Condividi

Composizione del mangime per cani

 
Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. Aggiornato: 15 febbraio 2017
Composizione del mangime per cani

Vedi schede di Cani

Decifrare la composizione esatta del mangime o della dieta bilanciata del nostro cane è un autentico rompicapo. La lista degli ingredienti non serve unicamente a scoprire la composizione specifica, infatti, ci aiuta anche a riconoscere la qualità del prodotto.

In questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo in maniera dettagliata qual è l'ordine specifico degli alimenti e a cosa si deve una data posizione nella lista, imparando a riconoscere le diciture più comuni e a identificare se un mangime è di bassa qualità o meno.

Impara a riconoscere la corretta composizione del mangime per cani affinché tu possa smettere di fare affidamento solo su quello che ti dicono i rivenditori dei negozi. In questo modo sarai capace di identificare e di differenziare una buona qualità di mangime da una bassa o mediocre.

Potrebbe interessarti anche: Tipi di alimenti per cani

L'ordine degli ingredienti

Gli ingredienti dei vari tipi di alimenti per cani solitamente si indicano da maggiore a minore in base alla quantità.

Quando si tratta di mangime per cani (o di altri cibi secchi) gli ingredienti con alto contenuto d'acqua allo stato naturale (come la carne) perdono molto peso durante l'elaborazione visto che si alleggeriscono dei liquidi. Al contrario, gli ingredienti che hanno un alto contenuto d'acqua allo stato naturale (come il riso) perdono meno peso nel prodotto finale.

Pertanto, quando si tratta di un alimento secco, un componente che è primo sulla lista potrebbe essere presente in percentuale minore visto che il suo stato naturale è più acquoso di quelli che seguono sulla lista.

Un esempio è quello che avviene comprando queste due liste di ingredienti:

  1. Carne di pollo disidratata, riso, mais, grasso bovino, glutine di mais, fibra di mais, polpa di barbabietola...
  2. Carne di pollo, riso, mais, glutine di mais, fibra di mais, grasso bovino, polpa di barbabietola...

A prima vista sembrano uguali, ma la differenza sta nel fatto che la prima indica come primo ingrediente "carne di pollo disidratata". Pertanto significa che in questa lista la carne è sicuramente l'ingrediente più importante, perché era disidratata quando l'hanno pesata prima di venire elaborata con gli altri ingredienti.

Mentre, la seconda lista potrebbe avere, o magari no, come ingrediente più importante la carne visto che questa ha perso parte del suo peso rilasciando acqua durante la sua elaborazione. Sfortunatamente, in questo caso è impossibile sapere con certezza se la carne di pollo occupa il primo posto in quanto a peso secco del prodotto, o se in realtà è più leggera del riso.

Infatti, una pratica frequente è quella della separazione degli ingredienti. Alcuni fabbricanti separano un alimento in due o più dei suoi componenti affinché appaiano più in basso nella lista. Così, se un alimento per cani contiene molto mais o derivati del mais, il fabbricante li può mettere sulla lista separatamente. In questo modo, ogni ingrediente viene indicato come di minor importanza, anche quando il contenuto di mais è molto alto.

Per esempio, prendi in considerazione queste due liste:

  1. Carne di pollo disidratata, mais, glutine di mais, fibra di mais, grasso bovino, polpa di barbabietola...
  2. Carne di pollo disidratata, mais, grasso bovino, polpa di barbabietola...

La prima ha tre ingredienti contenenti mais che appaiono dopo la carne di pollo: mais, glutine di mais e fibra di mais. È probabile che il contenuto totale di mais sia superiore a quello della carne, ma visto che gli ingredienti sono separati, dà l'impressione che la carne sia il principale ingrediente.

In alcuni casi si tratta di una strategia di marketing ingannevole. Ad ogni modo, non sempre è così e in alcuni casi semplicemente menzionano gli ingredienti separatamente in base all'ordine di elaborazione dell'alimento.

In ogni caso, tieni presente che il cibo per cani non ha bisogno di essere in maniera maggioritaria composto di carne (infatti le diete di sola carne sono dannose). Il fatto è che il riso o qualche altro ingrediente appaia per primo non è necessariamente una cosa brutta. La cosa importante è la qualità degli alimenti che compri per il cane.

Dato che generalmente non si indica il peso di ogni singolo ingrediente della lista, devi cercare di identificare quando si tratta di una lista ingannevole e invece quando si tratta di una lista di ingredienti onesta. Sfortunatamente non è possibile saperlo con una precisione "scientifica" solo con le informazioni riportate sulla confezione, ma la prima fonte di grassi citata ti da un'idea di quali sono gli ingredienti principali.

La prima fonte di grassi normalmente è l'ultimo degli ingredienti importanti a essere elencato. Pertanto, significa che quelli che vengono prima hanno un peso maggiore, mentre quelli che vengono mostrati dopo appaiono in piccole quantità perché danno sapore, colore o per essere micronutrienti (vitamine, sali minerali, ecc.).

Por esempio, considera queste due liste di ingredienti:

  1. Carne di pollo disidratata, riso, mais, grasso bovino, glutine di mais, fibra di mais, polpa di barbabietola...
  2. Carne di pollo, riso, mais, glutine di mais, fibra di mais, grasso bovino, polpa di barbabietola...

