Condividi

Come accudire un gatto cieco

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 16 aprile 2018
Come accudire un gatto cieco

Vedi schede di Gatti

La cecità è la perdita parziale o totale della vista e può avere cause congenite o acquisite a causa di traumi o malattie, come pressione alta, cataratta o glaucoma. Sia se hai un gattino cieco dalla nascita, sia se si tratta di un gatto che ha perso la vista per qualche motivo, dovrai prenderti cura di lui in maniera speciale.

In questo articolo di AnimalPedia, ti spieghiamo come accudire un gatto cieco nei dettagli in modo che possa vivere al meglio senza che la condizione interferisca con il suo stile di vita.

Potrebbe interessarti anche: Cane cieco: consigli per accudirlo al meglio

Come capire se un gatto è cieco

Un gatto che ha problemi di cecità potrà avere gli occhi infiammati, depigmentati, opachi e caratterizzati da pupille grandi che non si contraggono quando sono esposti alla luce. Se è cieco o se sta perdendo la vista, si spaventerà più facilmente, sembra confuso e disorientato e i suoi movimenti saranno più goffi, per cui non ti deve stupire vederlo andare a sbattere contro un mobile. Se noti uno di questi sintomi, dovrai portare il micio dal veterinario per capire se è davvero cieco.

A volte la cecità può essere reversibile, ma se dovesse essere irreversibile puoi aiutarlo lo stesso. Il gatto ha un olfatto e un udito molto più sviluppati rispetto a quelli di un essere umana, per cui possono aiutarlo a compensare la perdita della vista.

Se dovesse trattarsi di una cecità acquisita, comparsa all'improvviso, il gatto ci metterà un po' ad abituarsi alla sua nuova vita.

Come accudire un gatto cieco - Come capire se un gatto è cieco

Consigli per accudire un gatto cieco

  • La comunicazione orale tra te e il gatto diventa di fondamentale importanza se perde la vista. Parlagli più di quanto facevi prima e chiamalo per fargli capire dove ti trovi. Quando arrivi nella stanza in cui si trova anche lui, cerca di fare rumore per fargli capire che stai arrivando senza spaventarlo.
  • Assicurati che l'ambiente sia tranquillo: non gridare e non sbattere porte. Oltre a farlo spaventare sarebbe una situazione di grande stress nel micio. Ciò è particolarmente importante se il gatto è diventato cieco, perché deve abituarsi alla sua nuova vita.
  • Quando giochi con il micio, cerca di stimolare altri sensi. Scegli dei giochi che abbiano un odore particolare o che abbiano un campanellino o fanno rumore: sono i migliori giochi per un gatto cieco.
  • Coccole: non smettere di coccolare e dare attenzioni al gatto perché ne ha ancora più bisogno di prima. Cerca di passare più tempo con il gatto rispettando la sua indipendenza e lasciandolo andare quando non vuole più essere toccato.
Come accudire un gatto cieco - Consigli per accudire un gatto cieco

Rendi la casa adatta a un gatto cieco

  • Evita i cambiamenti: non apportare cambiamenti nell'arredamento ed evita di spostare mobili. Il micio ha bisogno di stabilità e sicurezza per riconoscere l'ambiente in cui vive. Dato che non vede, è molto importante che non perda i suoi punti di riferimento.
  • Mantieni i punti di riferimento: metti sempre acqua e cibo nello stesso posto in modo che sappia dove andare a mangiare. Spostandole causeresti un grande stress nel gatto.
  • Lettiera: Se il gatto è diventato cieco all'improvviso, potrebbe essere necessario insegnargli nuovamente a usare la lettiera. Mettilo nella lettiera e attendi che ritrovi la strada della sua cuccia in modo che ricordi il percorso da fare. Potrebbe essere necessario aggiungerne un'altra se la casa è molto grande o se ha vari piani, in modo da rendere più facile lo spostamento.
  • Sicurezza: chiudi l'accesso alle scale per evitare che il gatto cada o che salga, soprattutto se al piano superiore c'è un balcone o una finestra aperta. Essendo cieco non potrà vedere che si trova in alto e potrebbe morire cadendo.
  • Pensa a dei piccoli dettagli: ad esempio, abbi cura di abbassare sempre la tavoletta del water. Il gatto non vede, per cui è meglio tenerlo al sicuro in modo che non rischi di avere brutte esperienze.
  • Evita di lasciare oggetti sparsi a terra: il gatto potrebbe inciampare o spaventarsi.

La sicurezza fuori casa

Un gatto cieco non dovrebbe uscire di casa a meno che non sia sotto la tua supervisione. Dovrebbe restare dentro casa o a limite in un giardino sicuro dal quale non può scappare nemmeno attraverso la recinzione. Se non puoi controllare è meglio tenerlo in casa al sicuro. È molto importante mettere un chip a un gattino cieco perché se si perde e qualcuno lo porta dal veterinario, quest'ultimo potrà leggere il chip e contattarti.

Se non sai se il gatto ha problemi alla vista o se è cieco, ti consigliamo di consultare il seguente articolo: Come sapere se il mio gatto è cieco.

Prendersi cura di un gatto cieco potrebbe essere difficile, soprattutto all'inizio, ma ci puoi riuscire con pazienza e molto affetto. Se hai un gatto anziano, ti ricordiamo che dovrai trattarlo con molta più pazienza e costanza. Ricorda anche che potrebbe essere utile sapere perché un gatto miagola in continuazione: capirlo meglio ti permetterà di migliorare il vostro rapporto.

Come accudire un gatto cieco - La sicurezza fuori casa

Se desideri leggere altri articoli simili a Come accudire un gatto cieco, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure extra.

Scrivi un commento su Come accudire un gatto cieco

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
marta
Il mio gattino è cieco dalla nascita, ma con tanta pazienza sono riuscita a insegnargli tutto senza problemi. È eccezionale! Articolo davvero ben scritto, grazie dei consigli efficaci, lo dico per esperienza.
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Marta, hai fatto un ottimo lavoro! È vero, tempo e pazienza sono fondamentali per prendersi cura di un gattino cieco. Continua a seguirci! Un saluto da Animalpedia.

Come accudire un gatto cieco
1 di 4
Come accudire un gatto cieco

Torna su