Condividi

La riproduzione della gallina

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 7 dicembre 2018
La riproduzione della gallina

Tutti sanno che galli e galline, come il resto degli uccelli, si riproducono e che successivamente le galline depongono le uova. Tuttavia il processo è più complicato di così e sono poche le persone che lo conoscono nello specifico.

Se hai delle galline in casa o hai una fattoria e vuoi che la gallina abbia dei pulcini, dovrai conoscere le diverse fasi di fecondazione e riproduzione per capire quando deve avvenire l'accoppiamento e dare tutto il necessario agli animali. Leggi questo articolo di AnimalPedia per conoscere tutto ciò che bisogna sapere sulla riproduzione della gallina, gli organi genitali di gallo e gallina e come avviene la fecondazione delle uova.

Potrebbe interessarti anche: Riproduzione del lupo

Apparato riproduttivo gallina

I galliformi, ordine che comprende galline e galli, sono poligami. Di solito un gruppo che comprende dalle 6 alle 10 galline si accoppia sempre con lo stesso gallo, che le protegge dagli altri maschi. La riproduzione è ovipara, quindi avviene con l'incubazione delle uova mentre la loro fecondazione avviene internamente.

I periodi migliori per l'accoppiamento sono la primavera e l'estate perché la luce favorisce l'istinto riproduttivo: più luce naturale ricevono, meglio è. Le galline possono iniziare a riprodursi a partire dai 6 mesi.

Un dubbio comune è se galline e galli possiedano organi riproduttivi simili a quelli di altri animali, come i mammiferi. La risposta è no: gallo e gallina, come la maggior parte degli uccelli, hanno apparati e organi riproduttivi piuttosto rudimentali. Vediamoli:

Organo riproduttivo gallina

La vagina della gallina, anch'essa chiamata cloaca, è un piccolo orifizio che porta il seme del gallo fino all'ovidotto. L'apparato riproduttivo della gallina è costituito da due ovari collegati agli infundiboli, collegati a loro volta da un condotto agli uteri e infine alla vagina.

L'ovario della gallina contiene 4000 cellule-uovo a forma di grappolo che maturano una alla volta (a partire dai 6 mesi di età della gallina) trasformandosi in uova vere e proprie. L'ovulazione avviene quando un ovulo maturo di stacca dall'ovario e comincia il percorso fino ad arrivare alla cloaca della gallina e fuoriuscire sotto forma di uovo.

Organo riproduttivo gallo

Il pene del gallo, anch'esso chiamato cloaca ed è un organo tubolare che è un prolungamento del retto e che si presenta in superficie come orifizio con lo sbocco dei canali provenienti dai testicoli, che - al contrario dell'uomo e di molti mammiferi - sono interni.

In realtà il pene del gallo non è uno solo ma sono due: l'orifizio infatti presenta due minuscole protuberanze (organi fallici) lunghe alcuni millimetri. Nel momento dell'accoppiamento, si gonfiano come un palloncino e depositano per contatto nella cloaca della gallina una sacca piena di sperma.

Come fanno le uova le galline?

La gallina può fare le uova sia con accoppiamento che senza. Se le uova che produce non sono state fecondate dal gallo, esse sono commestibili ma non fertili, ovvero si possono mangiare ma se vengono incubate non nascerà mai il pulcino. Se invece gallo e gallina si sono accoppiati, le uova sono fertili e quindi, se incubate, porteranno alla luce un pulcino. Come riconoscere se un uovo è stato fecondato? Leggi il nostro articolo di AnimalPedia per saperlo.

Come si forma l'uovo?

L'uovo è un piccolo centro di vita che affronta un percorso piuttosto lungo prima di essere espulso dalla vagina della gallina. Anche se le galline sono in grado di produrre un uovo al giorno, il tuorlo dell'uovo all'interno della madre inizia a formarsi già 7-9 giorni prima della deposizione. Mentre tra la fecondazione e l'ovodeposizione passano circa 24 ore.

