menu
Condividi

Malassezia nel gatto: Sintomi e trattamento

 
Di Laura García Ortiz, Veterinaria in medicina felina. 4 maggio 2021
Malassezia nel gatto: Sintomi e trattamento

Vedi schede di Gatti

La dermatite da malassezia avviene come effetto secondario di un processo patologico, immunosoppressore, che causa alterazioni alla pelle oppure per questioni ambientali. Di solito, sulla pelle e nei condotti uditivi dei nostri gatti si trovano questi lieviti che formano la flora e impediscono la proliferazione di funghi patogeni. Quando, a causa di qualche scompenso, la malassezia prolifera eccessivamente, compaiono lesioni nei gatti, generalmente con un odore acre, e con la presenza di croste, seborrea, alopecia, arrossamento della parte, prurito e graffi auto-inflitti. Può anche colpire il canale uditivo provocando l'otite. La diagnosi si realizza attraverso l'osservazione diretta di questi lieviti al microscopio ed il trattamento ha per obiettivo bloccare questa crescita incontrollata con antifungini e la stabilizzazione della causa che li ha scatenati.

In questo articolo di AnimalPedia ci occuperemo della malassezia nel gatto, con sintomi e trattamento. Continuate a leggere per saperne di più e poter fronteggiare il problema se si presenta ai vostri felini.

Cos'è la dermatite da malassezia nel gatto

Si tratta di una dermatite con prurito che viene causata dai lieviti Malassezia pachydermatis, localizzati sulla pelle e nei condotti uditivi dei gatti. Questi funghi si trovano abitualmente sulla pelle dei gatti, e la loro presenza impedisce lo sviluppo di altri funghi patogeni e pericolosi per l'organismo.

Questa infezione può essere localizzata sul muso, nelle orecchie, all'inguine, sulle estremità, nella zona interdigitale, e nella parte ventrale del collo.

Cause del proliferare della Malassezia

Lo sviluppo di questo problema patologico avviene quando il lievito della malassezia prolifera. In condizioni normali, questa crescita eccessiva viene inibita da vari fattori, come:

  • Le proprietà fungo-statiche dello strato idro-lipidico cutaneo
  • Immunità locale con IgA delle ghiandole apocrine
  • Immunità cellulare
  • Desquamazione giornaliera della pelle

Questo equilibrio può essere alterato da certe condizioni, come il calore, l'umidità e un gatto con delle difese basse. A proposito di quest'ultimo aspetto, la proliferazione di malassezia nei gatti pare abbia anche relazione con infezioni come la leucemia felina, immunodeficienza felina, e herpes virus, ma anche con timomi, sindrome paraneoplastica e diabete. Ciò significa che lo sviluppo eccessivo della malassezia è legato alla presenza di molte malattie soggiacenti che indeboliscono il sistema immunitario, specialmente nelle razze Sphynx e Devon rex. Questa dermatite può anche essere scatenata da farmaci immunosopressori come i corticosteroidi.

I gatti che già soffrono di prurito legato alla dermatite atopica, possono facilmente correre il rischio di una sovra-crescita di malassezia, come succede anche con i parassiti esterni come le pulci o gli acari nelle orecchie o qualsiasi malattia cutanea che causi prurito.

Sintomi della malassezia nel gatto

Malassezia pachydermatis causa infiammazione a causa della liberazione di metaboliti degli enzimi come i lipidi che alterano la lamina idrolipidica della pelle, e anche per la presenza di antigeni di superficie che provocano reazioni immunitarie. Inoltre, produce anche un pro-enzima chiamato zimogeno che attiva il Complemento, che è una componente del sistema immunitario. Il prurito è dovuto a sostanze proteolitiche liberate dall'organismo durante questo processo.

I sintomi clinici de malassezia nei gatti includono:

  • Acne felina
  • Otite esterna ceruminosa con prurito
  • Dermatite esfoliante
  • Alopecia
  • Eritema
  • Seborrea secca o grassa
  • Autotraumatismi
  • Paronichia
  • Croste
  • Ipercheratosi e iper-pigmentazione
  • Piaghe con odore rancido
Malassezia nel gatto: Sintomi e trattamento - Sintomi della malassezia nel gatto

Diagnosi della malassezia nel gatto

La diagnosi differenziale di un gatto con alcuni dei sintomi descritti in precedenza, che suggeriscono una infezione da malassezia, include le seguenti patologie:

  • Intossicazione alimentare
  • Allergia da puntura di pulci
  • Demodicosi o rogna rossa
  • Scabbia
  • Piodermite superficiale
  • Dermatite atopica
  • Problemi di cheratinizzazione

Inoltre molti di queste patologie possono essere la causa che origina la malassezia.

La diagnosi si realizza, oltre, come detto, osservando la sintomatologia del gatto, attraverso una citologia con nastro adesivo di una zona che mostri lesioni sospette oppure mediante un tampone. Successivamente tale campione viene osservato al microscopio, dove si visualizza il lievito con forma allungata o con forma ovale con un orifizio unipolare. Se nel campione appaiono fino a due lieviti, si considera normale. Una prova è positiva quando si osservano nel campione più di 4 o 5 lieviti oppure più di 10 quando il campione è quello del canale uditivo.

Trattamento per l'infezione da malassezia nel gatto

Il trattamento contro la proliferazione di malassezia nel gatto si basa sull'uso di prodotti antifungini, in particolare:

  • Ketoconazolo sistemico con dosi di 10 mg/kg ogni 24 ore per 3 settimane.
  • Itraconazolo orale con dosi di 5 mg/kg ogni 24 ore per 3 settimane.
  • Shampoo con ketoconazolo o miconazol e clorhexidina al 2 % due volte a settimana.
  • Creme topiche con imidazolo per lesioni lievi.

In alcuni casi, questo è sufficiente per stroncare la proliferazione di malassezia e perché le lesioni guariscano. Tuttavia, a volte è necessario andare più in profondità e scoprire quali sono le malattie soggiacenti che hanno propiziato lo squilibrio. Queste patologie dovranno quindi essere trattate specificamente, controllando la malassezia con lo shampoo.

Nei casi di otite da malassezia, si devono usare prima prodotti antifungini come il miconazolo, la nistatina o il clotrimazolo, combinati con antibiotici e corticosteroidi per le infezioni secondarie ed il prurito, successivamente.

In nessun caso dovrete somministrare farmaci al gatto senza la prescrizione veterinaria. La diagnosi deve essere fatta da un esperto.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Malassezia nel gatto: Sintomi e trattamento, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie infettive.

Bibliografia

R. G. Harvey, P. J. Mckeever. (2001). Manual ilustrado de enfermedades de la piel en perro y gato. Grass edicions.

ESCCAP. Control de las micosis superficiales en perros y gatos. Disponible en: http://www.esccap.es/wp-content/uploads/2019/04/guia2_2019.pdf

Vets & clinics by Advance. Dermatitis por Malassezia. Disponible en: https://www.affinity-petcare.com/veterinary/patologias/dermatitis-por-malassezia

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Malassezia nel gatto: Sintomi e trattamento
1 di 2
Malassezia nel gatto: Sintomi e trattamento

Torna su