menu
Condividi

Malattie della bocca del gatto: le più frequenti

 
Di Cecilia Verza, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 20 aprile 2021
Malattie della bocca del gatto: le più frequenti

Vedi schede di Gatti

I gatti usano la bocca per esplorare, non solo per nutrirsi, ma anche per acchiappare le proprie prede, mordicchiare ciò che gli sembra interessante e giocare. È per questo che sono propensi a soffrire diverse patologie della bocca.

Tutte queste malattie provocano molto dolore al gatto, per cui dovranno essere trattate immediatamente. È importante individuarle in tempo per evitare che il quadro peggiori, quindi su AnimalPedia vogliamo presentarvi tutte le malattie della bocca del gatto più frequenti.

Potrebbe interessarti anche: Cane Maltese: malattie più frequenti

Malattia periodontale gatto

Le malattie periodontali colpiscono i tessuti periodontali e normalmente sono causati dalla comparsa ed estensione della placca che diventa tartaro e infetta le diverse aree della bocca, dalle gengive ai denti e addirittura la radice stessa.

Il 70% dei gatti circa soffre di qualche tipo di malattia periodontale a partire dai 5 anni. Il momento in cui presentano dei disturbi è quando compare il tartaro, la gengivite e la periodontite, di cui parleremo di seguito.

1. Tartaro

Questa è la prima fase della malattia periodontale nel gatto. La bocca di ogni animale è piena di diversi tipi di batteri e quella del gatto, ovviamente, non è da meno. Però, quando questi batteri si uniscono ai resti di cibo e ai microrganismi esterni, formano lentamente la placca dentale.

Se questa placca non si mantiene pulita correttamente, darà origine a un processo di sedimentazione fino a convertirsi in tartaro, principale causante delle malattie dentali. L'eliminazione del tartaro sarà possibile grazie a snack appositi e giochi specifici, oltre a una corretta pulizia orale.

2. Gengivite

La seconda fase della malattia periodontale è la gengivite che colpisce le gengive ed è reversibile se trattata tempestivamente. Normalmente è causata dalla proliferazione della placca dentale che si è trasformata in tartaro o a causa di lesioni nella bocca che accumulano batteri e scatenano un'infezione.

I sintomi sono: l'arrossamento delle gengive, il sanguinamento se sono presenti lesioni, prurito evidente quando il gatto si sfrega il muso con le zampe, dolore e infiammazione, per cui il felino mostrerà fastidio quando mangia. Se non è trattata nel momento opportuno, può diventare una periodontite, ma addirittura una stomatite.

Per curare la gengivite non sarà solo necessario pulire i denti con il dentifricio apposito per gatti, ma dovremo anche somministrare antibiotico e farmaci cicatrizzanti per poter attaccare i batteri e curare le possibili ferite. I gatti deboli a causa della perdita di sangue potrebbero avere bisogno di vitamine, ma sarà lo specialista che avrà l'ultima parola.

3. Periodontite

La periodontite è l'infezione che ha raggiunto i tessuti che sostengono i denti, colpendo sia le gengive che l'osso. A questo punto la malattia è irreversibile.

Tra i sintomi della periodontite nel gatto ricordiamo: alito cattivo, eccesso di salivazione, febbre, sanguinamento, fastidio quando mangia e addirittura anoressia in alcuni casi. Il rischio di questa malattia non consiste solo nel fatto che, arrivati a questo punto, una parte del trattamento sarà l'estrazione dei denti danneggiati, ma anche il fatto che il pus dell'infezione sarà ingerito dal felino mentre mangia, trasportando i batteri nell'organismo, in modo da colpire il fegato, il cuore e i reni.

Il diagnostico sarà fatto dopo aver esaminato attentamente la bocca ed aver realizzato radiografie e esami del sangue e urine che permettano di individuare la presenza di qualche virus. Il veterinario prescriverà un trattamento specifico per controllare il dolore e combattere i batteri, l'estrazione dei denti danneggiati e le cure apposite delle zone colpite per migliorare la cicatrizzazione.

Malattie della bocca del gatto: le più frequenti - Malattia periodontale gatto

Malattia bocca del gatto: assorbimento dello smalto

Questa è un'altra malattia della bocca del gatto che colpisce frequentemente i nostri amici a quattro zampe e avviene quando il suo organismo inizia ad assorbire delle parti di smalto e dentina. L'origine di questo fenomeno non è ancora del tutto chiaro e si sta studiando; però sappiamo con certezza che il gatto sente dolore e i denti avranno un aspetto diverso e strano.

