Condividi

Cosa fare se due cani non vanno d'accordo

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 25 settembre 2018
Cosa fare se due cani non vanno d'accordo

Vedi schede di Cani

Si tende a pensare che i cani, essendo animali socievoli per natura, vadano sempre d'accordo con altri animali. È proprio per questo che spesso delle famiglie decidono di prendere un altro cane in casa.

Tuttavia gli animali, come le persone, possono non andare affatto d'accordo. Se ciò dovesse accadere, la convivenza può diventare un vero incubo che i padroni non sanno come affrontare. in questo articolo di AnimalPedia ti daremo alcuni consigli affinché la convivenza con due o più cani non diventi un inferno. Continua a leggere per sapere cosa fare se due cani non vanno d'accordo.

Potrebbe interessarti anche: Come fare andare d'accordo due cani maschi

Far incontrare due cani che non si conoscono

Allargare la famiglia canina in casa può essere un'esperienza positiva se un cane passa molto tempo a casa da solo. Ciò che è importante, però, è farlo in maniera corretta per evitare problemi di compatibilità tra i cani.

Questi amici a quattro zampe possono rivelarsi molto territoriali e gelosi dei propri spazi, per cui possono sentire che il nuovo arrivato sta invadendo qualcosa che è loro. In casi gravi il cane può diventare aggressivo e cercare di attaccare l'altro cane, per cui è molto difficile gestire la situazione ed è normale chiedersi cosa fare se due cani non vanno d'accordo. Prima di accogliere il nuovo inquilino è molto importante che i due animali si conoscano in un terreno neutrale, come in un parco.

I due animali possono andare d'accordo sin dall'inizio, oppure è possibile accorgersi che ci siano rivalità perché, per esempio, si ringhiano po si sfidano a vicenda. In questi casi è opportuno portarli a spasso insieme in modo che si abituino a stare insieme prima di iniziare la convivenza.

Cosa fare se due cani non vanno d'accordo - Far incontrare due cani che non si conoscono

Avere due cani in casa

I cani considerano la casa come un territorio da difendere, per questo possono mostrarsi aggressivi quando un altro vi entra. È molto importante sapere cosa fare se due cani non vanno d'accordo per evitare che si creino problemi più gravi.

Uno dei problemi più importanti è l'educazione dei cani. In quanto padrone del cane sei responsabile degli animali, per cui è tuo dovere addestrarli in modo che rispondano correttamente ai comandi di base che gli dai e che rispettino le regole della casa. Sono passi fondamentali da seguire per introdurre un nuovo membro in famiglia. Se i due cani non vanno d'accordo, puoi iniziare ad addestrare il nuovo cane da solo e quando inizia a imparare potrai farli allenare insieme. In questo modo potrai passare a insegnare loro a rispettare gli spazi e ciò che è di uno e di un altro. Ciascuno dovrà avere la propria cuccia, la propria ciotola e i propri giochi, soprattutto all'inizio: è un modo per evitare che i cani sviluppino comportamenti possessivi.

I ruoli devono essere ben definiti, ma non usare mai la violenza né fisica né verbale con i cani. Stiamo parlando di maltrattamento animale e rischi di far diventare aggressivi i cani e di generare ancora più discordia fra loro. Adotta sempre un atteggiamento positivo e premia i cani quando si comportano bene.

Fra gli animali esiste una gerarchia, per cui quando entra un nuovo membro in famiglia, a meno che uno dei due sia chiaramente sottomesso, è normale che ci siano sfide e che si ringhino a vicenda. si tratta di un comportamento normale che non deve farti preoccupare. A volte, inoltre, i cani litigano perché si contendono l'affetto e le attenzioni del padrone, per cui evita di dare più affetto a uno piuttosto che a un altro. Ricorda di far capire al veterano di casa che non cambierà nulla anche se c'è un nuovo membro in famiglia.

Cosa fare se due cani non vanno d'accordo - Avere due cani in casa

Cosa fare se i cani litigano in continuazione

Se hai seguito i nostri consigli ed eventualmente anche quelli del veterinario ma non riesci a controllare gli animali e non sai più cosa fare se due cani non vanno d'accordo, la cosa migliore da fare è consultare un etologo per fargli analizzare la situazione e farti aiutare a trovare una soluzione al problema.

Come abbiamo visto, ringhiare e sfidarsi all'inizio è normale tra due cani che non si conoscono. Tuttavia, in caso di lotte e litigi gravi, la cosa migliore da fare è rivolgersi a un professionista in comportamento canino che ti possa spiegare come risolvere la situazione. L'etologo valuterà la situazione (passeggiate, esercizi, ecc.) e ti darà consigli adatti al tuo caso.

