Condividi

Liquido nelle ghiandole perianali del gatto

 
Di María Besteiros. 26 febbraio 2019
Liquido nelle ghiandole perianali del gatto

Vedi schede di Gatti

In questo articolo di AnimalPedia parleremo di un problema che sorprende molti tutor che hanno un gatto. Si tratta di una patologia in cui al gatto esce del liquido dall'ano. Ciò è dovuto ad un problema delle ghiandole anali, dove si trova un liquido che contribuisce a lubrificare le feci e dà un odore caratteristico a ogni gatto. Se questo liquido si accumula, possono sorgere problemi come infezioni o fistole nelle ghiandole perianali del gatto.

È necessario rivolgersi ad un veterinario se ci accorgiamo di una perdita di liquido dall'ano del gatto per evitare patologie future.

Potrebbe interessarti anche: Il capibara come animale domestico

Le ghiandole perianali del gatto

Le ghiandole perianali del gatto si trovano ad entrambi i lati dell'ano. Se fossero le lancette di un ipotetico orologio, starebbero tra le cinque e le sette. Si possono notare tramite la palpazione, e come abbiamo detto, hanno un odore caratteristico in ogni esemplare, per cui non è raro vedere i gatti salutarsi annusandosi in quella zona.

Visto che si trovano attorno all'ano, quando il gatto defeca, la pressione fa sì che il liquido fuoriesca. Tuttavia, a volte ci sono situazioni in cui lo sfintere anale si contrae, facendo svuotare le ghiandole perianali del gatto. Un esempio è la sensazione di paura, come quella che può avvertire il gatto dal veterinario. Se il nostro gatto emette liquido dall'ano in altre situazioni, significa che ha un problema.

Liquido nelle ghiandole perianali del gatto - Le ghiandole perianali del gatto

Come pulire le ghiandole perianali del gatto

Prima di capire perché al gatto esce liquido dall'ano, dobbiamo sapere che, se la cosa si ripete con frequenza, possiamo prevenirla svuotando manualmente le ghiandole. Per farlo in casa è consigliabile che la prima volta ci aiuti il nostro veterinario. Così potremo vedere come fa e chiedergli chiarimenti, oltre ad aiutarci a sostenere il gatto, che in questi casi diventa irrequieto.

Una volta che avremo l'aiuto di una seconda persona potremo procedere a svuotare le ghiandole perianali del gatto. Per farlo dovremo usare guanti di gomma. Cominceremo col sollevare la coda e localizzare le ghiandole perianali. Se sono piene si sentono come delle protuberanze. Con il pollice e l'indice afferreremo la ghiandola e stringeremo verso l'ano, da cui uscirà il liquido. Metteremo della carta sotto l'orifizio per raccogliere il liquido, che avrà un odore molto sgradevole. Infatti, il cattivo odore che a volte si sente vicino all'ano del gatto è dovuto proprio a questo liquido. Il colore proprio del liquido perianale è marrone, se presenta altra colorazione bisognerà ricorrere ad un veterinario.

Liquido nelle ghiandole perianali del gatto - Come pulire le ghiandole perianali del gatto

Infiammazione delle ghiandole perianali del gatto

Quando vi è una accumulazione di liquido nella ghiandola perianale del gatto, questa si ingrossa e provoca dolori. Inoltre, se dall'ano del gatto esce del liquido marrone e denso, può soffrire di questo problema.

L'accumulazione di questo liquido si produce perché la ghiandola non riesce a svuotarsi completamente. La ragione possono essere le feci troppo molli o poco voluminose che non riescono a comprimere la ghiandola perianale. Altra ragione può essere che lo sfintere della ghiandola sia ostruito. La soluzione è lo svuotamento manuale, che dovrà essere effettuato periodicamente se il gatto soffre di questo problema.

Un'altra strategia può essere quella di cambiare l'alimentazione del gatto aggiungendo fibra che rende le feci più voluminose, sempre sotto la supervisione del veterinario. Per evitare complicazioni è bene curare subito il problema.

Infezione delle ghiandole perianali del gatto

Conosciuta anche come sacculite, produce un'infiammazione dolorosa in una o entrambe le ghiandole perianali. Se al vostro gatto esce liquido bianco dall'ano, purulento, giallognolo o anche con macchie di sangue, c'è il sospetto di un'infezione. Sarà il veterinario a svuotare le ghiandole e somministrare antibiotico.

Ascessi nelle ghiandole perianali del gatto

Se al nostro gatto esce liquido dall'ano come descritto nel paragrafo precedente, ed inoltre presenta infiammazione della parte, che apparirà prima arrossata e poi violacea, potrebbe avere un ascesso. Al contrario del caso dell'infezione, lo svuotamento della ghiandola non risolverà l'ascesso, che in molti casi, provocherà un taglio nella pelle formando una fistola. Il veterinario dovrà disinfettare la zona e iniziare un trattamento antibiotico. Bisogna migliorare la pulizia della casa.

Liquido nelle ghiandole perianali del gatto - Ascessi nelle ghiandole perianali del gatto

Al gatto esce liquido trasparente dall'ano

Se al gatto esce liquido dall'ano, a seconda del colore e della consistenza, potremo dedurre le patologie precedentemente elencate. Nel caso delle femmine dovremo assicurarci che la secrezione provenga dall'ano e non dalla vulva. Una secrezione trasparente, rosata, sanguinolenta o con pus può indicare o che il gatto è in calore o varie patologie, come la piometra o infezione uterina che richiede un intervento rapido del veterinario.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Liquido nelle ghiandole perianali del gatto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie infettive.

Scrivi un commento su Liquido nelle ghiandole perianali del gatto

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Liquido nelle ghiandole perianali del gatto
1 di 4
Liquido nelle ghiandole perianali del gatto

Torna su