Condividi

Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché?

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 7 marzo 2018
Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché?

Vedi schede di Gatti

A volte può capitare che il gatto non voglia mangiare i croccantini... Cosa fare in queste situazioni? Non preoccuparti, di solito si tratta di episodi sporadici facili da risolvere, ma per farlo bisogna osservare attentamente il comportamento del felino e seguire alcuni consigli. Se la situazione non cambia, va avanti per più di 2 giorni e il gatto si rifiuta di mangiare qualsiasi cosa, sarà il caso di portarlo dal veterinario.

In questo articolo di AnimalPedia ti diamo diverse soluzioni se vuoi risolvere la seguente questione: il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché? Continua a leggere per sapere quali sono le cause principali e cosa fare per risolvere la situazione.

Potrebbe interessarti anche: Il cane non vuole mangiare i croccantini

Cambio di alimentazione del gatto

Se hai cambiato la marca o il tipo delle crocchette, il gatto se ne accorge, e possono succedere due cose: o sarà estremamente felice o estremamente triste. La maggior parte delle volte, il gatto non vuole mangiare le crocchette perché non ha apprezzato questo cambiamento. Purtroppo, però, ciò può succedere anche quando si è obbligati a modificare l'alimentazione del gatto per esempio perché soffre di qualche problema di salute, perché è stato appena sterilizzato o perché inizia ad avere esigenze diverse (deve iniziare a mangiare le crocchette per gatti adulti).

Cosa fare?

Una soluzione piuttosto semplice ed efficace è "profumare" le crocchette con qualcosa di irresistibile per il gatto, come per esempio il prosciutto cotto o il pollo. Puoi aggiungerne dei pezzettini in mezzo ai croccantini, ma per non rischiare che il gatto mangi solo quelli evitando il cibo secco, di seguito ti suggeriamo un piccolo trucco.

Frulla una fetta di prosciutto cotto o un pezzettino di pollo scottato alla piastra senza condimento con un po' d'acqua e qualche goccia di olio di semi di girasole e versa il risultato sulle crocchette. Mischia il tutto in modo che l'aroma sia irresistibile. Di solito il trucco funziona e piano piano dovrai diminuire la quantità del frullato aggiunto alle crocchette fino a che non si abitua a mangiarle così come sono.

Il gatto si rifiuta di mangiare i croccantini soliti

Il discorso cambia quando il gatto non vuole mangiare le crocchette di sempre: perché? Sta male o ha qualche altro tipo di problema? Di seguito ti elenchiamo le cause più comuni per quali il gatto non mangia il cibo che ha sempre mangiato senza fare storie:

  1. Palle di pelo: la causa più comune per la quale un gatto si rifiuta di mangiare i croccantini sono i boli di pelo o tricobezoari. Se il veterinario conferma che si tratta effettivamente della causa del problema, dovrai dargli della pasta al malto per gatti o paraffina di uso veterinario sporcandogli una zampa. In questo modo, il gatto cercherà di leccare via le sostanze, che aiutano a lubrificare lo stomaco e l'intestino e, di conseguenza, a eliminare le palle di pelo. La situazione torna alla normalità quando il gattino riesce a eliminarle con le feci o il vomito, ma se restano all'interno del suo corpo, intasandolo, le conseguenze diventano inevitabilmente più gravi.
  2. Fattori medio-ambientali: quando fa più caldo, l'appetito del gatto diminuisce notevolmente e rischia anche di disidratarsi poiché tende anche a bere di meno. Se non ci sono altri cambiamenti comportamentali e il gatto mangia semplicemente di meno, non preoccuparti, ma prova a dargli del cibo umido per invogliarlo a ingerire qualcosa.Fai attenzione all'acqua perché deve essere sempre fresca e pulita.
  3. Condizioni di salute: anche quando il gatto va in calore o, per esempio, è stressato o soffre di altre condizioni di questo tipo, ha meno appetito.
  4. Cambiamenti importanti: i gatti sono animali estremamente abitudinari, per cui dei cambiamenti che per noi sono minimi possono essere enormi per un micio. L'arrivo di un bebè o di un nuovo animale domestico, la morte di un animale o persona cara, un trasloco, sono le classiche situazioni che possono far andare in depressione un gatto che reagisce smettendo di mangiare. Se la situazione va avanti a lungo, portalo dal veterinario.
  5. Altri animali in casa: un altro fattore al quale prestare attenzione sono altri animali presenti in casa e come interagiscono. Se il gatto è molto possessivo con il suo cibo oppure mangia anche le crocchette degli altri potrebbe esserci un problema di gerarchia. Tra gli animali, per dimostrare la propria superiorità, è normale mangiare il cibo degli altri.
Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché? - Il gatto si rifiuta di mangiare i croccantini soliti

Gattino non mangia e non beve: cause e cosa fare

Se il gatto non mangia e non beve, portalo subito dal veterinario. La causa più comune di questo comportamento è un'intossicazione o un avvelenamento accidentale (piante tossiche per i gatti, cibo andato a male, ecc.) o voluto da qualche malintenzionato.

Il gatto soffre talmente tanto da non riuscire a mangiare né bere, e inoltre di sicuro lo vedrai mogio, spento e insolitamente calmo. Potrebbe anche miagolare in maniera insistente per farti capire che sta male, ma non sempre i gatti mostrano che stanno male in maniera evidente.

La rabbia è una malattia che causa idrofobia e si tratta di una malattia letale per i gatti. Se il tuo gatto è libero di entrare e uscire di casa ma non è vaccinato contro la rabbia, potrebbe essere stato contagiato per esempio attraverso un morso di un topo, uno scoiattolo o un altro animale infetto.

La rabbia non l'unica malattia che presenta questa sintomatologia, ma allo stesso modo indicano che c'è qualcosa che non va e che potrebbe essere grave. Portalo dal veterinario.

Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché? - Gattino non mangia e non beve: cause e cosa fare

Cibo umido per il gatto

Se il gatto non vuole mangiare le crocchette e tutto quello che abbiamo detto finora non vale per il tuo gatto, è possibile che il tuo amico felino non ami questo tipo di alimentazione e sia quindi opportuno sostituire le crocchette con delle scatolette di cibo umido. Se decidi di dare questo tipo di cibo al gatto, tieni sempre ciò che avanza in frigorifero perché si rovina facilmente.

Infine un ultimo consiglio per un gatto inappetente: per capire se si tratta di un problema lieve o grave, cerca di dargli un pezzetto di prosciutto cotto o qualcos'altro che adora. Se lo mangia, probabilmente il problema ha a che fare con il tipo di cibo, mentre se non lo mangia, e inoltre presenta altri sintomi anomali (non beve, vomita, è mogio, dorme molto, ecc.) rivolgiti al veterinario.

Se desideri leggere altri articoli simili a Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi di alimentazione.

Scrivi un commento su Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché?
1 di 3
Il gatto non vuole mangiare le crocchette: perché?

Torna su