Hai più di un cane in casa? Vanno d'accordo? Raccontaci la tua esperienza nella sezione dedicata ai commenti per poter aiutare altri utenti che hanno problemi a far convivere i cani.

Cosa fare se due cani non vanno d'accordo - Cosa fare se i cani litigano in continuazione

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa fare se due cani non vanno d'accordo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi comportamentali.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
16 commenti
Sua valutazione:
MARIA PIA
Buongiorno abbiamo uno yorkhsire terrier femmina di 13 anni presa in canile quando aveva 5 anni (era stata abbandonata) e nonostante l'abbiamo portata da un educatore è sempre rimasta territoriale e va d'accordo solo con pochissimi cani.. Abbiamo preso una settimana fa un pinscher maschio di 5 anni molto affettuoso ma esuberante e un pò nervoso in certi momenti.. Il problema è che non vanno d'accordo e quando lei li ringhia perchè si avvicina troppo lui l'assale.. Cosa possiamo fare?
Sua valutazione:
Giorgia
Buongiorno ho da due giorni una piccola bulldog francese di due mesi, che viene aggredita in continuazione da altre 3 chihuahua femmine...la bulldog vorrebbe solo giocare, ma freddamente le altre la attaccano, cosa posso fare? Aiutatemi
Sua valutazione:
Alviria
I cani quando mio marito non che litigano le 2 femmine e il cucciolo maschio abbaia ma anche la mamma mamma anche i maschio più grande abbia io 5 cani come mi devo comportare grazie
Sua valutazione:
roberto
Io ho due femmine. La cucciola ora è cresciuta, ha 1 anno e mezzo e per due volte si è scagliata violentemente contro la più anziana che però a circa 9 anni. A me dispiace perché le ho sempre avute in casa e tenerne una in giardino non mi rende felice
Marcello
Salve a tutti,
Ho un westy di 10 anni (femmina)e da pochi giorni ,e' arrivato un pastore maremmano(femmina) di 5 mesi tutte le volte che li metto insieme il maremmano morde il west che devo fare? Grazie
Flaminia
Ciao a tutti ho un amstaff di 4 anni che non ha mai avuto problemi con altri cani, ma da quest’anno è venuto ad abitare un altro cane più piccolo un jack russel di due anni di mia zia nella nostra abitazione al mare e non vanno d’accordo e hanno già litigato fino a che il mio cane non lo ha morso. Come posso abituarli a stare insieme? O almeno a non litigare ? Non so cosa fare... li abbiamo fatti incontrare al guinzaglio con un addestratore ma in realtà non si sono filati più di tanto.. penso che il problema sia con
dividere lo stesso territorio.
Paola
Buongiorno,
Un mese fa ho preso da un canile il mio primo cane che si dimostra molto equilibrato e ubbidiente e con una gran voglia di giocare con altri cani.
Decido quindi dopo un mese e mezzo di adottare un altro cane .
Disastro completo, il primo non ne vuole sapere Mortde e gli tira la coda la stuzzica e la fa piangere.
Secondo me ha cambiato carattere!!!!
Sono disperata, come devo comportarmi?
Maria
Buonasera
Io ho due pincer maschi uno anziano(13 anni) e l'altro di circa 2 anni ,all'inizio andava tutto bene ,ma ora da qualche settimana il grande ha iniziato ha ringhiere al piccolo e spesso si attaccano...questo però quando sono con noi ..se sono da soli nel patio non ci sono problemi. Io credo possa essere un problema di gelosia..avete qualche consiglio da darmi?
Grazie
Sua valutazione:
Francesca
Buonasera, il mio cane è maschio ed è un incrocio di beagle e bassotto, ha 3 anni ma vive in casa con me da circa 2 mesi, perché prima viveva nel giardinetto, quindi stiamo cercando di addestrarlo al meglio. Il cane di mia cugina invece è sempre un maschio meticcio ma di beagle e jack russel, ha 5 anni e vive in casa con loro da quando era ancora un cucciolo. Tra 4 mesi andremo insieme alla famiglia di mia cugina a stare per una settimana alla casa al mare, portando con noi anche i due rispettivi cani che ovviamente, dovranno uscire e stare insieme. Preparandoci a questo, li abbiamo fatti incontrare in passeggiata già 2 volte facendoli camminare insieme con circa un metro di distanza però i risultati non sono stati ottimi perché hanno iniziato ad abbaiarsi e ringhiare a vicenda. Li faremo incontrare ancora per altri 4 mesi prima della partenza quasi tutti i giorni provando magari qualche volta, se riusciranno a diventare amici, a lasciarli liberi nella stessa stanza. Mi preoccupa tantissimo il fatto che forse in tutti gli incontri che faremo continueranno a ringhiare e non faranno mai amicizia e anche che quando staranno liberi in casa e magari rimarranno per qualche ora soli potrebbero litigare e mordersi. Sono disperata, per favore riuscireste ad aiutarmi e darmi qualche dritta?
Grazie mille in anticipo.
Sua valutazione:
Serena
Buonasera, io ho un problema con i miei due cani maschi . Uno ha 11 anni l altro ne ha due , in piu ho una femmina di 4 anni .. all' inizio i due cani maschi andavano d'accordo ma quando il cucciolo ha compiuto un anno continuano a litigare coontinuamente .. sono arrivati anche a prendersi seriamente nell ultimo periodo

