Condividi

Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura

 
Di Mariana Castanheira, Veterinaria di AnimalPedia. 30 gennaio 2018
Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura

Vedi schede di Cani

Oltre a essere fastidiose, le malattie trasmesse dalle zecche ai cani sono numerose e alcune possono essere anche molto gravi. Per fare un esempio di cosa provocano le zecche ai cani, parleremo dell'ehrlichiosi nel cane, una patologia causata dal batterio ehrlichia che, tra le varie complicazioni, può causare anche anemia nei cani.

Per fortuna dall'ehrlichia canis si guarisce poiché si tratta di una malattia batterica. Per saperne di più sull'ehrlichiosi canina, sintomi, diagnosi e cura, continua a leggere questo articolo di AnimalPedia in cui ne parliamo in maniera approfondita.

Potrebbe interessarti anche: Micosi nel cane - Sintomi, diagnosi e cura

Cos'è l'ehrlichiosi canina?

L'ehrlichiosi canina è causata da un tipo di batteri che appartengono al genere Ehrlichia, anche se il più frequente è l'Ehrlichia canis. Si tratta di un germe davvero minuscolo che si inserisce e vive nelle cellule canine.

L'ehrlichiosi viene trasmessa dalle zecche, in particolar modo quelle del genere Rhipicephalus, per cui è molto importante proteggere i cani con prodotti antiparassitari (come collari o fialette). È fondamentale per prevenire il problema e preservare la salute dei nostri amici a quattro zampe.

I sintomi dell'ehrlichiosi canina possono essere anche molto gravi e, se trascurati, possono portare a problemi quali anemia o emorragie anche se esistono terapie efficaci che danno buoni risultati per eliminare il problema.

Ehrlichiosi canina: tutti i sintomi

1. Fase di incubazione

La fase di incubazione della malattia ha una durata variabile che può oscillare tra poco più di una settimana dopo che la zecca ha punto il cane fino a un mese. I sintomi dell'Ehrlichiosi canina compaiono più spesso in primavera e in autunno, periodo nel quale ci sono più zecche in giro.

2. Fase acuta

Passato il periodo di incubazione della malattia, si passa alla fase acuta. I sintomi dell'Ehrlichiosi canina nella fase acuta sono stanchezza nel cane, spesso accompagnate da perdita di peso e secrezioni nasali e oculari.

Anche se sono meno comuni, altri sintomi possono essere spasmi muscolari o nervosi. Può comparire anche la febbre e i gangli dell'animale si ingrossano. Nei maschi, lo scroto può gonfiarsi.

Bisogna sottolineare che a volte i sintomi della fase acuta non si manifestano oppure i padroni non li riconoscono subito. In ogni caso scompaiono in un paio di settimane, anche se c'è il rischio di sviluppare malattie croniche trascorso un determinato periodo di tempo variabile.

3. Fase cronica

Se l'ehrlichiosi canina non è stata curata nella fase acuta, si passerà alla fase cronica nella quale possono comparire sintomi come anemia, che si manifesta attraverso le mucose pallide ed è accompagnata da debolezza, perdita di peso e sensazione di stanchezza. La perdita di sangue dal naso è abbastanza comune e, in alcuni casi, si manifestano anche sintomi nervosi o zoppia e dolore alle articolazioni.

Altri problemi che possono comparire nella fase cronica dell'ehrlichiosi sono i problemi agli occhi, come l'uveite, riconoscibile per l'arrossamento ed eventuali macchie con forma circolare negli occhi o, nei casi più gravi, distacco della retina.

Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura - Ehrlichiosi canina: tutti i sintomi

Ehrlichiosi canina: diagnosi

La diagnosi dell'ehrlichiosi canina avviene mediante analisi del sangue, quindi è relativamente semplice. Grazie alle analisi, tra i vari parametri, è possibile vedere se il cane soffre di anemia e quante piastrine ha, tra i vari parametri da verificare.

Inoltre è opportuno controllare che il cane non abbia nessun'altra delle malattie trasmesse dalle zecche ai cani e che di solito accompagnano l'ehrlichiosi, como la babesiosi o infezione da Babesia. Per questo,stando ai risultati ottenuti attraverso l'emogramma per l'ehrlichiosis canina, il veterinario può realizzare altre prove che considera utili e necessarie.

Ehrlichiosi canina si guarisce?

Come per la maggior parte delle malattie causate dai batteri, l'ehrlichiosi canina si cura con antibiotici. In ogni caso, dato che l'Ehrlichia è un batterio ospitato all'interno delle cellule del cane, è capace di resistere all'azione della maggior parte degli antibiotici, per cui non tutti risultano efficaci.

In ogni caso, la doxiciclina e le tetracicline, e, in quantità inferiori, l'enrofloxacina, in generale sono efficaci. Con la cura adeguata, i sintomi dell'ehrlichiosi canina migliorano in un paio di giorni, anche se la terapia non deve essere sospesa fino a che non sono trascorsi minimo 15 giorni. Inoltre, una dieta di qualità, ricca di tutti i componenti che danno energia e facilmente digeribile è di grande aiuto per la ripresa dell'animale, soprattutto se ha subito un'importante perdita di peso. Gli integratori vitaminici o integratori alimentari ricchi di ferro possono essere usati per arricchire la terapia.

La prognosi, in generale, è molto positiva, anche se i casi cronici sono più difficili da curare.

Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura - Ehrlichiosi canina si guarisce?

Ehrlichiosi canina si trasmette all'uomo?

Proprio come accade ai cani, anche noi esseri umani possiamo prendere l'Ehrlichia, per cui l'ehrlichiosi canina si trasmette all'uomo anche se in questo caso sarà causata da un altro batterio, come l'Ehrlichia chaffeensis o l'Anaplasma phagocytophilum. Tali batteri sono trasmessi da altre zecche, come la Ixodes scapularis, conosciuta poiché è la responsabile della malattia di Lyme, altra malattia batterica che può colpire sia le persone che i cani.

L'ehrlichia è contagiosa?

La risposta è no. Se una zecca ha punto il tuo cane che, di conseguenza, ha preso l'ehrlichiosi canina, non temere: si tratta di una malattia che può essere trasmessa solo da un vettore (la zecca) e che invece non può essere trasmessa da un animale malato a uno sano.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie batteriche.

Scrivi un commento su Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura
1 di 3
Ehrlichiosi canina - Sintomi, diagnosi e cura

Torna su