Condividi

Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 21 marzo 2018
Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità

Vedi schede di Gatti

I gatti sono animali estremamente affascinanti. Un aspetto molto particolare dei felini domestici è l'infinità varietà di combinazioni di colore che si possono ottenere dai vari incroci e infatti all'interno di una stessa cucciolata possiamo trovare gattini di colori molto diversi tra loro.

Uno dei colori più amati è l'arancione e in questo articolo di AnimalPedia parleremo dei gatti arancioni: caratteristiche e curiosità da conoscere se hai un micio di questo colore o se stai per prenderne uno. Scoprile subito!

Di che razza è un gatto arancione?

Il colore del gatto non ne definisce la razza, per cui la domanda "di che razza è un gatto arancione non ha molto senso".

A definire la razza di un gatto sono le caratteristiche fisiologiche e genetiche. Il colore del pelo del gatto è determinato dalle condizioni genetiche e una stessa razza può comprendere diversi colori. Anche se può sembrare ovvio, non per tutti è chiaro che i gatti dello stesso colore non appartengono necessariamente alla stessa razza. Per esempio, non tutti i gatti bianchi sono Persiani, possono essercene molti di questo colore e non di razza.

Gatto arancione: carattere

Non sono ancora stati svolti studi scientifici affidabili che stabiliscano se esista effettivamente una correlazione tra il carattere e il colore del pelo del gatto. Tuttavia, molte persone ne sono convinte e affermano che esiste un legame tra questi due fattori e che effettivamente il colore del pelo influenza la personalità del gatto.

Per quanto riguarda il carattere e il comportamento dei gatti arancioni, quasi tutti i padroni affermano che sono molto affettuosi e socievoli. Altre caratteristiche proprie dei gatti arancioni sono la dolcezza e la pigrizia. Nel 1973, George Ware, padrone di un centro per gatti, formulò la teoria secondo la quale esisterebbe un rapporto ben preciso tra personalità e carattere dei gatti e definì quelli arancioni in questo modo: "talmente rilassati e tranquilli da essere pigri. Adorano le coccole ma non amano essere presi in braccio controvoglia".

Ciascun gatto ha una personalità propria e molti esperti affermano che tale teoria non sarebbe solo uno stereotipo o un'assurdità. D'altronde, ricordate tutti Garfield, il famoso gatto arancione pigro per antonomasia?

In uno studio svolto da Mikel Delgado e alcuni suoi collaboratori alla UC (University of California) e pubblicato nella rivista Anthrozoos, i partecipanti affermarono che i gatti arancioni erano più affettuosi rispetto ai gatti di altri colori[1]. Tuttavia non esistono spiegazioni scientifiche e gli autori pensano che tale giudizio possa essere influenzato dall'immaginario popolare e da ciò che si vede o si dice in tv. È anche vero, però, che i gatti arancioni vengono adottati più velocemente nei rifugi per animali[2].

Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità - Gatto arancione: carattere

Gatti arancioni e bianchi o gatti tigrati

Esistono tantissime tonalità e sfumature di colore arancione nel pelo dei gatti. Può essere un beige chiaro, un arancione intenso e deciso o addirittura quasi fulvo. Tuttavia, i più diffusi sono i gatti arancioni e bianchi e i gatti arancioni tigrati.

I gatti arancioni sono sempre maschi?

Sono in molti ad affermare che tutti i gatti arancioni sono maschi, ma non si tratta che di un falso mito. Anche se è più probabile che un gatto arancione sia maschio, c'è da dire che un gatto arancione su tre è femmina. Il gene responsabile di questo colore si trova nel cromosoma X. Le gatte possiedono due cromosomi X e, per questo motivo, il gene di questo colore deve essere presente in entrambi per non restare latente. I gatti maschi, invece, per essere arancioni devono avere un solo cromosoma X con questo gene, dato che i cromosomi maschili sono XY.

È per lo stesso motivo che solo le femmine possono essere tricolori, perché sono necessari due cromosomi X per avere un tricolore. Vuoi approfondire l'argomento e capire meglio le combinazioni genetiche dei gatti? Allora ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Perché i gatti di tre colori sono femmine?

Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità - I gatti arancioni sono sempre maschi?

Gatti arancioni: curiosità

Proprio come succede ai gatti neri, anche i gatti arancioni sono vittime di alcuni pregiudizi e falsi miti. Tuttavia, questi ultimi sono associati in generale a situazioni e aspetti positivi. C'è chi dice che i gatti arancioni siano simbolo di abbondanza, mentre secondo altri porterebbero fortuna e protezione.

Secondo un antico racconto, Gesù, quando era ancora bambino, una notte non riusciva a prendere sonno e gli si avvicinò un gatto arancione, iniziando a fargli fusa e strusciarsi contro di lui. A Gesù piacque talmente tanto il micio che Maria diede un bacino sulla testa del micio, ringraziandolo perché stava facendo compagnia al bambino che non riusciva a dormire, proteggendolo. Il bacio lasciò un segno a forma di M sulla testolina del micio. Non si sa se sia realtà o fantasia, ma una caratteristica comune dei gatti arancioni è una macchia a forma di M sulla testa.

Ci teniamo a sottolineare che ciascun gatto ha una personalità propria indipendentemente dal colore e se vuoi avere un micio socievole, calmo e affettuoso sarà molto importante farlo socializzare sin da cucciolo sia con persone che con i suoi simili e animali di altre specie.

Se hai appena preso o stai per prendere un gatto di questo colore ma non hai ancora scelto il nome, ti consigliamo di consultare il nostro articolo Nomi per gatti arancioni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Fonti
  1. Delgado, M. Munera, J. Reevy, M. (2012) Human Perceptions of Coat and Color as an Indicator of Domestic Cat Personality. Anthrozoos. Vol 25:1 pp.427-440.
  2. Lepper, M. Kass, P. Hart, L. (2002). Prediction of adoption versus euthanasia among dogs and cats in a California animal shelter. Journal of Applied Animal Welfare Science. 5:29 pp.29-42.

Scrivi un commento su Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
francesco pizzi
il mio e' trenendo e' un turbine ed e' il piu' fantasioso ma e' in compenso molto intelligernte ed esigente in tutti i modi mi fa disperare alcune volte per le sue sporcaccionate che mi combina ma lo amo follemente ebbene si lo dico sempre e' uno dei miei due mariti visto che sono due e sono fratelli ma quando sono con me mi sento tranquillo e quando sono a casa cerco sempre di dedicare a loro due il mio tempo quanto più posso e comunque io ho sempre da un po' di anni adorato avere un micione rosso e maschio e fortunatamente l'ho avuto beh sono stato davvereo fortunato ma anche l'aLTRO E' DOLCISSIMO non fa nulla che adesso che e' estate raccolgo peli in quantita' industriali ma sono contento della loro presenza, non mi sento piu' solo come prima.

Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità
1 di 3
Gatti arancioni: caratteristiche e curiosità

Torna su