.. ora li sto dividenso perche non riesco piu a farli stare insieme .. ho provato anche a dividerli dalla femmina ma niente ... vorrei trovare una soluzione ! So che castrarli non è un rimedio efficace del tutto ... se sterilizzassi la femmina ?? Io e il mio compagno non ce la facciamo più a continuare cosi ... potete darmi un consiglio utile ???


Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Serena,

Prima di tutto vi consigliamo di castrarli, poi sarebbe ideale consultare un etologo o lo stesso veterinario perché possa analizzare i comportamenti e darle dei consigli specifici per questo caso concreto. Attraverso una spiegazione scritta e non vedendo il caso o i comportamenti concreti dei cani non possiamo darle dei consigli che potrebbero rivelarsi errati.

Ogni caso, infatti, è distinto e ha bisogno di essere studiato attentamente, poiché non ci sono delle "regole" standard per tutti e questi comportamenti potrebbero essere causati da diversi fattori che ancora non conoscete.
In questo articolo spieghiamo meglio quali potrebbero essere le cause, ma in ogni modo vi consigliamo di chiedere aiuto a uno specialista.

Come fare andare d'accordo due cani maschi: https://www.animalpedia.it/come-fare-andare-d-accordo-due-cani-maschi-2365.html

Un saluto da AnimalPedia
Federica
Buongiorno.
Io ho due cani in casa, due femmine. Una di 8 anni e di taglia piccola e una di 3 anni di taglia medio-grande arrivata per ultima e presa quando era solo una cucciolotta.
Premetto che la più vecchia é sterilizzata mentre l'altra no.
All'inizio nessun problema, la più vecchia dominava, solo che a poco a poco le cose sono iniziate a cambiare. Con i vari calori, la più piccola é diventata sempre più aggressiva e dominatrice fino all'ultimo calore, attualmente in corso in cui appena vede l'altro cane ringhia e l'assale. Questo però solo quando ci sta qualcuno con loro, mentre se stanno da sole sono tranquille e non litigano mai. La mia cagnolina più vecchia é da un anno che é diventata cieca e ha problemi alle ossa e in questo periodo tende a mettersi nella sua cuccia all'esterno e non vuole uscire. Non sappiamo più che fare, per favore potete darmi un consiglio?
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Buongiorno Federica,

Innanzitutto, ti consigliamo di sterilizzare anche l'altra cagnolina: ridurrà e persino eliminerà i comportamenti aggressivi, oltre a evitare problemi di salute che potrebbe avere se non è sterilizzata.
Probabilmente ha quell'atteggiamento quando ci siete voi per via della territorialità e atteggiamento possessivo, ma siete sicuri che non ringhia quando non ci siete?
Probabilmente la maggior parte di questi comportamenti sono causati dal fatto che la più giovane non è sterilizzata e ha degli atteggiamenti dominanti. Informatevi anche con il vostro veterinario di fiducia per capire se questo comportamento è solo legato allo stato in cui si torva la cagnolina più giovane e se è il caso di rivolgersi a un etologo o educatore.
L'educazione con rinforzo positivo è sempre la miglior soluzione per poter risolvere questo tipo di comportamenti e anche per la cagnolina più anziana che potrebbe aver paura e si rifugia nella sua cuccia.

