Condividi

Coliche nei cavalli - Sintomi e cura

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 8 maggio 2017
Coliche nei cavalli - Sintomi e cura

Le coliche nei cavalli sono la prima causa di morte in questi animali e quasi tutti gli allevatori e i padroni prima o poi dovranno affrontare questa situazione perché s tratta di una delle malattie più comuni nei cavalli adulti. La colica è un dolore addominale che può avere cause diverse.

Il cavallo è un animale ipersensibile e le manifestazioni del dolore provocato delle coliche possono essere sorprendenti. Alcune caratteristiche specifiche del cavallo complicano maggiormente la situazione: per esempio, un cavallo non può vomitare, quindi se ha ingerito qualcosa, dovrà passare per forza per il tratto digerente. Inoltre, alcuni parassiti, come gli strongili, causano un restringimento delle arterie dell'apparato digerente, fattore che può peggiorare la situazione.

Per fortuna, meno del 10% dei cavalli che soffre di coliche deve essere sottoposto a un intervento chirurgico. In ogni caso, questa patologia equina è tanto grave quanto frequente. Pericò, in questo articolo di AnimalPedia ti spieghiamo tutto ciò che c'è da sapere sulle coliche nei cavalli, i sintomi e la cura.

Sintomi delle coliche nei cavalli

La colica è un dolore addominale che di solito ha origine nell'intestino o, meno spesso, nei reni. I nervi dell'intestino sono molto sensibili, per cui reagiscono al minimo malessere e disturbo del cavallo.

L'intensità del dolore non è necessariamente sinonimo di maggiore gravità del problema: alcuni cavalli sono più espressivi di altri, mentre altri cercano di nascondere il dolore. Tuttavia, alcuni dei segnali che dovrebbero farti sospettare che il cavallo ha le coliche sono i seguenti.

  • Il cavallo è inappetente ma può avere la pancia gonfia, mostrarsi letargico o molto agitato e non prestare attenzione all'ambiente che lo circonda.
  • È agitato senza motivo: si butta per terra e si alza spesso oppure piega la testa e fissa il pavimento come se volesse stendersi.
  • Ha sguardi ansiosi, può sbadigliare e fare la smorfia di Flehmen, ovvero alza il labbro superiore mostrando gengive e denti.
  • Un cavallo con le coliche può anche nitrire, tenere le orecchie all'indietro e sudare senza motivo.
  • In generale, se noti un cambio nel comportamento del cavallo, dovresti insospettirti e chiamare il veterinario.

Spesso un cavallo con le coliche si mette in posizione come se dovesse urinare ma non fa nessun bisogno. Per questo motivo, spesso, chi ha un cavallo che si comporta in questo modo chiama il veterinario dicendo che "il cavallo non riesce a fare la pipì", mentre invece non c'è nessun problema relativo alla minzione ma si tratta di coliche.

Un altro sintomo è vedere che il cavallo gratta il terreno con le zampe anteriori, si getta a terra cercando di alleviare il dolore e resta steso sulla schiena, soprattutto se si tratta di un puledro. Si guarda la pancia e i fianchi, dandosi anche colpi con le zampe posteriori sulla pancia. Le feci possono essere morbide o prive di consistenza e in alcuni casi può avere uno shock: ha le zampe fredde, le mucose violacee e il battito accelerato.

Se un cavallo ha le coliche può diventare violento a causa del dolore: può dare calci o lasciarsi cadere a terra all'improvviso. Presta molta attenzione.

Coliche nei cavalli - Sintomi e cura - Sintomi delle coliche nei cavalli

Chiamare il veterinario quando il cavallo ha le coliche

Le coliche sono un'urgenza veterinaria. Avvisa subito il medico per fargli visitare il cavallo, determinare la causa del malessere e iniziare a curarlo il prima possibile.

Anche se alcuni disturbi, come per esempio la stitichezza, sono solo temporanei, la reazione del cavallo può far pensare a complicazioni gravi. È importante cercare di alleviare il dolore del cavallo affinché non si faccia male e non si butti per terra. Chiama il veterinario il prima possibile per sapere cosa fare.

Cosa fare mentre aspetto il veterinario?

Se il cavallo con le coliche è steso per terra o si rotola su se stesso, aumentano anche i rischi di rotture o torsione dello stomaco. Se non sta in piedi, per il veterinario sarà molto difficile visitarlo. Cerca di farlo sollevare e di farlo passeggiare tranquillamente, solo se ci riesce e vedi che è in grado di farlo, per rendere più facile il transito nell'apparato digerente e stimolare l'espulsione di gas.

