Condividi

Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 28 febbraio 2018
Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia

Vedi schede di Gatti

Adottare un gatto randagio è un'ottimo modo per dare la possibilità di vivere bene a un gattino che è esposto a diversi pericoli per strada, non solo incidenti, ma anche malattie. È per questo motivo che è importante portarlo subito dal veterinario per capire se soffre di qualche problema di salute da curare al più presto.

L'uveite nei gatti è un disturbo oftalmologico che può colpire l'uvea dei felini di tutte le età, ma è più frequente nei gatti randagi. Le cause più frequenti sono alcune patologie sistemiche, ferite o contusioni, risultato di lotte o incidenti. per saperne di più sull'uveite nel gatto, cause, sintomi e terapia, leggi questo articolo di AnimalPedia in cui ti spieghiamo come riconoscerla grazie al supporto di alcune immagini.

Cos'è l'uvea e che funzioni ha?

Lo strato uveale, o uvea, è una specie di velo vascolare che funge da principale barriera di protezione dell'occhio. Una delle funzioni principali è quella di produrre umor acqueo, responsabile della lubrificazione del bulbo oculare. La struttura comprende una porzione posteriore, formata dalle coroidi, una porzione anteriore che comprende i corpi ciliari e l'iride. Rappresenta quindi una barriera immunitaria per proteggere i principali componenti interni dell'occhio.

Data la delicata struttura vascolare, l'uvea è particolarmente vulnerabile rispetto ad agenti patologici interni ed esterni. Se lo strato uveale viene colpito da qualche tipo di problema, si hanno disfunzioni immunitarie e la conseguenza più grave è la perdita parziale o totale della vista.

Tipi di uveite nei gatti

In medicina veterinaria, con il termine uveite si fa riferimento a diversi processi infiammatori che colpiscono l'uvea dei felini e dei cani. A seconda della regione oculare colpita, si hanno diversi tipi di uveite:

  • Uveite anteriore: colpisce prima di tutto l'iride o i corpi ciliari.
  • Uveite intermedia: colpisce principalmente la porzione posteriore dei corpi ciliari.
  • Uveite posteriore: si sviluppa principalmente nelle coroidi.

Dato che i limiti dei componenti dello strato uveale non sono ben definiti, di solito l'infiammazione tende a espandersi e colpire varie strutture uveali. Nei casi più avanzati di uveite nel gatto, la patologia può raggiungere la retina e far diventare il gatto cieco.

Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia - Tipi di uveite nei gatti

Uveite nel gatto: cause comuni

Come abbiamo accennato, l'uveite nel gatto è associata a fattori endogeni ed esogeni. Di seguito ci concentreremo a parlare dell cause della patologia nei felini domestici:

- Cause endogene

Circa il 70% dei casi di uveite nei gatti sono causate da patologie sistemiche gravi come:

In diversi casi, l'uveite nel gatto è stata diagnosticata in gatti con tumori intraoculari, in particolar modo nei casi di melanoma dell'iride. Anche l'ipertensione arteriosa è un fattore di rischio che può portare a uveite, trombosi ed emorragie intraoculari.

- Cause esogene

Le cause esogene dell'uveite felina sono associate quasi sempre a lotte tra gatti, incidenti o ferite. Proprio le ferite, lesioni, tagli e contusioni che derivano da tali fenomeni possono favorire la comparsa dell'uveite.

Uvetite nel gatto: sintomi

I primi sintomi dell'uveite nel gatto arrivano piano piano e non sono facili da riconoscere: per questo sono difficili da riconoscere per tempo e in generale hanno a che fare con difficoltà della vista o disturbi oftalmologici. Questi sono i sintomi più comuni di un gatto che soffre di uveite:

  • Ipotensión oculare
  • Miosi (riduzione delle pupille)
  • Restringimento del bulbo oculare
  • Fotofobia
  • Lacrimazione eccessiva
  • Dolore
  • Ipersensibilità della zona oculare

Inoltre, possono svilupparsi anche malattie quali cataratta, glaucoma e distacco della retina. Un fenomeno tipico che permette di riconoscere l'uveite è vedere il gatto con l'occhio opaco o velato, fenomeno conosciuto anche come effetto Tyndall. La patologia causa l'accumulo di eritrociti, leucociti e proteine nell'umor acqueo, facendo diventare la porzione anteriore dell'occhio opaca. Sotto la luce diretta, tali particelle fanno riflesso: sono le macchie che vedi. Nella foto vedrai chiaramente a cosa facciamo riferimento.

Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia - Uvetite nel gatto: sintomi

Uveite nel gatto: terapia

La terapia per curare l'uveite felina dipende dalla causa della patologia e sarà il veterinario a effettuare la diagnosi per poter prescrivere farmaci adatti a eliminare o tenere sotto controllo l'avanzare della patologia.

In general vengono usati colliri che contengono antinfiammatori corticoidi steroidei e non steroidei per tenere sotto controllo l'uveite e fermarne lo sviluppo. In alcuni casi, il veterinario può ritenere opportuno ricorrere a iniezioni di metilprednisolone che vengono fatte sotto la congiuntiva. Se il gatto soffre, gli si possono somministrare analgesici per alleviare il dolore. Se ha delle ferite, invece, è probabile che sia necessario un intervento chirurgico insieme alla somministrazione di antibiotici.

Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia - Uveite nel gatto: terapia

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi agli occhi.

Scrivi un commento su Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia
1 di 4
Uveite nel gatto: cause, sintomi e terapia

Torna su