Curiosità sul mondo animale

Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat

 
Nick A. Romero H.
Di Nick A. Romero H., Biologo ed educatore ambientale. 26 aprile 2023
Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat

I tenrec sono animali mammiferi molto particolari, limitati al continente africano. Le caratteristiche fisiche di questi animali rispondono a un'evoluzione convergente, che consiste nello sviluppo di tratti simili a quelli di altre specie non imparentate. D'altra parte, non è chiaro come abbia no colonizzato la regione insulare del Madagascar.

Sfortunatamente, questi sono animali selvatici che non dovrebbero vivere con le persone, sono stati scambiati come animali domestici negli ultimi anni, e in questo articolo di AnimalPedia vogliamo spiegare perché il tenrec non dovrebbe essere un animale domestico. Parliamo delle caratteristiche del tenrec, delle tipi che esistono e dell'habitat in cui vive.

Potrebbe interessarti anche: Camelidi: Tipi, caratteristiche e habitat

Sommario

  1. Il tenrec è un riccio?
  2. Tipi di tenrec
  3. Caratteristiche del tenrec
  4. Abitudini e comportamento del tenrec
  5. Habitat del tenrec
  6. Cosa mangia il tenrec?
  7. Riproduzione del tenrec
  8. Si può avere un tenrec come animale domestico?
  9. Come prendersi cura di un tenrec
  10. Stato di conservazione del tenrec

Il tenrec è un riccio?

Il tenrec non è un riccio. Sebbene entrambi siano animali mammiferi, sono raggruppati in famiglie diverse. Le spine che hanno i tenrec variano a seconda della specie, tuttavia, nelle diverse specie di ricci sono più uniformi e dure. Le orecchie dei tenrec sono leggermente più grandi e il naso è più allungato.

Invece, i tenrec tendono ad essere un po' più lunghi, più piccoli e meno pesanti dei ricci, anche se non in modo eccessivamente evidente. Entrambi i gruppi differiscono nel numero di dita delle zampe.

Infine, naturalmente, i tenrec sono limitati all'Africa, mentre i ricci si trovano anche in altre regioni come l'Europa e l'Asia.

Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat - Il tenrec è un riccio?

Tipi di tenrec

La classificazione dei tenrec è variata nel tempo, in quanto sono un gruppo particolare. Appartengono tutti alla famiglia Tenrecidae e la loro attuale tassonomia considera tre gruppi divisi in sottofamiglie e circa 31 specie, anche se possono esserci discrepanze, soprattutto se si considerano vecchi riferimenti che riportano circa 34 specie.

Vediamo quali sono le tipologie di tenrec e qualche esempio particolare:

Sottofamiglia Geogalinae

Qui troviamo un solo genere e una sola specie: il tenrec dalle orecchie grandi (Geogale aurita). Questo tenrec è simile a un toporagno, con pelo corto, grigio o bruno-rossastro. Pesa tra 0,5 e 8,5 grammi e misura circa 10 cm.

Sottofamiglia Oryzorictinae

Questo è il gruppo più diversificato ed è composto da tre generi e più di 20 specie. In generale i tenrec appartenenti a questa sottofamiglia pesano circa 40 grammi e misurano circa 12 cm. Hanno anche loro un aspetto simile a un toporagno.

Qualcosa di particolare è che alcuni non hanno spine. La colorazione varia dal grigio al marrone. Vediamo alcuni esempi specifici, dove si osservano i tre generi del gruppo:

  • Tenrec toporagno di Least (Microgale pusilla).
  • Tenrec toporagno di Dobson (Nesogale dobsoni).
  • Tenrec del riso a quattro dita (Oryzorictes tetradactylus).

Sottofamiglia Tenrecinae

Le specie più grandi sono collocate in questa sottofamiglia. Presentano le caratteristiche spine dei tenrec, simili a quelle dei ricci. La specie più grande può raggiungere fino a circa 2,5 kg di peso e misurare circa 40 cm. Possono essere di colore come il giallo e il nero o un unico colore, che può essere nerastro, rossastro o chiaro. Sono presenti quattro generi e cinque specie. Vediamo quali sono:

  • Tenrec riccio minore (Echinops telfairi).
  • Tenrec striato di montagna (Hemicentetes nigriceps).
  • Tenrec striato di pianura (Hemicentetes semispinosus).
  • Tenrec riccio maggiore (Setifer setosus).
  • Tenrec comune (Tenrec ecaudatus).

Anche i Potamogalidae precedentemente erano considerati una sottofamiglia, comprendente potamogale, ma furono elevati allo status di famiglia. Pertanto, sono separati dai tenrec, ma sono hanno una parentela.

Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat - Tipi di tenrec

Caratteristiche del tenrec

I tenrec sono molto particolari e si sono sviluppati in diverse maniere, tanto che morfologicamente ed ecologicamente assomigliano ad animali come ricci, toporagni, opossum, topi e persino lontre. Si stima che la loro evoluzione provenga da un antenato comune con i toporagni-lontra.

