Condividi

Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura

 
Di Manuel F. Faneite P, Veterinario. 30 aprile 2020
Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura

Vedi schede di Cani

È importante sapere che alcune patologie o condizioni che colpiscono frequentemente l'uomo compaiono anche nei cani. La maggior parte delle volte si ignora che il cane possa soffrire di certe sindromi o malattie, poiché si pensa erroneamente che siano esclusive di altre specie, e questa negligenza può portare ad una cattiva gestione delle abitudini alimentari o cure fisiche del nostro migliore amico a quattro zampe.

In questo articolo di AnimalPedia, parleremo dell'ictus nel cane, una patologia molto diffusa nell'uomo, spesso ignorata dai tutori di cani.

Cos'è l'ictus nel cane?

L'ictus è definito come un'interruzione del flusso di sangue in una specifica area del cervello. Poiché l'ossigenazione del cervello viene compromessa, le cellule del cervello ne risentono e in alcuni casi possono smettere di funzionare. Ci sono due tipi di ictus che dobbiamo imparare a differenziare per gestire meglio la situazione:

  • Ischemico o embolico: siamo in presenza di un ictus ischemico quando un'arteria viene bloccata da un coagulo o da un embolo, limitando parzialmente o totalmente il flusso sanguigno, che si traduce in una diminuzione della quantità di ossigeno che raggiunge il cervello.
  • Ictus emorragico: si produce quando un vaso sanguigno si rompe, causando un'emorragia cerebrale.

Sintomi dell'ictus nel cane

I sintomi di questa malattia compaiono repentinamente. I sintomi che il cane con ictus può presentare saranno strettamente correlati all'area del cervello interessata e possono essere i seguenti:

  • Convulsioni.
  • Paralisi.
  • Debolezza muscolare.
  • Difficoltà a mantenere una postura corretta.
  • Atassia.
  • Mal di testa.
  • Sindrome vestibolare.
  • Febbre.
  • Nistagmo.

Un grande indizio per il tutor, è che nell'ictus embolico i segni appaiono all'improvviso e raggiungono rapidamente la loro massima espressione, a differenza dell'ictus emorragico, in cui di solito hanno un'insorgenza e uno sviluppo tardivi.

Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura - Sintomi dell'ictus nel cane

Cause dell'ictus nel cane

Molte sono le cause che possono generare questa patologia. Qualsiasi condizione che sia in grado di generare un coagulo di sangue abbastanza grande da compromettere il flusso sanguigno del cervello può essere direttamente responsabile di un ictus. Tra le cause più frequenti che abbiamo:

  • Neoplasia: è definita come una formazione anomala di tessuto, che può essere maligna o benigna. Una neoplasia è in grado di causare sia ostruzioni che coaguli che possono viaggiare attraverso il flusso sanguigno e compromettere l'ossigenazione del cervello.
  • Endocardite: la condizione del pericardio, che può diventare un'infezione batterica, può causare coaguli che finiscono per ridurre l'efficienza dell'apporto di sangue al cervello.
  • Migrazione parassita o embolia: alcuni parassiti (come la dirofilaria o la tigna del cuore), sono in grado di migrare attraverso il flusso sanguigno o di formare un embolo se si raggruppano, ostruendo così il percorso del sangue verso il cervello.
  • Formazione di coaguli post-chirurgici: si possono formare coaguli di sangue dopo l'intervento chirurgico.
  • La malattia di Von Willebrand è una malattia del sangue che ritarda la coagulazione a causa della mancanza di alcune proteine. Questa condizione può facilitare un ictus emorragico.
  • Piastrinopenia : si riferisce alle piastrine basse nei cani, che possono provocare un ictus emorragico perché la coagulazione è compromessa.
  • Ipertensione arteriosa: i cani che generalmente hanno valori di pressione sanguigna alti sono più propensi a soffrire di ictus.

Se sospettate che il vostro cane non si senta bene, potete consultare questo articolo di AnimalPedia sui sintomi di un cane malato.

Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura - Cause dell'ictus nel cane

Diagnosi dell'ictus nel cane

Poiché si tratta di una condizione grave e possono essere varie le cause, il veterinario sarà obbligato ad eseguire tutti o quasi tutti gli esami complementari al fine di raccogliere quante più informazioni possibili. Prima di tutto deve diagnosticare il tipo di ictus di cui soffre il cane, e il primo indizio si otterrà attraverso l'anamnesi. La valutazione complementare più raccomandata per diagnosticare definitivamente un ictus è la tomografia computerizzata.

Per individuare la causa, il veterinario probabilmente procederà ad eseguire ematologia chimica del sangue e analisi delle urine. È inoltre consigliabile misurare i tempi di coagulazione ed eseguire test endocrinologici che possano guidare il veterinario a individuare la causa dell'ictus. È obbligatorio eseguire test emodinamici come la misurazione della pressione sanguigna, l'ecocardiogramma e l'elettrocardiogramma, così come i raggi X e gli ultrasuoni per escludere qualsiasi neoplasia.

Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura - Diagnosi dell'ictus nel cane

Cura dell'ictus del cane

Questa patologia non ha un trattamento specifico. La maggior parte delle volte la terapia che viene eseguita è di supporto. Le terapie di sostegno in questo caso non sono un protocollo e devono essere adattate alle esigenze di ogni individuo.

La prevenzione, in questo caso, è la miglior cura. Il tutor di un animale domestico che è sopravvissuto a un ictus dovrebbe prendere le precauzioni necessarie e migliorare le abitudini del suo migliore amico per ridurre le possibilità che questo accada di nuovo. Allo stesso modo, il tutore di un cucciolo che non ha sofferto di una tale malattia dovrebbe informarsi per offrire al suo animale una maggiore qualità di vita. La giusta alimentazione, l'esercizio fisico frequente e le visite regolari dal veterinario sono alla base di queste abitudini che possono salvare la vita del vostro cane.

Un cane si può recuperare dall'ictus?

La prognosi si basa sulle aree del cervello che possono essere interessate, sul tipo di ictus e su quanto gravemente danneggiate sono le cellule cerebrali. Gli ictus che con la miglior prognosi sono quelli ischemici.

In alcuni casi, quando si parla del cucciolo già recuperato, può avere sequele permanenti ma può anche tornare completamente alla normalità.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie dell'apparato riproduttore.

Bibliografia
  • Wessmann A, Chandler K, Garosi L. (2009). Ischaemic and haemorrhagic stroke in the dog. The Veterinary Journal.

Scrivi un commento su Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura
1 di 4
Ischemia nel cane - Sintomi, cause e cura

Torna su