Curiosità sul mondo animale

Curiosità sull'orso polare

 
Nick A. Romero H.
Di Nick A. Romero H., Biologo ed educatore ambientale. 29 febbraio 2024
Curiosità sull'orso polare

Gli orsi sono un gruppo di mammiferi che appartengono all'ordine dei carnivori. Attualmente queste sono suddivise in otto specie, nelle quali sono raggruppate tre sottofamiglie: Ailuropodinae, dove si trova il panda gigante; Tremarctinae, che comprende l'orso dagli occhiali e Ursinae, che raggruppa il resto delle sei specie. All'interno di quest'ultimo si trova l'orso polare (Ursus maritimus), che si distingue per la sua pelliccia bianca e per vivere in condizioni inospitali al polo nord. Continua a leggere questo articolo di AnimalPedia e scopri le curiosità sull'orso polare.

Potrebbe interessarti anche: Quanto pesa un orso polare?

Sommario

  1. È il più grande carnivoro terrestre del mondo
  2. La sua pelle è nera
  3. È un eccellente nuotatore
  4. Il tasso di riproduzione è il più basso tra i mammiferi
  5. Le femmine hanno indotto l'ovulazione
  6. L'impianto dello zigote è ritardato
  7. Resiste più a lungo senza cibo tra i mammiferi
  8. In alcuni casi è considerato un mammifero marino
  9. Presenta un marcato dimorfismo sessuale
  10. Evolutivamente è vicino all'orso bruno
  11. Altre curiosità sull'orso polare

È il più grande carnivoro terrestre del mondo

La prima curiosità sull'orso polare è che è considerato un ipercarnivoro e sebbene in estate, quando può trovarsi in zone terrestri, consumi alcune bacche, foglie o licheni, la sua dieta è fondamentalmente carnivora.

Se ti stai chiedendo cosa mangiano gli orsi polari, la realtà è che consumano preferibilmente foche dagli anelli (Pusa hispida), sebbene cacciano anche altri tipi di foche e animali. Un orso polare maschio può pesare tra 300 e 800 kg e misurare fino a 2,5 m di lunghezza, posizionandosi come il più grande carnivoro terrestre e mangiando fino a 30 kg di cibo al giorno.

Ecco maggiori dettagli su cosa mangiano gli orsi polari in "Alimentazione dell'orso polare".

La sua pelle è nera

Potresti rispondere alla domanda di che colore sono gli orsi polari? Solitamente la pelliccia dell'orso polare è bianca, ma può diventare anche giallastra in estate; anche un po' marroni o grigiastri, a seconda della stagione e delle condizioni di luce solare.

Tuttavia, con la muta periodica, ritornano al loro mantello originale. Nonostante ciò, una delle curiosità dell'orso polare di cui vogliamo parlare è che, anche se potrebbe non essere evidente, la sua pelle è nera, la pelliccia è priva di pigmenti e rifrange la luce, risultando in un tipico aspetto bianco. Ora che sai di che colore sono gli orsi polari, continua a leggere per scoprire maggiori informazioni a riguardo.

È un eccellente nuotatore

Anche se generalmente vediamo gli orsi polari sul ghiaccio in foto e video, abbiamo informazioni sull'orso polare per sapere che è un eccellente nuotatore. Da un lato, i suoi peli, caratterizzati dall'essere cavi, lo aiutano a galleggiare; D'altra parte, le sue larghe zampe anteriori fungono da remi e le zampe posteriori più piccole lo aiutano a governare e anche a tuffarsi. Questo animale è in grado di immergersi completamente e nuotare sott'acqua, rimanendo immerso fino a circa 3 minuti.

Curiosità sull'orso polare - È un eccellente nuotatore

Il tasso di riproduzione è il più basso tra i mammiferi

Le femmine degli orsi polari hanno generalmente cucciolate di due cuccioli, anche se l'intervallo va da 1 a 4. Ecologicamente, la specie è selezionata come K, con maturità sessuale tardiva, cucciolate di pochi individui e alto investimento materno nella cura dei cuccioli.

Sebbene questo tipo riproduttivo di solito abbia successo perché garantisce la sopravvivenza della prole, la specie diventa vulnerabile a determinati eventi a causa del basso livello riproduttivo. Un'altra curiosità sull'orso polare è che nei cuccioli il tasso di mortalità è compreso tra il 10 e il 30% , mentre gli adulti hanno un alto tasso di sopravvivenza.

Controlla il seguente post per sapere "Come sopravvive l'orso polare al freddo".

Curiosità sull'orso polare - Il tasso di riproduzione è il più basso tra i mammiferi

Le femmine hanno indotto l'ovulazione

Le femmine degli orsi polari hanno un processo riproduttivo curioso, ma è adattato alle condizioni in cui vivono. Fondamentalmente, questa curiosità degli orsi polari è che le femmine hanno un processo estrale prolungato, che di solito dura dalla fine di marzo all'inizio di giugno. Tuttavia l'ovulazione viene indotta dal maschio durante l'accoppiamento, quindi non avviene come in altri mammiferi, dove al momento dell'accoppiamento la femmina ha già cominciato ad ovulare.

