Condividi

La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 25 gennaio 2019
La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura

Vedi schede di Cani

La leptospirosi nel cane è una malattia infettiva di origine batterica causata dai batteri del genere Leptospira. Colpisce principalmente il fegato e i reni del cane e si tratta di una malattia zoonotica, ovvero può essere trasmessa agli esseri umani e ad altri mammiferi. Si tratta di una malattia comune soprattutto tra gli animali selvatici.

In questo articolo di AnimalPedia ti parleremo in dettaglio della leptospirosi nel cane, contagio, sintomi e cura di questa malattia che è possibile prevenire mediante vaccinazione.

Potrebbe interessarti anche: Micosi nel cane - Sintomi, diagnosi e cura

Leptospirosi nel cane: cos'è?

La leptospirosi canina è una malattia conosciuta anche come tifo del cane e i ceppi dei batteri responsabili di solito sono i Leptospira Canicola e Leptospira Icterohaemorrhagiae, ma non sono gli unici. Questi batteri colpiscono principalmente i mammiferi domestici e e selvatici, ma possono colpire anche gli animali a sangue freddo e gli esseri umani

L'incidenza della malattia è più frequente nei mesi caldi e nei cani maschi, probabilmente a causa dell'abitudine di marcare il territorio, annusare ovunque e leccare l'urina di altri cani, dato che il contagio avviene proprio attraverso questa sostanza. Nel prossimo paragrafo ti spieghiamo come avviene il contagio della leptospirosi canina.

La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura - Leptospirosi nel cane: cos'è?

Leptospirosi nel cane: contagio

Il contagio avviene principalmente attraverso l'urina degli animali infetti o mediante altri fluidi corporei. Il cane viene contagiato quando beve acqua contaminata o mangia e lecca insistentemente qualcosa su cui si trova l'urina del cane infetto.

Il contagio della leptospirosi canina si ha quando il batterio penetra all'interno dell'animale attraverso la mucosa nasale, orale, congiuntiva o attraverso ferite nella pelle. Attraverso la mucosa, il batterio raggiunge il flusso sanguigno attraverso il quale raggiunge diversi organi e tessuti, causando una reazione immunitaria da parte dell'organismo. Se il batterio resiste alla risposta immunitaria e si deposita nel fegato e nei reni, causerà gravi disturbi, come ti spiegheremo in seguito.

Anche se la malattia è diffusa in tutto il mondo, è più frequente nelle zone caratterizzate da climi tropicali perché i batteri si sviluppano meglio in ambienti caldi e umidi. Al contrario, è meno frequente in zone fredde e caratterizzate da un clima secco, perché non sono favorevoli alla sviluppo de Leptospira. I cani che vivono in zone in cui la fauna selvatica è abbondante (procioni, scoiattoli, ecc.) o in cui ci sono grandi popolazioni di topi hanno più probabilità di prendere la leptospirosi canina.

La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura - Leptospirosi nel cane: contagio

Leptospirosi dal cane all'uomo

Come abbiamo detto, il contagio della leptospirosi nel cane avviene entrando a contatto con acqua o cibo contaminato con l'urina di animali infetti. Il contagio della leptospirosi dal cane all'uomo avviene quando una persona entra a contatto con acqua, cibo o urina contaminata o anche attraverso il terreno o pavimento se anch'esso è contaminato e si ha l'abitudine di camminare scalzi.

La via principale attraverso la quale si prende la leptospirosi è l'ingestione di cibo o alimenti contaminati, per cui si consiglia di prestare molta attenzione ai bambini che convivono con animali.

Leptospirosi nel cane: sintomi

La maggior parte dei cani portatori del batterio non presentano sintomi e vivono senza problemi senza sviluppare la malattia, mentre in altri casi si manifesta con sintomi molto gravi, tanto che il tasso di mortalità è molto elevato ed è situato tra il 70 e il 90% dei casi.

I sintomi della leptospirosi canina sono i seguenti:

  • Febbre
  • Perdita dell' appetito
  • Vomito e diarrea (a volte con sangue)
  • Tosse
  • Urina scura, frequente e abbondante
  • Sintomi di dolore quando fa la pipì
  • Alito che puzza di pipì
  • Ulcere orali
  • Debolezza generale
  • Inattività

I sintomi legati alla minzione sono particolarmente importanti perché indicano problemi renali e, di conseguenza, una condizione rave in generale. Se noti uno o alcuni di questi sintomi, porta il cane dal veterinario perché prima inizi a curarlo, più probabilità avrà di guarire e sopravvivere.

La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura - Leptospirosi nel cane: sintomi

Leptospirosi nel cane: diagnosi

La diagnosi dell'infezione non è semplice perché la maggior parte dei cani non presenta sintomi evidenti. Di solito, il veterinario visita il cane tenendo conto di tutto ciò che gli dirai e farà delle analisi del sangue e dell'urina al cane. In caso di infezione, il numero di proteine ed emoglobina sarà elevato. Per la diagnosi della leptospirosi viene realizzata un test di agglutinazione microscopica grazie al quale è possibile identificare il batterio Leptospira.

Leptospirosi nel cane: cura

La cura della leptospirosi canina consiste nell'assunzione di medicine e nel seguire una dieta specifica, nutriente ma non ricca di proteine.

Innanzitutto sono necessari degli antibiotici ad ampio spettro (penicillina e streptomicina) per combattere l'infezione batterica. In alcuni casi è necessario ricoverare il cane per tenerlo sotto controllo con la flebo in modo da ristabilire la concentrazione di elettroliti nel corpo. Se i cani hanno sofferto di insufficienza renale, sono necessari ulteriori trattamenti per riportare la situazione alla normalità.

Ricorda che il veterinario è l'unica persona in grado di dirti cosa fare e cosa dare esattamente al cane quando sta male.

La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura - Leptospirosi nel cane: cura

Leptospirosi nel cane: prevenzione

Per prevenire la leptospirosi canina, l'ideale è vaccinare il cane, anche se il vaccino attuale non offre protezione contro tutti i ceppi del batterio Leptospira e il richiamo non è annuale ma semestrale. Non sempre i veterinari consigliano di farla, perché come abbiamo detto la leptospirosi è una malattia frequente nelle zone caratterizzate da clima tropicale, per cui non lo reputano necessario in zone a basso rischio. Inoltre, evita che il cane passeggi e giochi in pozzanghere o in zone paludose.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie batteriche.

Scrivi un commento su La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura
1 di 5
La leptospirosi nel cane - Contagio, sintomi e cura

Torna su