Condividi

Una cagna sterilizzata può andare in calore?

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 2 maggio 2018
Una cagna sterilizzata può andare in calore?

Vedi schede di Cani

Una cagnolina sterilizzata può perdere sangue e continuare ad andare in calore se durante l'intervento non sono state estirpate correttamente le ovaie o se è presente del tessuto ovarico extrauterino. Anche se la sterilizzazione è un intervento comune in tutte le cliniche veterinarie, per molte persone continua a essere un'operazione che suscita diversi dubbi. In questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo in cosa consiste l'operazione e risponderemo alla domanda "una cagna sterilizzata può andare in calore?" per fare chiarezza sulla questione, sia se la tua amica a 4 zampe è sterilizzata, sia se stai pensando di farle fare quest'operazione.

Potrebbe interessarti anche: La mia gatta sterilizzata è in calore

Sterilizzazione del cane femmina: cos'è?

La sterilizzazione consiste nell'estirpare gli organi riproduttivi del cane femmina per evitare che abbia il ciclo e quindi evitare che vada in calore e resti incinta nel caso in cui dovesse accoppiarsi. Una cagnolina, di solito, va in calore per la prima volta circa a 8 mesi (leggermente più tardi se è di grandi dimensioni e un po' prima se invece è di piccole dimensioni). Anche se c'è chi tende a paragonare il calore della cagna con il ciclo mestruale, le perdite di sangue del cane non hanno nulla a che vedere con ciò che succede nelle donne. Il calore della cagnolina può essere diviso in 4 fasi, anche se solo due costituiscono il periodo del calore vero e proprio, e in totale dura circa 3 settimane. Le fasi sono le seguenti:

  • Proestro: fase iniziale di durata variabile (da 3 a 17 giorni). Si riconosce facilmente perché l'animale perde sangue e ha la vulva infiammata. In questo periodo la cagnolina rifiuta i maschi.
  • Estro: la cagnolina inizia ad accettare il maschio. Ha una durata variabile (da 2 a 20 giorni). La femmina tende a tenere la coda alzata, di lato e con le parti intime all'insù per mostrare la vulva. La fase termina quando ricomincia a rifiutare i maschi.
  • Diestro: la femmina rifiuta l'accoppiamento e il maschio perde interesse. Dura circa 2 mesi e finisce con il parto se la cagnolina è rimasta incinta, altrimenti entra nell'ultima fase.
  • Anestro: è un periodo di inattività sessuale che va dalla fine del diestro fino al calore successivo. Di solito, una cagnolina va in calore due volte all'anno.

Con una gravidanza che dura circa 2 mesi, una cagna potrebbe avere due cucciolate all'anno ed è uno dei dati più importanti da prendere in considerazione quando si decide di sterilizzare la propria amica a 4 zampe. Di solito si ricorre all'ovarioisterectomia, ovvero la rimozione di ovaie e utero, ma volendo si può decidere di rimuovere solo le ovaie (ovariectomia). Le ovaie sono le responsabili della produzione di ovuli e l'utero è il luogo nel quale si impianta l'ovulo fecondato e dove si sviluppano i cuccioli. Perciò, estraendo questi organi, la cagna non andrà in calore né avrà cuccioli e la risposta a "una cagna sterilizzata può andare in calore?" è no, anche se ci sono delle eccezioni che vedremo nel prossimo paragrafo.

Per approfondire l'argomento, ti consigliamo di consultare il seguente articolo: Differenza tra castrare e sterilizzare un cane.

Una cagna sterilizzata può andare in calore? - Sterilizzazione del cane femmina: cos'è?

Perché un cane sterilizzato perde sangue?

Per estrarre l'utero e le ovaie, il veterinario di solito fa un taglio lungo alcuni centimetri sull'addome. In alcuni casi, a causa della costituzione della cagnolina, gli ovuli si trovano in una posizione più profonda, per cui è complicato estrarle. L'operazione deve essere competa e il veterinario deve avere cura di rimuovere tutto quanto il tessuto ovarico. A volte ne resta un po' ed è per questo che una cagna sterilizzata può andare in calore, perdendo sangue o lasciandosi montare dai maschi. Le cause possono essere le seguenti:

  • Errore del veterinario durante l'operazione poiché è rimasto del tessuto ovarico all'interno.
  • Anche se l'operazione è stata svolta in maniera corretta, la presenza di tessuto ovarico nella cavità peritoneale, può vascolarizzarsi e funzionare.
  • Tessuto ovarico fuori dalle ovaie. Non si tratta di un errore durante l'intervento, ma di un fenomeno prodotto dal corpo stesso del cane sin dalla nascita o durante il suo sviluppo.

