Condividi

Prendere un gatto cucciolo: vantaggi

 
Di Giovanni Rizzo. 11 aprile 2018
Prendere un gatto cucciolo: vantaggi

Vedi schede di Gatti

Quando si decide di prendere un animale domestico ci si trova davanti a diversi dubbi, per esempio: cane o gatto, animale piccolo o grande, ecc. Di solito quasi tutti hanno già un'idea in mente, ma se si decide di adottare un gatto, per esempio ci si può trovare di fronte alla questione adulto o cucciolo.

Da AnimalPedia vogliamo aiutarti e risolvere la questione per aiutarti a decidere e adottare l'animale più adatto a te e alla tua famiglia. A tal proposito, in questo articolo parleremo della scelta di prendere un gatto cucciolo, i vantaggi che comporta scegliere un micino e qual è la differenza principale con un gatto adulto. Se non hai mai avuto un gatto, non preoccuparti, ti daremo consigli anche in quel caso!

Potrebbe interessarti anche: 10 motivi per prendere un gatto

Come accogliere un gatto cucciolo?

Se hai scelto di adottare un gattino piccolo, sarà opportuno informarti a dovere per evitare alcuni problemi di salute che possono avere a che fare con lo sviluppo fisico e psicologico del felino. Assicurati che i piccoli siano rimasti almeno 6 settimane con la madre, periodo necessario affinché lo svezzamento avvenga in maniera corretta. Separare i gattini dalla mamma prima del tempo, infatti, può avere conseguenze molto negative sullo sviluppo del micio, che deve imparare dalla madre come interagire con i diversi stimoli con i quali verrà contatto.

Se invece la tua decisione è stata improvvisa perché hai trovato dei gattini senza mamma, ti consigliamo di continuare a leggere e di approfondire con questo articolo: Come accudire dei gattini cuccioli senza mamma?

Cosa fare se il gattino è stato separato prematuramente?

Purtroppo, a causa di alcune situazioni e circostanze ci si trova a dover fare da genitori al gattino, per esempio se la madre muore, se rifiuta i cuccioli o semplicemente perché lo hai trovato abbandonato.

Innanzitutto è bene capire quanti giorni ha il piccolo, perché il primo mese di vita è il più critico per la sua sopravvivenza. Portalo da un veterinario affinché ti guidi e ti dia consigli per prenderti cura al meglio del gatto cucciolo che hai appena adottato.

Di seguito ti mostriamo come capire quanti giorni ha il gattino:

  • Meno di 10 giorni: il gattino ha gli occhi chiusi e striscia per terra e si trascina, non riesce a camminare.
  • Tra 10 e 12 giorni: il gatto apre gli occhi e inizia a camminare in maniera un po' goffa.
  • Tra 14 e 20 giorni: dalle gengive inizieranno a sbucare le punte dei dentini da latte (incisivi).
  • A partire dai 20 giorni: il gattino cammina sempre in maniera goffa, ma leggermente meglio. Spunteranno canini e molari.

Tuttavia, quelli indicati sono dati orientativi: per sapere esattamente quanti giorni ha il gattino ti consigliamo di rivolgerti a un professionista. Un aspetto da non dimenticare è che il gattino non è in grado di termoregolarsi, per cui dovrai assicurarti che stia sempre al caldo, soprattutto nel suo "nido", a una temperatura costante di 28 gradi.

Prendere un gatto cucciolo: vantaggi - Come accogliere un gatto cucciolo?

Come accogliere un gattino in casa

Uno dei vantaggi principali del prendere un gatto cucciolo è vederlo crescere, nonché avere la possibilità di accudirlo ed educarlo sin da piccolino. Potrai scoprire e capire quali sono i giochi che preferisce, rispettando sempre la sua volontà e voglia di scoprire ciò che lo circonda. Prima di accogliere il micio, prepara la casa per il suo arrivo comprando ciotole per acqua e cibo, giochi di diverso tipo, cuccia, cibo, ecc.

Insegnare ai bambini che il gatto non è un gioco

Se ci sono dei bambini in famiglia dovrai prepararli all'arrivo del nuovo amico a 4 zampe. Bisognerà spiegare loro che il gattino è un essere vivente che, come tale, va rispettato e accudito in maniera ben precisa perché non è un giocattolo e non devono strapazzarlo né fargli male. Una volta fatta questa premessa, i bambini di solito capiscono subito come comportarsi, ma chiaramente ognuno è diverso e molto dipende dall'età e dal carattere.

Inoltre, accudire un essere vivente aiuta i bambini a sviluppare il senso di responsabilità sin da piccoli.

Prendere un gattino per una persona anziana

Prendere un gatto cucciolo ha numerosi vantaggi per i più piccoli di casa, mentre per le persone anziane, in alcuni casi, può suscitare alcune preoccupazioni e paure. Il nostro consiglio è parlare prima con chi riceverà il gattino perché una persona anziana potrebbe iniziare ad avere pensieri del tipo "chi si occuperà del micio se mi succede qualcosa?". Parlane con la persona in questione, anche perché ci sono tanti gatti adulti e senza famiglia che aspettano solo di essere adottati.

Prendere un gatto cucciolo: vantaggi - Come accogliere un gattino in casa

Aspetti da considerare se prendi un gatto cucciolo

  • Rispetta il periodo di socializzazione e lascia che stia con la mamma fino a 3 mesi in modo che si sviluppi e cresca in maniera corretta.
  • Non umanizzarlo, ricorda che si tratta di un gatto.
  • Informati per sapere cosa e quanto deve mangiare.
  • Chiedi al veterinario come pulire la lettiera e ogni quanto è necessario lavare il gatto.
  • Se scegli un gatto a pelo lungo, ricorda che dovrai spazzolarlo spesso e prenderti cura del suo pelo.
  • La casa deve essere un luogo sicuro per il micetto, assicurati che in giro non ci siano oggetti potenzialmente pericolosi.
  • Adottare è un gesto d'amore, il micio te ne sarà per sempre grato.

Se desideri leggere altri articoli simili a Prendere un gatto cucciolo: vantaggi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cosa devi sapere.

Scrivi un commento su Prendere un gatto cucciolo: vantaggi

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Prendere un gatto cucciolo: vantaggi
1 di 3
Prendere un gatto cucciolo: vantaggi

Torna su