Condividi

Come educare un gatto cucciolo

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 11 dicembre 2017
Come educare un gatto cucciolo

Vedi schede di Gatti

Quando si adotta un gattino, una delle prime cose da fare è iniziare a educarlo in modo che il rapporto con la famiglia e il suo comportamento dentro casa siano corretti. In questo modo si avrà un animale felice e la convivenza sarà pacifica e armoniosa. Oltre a insegnargli delle regole, poi dovrai procedere anche a insegnargli abitudini come l'uso della lettiera.

I gatti sono animali intelligenti che imparano in fretta ciò che gli viene insegnato. Tuttavia, dato il loro temperamento vivace e l'istinto giocherellone, sarà necessario educarli correttamente sin da subito, sia che si tratti di un gatto di razza o meno.

Continua a leggere questo articolo di AnimalPedia per sapere come educare un gatto cucciolo.

Potrebbe interessarti anche: Come educare un cucciolo

L'arrivo del gattino in casa

Sin da quando arriva a casa, dargli tanto affetto è fondamentale, perché il gattino è stato separato dalla mamma e dalla cucciolata. Vedrai che il cucciolo apprezzerà le dimostrazioni di affetto e le carezze facendo le fusa o leccandoti, due dei segnali che indicano che il tuo gatto ti ama.

Una delle prime cose che devi fare è mostrare al gatto quali sono i suoi spazi, ovvero dove sono il suo letto, le ciotole con il cibo e con l'acqua e la lettiera, che piano piano imparerà a usare. Controlla sempre che l'acqua sia fresca e pulita.

Una volta che il gatto impara come relazionarsi con l'ambiente in cui vive, potrai iniziare a educare un gatto cucciolo seguendo le istruzioni che ti diamo di seguito.

Come educare un gatto cucciolo - L'arrivo del gattino in casa

Insegnargli a usare il tiragraffi, altri giochi e la lettiera

Ti consigliamo di dargli un tiragraffi sin dal primo giorno, in modo che impari che è il luogo dove deve rifarsi le unghie e che non deve usare né mobili né altri oggetti presenti in casa, come tende o divani. Consultando questo articolo di AnimalPedia, potrai scoprire come fare un tiragraffi fai da te. È un aspetto da non trascurare perché il gattino potrebbe imparare a rifarsi le unghie sul divano o su altri oggetti o mobili in tua assenza. Usa il rinforzo positivo quando lo vedi giocare con il tiragrafffi per rinforzare questo comportamento.

Insegnare al gatto a usare la lettiera non è difficile: i felini sono animali estremamente puliti che per istinto hanno bisogno di un luogo apposito per i bisogni. Dovrai assicurarti sempre che la sabbietta sia pulita perché, in caso contrario, il gatto potrebbe rifiutarsi di usarla. Dovrai metterla in un posto di facile accesso e all'inizio dovrai accompagnarlo dopo i pasti o dopo che ha giocato molto, in modo che capisca che il luogo adibito ai bisogni. Ogni volta che la usa in maniera corretta, dovrai premiarlo con carezze o bocconcini di cibo.

Il gattino dovrà anche avere dei giochi appositi per sfogarsi e giocare a "cacciare". Adatti per questo scopo sono, per esempio, topi di peluche o palline, giochi molto semplici ma che fanno divertire tantissimo il gatto.Non dimenticare di giocare insieme a lui per far sì che i momenti di gioco siano sempre diversi e, quindi, più divertenti.

Come educare un gatto cucciolo - Insegnargli a usare il tiragraffi, altri giochi e la lettiera

Educarlo a non graffiare o mordere

Per natura, i gattini adorano giocare con le tue mani, attaccando per gioco anche con unghie e denti. Ciò che devono imparare sin da piccoli è a non far male quando ti mordicchiano o quando tirano fuori le unghie. Infatti, se quando sono ancora cuccioli i danni sono relativi, da adulti potrebbero farti del male. Di seguito ti spieghiamo passo per passo come educare il gatto cucciolo a non mordere e graffiare:

