menu
Condividi

Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento

 
Di María Besteiros. 26 novembre 2021
Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento

Vedi schede di Gatti

Quando decidiamo di condividere la nostra casa con un gatto dobbiamo sapere che stiamo prendendoci una grande responsabilità e che il vostro felino necessita cure e attenzioni specifiche che gli permetteranno di rimanere sano e felice.

In questo articolo di AnimalPedia parliamo dei sintomi e del trattamento della panleucopenia felina, una delle malattie più comuni nei gatti. Questo virus è molto preoccupante per un tutore perché si tratta di una malattia virale serie e che ha un elevato tasso di mortalità.

Potrebbe interessarti anche: Influenza felina: sintomi e trattamento

Cos'è la panleucopenia felina

La panleucopenia o enterite infettiva è una malattia virale altamente contagiosa causata dal parvovirus felino. Il virus della panleucopenia felina è della stessa famiglia di quello che causa il parvovirus nei cani. Entra nell'organismo per via orale e comincia a replicarsi nei gangli linfatici e, successivamente, passa al flusso sanguigno.

E' un virus che presenta una grande capacità nell'infettare cellule con una elevata capacità di divisione, come quelle dell'apparato digerente, del midollo osseo o dei tessuti linfatici. Ciò include anche i feti in gestazione e spiega i sintomi che provoca. Il suo nome, panleucopenia, significa diminuzione del numero di globuli bianchi. Essi sono gli incaricati di difendere l'organismo dalle sostanze patogene. Anche i globuli rossi vengono colpiti. Il loro numero diminuisce e fa la sua comparsa l'anemia.

Diarrea e vomito, discesa delle difese e anemia sono sintomi che spiegano la gravità di questa malattia e il suo alto tasso di mortalità. Può colpire gatti di qualsiasi età, anche se sono più propensi al contagio quelli con meno di un anno, senza vaccinazioni e quelli che soffrono di qualche patologia o hanno problemi immunitari.

Come si trasmette la panleucopenia felina

Si tratta di un virus molto contagioso che si trova nelle feci, e in generale, in qualsiasi liquido corporale dei gatti malati. Il virus si contrae attraverso il contatto diretto con le feci o, in maniera indiretta, vendendo a contatto con l'ambiente o con gli oggetti contaminati, come la lettiera. Inoltre gli stessi tutori dei gatti possono passare il virus da un animale all'altro. Esso passa all'organismo quando viene ingerito, cosa piuttosto comune nei gatti che passano molto tempo leccandosi il pelo.

Tenendo conto di come si trasmette la panleucopenia felina, hanno maggior rischio di contrarla i gattini che vivono in collettività. Se collaborate con un rifugio di gatti, lavatevi bene le mani e cambiatevi di vestiti quando entrate in casa, soprattutto se vivete con un gatto. Inoltre tenete conto dei seguenti dati.

La panleucopenia felina si trasmette all'uomo?

Assolutamente no. E' un virus solo felino. Non si trasmette alle persone e nemmeno ad altri animali che possono vivere all'interno della casa. Tuttavia le persone possono essere portatrici sane del virus, sia sul corpo che sui nostri vestiti o calzature e poi trasmetterlo ai gatti.

Qual è il tempo di incubazione della panleucopenia felina?

Oscilla tra i 2 ed i 10 giorni, anche se in media avviene tra i 5 ed i 7. Ciò significa che il gatto può essere contagiato e mostrare i sintomi solo alcuni giorni più tardi.

Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento - Come si trasmette la panleucopenia felina

Sintomi della panleucopenia felina

I sintomi di un gatto affetto da panleucopenia felina possono variare da un animale all'altro, a seconda di fattori come l'età e lo stato del sistema immunitario. Possiamo notare nel gatto una manifestazione lieve o un quadro clinico serio. Alcuni sintomi che fanno sospettare la presenza del virus sono i seguenti:

  • Anoressia
  • Apatia
  • Spossatezza
  • Febbre
  • Vomito
  • Diarrea, anche con sangue
  • Disidratazione
  • Anemia
  • Aborto
  • Mancanza di coordinazione e posture anomale, soprattutto nei gatti colpiti all'utero

Se notate alcuni dei sintomi della panleucopenia, dovete rivolgervi con urgenza a una clinica veterinaria per iniziare un trattamento il prima possibile. Nei cuccioli di gatto questa malattia può portare alla morte in poche ore.

Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento - Sintomi della panleucopenia felina

Diagnosi della panleucopenia felina

La diagnosi di panleucopenia può essere verificata osservando la sintomatologia e la sotria clinica del gatto. Si fanno analisi del sangue, che evidenzieranno alterazioni nei globuli bianchi e rossi, a seconda della fase in cui si trova la malattia. Tuttavia per la diagnosi definitiva bisogna realizzare un test, chiamato ELISA.

