menu
Condividi

Metamorfosi della rana

Di Nick A. Romero H., Biologo ed educatore ambientale. 8 febbraio 2021
Metamorfosi della rana

Vedi schede di Rane

Gli anfibi sono animali che passano la prima fase della loro vita nell'ambiente acquatico, per poi terminare di svilupparsi e vivere nell'ambiente terrestre, anche se molti rimangono generalmente legati agli spazi umidi. Le rane sono un genere di anfibi anuri appartenenti alla famiglia Ranidae e sono considerati i vertebrati con la maggior diversità di strategie riproduttive sulla Terra.

Queste varie forme di riproduzione sono legate alla combinazione di tratti morfologici, fisiologici e comportamentali che si esprimono negli anuri e che si traducono nel successo riproduttivo di questo gruppo. In questo articolo di AnimalPedia ti spieghiamo come nasce e come avviene la metamorfosi della rana.

Potrebbe interessarti anche: Metamorfosi animale - significato ed esempi

Riproduzione delle rane

Gli anuri si differenziano per il tipo di riproduzione. Essa può dipendere dal luogo ove avviene la deposizione delle uova, dal tipo di sviluppo larvario e anche dal tipo di cure parentali che i piccoli ricevono.

Le rane sono quasi tutti ovipari che generalmente presentano fecondazione esterna, tuttavia alcuni studi hanno evidenziato alcuni casi in cui la fecondazione è interna, come le specie Ascaphus truei (rana dalla coda) e Ascaphus montanus. Inoltre si sono scoperte anche specie di rane vivipare, come la Nectophry occidentalis, endemica dell'Africa Occidentale. D'altro canto, si è evidenziato che esistono almeno 30 metodi riproduttivi diversi in questo gruppo, se si considera il luogo dove avviene la deposizione delle uova. A questo proposito, le rane possono essere esclusivamente acquatiche o anche terrestri, oppure usare modi intermedi di deposizione.

Affinché inizi la riproduzione di questi animali, il maschio deve emettere dei suoni al fine di attrarre a se la femmina, e quando lei è pronta, si avvicina al maschio in modo che avvenga l'amplesso, in cui il maschio si posiziona sopra la femmina per fecondare le uova. E' abbastanza comune che durante il processo possano partecipare più maschi per cercare di fecondare le uova deposte dalla femmina. Nei casi in cui nella zona vi siano poche femmine, i maschi si mettono a cercarle attivamente, anziché aspettare che vengano.

Riproduzione esterna delle rane

Quando avviene la riproduzione esterna, il maschio si posiziona sopra la femmina, essa libera degli ovociti, il maschio gli spermatozoi e così avviene la fecondazione. Tra i diversi tipi di deposizione delle uova che abbiamo visto, possiamo menzionare in maniera generale anche:

  • Deposizione acquatica, che include diversi modi di deporre le uova.
  • Deposizione su nidi di schiuma sulla superficie dell'acqua.
  • Deposizione sulle piante o alberi.
  • Deposizione terrestre, dove possono avvenire diverse tipi di sviluppo larvale.

Fasi del ciclo riproduttivo delle rane

In linea generale, il ciclo riproduttivo delle rane è composto dalle seguenti fasi:

  • Ovogenesi
  • Spermatogenesi
  • Maturazione cellulare.
  • Vitellogenesi (il processo di formazione del tuorlo)
  • Corteggiamento
  • Fecondazione

Tutto questo processo è regolato dagli ormoni e dalle condizioni ambientali.

Ciclo di vita delle rane

Una volta avvenuta la fecondazione, inizia il ciclo di vita delle rane, e negli anfibi esso prende il nome di ciclo bifasico, a causa del fatto che questi individui presentano caratteristiche morfologiche ed ecologiche diverse prima e dopo la metamorfosi. Le fasi o parti del ciclo vitale delle rane sono le seguenti:

Embriogenesi

Inizia quando la fecondazione è avvenuta e culmina con la schiusa dell'uovo, da cui emerge un individuo allo stato larvale. Nella formazione dell'embrione o embriogenesi, avviene una prima fase di divisioni cellulari ripetute che prendono il nome di segmentazione, successivamente l'uovo si tramuta in una massa vuota di cellule che vengono chiamate blastula. Questa fase da inizio alla gastrulazione, nella quale si formano gli strati germinali in modo che successivamente possa avvenire la differenziazione cellulare, che comporta la formazione di un embrione in cui si svilupperanno tessuti ed organi. Questa fase viene determinata dalla temperatura ambientale.

Fase larvale

Qui ha inizio la metamorfosi, e in questa fase avviene la crescita, la formazione, la trasformazione e l'integrazione degli organi e dei tessuti, dando come risultato una drastica trasformazione fisica. Fin dall'inizio si può distinguere la testa, il corpo e la coda della larva. Possiede una bocca provvista di mandibole che permette loro di cominciare ad alimentarsi di vegetali, e dietro la bocca si trova un disco adesivo che gli conferisce la capacità di attaccarsi a diversi punti. Si evidenziano anche dei rigonfiamenti ai lati della testa, che diverranno in seguito le branchie.

Durante la metamorfosi avvengono trasformazioni e cambiamenti anatomici e negli organi, come ad esempio l'arco viscerale, l'apparato digerente e la pelle. Esistono anche alcuni organi e parti anatomiche che sono esclusive della fase larvale, come le branchie interne, la coda e le strutture boccali formate da cheratina. In seguito si formeranno delle strutture diverse che saranno funzionali una volta che la metamorfosi sarà conclusa. Ad esempio le estremità e le gonadi. Conclusa la metamorfosi, avremo un individuo simile ad un adulto, e molto diverso dalla larva uscita dall'uovo.

