menu
Condividi

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità

Di María Luz Thomann, Biologa ed ornitologa. 16 marzo 2021
Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità

I ditteri sono un gruppo di insetti volanti composto da mosche, zanzare e tafani, tra gli altri. Gli appartenenti a questo gruppo si caratterizzano per un ciclo di vita molto breve, di circa 30 giorni. Ritornando a concentrarci sulle mosche, esistono specie molto conosciute come le mosche della frutta e le mosche domestiche, quelle che abitualmente troviamo in casa. Alcuni tipi di mosche si alimentano di polline e nettare, altre di frutta e fiori ed alcune sono ematofaghe, cioè si nutrono di sangue.

Il gruppo dei ditteri è molto diversificato, visto che annovera più di 100.000 specie diverse distribuite in tutto il mondo e che svolgono diversi compiti ecologicamente importanti come l'impollinazione o la decomposizione organica, altre specie hanno interesse sanitario perché sono vettori di malattie. Tuttavia, in questo articolo di AnimalPedia parleremo delle mosche più comuni, come vivono e qual'è il loro habitat ecologico.

Potrebbe interessarti anche: Tipi di bombo: Caratteristiche e curiosità

Mosca gialla (Scatophaga stercoraria)

Appartiene alla famiglia Scathophagidae, comunemente conosciuta come mosca gialla del letame e si distribuisce nelle regioni dell'emisfero Nord, soprattutto tra Nord America ed Europa, dove abbondano nelle zone con maggiore concentrazione agricola, e quindi di letame.

E' una piccola mosca che misura solo 1 cm. Il maschio è un poco più grande della femmina ed è di un colore giallo quasi dorato. Il suo nome deriva dal fatto che per riprodursi depone le sue uova sopra le feci dei grandi mammiferi come cavalli, vacche, cinghiali o cervi. Il suo ruolo in natura è molto importante perché aiuta alla naturale decomposizione delle feci degli animali.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità -  Mosca gialla (Scatophaga stercoraria)

Mosca tsetse (Glossina morsitans)

Questa specie appartiene alla famiglia delle Glossinidae, ed è parte del gruppo di mosche chiamate zezè, e abita le zone molto secche della savana africana, più precisamente nell'Africa Sub-sahariana. Durante la stagione umida occupa zone della savana, tuttavia, nell'epoca secca si muove verso le aree boschive, dove c'è ombra e maggiore umidità.

Misura circa 1,5 cm di lunghezza e sia il maschio che la femmina sono esclusivamente ematogafi, cioè, si nutrono del sangue. Infatti il loro apparato boccale si è specializzato in questa dieta, e quindi sono mosche che mordono. Possono vivere fino a 5-6 mesi nel caso delle femmine, mentre i maschi vivono meno, circa 3-4 mesi. Il sangue di cui si cibano lo ottengono sia dai rettili, che dagli uccelli che da altri vertebrati. Questa specie di mosca è un vettore della Trypanosoma brucei, un parassita africano, che produce una patologia conosciuta come malattia del sonno o tripanomiasi.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Mosca tsetse (Glossina morsitans)
Immagine: commons.wikipedia.org

Mosca canina (Stomoxys calcitrans)

Altra mosca conosciuta per il suo morso, questa specie fa parte della famiglia Muscidae, e, nonostante sia distribuita in tutto il mondo, la sua origine è in Africa ed Asia. La mosca delle stalle è molto simile alla mosca domestica, misura 8 mm ed anch'essa vive a contatto con l'uomo e con gli animali da allevamento. E' molto comune trovarla in stalle e cortili, da lì il suo nome.

La sua presenza ha conseguenze sugli animali da allevamento, poiché sia il maschio che la femmina si nutrono di sangue umano ed animale e possono essere vettori di vari parassiti e batteri, tra cui quelli della tripanosomiasi ed il batterio che causa l'antrace (Bacillus anthracis), così come altre malattie come la brucellosi, la peste equina, l'anemia, ecc.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Mosca canina (Stomoxys calcitrans)

Tabanidi o tafani (familia Tabanidae)

I tafani sono come le mosche ma con dimensioni maggiori, infatti spesso vengono considerati come delle mosche grandi. Comprendono un gruppo di circa mille specie diverse, tra cui troviamo quelli della famiglia Tabanidae. Sono ditteri che possono misurare più di 2 cm di lunghezza e sono conosciuti perché alcune specie, oltre ad essere grandi, hanno un colore tipico marrone o arancio.