L'impianto dello zigote è ritardato

Negli orsi polari il picco riproduttivo si verifica tra aprile e maggio. Tuttavia, una volta che lo zigote si è formato, non si impianta nei primi giorni di formazione, ma l'impianto non avviene fino alla caduta. Pertanto, la gestazione di un orso polare può durare da 195 a 265 giorni. Sono le condizioni corporee che determineranno se vi è l'impianto embrionale e il successivo sviluppo. Quando il processo continua, la gravidanza tipica dura circa due mesi.

Resiste più a lungo senza cibo tra i mammiferi

Un'altra curiosità degli orsi polari, e in particolare delle femmine, è che sono capaci di resistere per lunghi periodi senza cibo, fino a circa 8 mesi . Gli orsi polari maschi non vanno in letargo, ma le femmine ritengono necessario trascorrere diversi mesi in uno stato di torpore mentre i cuccioli si sviluppano fino alla nascita, ingrassando. Potrebbe interessarti "Animali che vanno in letargo".

Così, le femmine gravide entrano nelle tane tra settembre e ottobre, partoriscono tra la fine di dicembre e gennaio, rimanendo con i cuccioli fino alla fine di marzo o all'inizio di aprile quando lasciano le tane. Questo è il periodo più lungo senza consumo di cibo segnalato per un mammifero. Ecco perché questi orsi accumulano in anticipo le riserve corporee.

Curiosità sull'orso polare - Resiste più a lungo senza cibo tra i mammiferi

In alcuni casi è considerato un mammifero marino

Il luogo in cui vive l'orso polare è principalmente ghiaccio marino, nel quale si muove, caccia e costruisce le sue tane. Questo animale vive solitamente in aree dove il ghiaccio incontra l'acqua , che sono luoghi di elevata produttività e possono nutrirsi adeguatamente. Inoltre, si sposta a seconda dei cambiamenti che si verificano nelle masse di ghiaccio, rimanendo a seconda della posizione, sulle isole di ghiaccio o sulle terre emerse.

Quindi, trascorrendo la maggior parte del tempo in questo tipo di habitat, viene spesso considerato un mammifero marino, vista anche la sua capacità di entrare nell'acqua liquida e nuotare. In relazione al suo habitat nel ghiaccio marino dobbiamo sottolineare che sì, l'orso polare è in pericolo di estinzione .

Potrebbe interessarti leggere quanti Tipi di orsi esistono, su AnimalPedia!

Presenta un marcato dimorfismo sessuale

Rispetto ad altri mammiferi, l'orso polare presenta un pronunciato dimorfismo sessuale, con i maschi più grandi e pesanti delle femmine. Quindi, se ti stai chiedendo quanto pesano gli orsi polari o quanto sono alti, dobbiamo dirti che pesano tra 300 e 800 kg e misurano 1,6 m di altezza e fino a 2,5 m di lunghezza. Da parte loro, pesano da 150 a 300 kg e misurano da 1,8 a 2 m di lunghezza.

Curiosità sull'orso polare - Presenta un marcato dimorfismo sessuale

Evolutivamente è vicino all'orso bruno

Inizialmente gli scienziati pensavano che l'orso polare si fosse evoluto dall'orso bruno. Tuttavia, è ormai noto che si tratta di lignaggi fratelli, separatisi più di un milione di anni fa , ma non che l'uno discenda dall'altro. I dubbi che sono stati riscontrati sono dovuti all'ibridazione avvenuta tra l'orso polare e l'orso bruno (Ursus arctos), per cui c'è stato un flusso genetico tra queste specie.

Curiosità sull'orso polare - Evolutivamente è vicino all'orso bruno

Altre curiosità sull'orso polare

Ci sono altri fatti curiosi sull'orso polare che forse non sapevi neanche tu. Poiché abbiamo già esaminato le informazioni sul curioso orso polare, di seguito vedremo altri dati:

  • La sua tassonomia è cambiata nel tempo.
  • È l'orso più carnivoro che esista.
  • Ha un ottimo olfatto, essendo in grado di percepire le prede a grandi distanze.
  • Lo strato di grasso sotto la pelle può misurare fino a 10 cm.
  • Quando nuota i suoi occhi possono restare fuori dall'acqua.
  • Ha una buona visione notturna.
  • I tuoi reni sono specializzati per filtrare il sale marino.
  • Può incrociarsi con l'orso bruno, creando una prole ibrida.

Se desideri leggere altri articoli simili a Curiosità sull'orso polare, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Gunderson, A. (2009). "Ursus maritimus". Animal Diversity Web. Disponible en: https://animaldiversity.org/accounts/Ursus_maritimus/
  • Lan, T., Leppälä, K., Tomlin, C., Talbot, S. L., Sage, G. K., Farley, S. D., Shideler, R. T., Bachmann, L., Wiig, Ø., Albert, V. A., Salojärvi, J., Mailund, T., Drautz-Moses, D. I., Schuster, S. C., Herrera-Estrella, L., & Lindqvist, C. (2022). Insights into bear evolution from a Pleistocene polar bear genome. Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America, 119(24), e2200016119. https://doi.org/10.1073/pnas.2200016119
  • Wiig, Ø., Amstrup, S., Atwood, T., Laidre, K., Lunn, N., Obbard, M., Regehr, E. y Thiemann, G. (2015). Ursus maritimus . Lista Roja de Especies Amenazadas de la UICN 2015. Disponible: https://dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2015-4.RLTS.T22823A14871490.en

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 di 6
Curiosità sull'orso polare