Tali riattivazioni del tessuto ovarico possono verificarsi anche anni dopo l'intervento, per cui è molto importante scegliere un buon veterinario. I residui di tessuto ovarico, oltre a poter indurre il calore nella cagna sterilizzata come in una che non lo è, possono causare infezioni come la piometra del moncone uterino.

Cosa fare se la mia cagnolina sterilizzata va in calore?

Ora che abbiamo visto che in alcuni casi una cagna sterilizzata può andare in calore, cosa fare se ciò dovesse effettivamente accadere? Se hai sterilizzato la tua cagnolina ma osservi i sintomi tipici del calore nel cane come perdite di sangue, vulva infiammata, cambiamenti comportamentali, maschi che si avvicinano o anche febbre, apatia o mancanza di appetito, consulta il veterinario. Per confermare o meno l'ipotesi, svolgerà una citologia per capire in quale fase del ciclo si trova la cagnolina. Si tratta di una prova semplice e indolore che consiste nel prelevare un campione di cellule dalla vagina del cane e osservarlo al microscopio. Dato che ciascuna fase è caratterizzata da determinate cellule, sarà possibile determinare se è in calore o meno. Altri esami che si possono svolgere sono un'ecografia e le analisi del sangue.

Se il cane sterilizzato perde sangue, probabilmente sarà necessario un secondo intervento chirurgico, da realizzare una volta verificato che non abbia infezioni o una volta finito il calore, dato che in quel periodo circola più sangue nella zona e il rischio di emorragie è più elevato. Sarà il veterinario ad aiutarti a valutare pro e contro. Tale intervento si può realizzare mediante laparatomia esplorativa. Si potrebbe usare anche una terapia ormonale, ma aumenterebbe il rischio di tumori alle mammelle. Inoltre potrebbe causare piometra del moncone uterino.

Sterilizzazione della cagna: sì o no?

Per noi di AnimalPedia la risposta è sì. Il rischio che rimangano dei residui di tessuto ovarico è minimo e l'operazione va a buon fine e senza complicazioni nella maggior parte dei casi. Senza fare considerazioni di tipo etico sulla quantità di cani randagi e abbandonati che esistono e di conseguenza sull'importanza dell'adozione, la sterilizzazione implica diversi vantaggi per il benessere della cagnolina. Di seguito alcuni esempi:

  • Senza ovaie o utero, l'animale non rischia di sviluppare nessuna delle patologie ad esse associate: piometra, neoplasie, iperplasie o gravidanze isteriche.
  • Se l'operazione viene realizzata prima del primo calore o tra il primo e il secondo, il rischio di sviluppare un cancro alle mammelle è praticamente nullo.
  • Si evitano gravidanze non desiderate.

Come controindicazioni della sterilizzazione delle cagne troviamo incontinenza (che si può trattare con farmaci), alcune conseguenze dell'intervento chirurgico, come complicazioni emorragiche o anestetiche e i residui di tessuto ovarico che, come abbiamo visto, possono far andare in calore una cagnolina sterilizzata o causare piometra del moncone uterino. Tuttavia, questi inconvenienti non devono far pensare che bisogna evitare la sterilizzazione.

Una cagna sterilizzata può andare in calore? - Sterilizzazione della cagna: sì o no?

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Una cagna sterilizzata può andare in calore?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Giovanni
La mia cagnolina razza bassotto è nata il 23 luglio 2017 il giorno 30 marzo 2018 le è venuto il valore il problema e'che abbiamo un cane maschio che fa il pazzo quando le passerà? Posso fare qualcosa ?

Una cagna sterilizzata può andare in calore?
1 di 3
Una cagna sterilizzata può andare in calore?

Torna su