menu
Condividi

I cani possono mangiare le ciliegie?

 
Di Giuseppe Antonio Terlizzi. 23 febbraio 2021
I cani possono mangiare le ciliegie?

Vedi schede di Cani

Da sempre la figura della ciliegia ha ricoperto il ruolo di uno dei frutti della passione. L'espressione “ciliegina sulla torta” non lascia alcun dubbio sull'importanza di questo prodotto, difatti questo frutto ha un ampio raggio di utilizzo nell'ambito gastronomico, dalla più delicata mousse al delizioso preparato per i nostri amici a quattro zampe. C’è da sottolineare che non rappresenta un vero e proprio pasto per il nostro amico quadrupede, ma un gustoso Snack da consumare con particolari attenzioni.

La ciliegia per il nostro cane non ritrae solamente una delle bacche più ricercate nel mercato ortofrutticolo mondiale ma anche un piccolo snack da mangiare in totale sicurezza. La prima domanda che ci poniamo all'interno del nostro articolo di AnimalPedia è: i cani possono mangiare le ciliegie?

Potrebbe interessarti anche: I cani possono mangiare le castagne?

Posso dare le ciliegie al cane?

Parlando di ciliegie o altri tipi di frutti, possiamo affermare con totale certezza che si tratta di alimenti da cui il cane trae beneficio. Dare la frutta al cane, ma anche la verdura, serve a mantenere in equilibrio l’alcalinità e acidità nella dieta dell'animale ed evitare complicazioni o malesseri. Un ambiente alcalino favorisce il corretto funzionamento degli organi, al contrario di un ambiente acido che potrebbe causare gravi infiammazioni. Oggi parleremo in particolare delle ciliegie e degli effetti che potrebbe avere un’eventuale assunzione da parte del nostro amico a quattro zampe.

Valori nutrizionali delle ciliegie

Queste piccole bacche contengono vitamine A, C e una significativa percentuale di proteine. Queste caratteristiche rendono la ciliegia uno dei frutti che accerta la stabilità dei livelli di colesterolo nel sangue. Purtroppo questi benefici non valgono per tutti gli organismi viventi. Difatti alcune parti del frutto possono essere dannose, a volte letali, per i nostri amici a quattro zampe. Spesso la frutta viene considerato un alimento salutare, ma può capitare di avere qualche incertezza sulle conseguenze che potrebbe provocare al nostro cane.

I cani possono mangiare le ciliegie? - Valori nutrizionali delle ciliegie

Benefici delle ciliegie al cane

Quando si parla di ciliegie non possiamo non ricordare la simpatica espressione “una tira l’altra” ma vale anche per il nostro cane? E soprattutto, vale anche per la sua salute? Oggi cercheremo di rispondere a questa domanda e a molte altre riguardanti il mondo dei cani e il delizioso mondo delle ciliegie. Fibra, potassio, ferro e acido folico sono gli elementi nutrizionali principali di questo frutto. Sono un ottimo snack per il nostro cane, stabilizzano il suo colesterolo a migliorano la sua qualità del sonno. Purtroppo queste piccole bacche apparentemente innocue non sono del tutto salutari. Delle ciliegie finite in zampe sbagliate possono essere pericolose per l’incolumità del nostro cane.

Come dare le ciliegie al cane

Gli esperti sconsigliano il consumo di ciliegie intere nel piano alimentare del cane. Il sostanziale rischio non è la polpa ma è il contenuto del nocciolo all'interno della bacca. Il nocciolo, difatti, per una serie di reazioni chimiche in seguito alla sua rottura può risultare fatale per il nostro animale. Anche se il nostro cane ingerisce piccole quantità di ciliegie con nocciolo non dovrebbe risultare pericoloso poiché contiene quantità di tossicità non letali in caso di vengono metabolizzate facilmente dall'organismo del cane.

Il nocciolo di una ciliegia contiene l’amigdalina, ovvero una sostanza potenzialmente tossica per la salute del nostro cane poiché, rielaborata dalla microflora intestinale avviene una reazione chimica capace di trasformare questa sostanza in cianuro. È contenuta nei semi di diverse Rosacee e, in gran quantità, soprattutto nelle mandorle amare. L'amigdalina è un glicoside cianogenetico, cioè capace di liberare acido cianidrico (contenente cianuro). L’amigdalina purtroppo non è contenuto solamente all'interno del nocciolo. Le parti che potrebbero causare complicazioni nell'organismo del nostro cane sono le foglie e gli arbusti del ciliegio.

I cani possono mangiare le ciliegie? - Come dare le ciliegie al cane

Ciliegie: dosaggio e somministrazione

Come abbiamo già detto, questo piccolo snack ha bisogno di piccole accortezze per non causare disturbi al nostro Fido. L’unico accorgimento da prendere in considerazione è servire questo succulento spuntino a base di ciliegie è separare il frutto dal nocciolo. Una volta privato il frutto del nocciolo potrete concedere questo lusso al vostro amico a quattro zampe che, in un’esplosione di sapori, resterà ipnotizzato dal frutto simbolo dell’ingordigia. Nel somministrare questo salutare premio al vostro cane occhio al vostro pantalone preferito: il succo di ciliegia macchia come poche cose al mondo! Non esagerare con la quantità e regolati sempre in base alla grandezza del cane. Tre bacche di ciliegia per un cane di piccola taglia possono bastare. Per un cane di taglia grande ne puoi aggiungere qualcuna in più, sempre tenendo in conto un limite alimentare. La quantità di ciliegie che può assumere il vostro cane può variare su diversi fattori come la sua cartella clinica, età, grandezza e salute.

Il mio cane ha mangiato una quantità esagerata di ciliegie, cosa posso fare?

Come ogni cibo, la ciliegia deve essere assunta nelle giuste quantità. Un’esagerazione di questa deliziosa bacca potrebbe comportare gravi complicazioni per la salute del cane. Un’eccessiva quantità di ciliegie, assunta per periodi medio lunghi, può provocare il diabete, soprattutto nei cani più anziani.

Il mio cane ha mangiato delle ciliegie con tanto di nocciolo, cosa posso fare?

Distrazione, cattiva informazione o qualsiasi altra azione che comporta l'ingurgitamento di un nocciolo di ciliegia rotto necessita di un intervento immediato per salvare la vita al nostro cane.

I sintomi di avvelenamento (specifica di quale avvelenamento parli dando dettagli contestualizzati) sono immediati. Tra quest’ultimi troviamo sintomi come:

  • Convulsioni;
  • respiro affannoso;
  • vomito;
  • gengive arrossate;
  • pupille dilatate;
  • diarrea;
  • eccessiva salivazione;

Come devo comportarmi? Calma e immediatezza sono le parole chiave per risolvere una soluzione del genere. Come prima cosa il nostro cane necessita di essere portato immediatamente da un medico veterinario. Si consiglia vivamente di tranquillizzare il cane per non creare complicazioni nell'intervento del veterinario.

Abbiamo parlato di un frutto la cui l’assunzione, per il mondo dei cani, è leggermente più complessa. Associando, però, il buon senso con la conoscenza potremo condividere momenti di vero piacere con il nostro animale, mettendo la ciliegina sulla torta del nostro rapporto di amicizia!

Se desideri leggere altri articoli simili a I cani possono mangiare le ciliegie?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diete equilibrate.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

I cani possono mangiare le ciliegie?
1 di 3
I cani possono mangiare le ciliegie?

Torna su