Condividi

I gatti sono gelosi? La risposta definitiva

 
Di Mercè Garcia, Educatrice cinofila e redattrice. 1 luglio 2019
I gatti sono gelosi? La risposta definitiva

Vedi schede di Gatti

Molte persone affermano che i loro gatti sono gelosi, quando devono giustificare comportamenti aggressivi o possessivi nei confronti di terzi, sia che si tratti di un felino, di un cane o di un essere umano. Tuttavia, è vero che i gatti sono gelosi o si tratta di umanizzare un lato del nostro animale?

In questo articolo di AnimalPedia riveleremo se i gatti sono gelosi, come identificare un comportamento geloso e cosa fare prima che questo modo di fare diventi inappropriato. Da non perdere!

Potrebbe interessarti anche: I serpenti come animali domestici

La gelosia nei gatti

Per iniziare, dobbiamo chiederci se è corretto affermare che i gatti siano gelosi, poiché "la gelosia" è una emozione, un sentimento che fino a poco tempo fa era attribuita unicamente all'essere umano. Ma se andiamo un po’ più a fondo per capire cosa è veramente la gelosia, noteremo che si tratta di una risposta emotiva adattiva importante negli animali gregari.

Tuttavia, anche se il gatto domestico (Felis silvestris catus) è un animale solitario, l'addomesticamento ha permesso alla specie di godere di significativi benefici derivanti dalla partecipazione nelle dinamiche sociali, oltre a quelli che riceve durante la fase di riproduzione, come convivere con gli esseri umani, che si occupano di fornirgli cibo, riparo e cura. O con altri animali domestici, che diventano un'importante fonte di arricchimento.

In questo modo, il gatto vede nella persona o nell'altro animale una "figura di riferimento" con cui si relaziona, socializza e svolge interazioni quotidiane. Tecnicamente, la figura di riferimento è conosciuta come "partner sociale stimato" e, come abbiamo detto, può essere un altro gatto, un cane o un essere umano. Si tratta, in sostanza, di una figura sociale con cui il gatto si sente al sicuro, trasformandosi così nella persona preferita del gatto. Al contrario, il "rivale sociale" è quella figura che si frappone tra loro e davanti alla quale possono mostrare ciò che interpretiamo come comportamento geloso, cioè rifiuto e aggressività.

Tuttavia, anche se è più comune parlare di gelosia nei cani, poiché ci sono studi che utilizzano questo termine [1] [2] (anche se ovviamente molto discusso), non esiste alcuna etologia clinica pubblicata per quanto riguarda i gatti domestici, e quindi ci troviamo di fronte a un termine tuttora impreciso.

Tuttavia, ci sono molti proprietari che affermano che i loro animali provano la gelosia. Infatti, uno studio che ha analizzato il comportamento di vari animali domestici ha evidenziato la somiglianza tra loro, indicando anche l'esistenza di emozioni secondarie negli animali che non sono primati [3].

Sintomi di un gatto geloso

Senza studi scientifici che possano avallare l'esistenza di gelosia nei gatti domestici, è difficile trovare un modello comportamentale che possa allertarci sulla comparsa di gelosia nel nostro felino, tuttavia, se osserviamo quei comportamenti che sono frequenti nei cani o nei cavalli, evidenziamo quanto segue.

Il gatto geloso e il suo comportamento:

1) Il felino cerca regolarmente l'attenzione della "figura di riferimento".

2) Dedica particolare attenzione alla socializzazione della "figura di riferimento" e del "rivale sociale".

3) Interrompe la relazione tra la "figura di riferimento" e il "rivale sociale".

4) Invia segnali di calma negativa o di aggressività verso il "rivale sociale".

I gatti sono gelosi? La risposta definitiva - Sintomi di un gatto geloso

Perché il gatto è geloso?

Ciò che possiamo percepire come gelosia nei gatti può rappresentare, in realtà, vari problemi comportamentali causati da una cattiva socializzazione del cucciolo, dall'apparizione di paure derivanti da esperienze negative o anche di problemi con la territorialità. Però, supponendo che i gatti siano gelosi, parleremo più dettagliatamente delle situazioni frequenti che possono far sì che i gatti mostrino "gelosia" e cosa dovremmo fare:

· Gatto geloso dei neonati: la gravidanza e la nascita di un bambino comportano una significativa perdita di attenzione da parte del "partner sociale stimato", inoltre, molti genitori spesso rimproverano i loro gatti quando si avvicinano al neonato con curiosità e questo, molto spesso, causa un'associazione negativa verso il bambino. È essenziale evitare punizioni, litigi o urla in queste occasioni.

