Condividi

Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka

Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. Aggiornato: 13 dicembre 2018
Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka

Vedi schede di Gatti

I felini non smettono mai di sorprenderci, soprattutto dopo i risultati dell'ultimo studio di Lauren Finka. La veterinaria dell'Università di Lincoln, dopo aver analizzato più di 200 gatti insieme ai loro proprietari, ha portato a termine una pubblicazione che riporta dei curiosi risultati.

Le conclusioni furono le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka, un lavoro che spiega come essi sviluppano le loro personalità, mischiando fattori genetici, esperienze vissute ed educazione ricevuta. Vuoi sapere a quale di questa personalità appartiene il tuo gatto? Continua a leggere!

1. Il gatto-umano

Il gatto umano è un felino che preferisce la compagnia delle persone. Lo esprime strofinandosi e facendo le fusa frequentemente ai propri familiari, inoltre, solitamente è abbastanza quieto con gli esseri umani, ma può arrivare a disprezzare il gioco con altri membri della sua specie.

Il gatto umano solitamente è così in quanto ha socializzato con le persone fin da quando è piccolo, si è sentito parte della famiglia sin da subito e, pertanto, si sente al sicuro con gli esseri umani. Le sue attività preferite sono: essere spazzolato, accarezzato e alimentato.

Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka - 1. Il gatto-umano

2. Il gatto-gatto

La personalità del gatto gatto è simile a quella precedente, ma in questo caso il felino preferisce la compagnia di altri gatti. Può passare diverse ore giocando con loro.

Generalmente si parla di gatti che hanno convissuto con la madre e i fratelli fino a un'età appropriata, perciò conoscono perfettamente il linguaggio felino. Solitamente non sentono molto la mancanza dei propri padroni quando essi escono di casa, si intrattengono felicemente con i loro compagni.

Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka - 2. Il gatto-gatto

3. Il gatto cacciatore

Tutti i gatti sono cacciatori per natura, ma il felino di questa categoria lo è ancora di più: ha una personalità molto selvaggia e ben definita.

Solitamente si rifiuta di giocare con la palla e altri giocattoli semplici, opta per opzioni più naturali: non è raro che porti animali morti in casa. Riconoscere un gatto cacciatore è abbastanza semplice se lo si osserva mentre gioca, infatti, tende a essere abbastanza frenetico e istintivo quando cerca di cacciare la sua preda.

Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka - 3. Il gatto cacciatore

4. Il gatto inquisitivo

Il gatto inquisitivo è estremamente curioso ed è molto sicuro di sé stesso. È frequente trovarlo in luoghi insospettabili e, spesso, si tratta di un gatto territoriale. Non può entrare un solo oggetto in casa senza che il gatto inquisitivo lo sappia, ha il controllo totale su qualsiasi cosa entri a far parte del suo territorio.

Generalmente si tratta di gatti che sono abituati fin da tenera età alla presenza di animali, persone e oggetti.

Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka - 4. Il gatto inquisitivo

5. Il gatto solitario

Il gatto solitario solitamente passa molto tempo in allerta, praticamente sempre. Non ama molto il contatto sociale, probabilmente a causa di una cattiva socializzazione o di un trauma.

Ha bisogno di più tempo per adattarsi o per prendere confidenza con persone nuove e, generalmente, è molto indipendente. Secondo la dottoressa Lauren Finka ha bisogno di più spazio per sé e tende a rifiutare quasi tutte le interazioni, ma è ugualmente importante dedicargli tempo perché, poco a volta, si senta amato e tenda ad aprirsi un po' di più.

Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka - 5. Il gatto solitario

A quale di questa personalità appartiene il tuo gatto?

Se desideri leggere altri articoli simili a Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento su Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
2 commenti
Sua valutazione:
Mirko etzi
Salve il mio nome è Mirko, da 2 settimane abbiamo un nuovo gatto in casa (appartamento) il gatto ha già 7 mesi, tigrato visibilmente in forma. Parto dal principio per spiegare bene la mia vicenda. Io e la mia fidanzata siamo andati da i vecchi padroni del gatto (madre padre e figlia più o meno nostra coetanea) il gatto sembrava molto spaventato alla presenza di nuove persone e alla vista del suo futuro trasportino. Dopo vari tentativi la vecchia padrona è riuscita a farlo entrare nel trasportino. Nel viaggio in macchina era silenziosa ma abbastanza spaventata. Le prime ore nella nostra casa è rimasta in disparte e non si avvicinava, solo dopo che è arrivata la sera (le 20:00 circa) ha iniziato a sbloccarsi. Faceva le fusa, la pasta sopra la sua nuova copertina e si faceva coccolare. L abbiamo attirata nel nostro divano e si è coricata tra noi 2. di notte ha dormito con noi nel nostro letto molto tranquillamente. Il giorno dopo stessa storia, la mattina sino alla sera rimaneva distaccata, per poi tornare affettuosa. Nei giorni seguenti ha avuto giornate di solitudine (quasi niente) e giornate di intero affetto. Premetto che anche quando non è per niente affettuosa il gatto vuole sempre venire a dormire in camera con noi, in caso contrario piange e graffia la porta. Tutta questa spiegazione perché il gatto ha avuto un grande cambiamento di carattere. Sembra non gradisca più le coccole, si sposta, o mordicchia la mano quando ci proviamo. Non guarda più in faccia quando viene coccolata, non fa più le fusa, e non fa più la pasta su nessuna superficie, però se prendo il suo giocatolo (bastoncino con filo e piume o topolino) gioca molto volentieri e molto vivacemente come un super predatore. Molte volte quando camino per la casa sta fermo e osserva, molte volte scapa impaurito senza motivo. L unico fatto credo negativo a cui penso che sia successo prima del cambiamento, è di 3-4 giorni fa, dove giocando con la gatta, ad un certo punto mi ha morso infilzando uno dei suoi canini nel mio dito. Sgridandola si è spaventata e sembra che sia da quel momento cambiata, anche se molte volte si avvicina e si appoggia a noi. Premetto pure che ci segue in ogni movimento, dal andare al bagno o la cucina ecc o ci osserva dalla finestra quando usciamo fuori in balcone a fumare. Chiedo un suo parere del perché il gatto non è più affettuoso come prima ma sembra che ci disprezzi, tranne di quando ha bisogno di qualcosa come dormire in stanza con noi, per il mangiare o per giocare. La ringrazio in anticipo e aspetto con ansia una sua risposta. Cordiali saluti Mirko
Sua valutazione:
Silvana
Molto interessante, cercherò qualcosa in più sulla dottoressa Finka!
Piergiorgio Zotti (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Silvana,

grazie per i complimenti. Sì, dai un'occhiata ai suoi lavori, sono molto interessanti.

Un saluto.

Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka
1 di 6
Le cinque personalità dei gatti secondo Lauren Finka

Torna su