Condividi

Perché i gatti di tre colori sono femmine?

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 9 novembre 2018
Perché i gatti di tre colori sono femmine?

Vedi schede di Gatti

Sicuramente avrai già sentito dire che i gatti tricolori sono sempre femmine. È vero?

In questo articolo di AnimalPedia, ti spiegheremo in dettaglio qual è la correlazione fra sesso e colore del manto del gatto: scoprirai se si tratta di una caratteristica propria degli esemplari femmine o se, al contrario, anche i maschi possono avere il pelo di tre colori.

Continua a leggere per trovare una risposta alla domanda: perché i gatti di tre colori sono femmine?

Potrebbe interessarti anche: Perché i fenicotteri sono rosa?

Le gatte tricolori

Le gatte con il pelo di tre colori sono conosciute anche come gatte calico o tartaruga e sono particolari per i colori che caratterizzano il loro manto, sul quale coesistono l'arancione, il nero e il bianco. Le proporzioni di ciascun colore sono variabili.

Nei gatti, esistono tre colori di base: il nero, l'arancione e il bianco. Il resto dei colori sono il risultato di degradazioni o un misto di quelli menzionati.

I geni dell'animale determinano tutte le caratteristiche del manto, come il colore o la combinazione di colori e aspetti quali pelo a tinta unita, a chiazze, a righe, ecc.

Perché i gatti di tre colori sono femmine? - Le gatte tricolori

Cosa determina il colore del pelo?

Il colore del pelo nei gatti è una caratteristica legata al sesso dell'animale. Ciò significa che l'informazione che contiene il colore è contenuta nei cromosomi sessuali.

I cromosomi sono strutture che si trovano nel nucleo delle cellule e che contengono tutti i geni dell'animale. I gatti possiedono 38 cromosomi: 19 apportati dalla madre e 19 dal padre. I cromosomi sessuali sono quelli che determinano il sesso e ciascuno è apportato da un genitore.

I gatti, come tutti i mammiferi, possiedono due cromosomi sessuali: X e Y. La madre trasmette il cromosoma X e il padre può trasmettere X o Y.

  • XX: femmina
  • XY: maschio

I colori nero e arancione sono presenti nel cromosoma X quindi, per comparire, tale cromosoma deve essere presente nel gatto. Il maschio possiede solo un X, per cui può essere solo nero o arancione. Le femmine, dato che possiedono due X, possono avere sia i geni per il nero che per l'arancione.

Il colore bianco, invece, non è legato al sesso e compara indipendentemente da se il gatto è maschio o femmina. La gatta può essere di tre colori grazie ai due cromosomi X, con aggiunta del bianco.

Perché i gatti di tre colori sono femmine? - Cosa determina il colore del pelo?

Combinazioni dei colori dei gatti

In base al corredo genetico ricevuto dai genitori, nel gatto si svilupperanno determinati colori. Il nero e l'arancione sono contenuti all'interno dello stesso cromosoma, se è presente l'allele XO, la gatta sarà arancione, mentre se l'allele è Xo sarà nera. Nel caso del XOXo, uno dei geni è recessivo ed è responsabile dell'aspetto tricolore.

Le femmine possono ereditare tre combinazioni:

  • XOXO: gatta arancione
  • XOXo: gatta tricolore
  • XoXo: gatta nera

I maschi, invece, solo due:

  • XOY: gatto arancione
  • XoY: gatto nero

Il bianco è determinato dal gene W (white) e si manifesta indipendentemente. Per questo motivo, può combinarsi con gli altri colori e infatti esistono gatti bianchi e neri, bianchi e arancioni o completamente bianchi.

Perché i gatti di tre colori sono femmine? - Combinazioni dei colori dei gatti

Tipi di gatte tricolori

All'interno delle varietà di gatte di tre colori, esistono diversi tipi, che si differenziano in base alla proporzione di bianco presente o alle caratteristiche del manto:

  • Gatta calico: in queste gatte predomina il colore bianco sull'addome, sulle zampe, sul torace e sul mento. Hanno delle macchie arancioni e nere, e queste ultime possono tendere al grigio. Nella foto, una gatta calico.
  • Gatta tartaruga: i colori sono mescolati in maniera asimmetrica. Il bianco è scarso. I colori sono diluiti in toni più chiari. Predomina il nero.
  • Gatta tricolore tigrata: è una via di mezzo rispetto ai tipi precedenti. È tigrata e presenta i tre colori.
Perché i gatti di tre colori sono femmine? - Tipi di gatte tricolori

Esistono gatti tricolore maschi?

La risposta è sì. I gatti tricolore maschi esistono anche se sono molto rari poiché la condizione è dovuta a un'anomalia cromosomica. Invece di possedere due cromosomi sessuali (XY), questi gatti ne possiedono tre (XXY). vendo due cromosomi X, possono manifestare sia il nero che l'arancione, proprio come le femmine.

L'anomalia è conosciuta come Sindrome di Klinefelter è di solito causa sterilità. È una malattia molto rara che rende falsa l'affermazione "tutte le gatte di tre colori son femmine". Tuttavia, dato che si tratta di un'anomalia, è possibile affermare che in situazioni normali e nella maggior parte dei casi tutte le gatte tricolori sono femmine.

Continua a navigare su AnimalPedia e scopri la guida completa per prendersi cura di un gatto e il calore nei gatti, condizione tipica di questi animali.

Perché i gatti di tre colori sono femmine? - Esistono gatti tricolore maschi?

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché i gatti di tre colori sono femmine?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento su Perché i gatti di tre colori sono femmine?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Perché i gatti di tre colori sono femmine?
1 di 6
Perché i gatti di tre colori sono femmine?

Torna su