menu
Condividi

Come si riproducono e come nascono i coccodrilli

 
Di Giorgio Gattoni. 18 maggio 2022
Come si riproducono e come nascono i coccodrilli

Si fa fatica a credere che questi temibili e potenti rettili che si nascondono sulle rive dei fiumi e che divorano chiunque sia abbastanza distratto da avvicinarsi, siano stati una volta dei piccoli animaletti usciti da un uovo.

In questo articolo di AnimalPedia vi spieghiamo come si riproducono e come nascono i coccodrilli,descrivendo quindi il loro processo di incubazione per tutti coloro che sono interessati a conoscere di più sulla nascita di questi impressionanti animali. Scopriremo qual è l'habitat del coccodrillo, la temperatura ideale per lo sviluppo dei feti nelle uova, quanto dura l'incubazione e molto altro.

Potrebbe interessarti anche: Come si riproducono le zanzare?

Riproduzione del coccodrillo

I coccodrilli sono dei rettili che fanno parte della famiglia Crocodylidae, che include attualmente 14 specie. Alcune delle più conosciute sono il coccodrillo americano (Crocodylus acutus), il coccodrillo messicano (Crocodylus moreletii) ed il coccodrillo del Nilo (Crocodylus niloticus).

I coccodrilli sono rettili ovipari; dopo la fecondazione (che avviene internamente), depongono le uova in nidi costruiti con rami, come fanno anche gli uccelli. Tuttavia, a differenza di essi, i nidi dei coccodrilli sono posti sul terreno e le uova sono interrate. Per cui non sono incubate grazie al calore dei corpi dei genitori, anche se la femmina in genere rimane vicino al nido per proteggere la prole.

Quando si riproducono i coccodrilli

I coccodrilli possono riprodursi solo dopo aver raggiunto la maturità sessuale, cioè quando i loro organi riproduttori sono totalmente sviluppati. Le femmine di solito sono sessualmente mature a partire dagli 11 anni di età, mentre i maschi raggiungono la maturità sessuale dopo i 16 anni, circa.

Come si accoppiano i coccodrilli

La riproduzione del coccodrillo è sessuata. La riproduzione della coppia ha luogo in acqua e può avvenire per diversi giorni. Dopo l'accoppiamento, avrà luogo la fecondazione interna della femmina e successivamente, la deposizione delle uova.

Nel periodo della riproduzione dei coccodrilli, i maschi spesso combattono tra loro, perché devono espellere dal loro territorio i concorrenti che potrebbero conquistare la femmina e togliergli la possibilità di riprodursi.

Una volta che il maschio e la femmina si trovano inizia il corteggiamento, durante il quale il coccodrillo maschio prova a sedurre la femmina dimostrando la sua virilità tramite vocalizzazioni sonore, ma anche infrasuoni non udibili dall'uomo. Può anche colpire la superficie dell'acqua con il muso o muovere il corpo in reiterate ondulazioni. È tipico inoltre che nuoti in circolo attorno alla femmina. Se la femmina è ricettiva, solleva il muso in segno di accettazione e poi si accoppiano. Dopo la fecondazione, il maschio segue il suo cammino, mentre la femmina si incarica di cercare un luogo adatto per deporre le uova.

Come si riproducono e come nascono i coccodrilli - Riproduzione del coccodrillo

Periodo di incubazione delle uova di coccodrillo

Il periodo della riproduzione è diverso per ciascuna specie di coccodrilli a seconda della localizzazione geografica. Nei coccodrilli di acqua dolce ha luogo durante la stagione secca, che equivale all'estate dell'emisfero sud e all'inverno di quello nord. Viceversa, i coccodrilli d'acqua salata si riproducono nella stagione umida.

Il periodo di incubazione delle uova dei coccodrilli è variabile a seconda della specie cui appartengono, ma si aggira sui 3 mesi. Come spiegheremo di seguito, questo periodo può allungarsi od accorciarsi, a seconda dell'ambiente dove avviene il fenomeno.

Temperatura di incubazione delle uova di coccodrillo

Il processo di incubazione delle uova dei coccodrilli è influenzato, in grande misura, dall'ambiente circostante. Tra i vari fattori che possono avere delle conseguenze nello sviluppo delle uova, la temperatura della terra (le uova non vengono scaldate dai genitori) dove sono immerse ha un forte impatto su questo fenomeno. La temperatura può alterare il tempo di incubazione, che rallenta mano a mano che la temperatura si abbassa, e può arrivare a durare 110 giorni. Al contrario, il periodo di incubazione è più breve se le temperature sono alte, e possono favorire la riduzione della durata a circa 85 giorni.

L'intervallo della temperatura ideale per lo sviluppo degli embrioni è diverso per ciascuna specie, ma di solito oscilla tra i 30° ed i 34°C. Le temperature inferiori ai 25° o superiori ai 35°C possono produrre anomalie nei piccoli o anche causarne la morte.

La temperatura è anche responsabile del sesso dei piccoli. In generale le temperature calde (superiori ai 31° C) producono maschi, mentre se l'incubazione ha avuto luogo a temperature inferiori ai 31° si avranno femmine.

Inoltre, ci si è accorti anche che la presenza di sostanze contaminanti nell'ambiente del coccodrillo deteriora la composizione delle uova, in cui il guscio diviene troppo fragile. Ciò è dovuto all'inquinamento e ai composti organoclorurati come il DDT.