In questo articolo puoi trovare tutti i vantaggi sulla sterilizzazione del cane: https://www.animalpedia.it/quando-sterilizzare-il-cane-2393.html

Un saluto da AnimalPedia
Roberta
Salve, da appena due giorni abbiamo portato in casa un pastore tedesco di 1 anno e 4 mesi.
Possedevo gia una femminuccia un incrocio di taglia piccola.
Il primo giorno si vedeva visivamente che entrambi volevano giocare, la piccolina era un Po' impaurita per la taglia probabilmente. Ma nessun problema. Non appena ho premiato il pastore tedesco con un osso, questo non ha più fatto avvicinare la piccola nel territorio. Appena provava a venire lui la rincorreva e ringhiava. Potrebbe essere pericoloso per la mia cagnetta? Cosa posso fare?
Grazie
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Roberta,
una soluzione potrebbe essere quella di usare il rinforzo positivo, ovvero premiare il pastore tedesco ogni volta che si porta bene con la piccola e di ricominciare da capo con la presentazione. In questo articolo parliamo di presentazione del nuovo cucciolo ma credo che per il tuo caso i consigli siano comunque azzeccati: https://www.animalpedia.it/il-mio-cane-non-accetta-il-nuovo-cucciolo-1046.html
Se non vanno proprio d'accordo, ti consiglio, quando sei fuori di casa, di metterli in due spazi separati e di essere sempre presente quando stanno insieme. Segui i suggerimenti dell'articolo e vedrai che andrà tutto bene.
Un saluto da AnimalPedia!
Gaia
Salve, sono la proprietaria di un bulldog francese di 3 anni abbastanza dominante e di una femmina sempre di bulldog di circa 2 mesi e mezzo che vive con noi da una ventina di giorni. Premetto che si sono conosciuti in territorio esterno e che lei provava a giocare con lui e lui la ignorava. Portata lei a casa abbiamo fatto il tentativo di farli conoscere e lui le ha ringhiato ed era visibilmente arrabbiato. Da li ci siamo spaventati e ora lei la teniamo in un recinto grande in una stanza e quando non c'è lui la liberiamo. Lui ogni tanto la va a cercare ma non riusciamo a capire cosa vorrebbe fare. Come ci dobbiamo comportare? La ringrazio.
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Buongiorno Gaia,
il consiglio che possiamo darti è quello di cercare poco alla volta di far interagire i due cani, sia all'esterno che fuori casa, adottando sempre un atteggiamento positivo e premiando entrambi i cani quando si comportano bene tra loro. In generale non cambiare l'atteggiamento nei confronti del bulldog maschio per evitare che associ questo cambio all'arrivo della femmina. Se dopo alcuni giorni il comportamento del primo non dovesse cambiare, ti consigliamo di rivolgerti a un etologo per capire cosa potresti fare per correggerlo.
Un saluto da AnimalPedia!
Matilda
Salve, premetto che io vivo con tanti cani. Ho un labrador di 2 anni (che ho da più tempo) e una che è un incrocio ma non so di cosa di 3 anni(è un poco più piccola e più magra) arrivata più tardi; sono entrambe femmine. Ormai vivono in sieme da più di 8 mesi e non ci sono mai stati problemi nemmeno con gli altri. Ma in quest' ultimo mese continuano ad attaccarsi. Quando sono con loro sono brave, ma come si trovano nella stessa stanza e io invece sono in un'altra iniziano subito a litigare e devo correre a separarle. Non cosa fare.
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Matilda,
dato che non sappiamo quale è il fattore scatenante degli attacchi tra le due, la nostra educatrice canina non può consigliarti cosa è meglio fare. L'aggressività tra i cani è un atteggiamento da non sottovalutare perché potrebbe diventare molto problematico. Per darti una risposta dovremmo sapere anche se magari hai cambiato atteggiamento nei loro confronti o abitudini, se sono entrambe castrate, ecc. Per questo ti consigliamo di rivolgerti al veterinario o a un professionista come un educatore canino. Nel frattempo puoi anche leggere questo articolo su come dividere i due cani https://www.animalpedia.it/come-dividere-due-cani-che-litigano-1857.html o quello su come calmare un cane aggresivo https://www.animalpedia.it/cane-aggressivo-cause-e-come-calmarlo-1372.html
Speriamo di essere stati utili, facci sapere che cosa ti hanno consigliato e se effettivamente ha funzionato. Un saluto da AnimalPedia!
Sua valutazione:
Claudio