Nella prima fase ci troviamo nell'infundibolo, dove il tuorlo è costituito da una singola cellula. Piano piano, strato dopo strato, si trasforma in uovo. Quando il tuorlo matura, si rompe il sacco follicolare che lo contiene e passa nell'utero attraverso il magnum, dove si formano l'albume e il guscio. Nella vagina invece l'uovo viene rivestito da uno strato sottile chiamato "cuticola" che serve a proteggerlo da polveri e batteri.

Da dove esce l'uovo della gallina?

Una volta compiuto tutto il percorso e arrivato alla vagina, l'uovo ruota rivolgendo la parte più acuta verso il basso e scivola verso l'esterno passando per la cloaca della gallina.

Immagine da: tuttosullegalline.it

La riproduzione della gallina - Come fanno le uova le galline?

Il gallo fa le uova?

Alcune persone si chiedono se anche il gallo fa le uova. La riposta è no! Non avendo l'apparato riproduttivo per produrre le uova, è impossibile che si formino all'interno del suo corpo. Come dicevamo, il genitali e l'apparato riproduttivo del gallo in generale, è molto semplice e non prevede la produzione di uova, compito dato dalla natura alla gallina.

Rituale di accoppiamento tra gallo e gallina

Come accade per altre specie, anche galli e galline seguono un rito di accoppiamento. Il gallo fa un ballo attorno alla gallina scelta, aprendo una delle ali e girando in tondo. Di fronte a questo primo segnale è possibile che la gallina prescelta cerchi di scappare, per cui il gallo la insegue.

Quando capisce che è il momento, il gallo salterà sulla femmina prendendole la cresta o le piume del collo, per cui la gallina si piegherà per riceverlo. Il gallo posiziona le zampe sul dorso della gallina, spostandole le piume della coda in modo che le cloache entrino in contatto. Quando ciò accade, il gallo deposita la sacca di sperma nella gallina, concludendo l'accoppiamento. Il gallo può accoppiarsi fino a 30 volte in un giorno.

Ecco nel video un rituale di accoppiamento di gallo e gallina:

Fecondazione uova di gallina

Dopo il rituale di accoppiamento, il ruolo del maschio è terminato. La sacca di sperma e gli spermatozoi sopravvivono un massimo di 15 giorni, durante i quali avviene la fecondazione.

Ogni 24 o 48 ore viene liberato un uovo e quando ciò accade sbatte contro la sacca di sperma, fecondandosi. La gallina produce uova anche se non c'è stato l'accoppiamento, però da esse non può nascere un pulcino. Queste uova, sono quelle che fanno parte dell'alimentazione umana. Per avere maggiori informazioni sui numeri che si trovano stampati sulle uova, leggi l'articolo che trovi al link.

Di seguito invece ti spieghiamo come si feconda l'uovo di gallina.

Come fa il gallo a fecondare le uova?

I testicoli interni del fallo producono cellule riproduttive chiamate gameti maschili complementari alle cellule-uovo delle galline prodotte dagli ovari. Il liquido seminale del gallo che contiene gli spermatozoi viene fatto scivolare attraverso un tubo tra i testicoli e la cloaca del gallo.

Dopo l'accoppiamento che avviene per contatto, lo sperma risale fino all'infundibolo dove incontra la cellula-uovo della gallina. È proprio qui dove il gallo "feconda le uova". In caso contrario il tuorlo prosegue la sua trasformazione in uovo senza poter diventare però pulcino.

Come dicevamo, gli spermatozoi sopravvivono 15 giorni dopo l'accoppiamento, perciò la gallina può continuare a deporre uova fecondate per altre due settimane. Se queste uova vengono incubate, quindi, possono trasformarsi in pulcini, anche se la percentuale di schiusa dipende da molti fattori.

