menu
Condividi

Perché gli insetti sono attratti dalla luce

 
Di Giovanni Rizzo. 4 ottobre 2021
Perché gli insetti sono attratti dalla luce

Falene, lucciole, mosche, zanzare e altri insetti volanti che vanno alla luce possono morire di esaurimento mentre girano intorno alle lampadine e possono anche finire per bruciarsi le ali quando vengono a contatto con il sole cocente. Si pensi, infatti, le luci artificiali sono una delle principali cause di morte degli insetti notturni.

In questo articolo di AnimalPedia spieghiamo i motivi per cui gli insetti sono attratti dalla luce, così come quale colore di luce attrae maggiormente gli insetti o se esiste una luce che non li attrae. Continua a leggere!

Potrebbe interessarti anche: Come respirano gli insetti

Insetti volanti che sono attratti dalla luce

Perché le zanzare vanno verso la luce? Probabilmente vi saresti posti questa domanda un milione di volte. In questo paragrafo risponderemo a questo quesito:

Le zanzare non sono attratte dalla luce ma dagli odori del nostro corpo, così come dal calore che rilasciamo. Le zanzare vengono attratte anche dal biossido di carbonio (CO2), quindi se respiri più velocemente perché sei malata o incinta, probabilmente sarai la vittima prediletta di questi animali. Se vuoi sapere a cosa servono le zanzare, non perderti il nostro articolo di AnimalPedia.

D'altra parte, altri insetti volanti che volano intorno alla luce, come falene, api o farfalle, sono attratti dalla lampadina.

Perché gli insetti sono attratti dalla luce

Gli insetti volanti come falene, lucciole, api o farfalle, sono attratti dalla luce per due motivi:

  • Confondono la luce artificiale con la luce della luna e delle stella, che permette loro di orientarsi.
  • Per gli insetti, una fonte di luce è un segnale di 'via libera'.

Gli insetti notturni sono attratti dalle fonti luminose per un fenomeno che i ricercatori chiamiamo 'fototassi'. Con questo termine si può intendere sia l'avvicinarsi che l'allontanarsi da una fonte luminosa. Vi sono, per esempio, animali che sfuggono dalla luce (lombrichi o animali che vivono nelle grotte), mentre altri che sono attratti dalla luce e si dirigono verso di essa.

L'ipotesi più conclusiva a cui sono arrivati molti esperti è che gli insetti notturni in generale sono attratti dalle lampadine perché confondono questo bagliore con quello della luna e delle stelle. Questo metodo di orientamento è conosciuto anche come orientamento trasversale, ma l'arrivo delle lampadine ha completamente sconvolto questi insetti, esaurendoli in una danza frenetica e mortale intorno ad una lampadina da 12 watt. Inoltre, una volta spenta la luce, la radiazione infrarossa delle lampadine continua ad essere attiva e continuerà ad attirare l'attenzione degli insetti.

Alcuni esperti spiegano che la luce è, per gli insetti, sinonimo di via libera e chiara, il che spiegherebbe la loro ostinazione a precipitarsi a tutta velocità sulle nostre lampadine.

Che colore attrae gli insetti

Se avete luci bianche o gialle nel vostro giardino o se quando camminate per strada, avrete notato che gli insetti sono attratti dalle luci bianche e non da quelle gialle. Se vi state godendo una bella serata estiva sotto la luce bianca potreste venir disturbati, infatti, da migliaia di insetti notturni.

Luce che non attira gli insetti

Dopo aver spiegato perché gli insetti sono attratti dalla luce e quale colore di luce attrae maggiormente gli insetti, dobbiamo evidenziare il tipo di illuminazione che lo fa meno.

Uno studio statunitense presentato alla conferenza dell'American Association for the Advancement of Science ha concluso che la lampadina che attira meno insetti è quella a LED di colore caldo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché gli insetti sono attratti dalla luce, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Fonti

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Perché gli insetti sono attratti dalla luce
Perché gli insetti sono attratti dalla luce

Torna su