Salve, cerco di illustrare il problema in maniera semplice... Io ho una femmina di Pastore Australiano di 11 mesi Maya e l'altra un incrocio di Pastore Tedesco e Belga di 10 mesi Shyra. Praticamente sono cresciute assieme, le ho portate a casa cucciole e fino qui non ci sono mai stati problemi, da un mese circa, in particolare dopo il primo calore di Shira (il Pastore Tedesco/Belga) ha cominciato a ringhiare e alle volte anche qualche attacco verso Maya (l'Australiano) quando cerca di avvicinarsi ad un membro della famiglia, ad esempio, se uno di noi entra in casa, comincia a ringhiare, drizzare il pelo affinchè Maya non si avvicini. Ieri ad esempio si sono attaccate con violenza, la peggio l'ha avuta Shyra con una ferita sulla zampa. Volevo capire quindi, se e come si può gestire la cosa. Ringrazio fin d'ora. Claudio
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Claudio,
ci sembra di capire che il problema è iniziatoquando Shyra ha avuto la prima mestruazione. Probabilmente è questione di istinto, di territorialità e di ormoni. Avete cambiato il vostro atteggiamento nei confronti dei due cani nell'ultimo periodo? Questo potrebbe essere un fattore determinante nel comportamento dell'animale. Vi consigliamo di leggere questo articolo di AnimalPedia su come dividere due cani che litigano: https://www.animalpedia.it/come-dividere-due-cani-che-litigano-1857.html
È importante non gridare né aggredire il cane che attacca. Se le tecniche descritte non funzionano, ti suggeriamo di chiedere consiglio al veterinario e di pensare all'eventuale possibilità della castrazione. Non c'è da sottovalutare il comportamento aggressivo dei cani perché potrebbe trasformarsi in un problema davvero difficile. Facci sapere!
Un saluto da AnimalPedia.
Sua valutazione:
Marco Intensive
Mi chiamo Marco, 36 anni, a giugno mi sono trasferito in una casa di campo (vivo a Grancanaria) ho adottato una lupetta (lobo herreno/husky rosso 4 anni), amore dal primo istante, successivamente e arrivata mary, una cucciola adottata ( trovata con circa altri 20 cuccioli nella spazzatura). Fino qui tutto bene, poi arriva Nebu.(pastore tedesco 3 anni, tutte femmine.)Adottata al canile, arriva da una particolare storia di maltrattamenti molto comuni sulla isola. all'inizio la convivenza non era idilliaca , ma potevo lasciale libere, si passeggiava insieme, c era del gioco, talvolta pesante da parte del pastore, ma tollerabile, fino a quando un giorno in cui io la mia ragazza la lupetta e la piccola, mentre in pace si guardava un tramonto, Nebu e la lupetta cominciano a guardarsi intono di sfida, mostrando i denti.da li il disastro, non possono più vedersi, la lupetta può ancora girare tranquilla, ma se dovessi lasciare nebu, questo ultima non esiterebbe a saltarle al collo. io ci vedo solo della gran gelosia e la contesa per il posto a me più vicino. le 3 prese singolarmente sono 3 gattine, la piccola gioca sempre con entrambe, ma Nebu e la lupetta non possono più incrociarsi, e tenere legata Nebu mi spezza il cuore. non so che fare, ogni consiglio è ben accetto, ringrazio anticipatamente..
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ciao Marco, ci sembra di capire che la tua situazione non sia affatto semplice, per cui innanzitutto ti consigliamo di chiedere aiuto a un professionista in educazione e comportamento canino come un educatore cinofilo o un etologo, figure assolutamente fondamentali in casi simili. Spesso, infatti, un padrone può fraintendere un determinato comportamento o azione e, di conseguenza, gestire male la situazione.
Da parte tua, però, ciò che non devi assolutamente fare è rimproverare le cagnoline quando sono insieme o una davanti all'altra altrimenti rischi che il rimprovero venga associato negativamente alla presenza dell'altro animale. Inoltre ti consigliamo di portare a spasso insieme le due cagnoline (meglio se in presenza di un'altra persona, ad esempio la tua ragazza). Quando siete a spasso, fai tanti complimenti e carezze ai cani quando si comportano bene e interagiscono tra loro in maniera corretta, rafforzando l'interazione positiva anche con premi in cibo. Ad esempio, puoi premiarle quando si ignorano o quando si annusano senza ringhiare. Non forzarle mai!
Oltre alle passeggiate, quando le cagnoline iniziano ad andare più d'accordo, puoi provare a fargli svolgere delle attività insieme e dargli un premio che dura a lungo (come gli ossi appositi che trovi nei negozi per animali).
In ogni caso ci teniamo a sottolineare che un cane che ha problemi comportamentali derivanti da traumi, paure o ansia ha bisogno dell'assistenza di un professionista che sviluppi una terapia adeguata al caso perché i consigli che ti abbiamo dato, da soli, non servono a risolvere la situazione.

Un saluto da AnimalPedia!

Cosa fare se due cani non vanno d'accordo
1 di 4
Cosa fare se due cani non vanno d'accordo

Torna su