Tieni conto che la morte del cavallo a causa delle coliche è dovuta al fatto che l'animale arriva a piegarsi eccessivamente con le zampe anteriori a causa del dolore acuto, cadendo violentemente per terra e soffrendo una rottura dello stomaco. Per questo motivo, se il cavallo è per terra e non vuole alzarsi anche se insisti, è meglio lasciarlo steso e non forzarlo.

Coliche nei cavalli - Sintomi e cura - Cosa fare mentre aspetto il veterinario?

Come curare le coliche nei cavalli

Innanzitutto il veterinario farà una visita completa al cavallo per esaminare alcuni parametri come:

  • Frequenza cardiaca
  • Frequenza respiratoria
  • Temperatura rettale
  • Temperatura delle estremità
  • Colore delle mucose
  • Livello di disidratazione
  • Rumori intestinali

Inoltre, potrebbe decidere di effettuare un esame rettale per determinare posizione, dimensioni e mobilità degli organi. In questo modo, eventualmente, potrà riconoscere un tappo, un accumulo di gas o una zona dolorosa.

In alcuni casi potrebbe ritenere opportuno realizzare un'intubazione nasogastrica con un sondino introducendolo da una narice, facendolo arrivare all'esofago e poi allo stomaco. In questo modo, è possibile determinare se lo stomaco è stato sovraccaricato di acqua o alimenti e procedere a una decompressione gastrica. Inoltre, in questo modo, è possibile introdurre farmaci direttamente nello stomaco.

Una volta realizzata la diagnosi, il veterinario deciderà se il cavallo può essere curato dove si trova o se è necessario trasferirlo in una clinica per realizzare delle analisi più specifiche. Se l'animale può essere curato dove si trova, il veterinario gli darà un farmaco analgesico.

Quando il veterinario se ne va, dovrai tenere sotto controllo il cavallo per vari giorni per evitare eventuali ricadute, soprattutto quando l'analgesico smette di fare effetto. Il cavallo sarà messo a digiuno prima di dargli di nuovo da mangiare. Questo periodo, così come quello di risposo, dipendono da caso a caso: segui ciò che ti dice il veterinario.

Se il cavallo ricomincia a mangiare e a fare i bisogni come sempre non significa che il cavallo sia guarito. Tutti i parametri studiati dal veterinario nel corso della visita dovranno tornare alla normalità affinché si possa considerare che il cavallo sia guarito del tutto dalle coliche.

Coliche nei cavalli - Sintomi e cura - Come curare le coliche nei cavalli

Cause delle coliche nei cavalli

Le coliche sono un problema urgente da risolvere, perché nel 5% dei casi possono addirittura causare la morte dell'animale. Il 90% delle coliche ha origine nell'apparato digerente, mentre solo il restante 10% ha origine nell'utero o nel tratto urinario. Capire quali sono le cause scatenanti delle coliche è fondamentale non solo per trattarle in maniera corretta ma anche per prevenirle e ridurre i rischi di patologie più gravi.

Se la causa delle coliche ha origine nell'apparato digerente, può originarsi a causa dell'accumulo di alimenti che formano una specie di tappo, una dilatazione degli organi o una torsione dello stomaco. Queste patologie o problemi, a loro volta, possono essere dovuti a cambiamenti di alimentazione, all'aver bevuto dell'acqua troppo fredda o allo stress.

  • La causa più frequente delle coliche è il parassitismo: la migrazione delle larve degli strongili danneggia la parete intestinale ricca di vasi sanguigni. Questo vasi risultano ostruiti e smettono di irrigare correttamente l'intestino, fatto che causa dolore nel cavallo. Si pensa che anche i vermi piatti siano causa delle coliche. Bisogna sverminare il cavallo regolarmente fra le 2 e le 4 volte all'anno, alternando i prodotti per non creare tolleranza al farmaco, riducendone l'efficacia.

  • Alcuni cavalli hanno spesso le coliche, mentre altri possono anche non averle mai o molto raramente. Se il tuo cavallo soffre di coliche devi rivedere le sue dosi e abitudini alimentari, la quantità di esercizio che svolge e il suo stile di vita. Per esempio, se il cavallo soffre di coliche da settimane dopo aver cambiato il tipo di alimentazione dell'animale, è possibile che essa non sia adatta a lui.