Deposizione delle uova di coccodrillo

Tra i due genitori, quella incaricata di trovare il luogo ideale per la deposizione delle uova è la femmina. Dopo la riproduzione inizia una fase di ricerca del luogo ideale: le femmine esplorano l'ambiente circostante in cerca di un luogo che abbia le condizioni ambientali adeguate per lo sviluppo embrionale del coccodrillo. Inoltre l'ubicazione del nido deve permettere di difenderlo da predatori o inondazioni, visto che la deposizione delle uova avviene sempre vicino ai corsi d'acqua, come laghi o fiumi.

Non sempre è facile trovare l'angolo giusto dove costruire il rifugio per i piccoli. Le future madri possono scegliere un posto e poi abbandonarlo in seguito, rendendosi conto che non è sufficientemente riparato per i suoi piccoli.

Se vi state chiedendo quante uova depone un coccodrillo, ciò dipende dalla specie. La femmina di coccodrillo solitamente depone tra le 40 e le 90 uova.

Come si riproducono e come nascono i coccodrilli - Deposizione delle uova di coccodrillo

Nascita del coccodrillo

Finalmente vi spieghiamo come nascono i cuccioli di coccodrillo. A differenza delle tartarughe marine che devono trovare da sole la strada verso il mare una volta uscite dall'uovo, i piccoli di coccodrillo hanno bisogno della loro madre per fare i primi passi nel mondo.

Appena prima che l'uovo si schiuda emettono un suono da dentro al guscio. La madre, che rimane vicina al nido durante tutto questo periodo, li sente e procede a dissotterrare le uova, in modo che i piccoli riescano ad uscirne. I piccoli, dal canto loro, posseggono una struttura dura sul muso detta 'dente dell'uovo'. La utilizzano per rompere il guscio dall'interno. Quando i piccoli riescono ad uscire dall'uovo vengono trasportati in acqua attraverso la bocca della mamma.

Anche se i coccodrilli appena nati hanno bisogno della madre per poter scire dal guscio, sono molto indipendenti una volta usciti all'esterno. Sanno camminare, nuotare e muoversi con facilità. Aprono i loro occhi però a un mondo pieno di predatori: i grandi carnivori attaccano i nidi di coccodrillo per divorare i piccoli, e, nonostante gli sforzi delle madri per proteggerli, il tasso di mortalità è molto alto e arriva al 99% in certe specie.

L'elevato tasso di mortalità dei piccoli di coccodrillo è uno dei motivi per cui alcune specie, tra cui il coccodrillo dell'Orinoco (Crocodylus intermedius), il coccodrillo cubano (Crocodylus rhombifer) o il coccodrillo delle Filippine (Crocodylus mindorensis), si trovano in grave pericolo di estinzione. I loro piccoli vengono attaccati dai predatori, sia animali che umani.

Infatti i cuccioli di coccodrillo vengono spesso uccisi per impedire la riproduzione di un animale che viene considerato pericoloso per l'uomo (e quindi perseguitato). Quando crescono invece, corrono il rischio di diventare la materia prima di eleganti accessori fatti con la loro preziosa pelle (borse, stivali, scarpe, cinture), oppure sono vittima di cacciatori. Anche se la caccia delle specie più a rischio è proibita, continua la strage illegale di coccodrilli, visto che si sta estendendo anche la moda di mangiarne la carne e aumentano gli articoli prodotti con la loro pelle.

Se volete sapere di più su questi animali vi suggeriamo un altro articolo di AnimalPedia sull'alimentazione del coccodrillo.

Come si riproducono e come nascono i coccodrilli - Nascita del coccodrillo

Se desideri leggere altri articoli simili a Come si riproducono e come nascono i coccodrilli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Charruau, P. (2012). Microclimate of American crocodile in Banco Chinchorro biosphere reserve, Mexico: effect on incubation length, embryos survival and hatchlings sex. Journal of Thermal Biology, 37(1): 6-14.
  • Hutton, J. M. (1987). Incubation temperatures, sex ratios and sex determination in a population of Nile crocodiles (Crocodylus niloticus). Journal of Zoology, 211(1).
  • López-Luna, M. A., Hidalgo-Mihart, M. G., Aguirre-León, G., González-Ramón, M. C., Rangel-Mendoza, J. A. (2015). Effect of nesting environment on incubation temperature and hatching success of Morelet’s crocodile (Crocodylus moreletii) in an urban lake of Southeastern Mexico. Journal of Thermal Biology, 49-50: 66 – 73.
  • Pooley, A. C. (1977). Nest opening response of the Nile crocodile Crocodylus niloticus. Journal of Zoology, 182(1).
  • Webb, G. J. W., Cooper-Preston, H. (1989). Effects of incubation temperature on crocodiles and the evolution of reptilian oviparity. American Zoologist, 29(3): 953 – 971.
  • Wu, T. H., Rainwater, T. R., Platt, S. G., McMurry, S. T., Anderson, T. A. (2000). Organochlorine contaminants in Morelet’s crocodile (Crocodylus moreletii) eggs from Belize. Chemosphere, 40(6): 671 – 678.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Come si riproducono e come nascono i coccodrilli
1 di 4
Come si riproducono e come nascono i coccodrilli

Torna su