Condividi

Cane che russa: cause frequenti

 
Di Cecilia Verza, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 12 febbraio 2019
Cane che russa: cause frequenti

Vedi schede di Cani

Il cane russa e non sai se è normale? È da poco tempo che ha iniziato a farlo e vuoi sapere se è il caso di portarlo dal veterinario? In questo articolo di AnimalPedia parleremo del perché il cane russa e impareremo a distinguere quando è normale o, invece, quando è presente qualche patologia.

Ovviamente, è più frequente tra i cani brachicefali, poiché possiedono un'anatomia che li rende propensi. Di seguito, osserveremo le misure appropriate per facilitare la respirazione di questi cani.

Potrebbe interessarti anche: Ittero nel cane: cause frequenti

Il cane russa mentre dorme

Prima di spiegare perché il cane russa, dobbiamo tener presente che a volte, quando il nostro amico a quattro zampe dorme, assume delle posizioni in cui il suo naso è schiacciato, quindi impedisce all'aria di passare con normalità. In questo caso, non dobbiamo preoccuparci: se muoviamo un po' il cane, smetterà immediatamente di russare. Allo stesso modo, se il cane russa mentre lo accarezziamo starà emettendo un suono che esprime rilassamento, quindi non significa che sia presente una patologia.

Però, se il cane russa da sveglio, e non mentre lo accarezziamo, potrebbe essere per uno dei motivi che indicheremo di seguito.

Cane che russa: cause frequenti - Il cane russa mentre dorme

Il cane russa da sveglio

Prima di tutto, vediamo quando un cane russa senza essere brachicefalo. Un cane russa per via di un'ostruzione del flusso d'aria. Tra le cause più frequenti ricordiamo:

  • Corpi estranei: è possibile che dei piccoli oggetti entrino nella cavità nasale del cane e possano impedire parzialmente oppure completamente il passaggio dell'aria. In questo caso, il cane russa. Tra i corpi estranei che possono essere un ostacolo per il flusso d'aria vi sono le spighe, frammenti vegetali o piccoli oggetti che entrano nelle fosse nasali. Il cane starnutisce per cercare di espellerle o si gratterà il muso con le zampe. Se il corpo estraneo resta dentro al naso, potrebbe produrre un'infezione. Ce ne accorgeremo perché sarà evidente una secrezione spessa che esce dalla fossa nasale danneggiata. A meno che l'oggetto non sia visibile e fuoriesca, dovremo sempre andare dal veterinario perché lo possa localizzare ed estrarre.
  • Malattie delle vie respiratorie: anche le secrezioni nasali possono ostruire il naso e impedire una buona respirazione. La secrezione nasale può essere più o meno spessa e presentare colorazioni diverse. Può essere un sintomo di rinite, un'allergia o un'infezione. Il cane presenta altri sintomi come nausea, secrezioni oculari, tosse o starnuti a seconda della malattia che soffre. Il veterinario dovrà fare una diagnosi e curarla con il trattamento adeguato.
  • Polipi nasali: sono delle escrescenze che colpiscono la mucosa nasale e hanno l'aspetto di una ciliegia con il picciolo, che sarebbe la base del polipo. Oltre a non fare passare bene l'aria, può provocare emorragia. È possibile estirparli attraverso la chirurgia, però bisogna essere consapevoli che potrebbero comparire di nuovo.
  • Tumori nasali: soprattutto nei cani anziani o nelle razze Basset Hound, Bobtail, Pastore Tedesco e Airedale Terrier possono svilupparsi tumori nasali. È frequente che la fossa nasale colpita produca secrezioni nasali o sangue. I tumori di grandi dimensioni deformano, normalmente, il muso del cane. Il trattamento consigliato è l'intervento chirurgico, anche se i tumori maligni sogliono essere avanzati e l'estirpazione potrebbe servire solo per allungare la vita dell'animale.

Come si osserva in tutti questi casi, se il cane russa significa che non può respirare correttamente, quindi dovremo andare dal veterinario.

Sindrome del cane brachicefalo

Ciò che abbiamo presentato nel paragrafo anteriore può colpire anche i cani brachicefali, però il motivo per cui queste razze russano può essere spiegato attraverso la sindrome del cane brachicefalo.

Razze come il Carlino, il Pechinese, il Chow-Chow e, in generale, tutti i cani che hanno il cranio ampio e il muso corto, presentano, a causa della loro anatomia, ostruzioni delle vie respiratorie. Il cane russa per via di questa sindrome del cane brachicefalo e la situazione si aggrava con le temperature elevate, l'esercizio fisico e l'età.

La sindrome del cane brachicefalo comporta le seguenti malformazioni:

  • Stenosi nasale: è un problema congenito. Le aperture nasali sono piccole e la cartilagine è così flessibile che, quando inspira, ostruisce le fosse nasali. Il cane russa, respira attraverso la bocca e a volte presenta secrezioni nasali. Si più risolvere mediante la chirurgia per ingrandire le aperture, anche se non tutti i cani ne hanno bisogno perché ad alcuni si indurisce la cartilagine prima dei 6 mesi. Per questo, si consiglia di aspettare fino a questa età per intervenire, a meno che non sia un caso estremo.
  • Palato molle allungato: è un problema congenito. Questo tipo di palato ostruisce la nasofaringe durante la deglutizione e quando è allungata ostruisce parzialmente le vie respiratorie, quindi il cane russa, ha nausea e conati. A lungo andare, può causare un collasso laringeo. Si può risolvere mediante chirurgia e deve essere operato prima che la laringe sia danneggiata.
  • Eversione dei ventricoli laringei: sono piccole mucose verso l'interno della laringe. Quando è presente un'ostruzione respiratoria estesa, questi ventricoli aumentano e si girano, facendo sì che l'ostruzione sia maggiore. La soluzione è l'estirpazione.
Cane che russa: cause frequenti - Sindrome del cane brachicefalo

Cosa fare quando il cane russa

Adesso che sappiamo perché il cane russa, offriamo alcuni consigli che possiamo seguire nel caso in cui il nostro cane abbia difficoltà a respirare:

  • Pulire tutti i giorni le fosse nasali
  • Usare una pettorina anziché il collare
  • Fare passeggiate in zone riparate dal sole
  • Non esporre il cane a temperature elevate
  • Portare sempre una bottiglietta d'acqua con noi quando portiamo fuori il cane
  • Prevenire l'obesità
  • Offrire piccole quantità di cibo e acqua per evitare che gli vada di traverso
  • Non favorire i momenti di stress o eccitazione e non fargli fare esercizio intenso

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cane che russa: cause frequenti, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento su Cane che russa: cause frequenti

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Cane che russa: cause frequenti
1 di 3
Cane che russa: cause frequenti

Torna su