividi

I cani percepiscono la morte?

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 15 novembre 2018
I cani percepiscono la morte?

Vedi schede di Cani

I cani avvertono la morte? Questa domanda se la sono posta molte persone esperte di comportamento canino, anche perché è stato scientificamente provato che i cani sono capaci di prevedere determinate condizioni nell'uomo, come per esempio alcuni tipi di cancro nelle persone.

Si sa anche che questi animali riconoscono la presenza di forze o energie positive e negative nell'ambiente circostante che invece le persone non sono in grado di percepire. C'è anche chi sostiene che i cani siano in grado di avvertire presenze. Di conseguenza, non risulta così assurdo affermare che grazie ai loro sensi così sviluppati, i cani potrebbero prevedere la morte degli esseri umani.

In questo articolo di AnimalPedia, risponderemo e cercheremo di capire l'origine della seguente domanda: i cani percepiscono la morte?

Potrebbe interessarti anche: Come superare la morte di un cane

L'olfatto del cane

L'olfatto dei cani è molto sviluppato. Grazie a questo senso, i cani sono capaci di percepire degli odori impercettibili per le persone, tanto che nemmeno la tecnologia creata dagli esseri umani è riuscita a creare qualcosa di così sensibile.

Infatti, per esempio, i cani possono prevedere eventi quali terremoti, per il semplice fatto che riconoscono dei cambiamenti nella composizione atmosferica dell'aria nelle aree che saranno colpite.

I cani percepiscono la morte? - L'olfatto del cane

L'olfatto del cane e la vita

I cani da salvataggio sono dei cani che, grazie ad alcune capacità innate, accompagnano le squadre di salvataggio quando devono salvare le persone che sono rimaste intrappolate in caso di grandi catastrofi. Nella maggior parte dei casi in cui sono stati usati questi cani per salvare le persone, è stato osservato che reagivano in maniera diversa in caso di sopravvissuti o di cadaveri.

Se i cani individuano una persona viva sepolta fra le macerie, i cani segnalano con insistenza il punto in cui si trova, in modo che i soccorritori possano procedere al salvataggio il prima possibile.

L'olfatto del cane e la morte

I cani da salvataggio, allenati appositamente per individuare superstiti sotto alle macerie prodotte da valanghe, terremoti, inondazioni e altre catastrofi, segnalano come abbiamo appena visto la presenza di sopravvissuti rimasti intrappolati.

Tuttavia, se trovano dei cadaveri, il loro comportamento cambia radicalmente. La gioia prodotta dal trovare una persona viva scompare e la reazione è caratterizzata da sintomi di disagio e persino paura. Rizzano il pelo lungo tutta la schiena, gemono, girano su se stessi, ululano e fanno i bisogni dato il timore e il malessere che sentono. Per questo motivo è possibile affermare che i cani percepiscono la morte.

I cani percepiscono la morte? - L'olfatto del cane e la morte

Reazione di fronte alla vita e alla morte

Immagina uno scenario catastrofico: le macerie di un terremoto con vittime vive e morte sepolte sotto polvere, calcinacci, mobili, mattoni, alberi, oggetti in generale. Ovviamente le persone non sono visibili, per cui l'unico modo che il cane ha per individuarle è attraverso l'olfatto o anche l'udito, nel caso in cui ci sia un sopravvissuto e stia gridando.

Tuttavia, per dare una spiegazione al comportamento diverso nei confronti di una persona viva o morta, la conclusione più plausibile che è stata trovata dagli esperti è che esistono degli odori chiaramente diversi che permettono di riconoscere la vita e la morte nel corpo umano, anche se la morte è molto recente. Un cane allenato in questo senso, però, è capace di distinguerli.

Lo stadio intermedio

Uno stadio intermedio fra la vita e la morte ha un nome specifico: agonia.

Esistono diversi gradi di agonia, alcuni più visibili di altri. Per esempio, in alcuni casi, la sofferenza del ferito o del malato è evidente per cui la morte è quasi sicura. In altri, invece, l'agonia è più tollerabile e serena, per cui i segnali della morte imminente non si presentano. I cani sono capaci di individuare questo stato nelle persone così come altre condizioni, mentre le tecnologia ancora non ha raggiunto un tale livello di precisione.

Se un corpo vivo ha un determinato odore, così come un cadavere, è possibile pensare che esista anche un odore per lo stadio agonizzante di un essere umano? È molto probabile che la risposta sia sì e anche per questo motivo si può affermare che i cani percepiscono la morte.

A volte, inoltre, è stato dimostrato che alcuni cani prevedono la morte. Tuttavia non è la norma e avviene soprattutto fra cani e padroni che hanno un legame molto stretto.

I cani percepiscono la morte? - Lo stadio intermedio

Cosa sono i necromoni?

È risaputo che alcuni animali come i lupi, ad esempio, annunciano al proprio branco la loro morte imminente. Gli etologi (esperti in comportamento animale) sostengono che sia in un modo per mantenere lontani gli altri membri per evitare che vengano contagiati e far sì che si tengano lontani. Lo stesso comportamento è stato osservato anche dagli scarafaggi.

Non è strano che lo stesso comportamento venga riscontrato in due animali così diversi come gli scarafaggi e i lupi? Secondo la scienza, la spiegazione risiede in delle sostanze chimiche che si sprigionano da un corpo in decomposizione, chiamate necromoni.

I feromoni sono secrezioni organiche che gli animali, compreso l'uomo, riconoscono e sprigionano per attirare un altro individuo della stessa specie. I feromoni sessuali sono l'esempio più conosciuto, evidente soprattutto negli animali in calore. I necromoni, invece, sono un altro tipo sostanza che secernono i corpi in agonia. È molto probabile che ciò che i cani percepiscono nelle persone malate prossime alla morte siano proprio i necromoni.

Inizialmente i necromoni sono stati studiati negli insetti, come scarafaggi e formiche, nei quali si è osservato che la composizione chimica di tali sostanze proveniva dagli acidi grassi, in particolare dagli acidi oleico e linoleico, i primi a decomporsi in caso di morte. Per osservare il comportamento degli insetti, gli scienziati spruzzarono tali sostanze in alcune zone e notarono che gli scarafaggi evitavano di passarvi, come se le considerassero zone contaminate.

I cani hanno sentimenti

I cani e altri animali hanno sentimenti, è ovvio. Di certo sono diversi da quelli umani, ma sono equivalenti. Per questo non deve sorprendere se i gatti o i cani assistono le persone nelle ultime ore della loro vita, perché semplicemente hanno un presentimento.

Se avete esperienze in merito o qualche storia che valga la pena raccontare, non esitare e commenta per condividerla con tutti gli utenti di AnimalPedia!

I cani percepiscono la morte? - I cani hanno sentimenti

Se desideri leggere altri articoli simili a I cani percepiscono la morte?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Marcello
la domanda é:
perche il cane alla morte del padrone lo segue e passa giornate a vegliare la su tomba Perchè?
delle persone con conoscenza di etologia affermano quanto segue:

I cani che non si scollano più dalla tomba del padrone, non lo fanno per amore, lo fanno perchè non sanno dove andare senza un capobranco. A assurdome sembra
Marcello

I cani percepiscono la morte?
1 di 5
I cani percepiscono la morte?

Torna su