Test della panleucopenia felina

Esistono in commercio test, gli stessi che si usano per i cani, grazie a cui si può verificare la presenza del virus in pochi minuti. Si fanno prendendo un campione fresco delle feci, meglio se preso direttamente dall'ano. I positivi sono affidabili, sempre che il gatto non sia stato vaccinato contro la leucopenia nelle settimane precedenti. Tuttavia un risultato negativo non esclude la possibilità dell'infezione, poiché il virus viene eliminato dalle feci durante le prime fasi e in modo intermittente. Per questo è utile inviare in laboratorio un campione di feci per realizzare delle PCR e determinare la presenza di DNA virale.

Trattamento della panleucopenia felina

Il trattamento della panleucopenia felina non è specifico, perché non è possibile trattare l'infezione virale. Per cui l'obiettivo del trattamento è quello di mantenere in vita il gatto finché il suo sistema immunitario non è in grado di vincere il virus. Ciò durerà circa 5-7 giorni. Inoltre il veterinario può prescrivere un trattamento per i sintomi specifici. E' fondamentale iniziare tale trattamento il prima possibile. Nella maggior parte dei casi si procede al ricovero dell'animale.

In generale, queste sono le misure per trattare la panleucopenia:

  • Fluidoterapia: somministrazione di fluidi per via endovenosa è imprescindibile per combattere la disidratazione e ristabilire l'equilibrio elettrolitico.
  • Trasfusione di plasma o sangue: nei casi più gravi, con lo scopo di migliorare l'anemia e il livello dei globuli bianchi.
  • Alimentazione: se non si riesce a far recuperare l'appetito al gatto, bisogna alimentarlo con una sonda. Sono in commercio delle diete ipercaloriche per gatti che sono in questa condizione.
  • Antiemetici: farmaci per controllare il vomito.
  • Antibiotici: possono essere impiegati per combattere le infezioni secondarie che compaiono a causa del fatto che l'organismo è indebolito.
  • Inmunomodulatori: come l'interferone omega felino. Anche se non ci sono studi definitivi sui gatti, i risultati sui cani colpiti da parvovirus sono positivi.
  • Calore: anche se la panleucopenia di solito da febbre i gatti molto disidratati soffrono di ipotermia. Bisogna mantenere la temperatura corporea.

Ricordate che solo il veterinario è in grado di diagnosticare la malattia e dare un trattamento. Una volta a casa mantenete il gatto malato completamente isolato e seguite misure igieniche molto scrupolose.

Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento - Trattamento della panleucopenia felina

Conseguenze della panleucopenia nei gatti

Anche se la panleucopenia provoca la morte di una alta percentuale di gatti contagiati, va anche detto che, seguendo il trattamento veterinario, l'animale può anche guarire senza avere delle conseguenze. Il gatto guarito continuerà la sua vita in totale normalità. In altri casi possono avere delle ripercussioni neurologiche che possono scomparire o meno con il tempo.

Prevenzione della panleucopenia felina

Vista la gravità della malattia è importante che il gatto non sia nelle condizioni di contrarla. Esiste un vaccino contro la panleucopenia felina che si somministra in varie dosi dalle prime settimane di vita e si ripete una volta l'anno. Bisogna vaccinarlo anche se il gatto non entra in casa, poiché il virus lo potremmo portare noi stessi. Consultate il calendario delle vaccinazioni dei gatti.

Ovviamente, come detto, se abbiamo vari gatti in casa e uno si ammala di panleucopenia va tenuto isolato dagli altri e bisogna osservare delle scrupolose misure igieniche, cambi di vestiti e lavaggi d mani. Bisogna anche igienizzare l'ambiente. I gatti che siano stati in contatto con uno malato dovranno essere osservati attentamente per vedere se sviluppano qualche sintomo. Inoltre non permettete che il vostro gatto entri in contatto con altri se non è vaccinato. Seguite i consigli che vi indicherà il veterinario

Panleucopenia felina: disinfezione e igiene

Il virus della panleucopenia felina è molto resistente nell'ambiente, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche. Infatti può sopravvivere per un anno. Inoltre la maggior parte dei disinfettanti che si usano in casa non sono efficaci. Solo la candeggina lo elimina. Per questo si consiglia di buttare tutti gli oggetti che siano stati a contatto con un gatto malato e utilizzare la candeggina per lavare quelli che decidete di tenere. Si consiglia di usare prima un detergente enzimatico e poi mettere la candeggina e lasciarla agire per circa 10 minuti. Il prodotto va diluito con un parte ogni 30 di acqua.

Ovviamente dovete accertarvi che gli altri animali che vivono in casa non vengano a contatto con la candeggina perché possono intossicarsi. Con le misure igieniche adeguate non si contagerà nessun gatto.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie virali.

Bibliografia
  • Dessal, Flor. (2018). Diagnóstico, tratamiento y prevención de la panleucopenia felina. Portal Veterinaria.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento
1 di 4
Panleucopenia felina: Sintomi e trattamento

Torna su