menu
Condividi

Itrafungol (itraconazolo) per gatti: posologia e somministrazione

 
Di Carolina Costa, Veterinaria. 20 gennaio 2023
Itrafungol (itraconazolo) per gatti: posologia e somministrazione

Vedi schede di Gatti

I funghi sono organismi molto resistenti che possono entrare nel corpo dell'animale o dell'essere umano attraverso rotture della pelle, attraverso le vie respiratorie o per ingestione. Possono causare varie malattie della pelle nei gatti e, in situazioni più gravi, causare malattie sistemiche.

In alcuni dei casi di funghi nei gatti, il trattamento di scelta è l'itrafungol per gatti, che si distingue dagli altri farmaci per alcune delle sue qualità. Scopri in AnimalPedia tutto sull'uso, il dosaggio di Itrafungol per gatti e dopo quanto tempo fa effetto:

Potrebbe interessarti anche: Croste sulla pelle del gatto - Cause e cura

Cos'è Itrafungol per gatti e a cosa serve?

L'itraconazolo è un antimicotico derivato dall'imidazolo che viene utilizzato come trattamento di scelta per alcune malattie fungine grazie alla sua potente azione e ai lievi effetti collaterali rispetto ad altri farmaci dello stesso gruppo. È indicato per un'ampia varietà di infezioni fungine, come micosi superficiali, sottocutanee e sistemiche, nonché dermatofitosi, malassezia e sporotricosi nei gatti.

Nei casi più gravi si consiglia di associare ioduro di potassio. Questo non è un antimicotico, tuttavia stimola l'attività di alcune cellule di difesa del corpo e, insieme all'itraconazolo, diventa uno dei trattamenti di scelta grazie ai suoi buoni risultati.

Itrafungol (itraconazolo) per gatti: posologia e somministrazione - Cos'è Itrafungol per gatti e a cosa serve?

Posologia di Itrafungol nei gatti

Questo medicinale può essere ottenuto solo con prescrizione medica e solo il veterinario può determinare una dose sicura per i nostri animali. Ci spiegherà quale frequenza e quantità di Itraconazolo è indicata per il nostro gatto, tenendo sempre conto di diversi fattori, come l' età, il peso o la condizione, tra gli altri.

La durata del trattamento dipenderà direttamente dalla causa sottostante, dalla risposta al farmaco da parte dell'organismo dell'individuo o dal possibile sviluppo di effetti collaterali.

Come somministrare Itrafungol per gatti?

L'itraconazolo si presenta come soluzione orale (sciroppo), compressa o capsula. Nei gatti viene somministrato per via orale ed è sempre consigliabile offrirlo insieme al cibo, in modo da facilitarne l'assorbimento.

Il trattamento non deve essere interrotto, né la dose deve essere aumentata o diminuita, tranne nei casi in cui il veterinario lo indichi. Anche se il gatto sembra sano, il trattamento deve continuare per il periodo stabilito, poiché l'interruzione anticipata della somministrazione dell'antimicotico può causare un nuovo sviluppo dei funghi e persino generare una certa resistenza al farmaco.

Inoltre, sarà importante essere molto regolari nella somministrazione, tuttavia, se ce ne siamo dimenticati e siamo vicini alla prossima volta per prenderlo, non dovremmo somministrare il doppio della dose. Salteremo la dose dimenticata e continueremo con il trattamento normalmente.

Overdose di itrafungol ed effetti collaterali per i gatti

L'itraconazolo è un farmaco relativamente sicuro ed efficace, sì, purché sia prescritto da un veterinario e vengano seguite tutte le raccomandazioni. Per precauzione dobbiamo ricordare che non deve essere utilizzato in animali con ipersensibilità al farmaco, problemi al fegato, problemi ai reni, né in gatti in gravidanza o in allattamento o in cuccioli. Allo stesso modo, l'uso indiscriminato di questo farmaco può causare un sovradosaggio con gravi ripercussioni, come l'epatite o l'insufficienza epatica.

Rispetto ad altri antifungini, Itraconazolo è quello con il minor numero di effetti collaterali, tuttavia, a volte può verificarsi:

  • Diminuzione dell'appetito.
  • Perdita di peso.
  • Vomito.
  • Diarrea.
  • Ittero.

In caso di osservazione di uno dei suddetti sintomi o di un cambiamento nel comportamento del gatto, il veterinario deve essere informato il prima possibile. A seconda degli effetti collaterali, il medico può diminuire la dose, aumentare l'intervallo di somministrazione e persino interrompere il trattamento e sostituirlo con un altro.

Quanto costa Itrafungol?

Il prezzo di Itrafunfol può variare, ma generalmente parte dai 50,00 €.

Itrafungol (itraconazolo) per gatti: posologia e somministrazione - Overdose di itrafungol ed effetti collaterali per i gatti

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Itrafungol (itraconazolo) per gatti: posologia e somministrazione, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi della pelle.

Bibliografia
  • Costa, EO, agenti antimicotici e antivirali. Nel caso delle donne, la Farmacologia applicata alla Medicina Veterinaria. 4ed Rio de Janeiro, 2006.
  • (2014) Sporotricosi felina: epidemiologica e clinica. La maggior parte delle persone che soffrono di questa malattia. Micologia medica, 53 (1), pp15-21.
  • Gilda. (2017) Epidemia zoonetica di sporotricosi: trasmissione da gatto a uomo. PLoS Pathog. 13 (1): e1006077.
  • Lloret A. et al (2013) SPOROTRICHOSIS IN CATS Linee guida ABCD su prevenzione e gestione. Dalla medicina di medicina e chirurgia, 15, pp619-623.
  • Immagini 1 e 2: Gremião ID Menezes RC, TM Schubach, Figueiredo AB, MC Cavalcanti, Pereira SA (2014) Sporotricosi felina: aspetti epidemiologici e clinici. Micologia medica, 53 (1), pp15-21.
  • Immagini 3 e 4: Lloret A. et al (2013) sporotricosi nelle linee guida CATS ABCD su prevenzione e gestione. Dalla medicina di medicina e chirurgia, 15, pp619-623.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Itrafungol (itraconazolo) per gatti: posologia e somministrazione
1 di 3
Itrafungol (itraconazolo) per gatti: posologia e somministrazione

Torna su