Le caratteristiche del tenrec sono le seguenti:

  • Hanno forme diverse a seconda della specie.
  • La maggior parte ha spine, come i ricci.
  • Il peso varia da circa 5 grammi a 1 kg, a seconda della specie.
  • Hanno anche dimensioni variabili, comprese tra 4,5 e 40 cm.
  • Non sono direttamente imparentati con ricci, toporagni, opossum, topi o lontre.
  • La formula dentaria varia notevolmente tra le specie, raggiungendo tra i 32 ei 40 denti.
  • Hanno gli occhi piccoli e la vista non è ottima.
  • È interessante notare che, a differenza di altri mammiferi, hanno un canale urogenitale e anale comune che forma una cloaca simile a quella di uccelli, anfibi e rettili.
  • La loro temperatura corporea è variabile, a differenza della maggior parte dei mammiferi.
  • I maschi non hanno lo scroto, quindi i testicoli sono all'interno della cavità corporea.
  • Sono i mammiferi con il maggior potenziale riproduttivo.
Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat - Caratteristiche del tenrec

Abitudini e comportamento del tenrec

La maggior parte dei tenrec sono notturni, tuttavia i loro ruoli all'interno dell'habitat variano a seconda della specie e alcuni sono diurni. A causa della loro scarsa vista, si affidano principalmente all'olfatto, ai baffi e all'udito. Normalmente, alcuni tipi di tenrec entrano in letargo durante determinati periodi dell'anno.

Alcune specie sono semi-acquatiche e altre sono terrestri, ma in generale costruiscono tane di cui di solito tappano l'ingresso. I tenrec sono animali solitari, ma in occasioni specifiche alcuni possono avvicinarsi, formare coppie e incontrarsi per riprodursi. La portata del loro territorio non è molto ampia, quindi di solito rimangono più o meno nella stessa area. Possono essere aggressivi con membri della specie a loro sconosciuti.

Habitat del tenrec

Tutte le specie esistenti di tenrec sono endemiche del Madagascar, ma sono distribuite nelle diverse aree o habitat elencati di seguito:

  • Foresta secca di latifoglie tropicale e subtropicale.
  • Foreste a galleria.
  • Zone con cespugli spinosi.
  • Foresta pluviale tropicale.
  • Foreste montane.
  • Boschi coltivati ​​di eucalipti e pini.
  • Vicino a campi di colture di riso.
  • Laghi e fiumi con forti correnti.
  • Praterie.
  • Paludi.
  • Aree urbane e inquinate.
Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat - Habitat del tenrec

Cosa mangia il tenrec?

Il tenrec è un animale onnivoro che trascorre molte ore del suo tempo a nutrirsi, cosa comune negli animali di piccola taglia. A seconda della specie, potrebbe esserci una preferenza per un particolare animale, come termiti o lombrichi, poiché gli invertebrati fanno spesso parte principalmente della loro dieta.

Com'è l'alimentazione del tenrec? Ecco un elenco dei vari alimenti di cui i tenrec si nutrono:

  • Vegetazione.
  • Frutta.
  • Termiti.
  • Vermi.
  • Rettili.
  • Piccoli mammiferi.
  • Anfibi.
  • Crostacei.
  • Uova di formica.
  • Lumache.
Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat - Cosa mangia il tenrec?

Riproduzione del tenrec

Esistono alcune peculiarità riproduttive a seconda della specie. In genere la riproduzione del tenrec avviene nell'arco di diversi mesi, indicativamente tra novembre e aprile o da ottobre a novembre, a seconda della specie. Tuttavia, il loro alto potenziale riproduttivo si verifica perché le femmine hanno il calore postpartum, quindi possono rimanere di nuovo incinte subito dopo il parto.

Un'altra delle sue caratteristiche è che il tempo di gestazione varia (circa tra i 50 e i 70 giorni) perché possono fermare lo sviluppo dei cuccioli in gestazione per un periodo di tempo. I piccoli nascono ciechi, totalmente dipendenti dalle madri, e vengono allattati fino a 33 giorni, in alcuni casi un po' meno. Le femmine hanno diversi seni e possono avere cucciolate variabili a seconda del tipo di tenrec. Alcuni parti arrivano fino a 32 cuccioli, la cucciolata più numerosa che un mammifero abbia mai visto!

I tenrec sono generalmente solitari, ma in alcuni casi possono formare coppie stabili e avere una riproduzione monogama, diversamente da altri che sono promiscui.

Si può avere un tenrec come animale domestico?

Le mode non parlano solo di vestiti o macchine, purtroppo anche gli animali diventano moda, un'azione che è ben lontana dai valori etici, visto che stiamo parlando di un essere vivente, non di un oggetto. Nel corso della storia, gli esseri umani hanno introdotto animali in territori dove non dovevano stare e in molti casi questo non ha causato grossi problemi, ma in altrettanti altri sì.

