Condividi

Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche

 
Di Giorgio Gattoni. 12 dicembre 2019
Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche

Si tratta di cani? Sono forse procioni? Sono una specie ibrida tra le due? Il tanuki può farci porre queste domande, in quanto conosciuti anche con il nome di cani procione o procioni giapponesi.

Questi animali affascinanti e unici provengono dal Giappone. In realtà, a causa della loro genetica e tassonomia, si tratta di cani, cioè cani selvatici, anche se a causa del loro aspetto, vengono spesso confusi con un procione. In questo articolo di AnimalPedia, vi spieghiamo tutto sul tanuki, il cane procione giapponese.

Potrebbe interessarti anche: Pastore Tedesco: storia e origine della razza

Origine del cane procione

Il cane procione (Nyctereutes procyonoides) è originario del Giappone e dell'Asia Settentrionale (Amur). Non vi sono dati certi circa quando la razza ha fatto la sua comparsa, in Giappone non divenne conosciuta fino al XVIII secolo. Fu allora che divenne un'icona del Paese, essendo oggi considerato un simbolo di buona fortuna. Da molto tempo il cane procione è un animale protetto in Giappone, a causa della sua importanza storica e culturale.

A partire dagli anni '40 divenne molto popolare, diffondendosi in altri paesi tra cui la Cina, la Corea, il Vietnam. Oggigiorno si possono trovare esemplari di tanuki anche in Europa, specialmente in Francia, Danimarca e Germania.

Questi esemplari arrivarono in Europa, o con la funzione di animali da compagnia oppure per essere allevati per il loro manto pregiato. I procioni giapponesi che scappavano dagli allevamenti sopravvivevano nei boschi grazie alla loro grande resistenza, adattabilità e capacità di sopportare temperature estreme.

Sei un appassionato del Giappone? In quest'altro articolo di AnimalPedia parliamo dei 50 animali del Giappone.

Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche - Origine del cane procione

Caratteristiche del tanuki

Il cane procione o tanuki è un animale molto peculiare. Sono animali che mantengono delle caratteristiche e una somiglianza con altri caniformi come i tassi ed i procioni.Le sue caratteristiche distintive sono le seguenti:

Habitat ed alimentazione

Nel suo paese d'origine, Il Giappone, il cane procione vive nei boschi, nelle valli e nelle zone rurali di tutto l'arcipelago. Possono vivere in diversi tipi di clima, dai quelli temperati sino a climi gelidi, visto che resistono bene a temperature sotto lo zero.

Sono animali onnivori e opportunisti che possono trovare cibo da quasi qualsiasi fonte si presenti loro. Sono buoni cacciatori, e attaccano con frequenza prede di maggiori dimensioni rispetto alle proprie.

Aspetto del tanuki

Nonostante abbia un aspetto molto simile al procione, il tanuki non condivide codice genetico con questa specie. Le loro somiglianze si spiegano dall'origine comune da un predecessore estinto, da cui si sono differenziati mantenendo certe caratteristiche dovute anche alle esigenze dell'ambiente in cui vivono.

Le loro dimensioni sono quelle di un cane di medio piccolo, con un peso tra i 4 ed i 9 kg. Hanno un corpo simile al procione, assomigliandogli soprattutto per il pelo, che ha una struttura a doppio strato con un manto inferiore corto e denso ed uno superiore più lungo e fine. La loro coda è lunga e pelosa, le orecchie appuntite, corte e con il pelo più corto.

Carattere e comportamento

Il tanuki è un animale inoffensivo per l'uomo, essendo molto timido e pauroso, tende a scappare in presenza di sconosciuti. È molto pericoloso per i tanuki vivere e circolare in città per le strade perché in momenti di pericolo come in presenza di una macchina in transito tendono a paralizzarsi per la paura e sono facile vittima di incidenti di traffico.

Altra caratteristica eccezionale del tanuki è che è l'unico canide che va in letargo. Durante tale letargo la sua temperatura corporea non scende. Questo fatto è possibile grazie all'accumulo di grasso che avviene durante la primavera e l'estate e che gli consente di poter bruciare molte calorie e difendersi dal freddo.

Se siete interessati ad adottare un tanuki, leggete il nostro articolo 'il cane procione come animale domestico'.

Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche - Caratteristiche del tanuki

Cane procione come animale da compagnia

Anche se l'aspetto dolce e carino di questo animale ci fa venir voglia di adottarne uno come animale da compagnia va precisato che tale condotta è proibita per legge in molti paesi.

Questa proibizione deriva dal fatto che è pericoloso introdurre il cane procione in un habitat estraneo. Si tratta di un potente invasore, resistente e che tende ad uccidere le specie autoctone. In Inghilterra ad esempio in alcune zone ha creato gravi danni alle specie locali, necessitando dell'intervento umano.

Inoltre è un animale che non si adatta bene alla vita in cattività , il suo istinto selvatico è troppo marcato, per cui per questi animale è preferibile vivere in completa libertà nella natura.

Se desideri leggere altri articoli simili a Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Kauhala, K. & Saeki, M. (2008). «Nyctereutes procyonoides». Lista Roja de especies amenazadas de la UICN 2015.4 . ISSN 2307-8235. Consultado el 25 de noviembre de 2019
  • Ministerio de Agricultura, Alimentación y Medio Ambiente. (2013, 2 agosto). BOE.es - Documento consolidado BOE-A-2013-8565. Recuperado 26 noviembre, 2019, de https://www.boe.es/eli/es/rd/2013/08/02/630/con
  • Wilson, Don; Reeder, DeeAnn, eds. (2005). «Nyctereutes procyonoides». Mammal Species of the World. Baltimore: Johns Hopkins University Press, 2 vols. (2142 pp.). ISBN 978-0-8018-8221-0.

Scrivi un commento su Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche
1 di 3
Il cane procione Tanuki - Origine e caratteristiche

Torna su