Condividi

Si può dare il cioccolato ai cani?

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 9 febbraio 2018
Si può dare il cioccolato ai cani?

Vedi schede di Cani

Spesso ci si chiede se sia possibile dare al cane del cibo fatto in casa: bisogna fare attenzione, perché ci sono alcuni alimenti vietati ai cani, compreso il cioccolato, perché possono essere nocivi per la loro salute.

Se hai visto che il tuo cane mangiava cioccolata non devi allarmarti, le conseguenze dipendono dalla quantità ingerita. Tuttavia è molto importante non offrirgli questo alimento volontariamente e in modo regolare, perché in questo caso potrebbe essere davvero pericoloso per la sua salute. In questo articolo di AnimalPedia risponderemo alla domanda: si può dare il cioccolato ai cani? Scoprilo!

Potrebbe interessarti anche: Si possono dare le mandorle ai cani?

Cosa succede se il cane mangia la cioccolata?

Nell'apparato digerente degli esseri umani si trovano degli enzimi, appartenenti alla famiglia del citocromo P450, che servono per metabolizzare e sintetizzare alcuni alimenti e che non sono presenti nell'apparato digerente dei cani.

I cani non hanno gli enzimi necessari per metabolizzare il cioccolato e non sono in grado di digerire la teobromina e la caffeina presenti nel cacao. Quest'ultimo potrebbe essere considerato come un veleno per loro, che in dosi leggere non ha effetto, ma in grandi quantità può causare problemi e intossicazioni. Dare al cane una grande quantità di cioccolato può avvelenarlo e condurlo alla morte, anche se accade raramente.

Ovviamente una stessa quantità di cioccolato non avrà lo stesso effetto su un Chihuahua, un Pitbull o un Labrador, tuttavia sarà possibile accorgersi che c'è qualcosa che non va. Altri elementi che devi evitare di dare al cane sono il caffè e l'erba mate.

Si può dare il cioccolato ai cani? - Cosa succede se il cane mangia la cioccolata?

Posso dare la cioccolata al cane ogni tanto?

È probabile che il cane ti guardi facendo gli occhi dolci quando mangi la cioccolata perché l'odore è invitante e capisce che si tratta di qualcosa di buono. Anche se è facile lasciarsi intenerire, non farlo, non dare mai la cioccolata al cane. fagli seguire la dieta a cui lo hai abituato e non condividere con lui tutto quello che mangi.

Non dimenticare che esistono prodotti come la carruba che hanno un sapore e una consistenza simili a quelle del cioccolato. Inoltre non fa male ai cani e la possono mangiare senza correre il rischio di intossicarsi. Puoi trovarla in qualsiasi erboristeria.

Si può dare il cioccolato ai cani? - Posso dare la cioccolata al cane ogni tanto?

Danni provocati dal cioccolato nei cani

Se il tuo cane ha ingerito cioccolata, è molto importante sapere di che tipo si trattava. Il cioccolato bianco, infatti, ha un contenuto ridotto di teobromina e caffeina, diversamente dal cioccolato al latte e fondente. Proprio questi due componenti sono causa degli effetti collaterali dell'ingestione di cioccolata nel cane.

Data la mancanza degli enzimi necessari, il cane in media ci mette 1 o 2 giorni a digerire il cioccolato. Mentre è in corso questo processo, se ne ha ingerito una grande quantità, potrai notare diversi effetti nel suo organismo:

  • vomito
  • diarrea
  • iperattività
  • tremori
  • convulsioni

Nei casi più gravi, può verificarsi un'insufficienza respiratoria o un'insufficienza cardiaca, anche se non sono frequenti. Tutto dipende dalla quantità ingerita in relazione alle dimensioni del cane.

Si può dare il cioccolato ai cani? - Danni provocati dal cioccolato nei cani

Cosa fare se il cane mangia la cioccolata?

La dose che può ingerire un cane

Secondo il manuale di Veterinaria Merck, se il tuo cane ha ingerito fra i 28 e i 29 grammi di cioccolata per chilo di peso, devi andare al pronto soccorso veterinario perché la dose potrebbe essere letale.

Una dose compresa fra 1,3 grammi e 24 grammi è sufficiente per far comparire i sintomi previamente elencati. Anche in questo caso si consiglia di andare dal veterinario. In entrambi i casi, il dottore farà una lavanda gastrica al cane.

E un cucciolo?

Se il tuo cane è un cucciolo, vai immediatamente al pronto soccorso veterinario per evitare un'eventuale intossicazione. I cuccioli sono molto più delicati e inclini a soffrire qualsiasi problema con maggiore intensità.

Si può dare il cioccolato ai cani? - Cosa fare se il cane mangia la cioccolata?

Cura da seguire

Se un cane ha ingerito una quantità di cioccolato tale da aver provocato un'intossicazione o sintomi molto gravi, devi andare al più presto dal veterinario. Anche se non esiste una cura specifica per l'intossicazione da cioccolato nel cane, i trattamenti possibili sono i seguenti.

  • Una lavanda gastrica, che consiste nello svuotare lo stomaco e pulirlo con acqua. Viene effettuata introducendo una sonda e non si può realizzare in tutti i casi.
  • Induzione al vomito se il cane ha ingerito il cioccolato nelle due ore precedenti.
  • Uso di benzodiazepine e barbiturici se il cane presenta convulsioni o aritmie.
  • Somministrazione di una soluzione fisiologica per favorire la minzione.

Non dimenticare che nei casi più gravi, ovvero quelli in cui la somministrazione di cioccolato è avvenuta per periodi prolungati, può presentarsi anche la cardiomiopatia, un ingrandimento delle dimensioni del cuore che provoca insufficienza cardiaca, aritmie, arresto cardiaco, infarto e ipertensione.

Per soffrire una cardiomiopatia, il cane dovrebbe ricevere circa 15 grammi di cioccolato fondente per chilo di peso al giorno. Per farti un'idea, al Chihuahua basterebbe mezza tavoletta di cioccolato.

Si può dare il cioccolato ai cani? - Cura da seguire

Se desideri leggere altri articoli simili a Si può dare il cioccolato ai cani?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi di alimentazione.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Silvia. Lenzi
ASSOLUTAMENTE. NO ! !
E'. tossica.per. loro.

Si può dare il cioccolato ai cani?
1 di 6
Si può dare il cioccolato ai cani?

Torna su