Si tratta di specie che sono attive durante il giorno, e, anche se a volte pungono gli esseri umani, è comune vederle dove si trovano gli animali da allevamento, a cui possono provocare punture e perdita consistente di peso. Le femmine infatti sono ematofaghe, si alimentano cioè di sangue, i maschi invece consumano nettare e polline. Il dolore della puntura del tafano è dovuto al suo apparato boccale adattato per tagliare la pelle a mo di forbice, per cui agiscono come piccoli coltelli. Nell'immagine si può vedere un tafano bovino.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Tabanidi o tafani (familia Tabanidae)

Mosca delle mansarde (Pollenia rudis)

Questa mosca appartiene alla famiglia Polleniidae ed è autoctona del Nord America e dell'Europa. Misura circa 1 cm di lunghezza ed il suo nome si deve al fatto che nei mesi freddi tende a rintanarsi in soffitte e mansarde. E' più lenta e pigra delle altre mosche ed è usuale vederle raggruppate vicino alle finestre o a luoghi caldi, infatti è molto sensibile ai cambi di pressione e di temperatura. Quindi con climi freddi si rifugia nelle case mentre quando fa caldo sta in luoghi aperti o boscosi.

Allo stato larvale si ciba di lombrichi di terra, mentre la mosca delle mansarde da adulta è erbivora e consuma dalla salvia fino ai fiori ed ai frutti.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Mosca delle mansarde (Pollenia rudis)

Mosconi della famiglia Calliphoridae

In questo tipo di mosche troviamo i mosconi, califoridi o mosche azzurre, visto che prendono vari nomi. Sono un gruppo formato da circa 1000 specie di mosche della famiglia Calliphoridae e sono distribuite in tutto il mondo specialmente nelle zone tropicali e temperate. Misurano circa 12 o 13 millimetri e si riconoscono per i loro colori brillanti che presentano toni azzurri metallici e verdi.

Sono associate a sostanze in putrefazione o in decomposizione, per cui molte di queste specie vengono utilizzate nella medicina legale, visto che lo stato di sviluppo delle loro larve serve per indicare il momento della morte. Si tratta quindi di insetti necrofagi allo stato larvale, che si nutrono cioè di tessuti in decomposizione; inoltre alcune di esse sono anche mosche impollinatrici che svolgono un'importante funzione per diverse specie vegetali che le attraggono con odori forti.

Nell'immagine si vede il moscone verde Lucilia caesar.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Mosconi della famiglia Calliphoridae

Mosca domestica (Musca domestica)

Sicuramente il tipo di mosca più conosciuto. Questa specie appartiene alle Muscidae ed è appunto una delle mosche più comuni visto che si trova nelle case di tutto il mondo. Misura tra i 5 e gli 8 mm di lunghezza ed è facile vederla posata sopra gli alimenti. E' un insetto diurno mentre di notte riposa vicino alle fonti di cibo.

Può trasmettere malattie agli esseri umani quando si posa sul cibo infatti deposita le sue feci. Può agire come vettore di parassiti e batteri che causano patologie come la salmonellosi, l'antrace, il colera ed è considerata una piaga maggiore delle zanzare.

Se questi insetti tormentano voi o i vostri animali domestici, vi suggeriamo l'articolo 'come allontanare le mosche' senza far loro del male.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Mosca domestica (Musca domestica)

Famiglia Psychodidae

Vengono conosciute come mosche dello scarico, flebotomi o anche pappataci. Sono un tipo di mosca suddiviso in varie specie, che abitano in tutto il mondo, eccetto le regioni fredde. Si tratta di specie di piccole dimensioni che non arrivano a misurare 5 mm. Il loro corpo è piatto e coperto di pelo. e' molto comune vederle in posti come bagni, drenaggi, tombini e canali di riflusso di acque residuali, dove regna sempre l'umidità, e dove si alimentano grazie a resti organici. Stanno quasi sempre posate ed il loro volo è breve e lento.

