Condividi

Rogna nel coniglio: Sintomi e cure

 
Di Giorgio Gattoni. 15 agosto 2020
Rogna nel coniglio: Sintomi e cure

Vedi schede di Conigli

I conigli generalmente sono animali resistenti, soprattutto se vivono in case o appartamenti, anche se ciò non implica che siano immuni alle malattie.

Il coniglio è un animale silenzioso e discreto, quindi non è facile capire quando non si sente bene. Per natura questi piccoli mammiferi di solito nascondono il disagio che provano per non mostrarsi deboli di fronte a possibili predatori e naturalmente assumono questo comportamento naturale anche quando sono al sicuro nella nostra casa.

La rogna è un'infezione che può diventare un'epidemia se non viene rilevata in tempo, quindi da AnimalPedia vogliamo parlarvi della rogna nel coniglio, dei suoi sintomi e del trattamento, in modo che possiate imparare a riconoscere rapidamente questa malattia e sappiate qual è il modo migliore per combatterla.

Potrebbe interessarti anche: La rogna nei cani - Sintomi e cura

La rogna nel coniglio è una malattia comune?

Se vivono in climi freddi è improbabile che i conigli en soffrano. Tuttavia la rogna può apparire nelle fattorie o anche in animali selvatici, originandosi nelle tane o in condizioni igieniche precarie. Viceversa in climi temperati e umidi, è una malattia molto comune, che a volte può avere conseguenze negative non solo per il coniglio ma anche contagiandosi a cani e gatti che si trovino nelle vicinanze dell’animale infetto.

La scabbia può colpire animali di qualsiasi età, de in molti casi l’animale nasconde i sintomi del suo malessere, per cui bisogna stare molto attenti de osservare possibili cambi di comportamento. La scabbia infatti, se non diagnosticata per tempo può portare il coniglio alla morte in poche settimane.

Rogna nel coniglio: Sintomi e cure - La rogna nel coniglio è una malattia comune?

Contagio della rogna nel coniglo

Di solito il contagio avviene da un coniglio infetto ad un altro. Inizialmente la malattia è veicolata da un acaro, de il contatto con altri della stessa specie genera la propagazione del parassita.

Le ninfe e le larve dell’acaro si trovano sulla pelle, da cui saltano da un coniglio all'altro. Gli acari maschi vivono sulla superficie, mentre le femmine aprono solchi sull'epidermide, dove depongono le uova da cui cresceranno le larve. Ogni acaro vive un massimo di 3 settimane.

Il contatto diretto con un coniglio infetto non è l’unico modo di contagio. Esso infatti può avvenire a causa di parassiti che vengono trasportati con il vento, a causa di un ambiente infettato da acari (i vari tipi di questo parassiti sono invisibili a occhio nudo)o anche per contatto con un essere umano che a sua volta è stato vicino a una colonia di conigli infetti.

Sintomi della rogna nel coniglio

Anche se i conigli sono animali discreti, un cambio di comportamento può facilmente rivelare uno stato di malessere. La mancanza di appetito, un pelo con un brutto aspetto o la tendenza a stare isolato indicano l’apparizione di qualche possibile patologia nel vostro coniglio.

Quando si tratta di rogna i sintomi specifici dipenderanno dal tipo di patologia che l’animale abbia contratto, che vengono scatenati da diversi parassiti che sono legati a questa malattia:

1. Scabbia sarcoptica

Viene prodotta dagli scarabei sarcoptici e provoca i seguenti sintomi:

  • Croste bianche sugli occhi, sulle dita, sulle orecchie e sulla bocca
  • Cattivo odore nelle zone colpite
  • Prurito che fa sí che il coniglio continui a grattarsi
  • Perdita del pelo
  • Sulla pelle si formano piaghe con perdita di sangue

2. Scabbia otodettica o auricolare

Colpisce il padiglione auricolare, dove si formano delle croste. È possibile vedere l’acaro sulla pelle dell’animale, che si chiama Psoroptes. Sintomi:

  • Inquietudine

  • Prurito
  • Croste
  • Accumuli di cerume
  • Cattivo odore
  • Puó portare all'otite

Tale tipo di scabbia può anche contagiarsi alla parte esterna dell’orecchio, provocando caduta del pelo e ulteriore prurito.

3. Rogna notoedrica

È prodotta dall'acaro Notoedres cati e colpisce la testa dell’animale. Si notano gli stessi sintomi della scabbia sarcoptica:

  • Croste
  • Puzza
  • Caduta del pelo
  • Prurito

4. Scabbia demodettica

Viene generata dal Demodex cuniculi, un acaro che attacca gli strati più profondi della pelle, e che ha come conseguenze:

  • Ispessimento della pelle
  • Lesioni e piaghe alle orecchie al collo e al muso
  • Perdita del pelo

5. Scabbia chorioptes

Il responsabile di questo tipo di rogna è l’acaro chorioptes cuniculi, che colpisce anch'esso le orecchie ma con una intensità più lieve.

Il prurito che producono questi diversi tipi di scabbia provocano nel coniglio un continuo grattarsi nelle zone dove vi sono le croste, cosa che propizia la comparsa di altre infezioni.

Se il disturbo viene ignorato, le piaghe possono aprirsi e peggiorare, con suppurazione di pus e sangue, oltre a malessere generale, anemia ed anche la morte.

Rogna nel coniglio: Sintomi e cure - Sintomi della rogna nel coniglio

Diagnosi e cura della rogna nel coniglio

L’unica maniera per capire da quale tipo di rogna è stato infettato il vostro coniglio è sottoporlo ad una visita veterinaria, dove il medico realizzerà un esame della pelle per poter determinare il tipo di acaro che l’ha infettata grazie ad osservazioni al microscopio. Se il tipo di infezione viene diagnosticato subito, il trattamento della scabbia nei conigli è rapido, solo qualche settimana.

Il trattamento di solito ha come farmaco principale la ivermectina, che si somministra con iniezioni sottocutanee a seconda del peso dell’animale. I primi miglioramenti si possono notare dopo una settimana che si è iniziata la terapia. Il vostro veterinario v indicherà il medicinale più idoneo a seconda del tipo di rogna e dell’estensione del disturbo.

Evitate sempre i trattamenti ‘tradizionali’, fai da te, o da passaparola. Un esempio di questi è spargere cherosene sul pelo dell’animale per ucciderne gli acari, ma in realtà intossicate l’animale mettendone in pericolo la vita. L’unico metodo sicuro è seguire i consigli di uno specialista.

Il trattamento farmacologico debe essere accompagnato da altre precauzioni, prima di tutte una migliore igiene che eviti le ricadute e mantenga la salute dell’animale. Eccovi alcuni consigli:

  • Offrite al coniglio una buona alimentazione, oltre a uno spazio ventilato e pulito.
  • Disinfettare la moquette, i cuscini, i mobili e altre superfici dove possano nascondersi gli acari.
  • Utilizzate uno shampoo specifico contro gli acari per evitare infezioni della pelle.
  • Mantenete pulita dalle feci la gabbia dove il coniglio vive.
  • Disinfettate e pulite periodicamente la gabbia e gli oggetti con cui gioca il coniglio.
  • Eliminate il pelo morto con una spazzola.
  • Tenete i conigli infetti lontani da quelli sani.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Rogna nel coniglio: Sintomi e cure, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie parassitarie.

Scrivi un commento su Rogna nel coniglio: Sintomi e cure

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Rogna nel coniglio: Sintomi e cure
1 di 3
Rogna nel coniglio: Sintomi e cure

Torna su