  • Il passaggio degli alimenti nel corpo del cavallo è molto importante quando arriva l'inverno e passa dal vivere all'esterno al box o quando arriva l'estate e ritorna a vivere all'esterno. Il suo apparato digerente contiene una flora composta da batteri buoni ed enzimi che dipendono dalla dieta seguita dal cavallo. Un cambiamento di alimentazione che avviene troppo velocemente non gli permette di adattarsi e, di conseguenza, non riesce a digerire correttamente gli alimenti. Ciò è causa di diarrea, fitte intestinali e coliche.

  • La causa può essere l'acqua, che deve essere sempre fresca e pulita. D'inverno bisogna controllare che non sia congelata. D'altro canto, la mancanza di acqua causa disidratazione che colpisce innanzitutto gli organi dell'apparato digerente: in questo caso le feci saranno dure e asciutte e il transito intestinale più lento. Se ti rendi conto che la causa del problema è la disidratazione, non dargli acqua tutto in una volta, ma dagliela tiepida e in piccole dosi. Troppa acqua all'improvviso o troppo fredda possono essere la causa delle coliche. Tieni conto anche che un cavallo abituato a bere da un secchio non capisce subito come funziona un abbeveratoio automatico, quindi se il cambiamento è questo, dovrai insegnargli come funziona.

  • Le coliche sono più frequenti nei cavalli che vivono nei box piuttosto che in quelli che vivono all'aria aperta. Se vive in uno spazio chiuso, quindi, assicurati che faccia abbastanza esercizio fisico, che mangi poco ma spesso e assuma la giusta quantità di fibra. Infatti, il cavallo ha uno stomaco piccolo ed è meglio che mangi almeno due volte (anche tre) al giorno piuttosto che una sola. Controlla anche la salute dei suoi denti: dei denti in cattive condizioni non gli permettono di masticare correttamente.

Esistono molte altre cause delle coliche nei cavali, soprattutto se si tratta di pony, di giumente incinte o di stalloni, ma non sono ben definite o conosciute. Seguendo questi consigli potrai ridurre il rischio che il tuo cavallo ne soffra e, se dovesse succedere, potrai riconoscerne i sintomi.

Coliche nei cavalli - Sintomi e cura - Cause delle coliche nei cavalli

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Coliche nei cavalli - Sintomi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi intestinali.

Scrivi un commento su Coliche nei cavalli - Sintomi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
5 commenti
Sua valutazione:
alba
Salve, ma per caso se il cavallo ha un po di scolta è una ci da il fino ci passa
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve,
sì sembra che possa essere una soluzione. Se il problema persiste si rivolga al veterinario.
Un saluto da AnimalPedia
sara
questo cavallo lo tenevamo chiuso ci davamo la veccia 2 chili è mezzo poi è finito è la abbiamo cambiato il mangiare ma sempre la stessa quantità ma nel fratempo vedeva i fichi d'india
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Non sempre gli animali reagiscono nello stesso modo cambiando il tipo di alimentazione. Cosa consiglia il veterinario?
sara
il veterinario oggi è venuto mi ha detto di darci il fieno.
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Perfetto! Speriamo davvero che il tuo cavallo guarisca presto.
Grazie per aver condiviso la tua esperienza.
Un saluto da AnimalPedia!
sara
ci stiamo facendo le punture . però ho paura anzi oggi cammina di più di ieri . questo significherebbe qualcosa
Sua valutazione:
sara
praticamente ci stiamo facendo le punture......
oggi non si è messo per terra ma cammina lento ....
sara
come curare la diarrea al cavallo???
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Buongiorno Sara,
le ragioni di diarrea nel cavallo possono essere diverse, dall'alimentazione che fatica a digerire, alla mancanza di enzimi digestivi alle patologie parassitarie che alterano l'integrità della mucosa dell'intestino. In quest'ultimo caso, se nonl'hai già fatto, ti consigliamo di leggere l'articolo su ogni quanto si svermina il cavallo: https://www.animalpedia.it/ogni-quanto-si-svermina-un-cavallo-240.html e, soprattutto se dura da giorni, di consultare il veterinario per capire qual'è la causa della diarrea e quindi anche la cura più adatta.
Un saluto da AnimalPedia!
sara
ma può causare la morte??
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Sì, se si tratta di virus da parassiti intestinali e non viene curato.

Coliche nei cavalli - Sintomi e cura
1 di 5
Coliche nei cavalli - Sintomi e cura

Torna su