L'introduzione di specie in paesi stranieri è illegale. Tutti i Paesi, infatti, hanno norme che regolano questi aspetti perché una specie esotica può diventare invasiva e causare seri danni alla fauna locale, portandola addirittura all'estinzione. Ecco perché il tenrec non dovrebbe essere tenuto come animale domestico, in primo luogo perché è un animale selvatico, non domestico, e in secondo luogo perché è endemico del Madagascar, che è l'unica regione in cui dovrebbe abitare.

A questo proposito, AnimalPedia consiglia di non acquistare tenrec, anche se vuoi averne uno e anche se li vedi in vendita nel tuo paese. Pensa a quel piccolo animale indifeso fuori dal suo habitat e senza altri membri della sua specie con cui relazionarsi. Gli animali, sebbene non possano pensare e ragionare come noi, sono esseri senzienti capaci di provare paura e stress, e quando vengono allontanati dal loro ambiente e confinati, possono sperimentare queste bruttissime sensazioni.

Come prendersi cura di un tenrec

È comune che dopo aver acquisito un animale selvatico, dopo un po', le persone si annoino e abbandonino l'animale, il che è terribile per l'animale stesso, poiché viene abbandonato in uno spazio che non gli è familiare e spesso finisce morto o ferito.

Se doveste trovare un tenrec nella vostra zona, l'ideale sarebbe portarlo subito presso un centro di soccorso o recupero faunistico, soprattutto se ferito o in pessime condizioni. Nel caso in cui non sia possibile portarlo immediatamente da un professionista, possiamo tenere conto di alcune raccomandazioni generali fino a quando non può essere trasferito ad un centro:

  • Raccoglilo con una coperta o un panno morbido e pulito.
  • Disponilo in una cassetta di legno o acquario pulito, con asciugamani o lenzuola puliti, e fai in modo che abbia la possibilità di rifugiarsi o nascondersi. Ricorda che sono animali che vivono in tane molto ben protette.
  • Metti dell'acqua pulita in un contenitore che non può essere capovolto.
  • Per quanto riguarda il cibo, puoi dargli cibo per gatti di alta qualità, pollo o carne macinata, uova e persino insetti, se possibile.
  • Dovrebbe essere collocato in uno spazio con luce fioca e una temperatura compresa tra 20 e 25 ºC.
  • Vai dal veterinario il prima possibile, preferibilmente uno specializzato in fauna selvatica.

Stato di conservazione del tenrec

L'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) ha valutato tutte le specie tenrec, tuttavia alcune valutazioni non sono così recenti, quindi non sappiamo se lo stato di conservazione potrebbe cambiare in futuro, soprattutto perché tutto indica che la sua commercializzazione potrebbe aumentare . Diamo un'occhiata allo stato di conservazione di alcune specie, tenendo conto che quelle non nominate nel seguente elenco sono classificate nella categoria di rischio minimo:

  • Tenrec acquatico (Limnogale mergulus): vulnerabile.
  • Tenrec toporagno di Jenkins (Microgale jenkinsae): in via di estinzione.
  • Tenrec del riso a quattro dita (Oryzorictes tetradactylus): dati insufficienti.
  • Tenrec toporagno di Nasolo (Microgale nasoloi): vulnerabile.
  • Tenrec toporagno settentrionale (Microgale jobihely): in via di estinzione.
  • Tenrec toporagno triade (Microgale dryas): vulnerabile.
  • Tenrec toporagno a coda corta (Microgale brevicaudata): rischio minimo.
  • Tenrec toporagno maggiore a coda lunga (Microgale principula): rischio minimo.
  • Tenrec toporagno di Least (Microgale pusilla): rischio minimo.
  • Tenrec toporagno dai denti aguzzi (Microgale soricoides): rischio minimo.

Leggi in questo altro articolo i 10 animali in via di estinzione nel mondo.

Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat - Stato di conservazione del tenrec

Se desideri leggere altri articoli simili a Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Ciszek, D.; Myers, P. (2000). Tenrecidae. Animal Diversity Web. Disponible en: https://animaldiversity.org/accounts/Tenrecidae/
  • Kathryn M. Everson; Voahangy Soarimalala; Steven M. Goodman; Link E. Olson. (2016). Multiple Loci and Complete Taxonomic Sampling Resolve the Phylogeny and Biogeographic History of Tenrecs (Mammalia: Tenrecidae) and Reveal Higher Speciation Rates in Madagascar's Humid Forests, Systematic Biology, Volume 65, Issue 5, Pages 890–909, https://doi.org/10.1093/sysbio/syw034
  • UICN (2023). La Lista Roja de Especies Amenazadas de la UICN. Versión 2022-2. Disponible en: https://www.iucnredlist.org/search?taxonomies=101412&searchType=species

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 di 7
Tenrec: caratteristiche, tipi, dieta e habitat