La riproduzione della gallina - Fecondazione uova di gallina

Incubazione dell'uovo

Quando la gallina depone un uovo fecondato, inizia la fase dell'incubazione o covata. Quando sta covando, la gallina viene chiamata chioccia: ciò significa che non abbandonerà il nido e coprirà le uova con il suo corpo, covandole e trasmettendogli calore mediante il suo corpo.

Questa fase dura dai 21 ai 24 giorni, trascorsi i quali nasceranno i pulcini. Sia le uova che i piccoli dovranno essere tenuti lontani dai galli perché spesso li beccano fino a ucciderli in modo da avere di nuovo la gallina fertile e pronta per l'accoppiamento.

La riproduzione della gallina - Incubazione dell'uovo

Le uova fecondate sono commestibili?

Come conferma uno studio riportato da Tallarico nel libro dal titolo "Il valore alimentare delle uova feconde"[1], le uova fecondare si possono mangiare ed hanno anche un più alto valore nutritivo.

Il valore alimentare dell'uovo è influenzato dalla razza, dall'età e dalla dimensione della gallina, oltre - ovviamente - alla qualità della sua alimentazione. Però questo valore dipende ancora di più da capacità plastiche e dinamiche, che dalla sua composizione chimica, esattamente come avviene per i semi delle piante.

Perciò come il seme che germina ha un valore biologico più alto, così avviene per l'uovo fecondato dal gallo. Gli studi fatti dimostrano che le uova fecondate hanno in media un terzo in più di valore nutritivo rispetto a quelle non gallate.

Se desideri leggere altri articoli simili a La riproduzione della gallina, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Fonti
  1. Tallarico G., 1948 - Il valore alimentare delle uova feconde. Allevamenti nel mondo, n. 10-11, pag. 204 - 205 - Milano

Scrivi un commento su La riproduzione della gallina

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
3 commenti
Sua valutazione:
mario
Io ho galline, confermo
slaviero loretta
DOMANDA: vorrei avere istruzioni su come trattare una gallina che vuole fare la cova non avendo intenzione di assecondarla in quanto le uova non sono fecondate. Come ridurre i tempi di sospensione di produzione di uova. Grazie
Nonna Rosa
Da 5 mesi ho 1 gallina bianca e 2 nanine mugellesi. Tre giorni fa ho messo con loro un gallettino nano mugellese e sembra che non ci fossero problemi. Ieri invece ho visto che ha beccato con violenza la cresta di una nanina e l'ha ferita in modo evidente, tanto che la gallinina era molto mogia e impaurita. Il fatto singolare è che non l'ha beccata montandole sulla schiena per accoppiarsi ma saltando di fisnco a lei e mirando a beccare la cresta. Mi hsnno consigliato di mettere della cenere sulla cresta della gallina per evitare il ripetersi dell'aggressione. Così ho fatto ieri sera Ma oggi ho visto che la nanina tende a isolarsi e a scsppare quando il gallo si avvicina. È ancora molto impaurita e ha di nuovo ferite sulla cresta e la nuca privata di penne! Come posso impedire la violenza del gallettino? Ho visto galli accoppiarsi ma si limitavano a montare la gallina, tendosi in equilibrio con le ali, senza beccarla e spennarla! Aiuto!!! La gallinina fa davvero pena! In compenso il gallo ignora l'altra nanina e la gallina bianca livornese ... Sapete spiegarmi le ragioni di questo comportamento? Grazie. Saluti a tutti. Rosanna
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Nonna Rosa,
purtroppo non abbiamo veterinari esperti nel settore. L'unica cosa che possiamo dirti è di tenere da solo il gallo o isolare la gallinella, ameno finché le ferite non sono curate. Se il comportamento del gallo non è stato motivato dal volersi accoppiare non riusciamo a capire quale possa essere il problema proprio perché non abbiamo veterinari esperti in merito. Ci dispiace non poterla aiutare più di tanto, un saluto da AnimalPedia.

La riproduzione della gallina
1 di 4
La riproduzione della gallina

Torna su