Queste piccole mosche non creano rischio agli esseri umani, mentre altre specie della stessa famiglia come le Phlebotominae, possono trasmettere malattie come la leishmaniosi.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Famiglia Psychodidae

Drosofila o moscerino della frutta (Drosophila melanogaster)

Membro della famiglia Drosophilidae, anche la mosca della frutta è una specie molto conosciuta in tutto il mondo. Il suo nome si deve al fatto che si alimenta e si riproduce sulla frutta in fermentazione. E' una specie che misura non più di 3 mm di lunghezza, con dei caratteristici occhi rossi ed un corpo giallognolo con una parte dell'addome scura. A causa del breve ciclo di vita e delle caratteristiche genetica, questo moscerino è stato utilizzato per anni nelle ricerca scientifica, soprattutto nel campo della biologia dello sviluppo e della genetica. E' considera un organismo modello che serve per poter studiare e prevedere molti processi semplici di sviluppo in altri organismi più complessi.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Drosofila o moscerino della frutta (Drosophila melanogaster)

Mosca carnaria (Sarcophaga carnaria)

Questa specie appartiene alla famiglia Sarcophagidae e si distribuisce tra il centro ed il nord dell'Europa, anche se non si esclude la sua presenza anche in altre zone. E' una mosca abbastanza grande ed arrivare a misurare 1,5 cm, e attira l'attenzione per la sua colorazione vistosa del corpo, che è di un grigio metallico. Il suo nome si deve alle sue abitudini alimentari che si contraddistinguono per il consumo di carne putrefatta o in fase di decomposizione. Su di essa si riproduce e lascia a crescere le sue larve (che si chiamano bigottini), di solito nel periodo estivo.

Il suo volo è veloce e con uno ronzio forte ed è considerata vettore importante di alcune malattie e di batteri, a causa del fatto che sono le prime ad avvicinarsi quando vi è a disposizione carne putrefatta o escrementi. Sono molto comuni nei mattatoi, vicino ai contenitori della spazzatura ed in qualsiasi luogo dove si convogli materia organica decomposta.

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità - Mosca carnaria (Sarcophaga carnaria)

Altri tipi di mosche

Quelle viste finora sono le specie di mosche più comuni e numerose, ma ce ne sono molte altre più rare e particolari, eccovene una lista:

  • Mosca assassina (Pantophthalmus spp.)
  • Mosca mediterranea della frutta (Ceratitis capitata)
  • Mosca domestica minore (Fannia canicularis)
  • Mosca della sabbia (Phlebotomus spp.)
  • Mosca dalle corna (Haematobia irritans)
  • Eristalo tenace (Eristalis tenax)
  • Zanzarone (Tipula paludosa)
  • Mosca dei fiori (Syrphus ribesii)
  • Mosca tigre (Eristalinus taeniops)
  • Mosca peluche (Volucella pellucens)
  • Overfly dalle zampe spesse (Syritta pipiens)
  • Mosca gialla (Laphria flava)
  • Bombillidi (Bombylius major)
  • Mosca a spillo (Neoitamus cyanurus)
  • (Merodon equestris)

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • CHINERY, M. 1977. Guía de Campo de los Insectos de España y de Europa. 402 pp. Ediciones Omega.
  • MATILE, L. 1995. Les Diptères d’Europe Occidentale. II. 381 pp. Boubée
  • MOURIER, H., O. WINDING & E. SUNESEN 1979. Guía de los Animales Parásitos de nuestras casas. 224 pp. Ed. Omega.
  • POVOLNY, D. (1997). The flesh-flies of Central Europe (Insecta, Diptera, Sarcophagidae). Spixiana Supplement, 24, 1-260.

Foto di Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
pietro
Complimenti per l'articolo

Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità
Immagine: commons.wikipedia.org
1 di 16
Tipi di mosche: Caratteristiche e curiosità

Torna su