I sintomi sono visibili quando si osserva la presenza di punti rossi nella zona, anche se il miglior diagnostico viene fatto grazie alla radiografia. Il trattamento consiste nell'alleviare il fastidio usando i farmaci adeguati prescritti dallo specialista. Sarà il veterinario stesso che indicherà qual è il metodo migliore per evitare che la malattia avanzi, fino a estrarre i denti colpiti nei casi più gravi.

Malattia bocca del gatto: carcinoma

È un tipo di cancro che colpisce le mucose della bocca. I sintomi sono ulcere e masse di tessuto squamoso; normalmente è una malattia della bocca del gatto anziano o a partire dai 9 anni ed è abbastanza dolorosa, per cui il gatto mostrerà inappetenza e si sfregherà con le zampe la bocca.

Se il vostro gatto ha un carcinoma o sospettate che che lo stia soffrendo, dovrete andare immediatamente dal veterinario. Una biopsia e altre prove specifiche saranno necessarie per confermare la presenza del carcinoma e lo stadio in cui si trova il tumore.

Malattia bocca del gatto: riassorbimento dentale

Il riassorbimento dentale nel gatto è di origine sconosciuto: il tessuto che ricopre il dente si deteriora piano piano fino a fare in modo che si rompa. È una malattia della bocca del gatto anziano ed è doloroso, poiché impedisce al gatto di mangiare e sbava frequentemente.

Il veterinario prescriverà degli antidolorifici e, a seconda della fase in cui si trova la malattia, lo tratterà con una chirurgia per estrarre i denti, oppure somministrerà antibiotico.

Malattie della bocca del gatto: le più frequenti - Malattia bocca del gatto: riassorbimento dentale

Malattia bocca del gatto: perdita corona dentale

Circa la metà dei gatti adulti soffre di questo problema almeno una volta nella vita. È la caduta o la separazione della corona dentaria rispetto alla radice, dovuta a uno scalzamento della stessa. Le cause sono molteplici, ma di solito si può verificare quando un dente cade o viene estratto in modo improprio, sia durante una lotta o quando mordono qualcosa di molto duro, tra le altre ragioni.

Anche la periodontite è una delle cause principali di questa perdita della corona, poiché l'infezione stessa indebolisce tutti i tessuti, rendendoli più vulnerabili.

Malattia bocca del gatto: traumatismi

Anche se non si tratta di una malattia vera e propria, la maggior parte delle lesioni alla bocca del gatto sono traumatismi. Le cause sono diverse, come ad esempio un colpo, che può essere il risultato di un litigio fra gatti o con un altro animale, un corpo estraneo presente tra i denti e la rottura di un dente mentre mangia qualcosa di eccessivamente duro.

I sintomi sono vari, ma in generale noteremo che il gatto sbava molto, non vuole mangiare, è irritabile, la sua bocca sanguina o sente dolore.

Malattia bocca del gatto: prevenzione

Quando parliamo di malattie alla bocca del gatto, la miglior soluzione è sempre la prevenzione. Infatti, queste malattie alla bocca provocano molto dolore e fastidio, per cui aiutatelo a evitare di perdere i denti.

Tra i consiglio che proponiamo per prevenire questi problemi di salute:

  • Dieta a base di cibo secco: i cibi umidi tendono ad aderire più facilmente tra i denti e le gengive, causando infezioni. Inoltre, esistono mangimi ad alto contenuto di fibra che hanno la funzione di "spazzolare" i denti automaticamente, eliminando la placca accumulata ed eliminando la sporcizia.
  • Acqua fresca: l'acque è fondamentale per la salute del gatto, soprattutto per evitare la disidratazione e i problemi che potrebbe generare. Il felino dovrà sempre avere a sua disposizione acqua fresca e pulita le 24 ore del giorno.
  • Pulizia dei denti settimanale: pulire i denti al gatto non è facile, per cui ti consigliamo di abituarlo fin da piccolo a questa routine. Usa uno spazzolino e un dentifricio specifico per gatti.
  • Giochi: esistono moltissimi giochi per gatti da mordere.
  • Vitamine per gatti: se il gatto avesse bisogno di vitamine per rafforzare i denti e le ossa, chiedete consiglio al veterinario.
  • Visite periodiche: dovreste portare il gatto dal veterinario ogni 6-12 mesi per fare un controllo generale dei denti e della bocca, per osservare tempestivamente se soffre di qualche malattia.
Malattie della bocca del gatto: le più frequenti - Malattia bocca del gatto: prevenzione

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Malattie della bocca del gatto: le più frequenti, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Malattie della bocca del gatto: le più frequenti
1 di 4
Malattie della bocca del gatto: le più frequenti

Torna su