· Gatto geloso delle coppie di fidanzati: Molte persone avvertono che il gatto è geloso del proprio compagno, ma in questo caso stiamo parlando di una situazione che spesso ci farà sorridere, così inconsapevolmente ci troviamo a incoraggiare un comportamento che potrebbe rivelarsi anche pericoloso.

· Gatto geloso di un altro gatto: in precedenza abbiamo spiegato che i gatti sono animali solitari, ma in aggiunta è utile sapere che sono anche animali molto territoriali. Pertanto, l’arrivo di un nuovo amico a quattro zampe in casa risulta solitamente complicato quando uno dei due felini è in età adulta. Ci possiamo ritrovare spettatori di diversi comportamenti negativi, come aggressività, marcatura superficiale, paura o depressione.

· Gatto geloso di un cane: specialmente nei gatti che non hanno socializzato con i cani durante la loro crescita, l'adozione di un cane di solito causa molto stress, perché la mancanza di conoscenza del linguaggio del corpo di questa specie unita alle dimensioni più grandi del nuovo animale può, nuovamente, causare paura, depressione o aggressività, insieme ad altri problemi comportamentali.

Ora sappiamo come identificare le cause e i sintomi di un "gatto geloso", tuttavia, cosa dovremmo fare quando si verificano? Ne parleremo nella prossima sezione.

Come trattare un gatto geloso?

Molte persone non sanno cosa fare con un gatto geloso: Anche tu non sai come comportarti? Per cominciare, soprattutto se stiamo parlando di un gatto che è geloso di un bambino, sarà essenziale adottare misure di sicurezza appropriate per impedire al gatto di graffiare il bambino. E, quindi, eviteremo che il nostro amico felino entri nella stanza del bambino.

Con i gatti più miti, invece, possiamo iniziare un percorso insieme, cercando di rendere positiva la presenza del "rivale sociale", facendo sì che il suo aspetto si traduca in esperienza piacevole. Possiamo raggiungere questo obiettivo regalando al nostro gatto gustosi premi, carezze o parole gentili. Inoltre è possibile applicare feromoni lenitivi per migliorare il loro benessere utilizzando applicatori o collari. Nel caso in cui si alteri comunque, cercheremo di calmare il gatto geloso lasciandolo da solo, lasciandolo così in tranquillità e sicurezza.

Tuttavia, nei casi più gravi, è indispensabile l’intervento di un veterinario specializzato in etologia, cornice sociale di riferimento che possa diagnosticare il problema di comportamento nel gatto, indicarci le linee guida, e decidere insieme come gestire il nostro amico a quattro zampe attraverso sessioni di modifica del comportamento.

I gatti sono gelosi? La risposta definitiva - Come trattare un gatto geloso?

Se desideri leggere altri articoli simili a I gatti sono gelosi? La risposta definitiva, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi comportamentali.

Fonti
    1. Abdai, J., Terencio, C. B., Fraga, P. P., & Miklósi, Á. (2018). Investigating jealous behaviour in dogs. Scientific reports, 8(1), 8911.
    2. Prato-Previde, E., Nicotra, V., Poli, S. F., Pelosi, A., & Valsecchi, P. (2018). Do dogs exhibit jealous behaviors when their owner attends to their companion dog?. Animal cognition, 21(5), 703-713.
    3. Morris, P. H., Doe, C., & Godsell, E. (2008). Secondary emotions in non-primate species? Behavioural reports and subjective claims by animal owners. Cognition and emotion, 22(1), 3-20.

        Scrivi un commento su I gatti sono gelosi? La risposta definitiva

        Aggiungi un'immagine
        Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
        Ti è piaciuto l'articolo?

        I gatti sono gelosi? La risposta definitiva
        1 di 3
        I gatti sono gelosi? La risposta definitiva

        Torna su