Condividi

Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità

 
Di Tamara Rigotti, Editrice di AnimalPedia. 10 novembre 2020
Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità

Le lucertole, note anche come sauri (Sauria), sono un sottordine parafiletico di rettili appartenenti all'ordine Squamata. Quest'ordine, che è composto da più di 5.000 specie, è molto vario poiché alcuni esemplari possono misurare pochi centimetri o al contrario raggiungere dimensioni enormi come i 3 metri di lunghezza. Alcune lucertole sono in grado di cambiare colore, uno degli esempi più conosciuti è il camaleonte, ma si tratta di una caratteristica che può appartenere anche ad altre specie. Le lucertole sono solitamente insettivore o carnivore ma esistono alcune specie erbivore o onnivore, un esempio caratteristico di queste è l'iguana, che ha una dieta strettamente erbivora.

In questo articolo di AnimalPedia vi presenteremo diversi tipi di lucertole dalle più comuni alle più appariscenti e particolari.

 

Lucertole della famiglia dei Dibamidi

Questa famiglia è composta da individui in cui gli arti sono notevolmente ridotti, le femmine sono del tutto prive di zampe mentre nei maschi esse sono ridotte a vestigia prive di funzione ambulatoria, vengono utilizzate per avvinghiarsi alla femmina nel momento dell'accoppiamento. Le lucertole della famiglia Dibamidae sono di piccole dimensioni, hanno corpi cilindrici allungati, sono cieche, gli occhi sono anch'essi vestigiali e sono ricoperti da una squama, inoltre queste lucertole sono sprovviste di denti. Il loro habitat è sotterraneo dove scavano cunicoli, e possono vivere sotto le rocce o negli alberi caduti a terra. Questo gruppo è composto da 10 specie che si suddividono in due generi: dibamus (che comprende quasi tutte le specie) e anelytropsis. Il primo gruppo abita le foreste asiatiche e della Nuova Guinea, mentre il secondo è presente solo in Messico, ne è un esempio la specie Anelytropsis papillosus.

Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità - Lucertole della famiglia dei Dibamidi

Lucertole del tipo Iguania

Iguania è un infraordine di sauri che comprende iguane, camaleonti e agame. Nonostante le polemiche sulla loro classificazione all'interno dei tipi di lucertole si è d'accordo sul fatto in generale, si tratti di animali arboricoli, anche se alcuni sono terrestri, con lingue rudimentali e non prensili, se non nei camaleonti. Alcune famiglie vivono esclusivamente in Europa, Africa, Asia e Oceania, mentre altre abitano anche le Americhe.

All'interno della famiglia degli Iguanidae, possiamo citare alcune specie rappresentative come l'iguana verde o comune (Iguana iguana), che può raggiungere i 2 metri di lunghezza ed è prevalentemente arboricola grazie ai suoi forti artigli. Un'altra specie dell'infraordine Iguania è la lucertola dal collare (Crotaphytus collaris), che vive nella zona sud-occidentale degli Stati Uniti e in Messico settentrionale.

Alla famiglia degli Iguanidae appartengono anche quelli comunemente conosciuti come camaleonti, con più di 170 specie e che hanno come caratteristica peculiare la capacità di cambiare colore, oltre ad avere una buona presa sui rami degli alberi. Il genere Brookesia comprende camaleonti di piccole dimensioni, con una livrea brunastra; a differenza di altri camaleonti, hanno una limitata capacità di cambiare colorazione (appartenente alla famiglia Chamaeleonidae, endemico del Madagascar).

Draco è un genere di rettili squamati appartenente alla famiglia Agamidae e conosciuti col nome comune di draghi volanti (per esempio Draco spilonotus). Questi animali sono dotati di un paio di patagi, sono in grado di muoversi planando da un albero all'altro.

Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità - Lucertole del tipo Iguania

Lucertole del tipo Gekkota

Gekkota è un infraordine di sauri comprendente gechi, lucertole cieche e lucertole legless. Quest'infraordine è costituito dalle famiglie Gekkonidae e Pygopodidae, che insieme comprendono più di 1.200 specie. Si tratta di animali dagli arti piccoli o inesistenti. Sono comunemente diffusi nelle aree tropicali e negli habitat urbani, poiché si nutrono degli insetti che frequentano le case. La specie Sphaerodactylus ariasae, o geco nano, è famosa per essere uno dei rettili più piccoli del mondo (16 mm) mentre la specie Gekko gecko, o geco Tokay, è il secondo geco più grande del mondo (da 20 a 33 cm); solo il Rhacodactylus leachianus lo supera in dimensioni. Il Gonatodes daudini è invece attualmente uno dei rettili più a rischio d'estinzione al mondo.

Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità - Lucertole del tipo Gekkota

Lucertole del tipo Scincomorpha

Le lucertole del gruppo degli Scincomorpha rappresentano uno dei gruppi più numerosi, con un'importante varietà di specie, in particolare la famiglia degli Scincidae. Il loro corpo è sottile e la testa non è ben definita. Le loro estremità sono piccole ed hanno una lingua rudimentale. Diverse specie hanno code lunghe e affilate, ed alcune hanno la particolarità di poter perdere la coda se questa viene afferrata da un eventuale predatore; tale parte del corpo può in seguito riformarsi, come nel caso della lucertola muraiola (Podarcis muralis). La famiglia dei Gymnophthalmidae, o le lucertole dagli occhiali, poiché possono vedere ad occhi chiusi, grazie al tessuto trasparente delle loro palpebre inferiori.

Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità - Lucertole del tipo Scincomorpha

Lucertole del tipo Varanoideos

In questo gruppo troviamo specie rappresentative come il Drago di Komodo (Varanus Komodoensis), la lucertola più grande del mondo. Anche la specie Varanus varius ha grandi dimensioni, vive in Australia ed è sia terrestre che arboricola, nonostante le sue dimensioni. Un rappresentante velenoso di questo gruppo è l' Heloderma suspectum o mostro di gila, non è mortale per l'uomo, anche se porta a conseguenze dannose per il fisico se non viene curato tempestivamente.

Per conoscere meglio questi animali, vi invitiamo a leggere anche il nostro articolo 'Cosa mangiano le lucertole?:Cuccioli e adulti'.

Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità - Lucertole del tipo Varanoideos

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Flores-Villela, O., García-Vázquez, U. (2014). Biodiversidad de reptiles en México. Revista Mexicana de Biodiversidad, 85(1), 467-475. Disponible en: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1870345314707249
  • Peña Joya, K. E., Téllez López, J., Quijas, S., Cupul-Magaña, F. G. (2018). Análisis cienciométrico de los estudios sobre las comunidades de lagartijas (Reptilia: Squamata) y los atributos del hábitat. Acta Universitaria, 28(6), 58-67. doi: 10.15174/au.2018.1931.
  • UCL. (2003). Vertebrate Diversity. UCL. Disponible en: https://www.ucl.ac.uk/museums-static/obl4he/vertebratediversity/index.html

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità
1 di 6
Tipi di lucertole: Caratteristiche e curiosità

Torna su