L'unica differenza tra le due liste è la posizione relativa del grasso bovino, che è la prima fonte di grasso che si trova (e l'unica dell'esempio). La prima lista ha quattro ingredienti principali, dalla carne di pollo fino ai grassi bovini, e gli altri ingredienti sono presenti in minore quantità. La seconda lista ha sei ingredienti principali, dalla carne fino al grasso.

Ovviamente, la prima lista ha maggior contenuto di carne in relazione agli altri prodotti, visto che il glutine di mais e la fibra di mais sono presenti in piccole quantità (stanno dopo i grassi).

La seconda lista invece, mostra una grande quantità di mais (mais puro, glutine e fibra) in relazione alla carne, visto che tutti questi ingredienti appaiono prima dei grassi.

È molto probabile che il mangime per cani della prima lista è meglio bilanciato di quello della seconda lista, anche se gli ingredienti sono gli stessi.

Composizione del mangime per cani - L'ordine degli ingredienti

Nomi degli ingredienti

Di norma, tutti gli ingredienti si indicano con il proprio nome comune. Comunque, i nomi comuni alle volte servono per nascondere la bassa qualità di alcuni ingredienti. In altre occasioni invece non risultano essere molto comuni, come "zeolite" o "solfato di condroitina".

Quando leggi gli ingredienti, cerca di preferire i mangimi che indicano ingredienti specifici, come "carne di pollo disidratata" piuttosto che alimenti che mostrano ingredienti generici come "carne".

Inoltre, cerca di preferire i mangimi che indicano chiaramente la specie utilizzata come "carne di pollo" piuttosto che "carne di volatili".

Le farine di carne, ad esempio, sono abbastanza ingannevoli in quanto non si può sapere la propria qualità dalle informazioni che vengono riportate sull'etichetta. Esistono farine di carne di buona qualità e di pessima qualità. Se il mangime per il tuo cane non presenta carne, e include solamente farina di carne, è meglio se investighi meglio sulla marca che stai per comprare (perché potrebbe essere anche buona, ma devi verificarlo).

Ciò che sicuramente devi evitare per quanto possibile sono i sottoprodotti, tanto negli ingredienti a base di carne quanto in quelli vegetali. I prodotti sottomarca normalmente sono di bassa qualità (contengono tessuto nervoso, piume, trippa, sangue, ecc.), sono poco nutritivi e difficilmente digeribili. Pertanto, anche se apportano i livelli di nutrienti corretti per l'alimento, non essendo altamente digeribili potrebbero essere nocivi per il tuo cane.

Per esempio, un'etichetta che indica: riso, farina di sottoprodotti della carne, glutine di mais, grassi animali, ecc., fa venire alcuni dubbi sulla qualità del prodotto. I principali ingredienti animali di questo cibo sono sottoprodotti della carne e dei grassi animali. Con queste indicazioni, non potrai sapere che specie animali sono comprese e neanche che parte del corpo dell'animale. Questo tipo di etichette normalmente sono di prodotti di bassa qualità.

Inoltre, esistono alcuni additivi che devi evitare in quanto sono dannosi per la salute del tuo cane. Questi, normalmente sono vietati nei cibi elaborati per l'uomo, ma stranamente continuano a essere permessi negli alimenti per cani. In altri articoli di AnimalPedia puoi trovare una lista di additivi per il mangime che vale la pena evitare.

Per assicurarti che il mangime del tuo cane non contiene additivi pericolosi per la salute del tuo cane, potresti informarti un po' sul mangime ecologico per cani (con o senza carne).

Composizione del mangime per cani - Nomi degli ingredienti

Numero degli ingredienti

Infine, tieni presente che la presenza di un maggior numero di ingredienti non significa che sia un alimento di maggiore qualità. Il mangime per cani non ha bisogno di avere necessariamente molti componenti per soddisfare il fabbisogno nutrizionale del cane. Un alimento con pochi ingredienti ma bilanciati può tranquillamente essere completo e salutare.

Qualche volta si aggiungono ingredienti in piccole quantità per aggiungere un sapore differente o magari una tonalità di colore al mangime. In altri casi, si includono ingredienti in piccole quantità come strategia di marketing, visto che la gente può pensare che questi alimenti siano più nutritivi visto che contengono mela, carota, uva, ecc.

Un mangime che ha tanti tipi di carne differenti (per esempio: pollo, vacca, agnello, pesce) non è necessariamente migliore di uno che ne contenga solo uno. Ciò che importa veramente è la qualità della carne, non da quanti animali proviene.

Ad ogni modo, la presenza di tanti ingredienti non è un fattore negativo, l'importante è sempre che si compiano le necessità nutrizionali del cane. Se trovi tra gli ingredienti dei coloranti, dei conservanti o degli additivi che possono essere dannosi, cerca di evitare l'acquisto e cerca un altro prodotto.

Non ti dimenticare di informarti sulla quantità giornaliera di cibo per il tuo cane, assicurandoti di soddisfare completamente il suo fabbisogno energetico e nutrizionale.

Composizione del mangime per cani - Numero degli ingredienti

Se desideri leggere altri articoli simili a Composizione del mangime per cani, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diete equilibrate.

Scrivi un commento su Composizione del mangime per cani

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Composizione del mangime per cani
1 di 4
Composizione del mangime per cani

Torna su