Giovinezza

In questa fase avviene la crescita ed alcuni piccoli cambi. Inizia con il termine della metamorfosi e si conclude con la maturazione sessuale. In generale in questa fase vi è uno sviluppo completo degli organi e delle loro funzioni, così come una totale indipendenza nel procurarsi il cibo e nel muoversi.

In alcune specie di anuri, non è sempre facile distinguere gli individui giovani da quelli che sono già divenuti adulti, le dimensioni in fatti non variano molto. La stessa cosa capita con alcune specie che riescono a terminare lo sviluppo delle gonadi una volta che è la metamorfosi ha raggiunto il suo culmine.

Età adulta

In questa fase si consolida la capacità riproduttiva dell'individuo, per cui l'individuo ha raggiunto la maturità sessuale ed il dimorfismo. Qui i cambi hanno già fatto il loro corso preparando l'esemplare specializzato a vivere in un determinato ambiente.

E' importante tenere presente che l'epoca adulta include anche la vecchiaia della rana, ossia la tappa finale della sua vita. Tuttavia anche con l'invecchiamento continuano a verificarsi cambiamenti. Anche se non vi sono studi approfonditi al rispetto, si è evidenziato che gli anfibi che arrivano a questa fase, sperimentano una crescita nelle fibre di collagene, una accumulazione di pigmenti nella pelle ed un rallentamento del metabolismo.

Metamorfosi della rana - Ciclo di vita delle rane

Sviluppo dell'uovo e nascita delle rane

Gli anfibi investono molta energia nel processo riproduttivo. Questo sforzo si nota nelle dimensioni delle uova e nella quantità delle stesse. Ciò avviene per garantire la riproduzione in casi in cui le uova nascono in un ambiente che non garantisce loro difese e in cui convivono con i predatori.

Dove si sviluppa l'uovo di rana

Lo sviluppo e la crescita delle uova avviene di solito nel mezzo acquatico, ma a volte può avvenire a terra, dove alcuni maschi scavano delle tane in cui attraggono le femmine in modo che vi depositino le uova. Successivamente esse verranno fecondate dai maschi.

In altri casi invece il processo avviene dentro le piante dove si accumula acqua. Lo sviluppo embrionale può anche avvenire nel corpo della femmina e, in alcune specie, addirittura sulla pelle delle femmine.

Anche se la deposizione delle uova può avvenire sulla terra, le rane producono masse di uova che si raggruppano insieme ad una sostanza acquosa o gelatinosa, che offre loro protezione ed umidità. In altri casi le rane portano acqua nei luoghi dove stanno covando le uova, infatti l'umidità è un fattore fondamentale per lo sviluppo dell'uovo e la nascita e benessere dei girini.

Nascita dei girini

la nascita dei girini avviene circa tra i 6 ed i 9 giorni seguenti la fecondazione, anche se questo è un aspetto che varia a seconda della specie. La temperatura ha una forte influenza nel processo.

Passaggio da girino a rana

Nel mondo animale è piuttosto raro che esistano specie animali che non variano a seconda di sottospecie e sottogruppi. Anche per gli anuri è difficile stabilire un parametro unico circa il tempo che ci mette un girino a divenire una rana adulta.

Prendiamo due esempi, la rana leopardo e la rana toro: la prima impiega 3 mesi a diventare rana, la seconda rimane nella di girino per due-tre anni.

Rane in pericolo di estinzione

Oggigiorno le rane sono tra gli anfibi che si trovano in maggior pericolo di estinzione, poiché la riduzione e le alterazioni del loro habitat oltre agli effetti non trascurabili dei cambi climatici danneggiano considerevolmente la loro popolazione. Sono infatti animali molto suscettibili ai cambiamenti di umidità e di temperatura, soprattutto il loro processo riproduttivo dipende da questi aspetti.

Se desideri leggere altri articoli simili a Metamorfosi della rana, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Alisson, E. (2016). Las ranas empezaron a reproducirse en tierra para disminuir la competencia sexual. Agencia FAPESP. Disponible en: https://agencia.fapesp.br/las-ranas-empezaron-a-reproducirse-en-tierra-para-disminuir-la-competencia-sexual/24116/
  • Fabrezi, M., Quinzio, S., Cruz, J., Pereyra, M., Manzano, A., Abdala, V. Ponssa, M., Prieto, Y., Goldberg, J. (2017). Forma, tamaño y tiempo en la ontogenia de Anfibios y Reptiles. Cuadernos de herpetología, 31 (2): 103-126. Disponible en: https://core.ac.uk/download/pdf/301078368.pdf
  • Guayara-Barragán, M y Bernal, M. (2012). Fecundidad y fertilidad en once especies de anuros colombianos con diferentes modos reproductivos. Revista Caldasia, 34(2):483-496. Disponible en: http://www.scielo.org.co/pdf/cal/v34n2/v34n2a16.pdf
  • Hickman, C., Roberts, L., Parson A. (2000). Principios integrales de zoología. McGraw Hill Interamericana: España.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Cecilia Leone
quanto tempo passa da girino a rana?
Tamara Rigotti (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Cecilia,

il girino comincia la metamorfosi a rana intorno ai 3-4 mesi .

Un saluto da AnimalPedia

Metamorfosi della rana
1 di 2
Metamorfosi della rana

Torna su