  • Quando il gatto è ancora molto piccolo, ovvero ha meno di 3 settimane di vita, dovrai lasciarlo mordicchiare ed esplorare, dato che è un comportamento fondamentale in questa tappa della sua vita.
  • Trascorse le 3 settimane, se vedi che esagera con questo gioco, dovrai dirgli "No!" con tono fermo e sicuro, chiudendo le dita in un pugno: in questo modo il gatto capirà che non è un'abitudine che apprezzi e che non deve esagerare.
  • Evita di sovreccitare il gattino affinché non sviluppi la tendenza a mordere o graffiare.
  • Utilizza giochi i peluche affinché il gatto impari che sono giochi che si possono mordere e graffiare. Non dimenticare che è un istinto normale del gatto, per cui avrà bisogno di questi oggetti con cui sfogarsi.

Se graffiarti e morderti dovesse diventare un'abitudine, dovrai smettere di lasciarlo giocare con le tue mani e sostituire questo gioco con un peluche o con un altro oggetto. È fondamentale educare il gatto in questo senso sin dall'inizio.

Come educare un gatto cucciolo - Educarlo a non graffiare o mordere

Il gatto che va a caccia

Il gatto, per istinto, va a caccia di qualsiasi cosa. È per questo motivo che sin da piccoli adorano nascondersi e saltarti sui piedi quando passi o saltare nel tentativo di acchiappare una farfalla o una mosca.

Alcuni gatti tendono a perdere quest'istinto che hanno nei confronti di ogni cosa che vedono e avere predilezioni particolari, come per le cose che volano o per le cose che strisciano sul pavimento. Per altri gatti, invece, la tendenza potrebbe restare diventando un problema, legato anche con il punto precedente. Se, infatti, il gattino non ha imparato come giocare regolando graffi e morsi, potrebbe fare del male giocando a "cacciare" e dovrai correggere il comportamento.

Come educare un gatto cucciolo - Il gatto che va a caccia

Luoghi pericolosi

È molto importante che il gatto capisca quali sono i luoghi che può frequentare e quelli che deve evitare anche perché potrebbero essere pericolosi per lui. Per esempio, dovrai fare attenzione a lasciarlo entrare sempre in cucina, soprattutto se stai cucinando: i fornelli o le lame dei coltelli potrebbero essere oggetti pericolosi, con cui potrebbe entrare a contatto senza che tu te ne renda conto. Se vedi che si avvicina, dovrai dirgli "No!", oppure chiudere direttamente la porta e lasciarlo entrare solo quando la situazione non è più potenzialmente pericolosa.

Se, invece, il gattino prende l'abitudine di rovistare nella spazzatura, è necessario correggere al più presto questo comportamento sia per evitare disastri, sia perché potrebbe ingerire cibi vietati per i gatti perché nocivi per la loro salute.

Come educare un gatto cucciolo - Luoghi pericolosi

Educare con il rinforzo positivo

Educare un gatto cucciolo con il rinforzo positivo è sicuramente il metodo più efficace. Di seguito ti spieghiamo come farlo passo per passo:

  • Premia il gatto con cibo, parole affettuose o carezze quando si comporta in maniera positiva, in modo che capisca cosa vuoi che faccia e cose non accetti.
  • Se il gatto ha l'abitudine di graffiarti per attirare la tua attenzione, ignoralo perché capisca che graffiandoti non otterrà nulla. Al contrario, premialo quando si comporta bene e si avvicina a te con tranquillità.
  • Come abbiamo visto in alcune delle situazioni presentate, educare un gatto con il "No" è una maniera efficace per addestrarlo senza usare punizioni e non sgridare eccessivamente il gatto. Questo metodo è efficace ma solo se usato quando commettono il danno, altrimenti non assoceranno il "No" all'azione. Così come avviene quando si educa un cane, non è né efficace né utile sgridarlo passati 10 minuti o addirittura ore dal comportamento sbagliato che si vuole correggere.
Come educare un gatto cucciolo - Educare con il rinforzo positivo

Giochi di attivazione mentale

Molte persone trascurano l'importanza della stimolazione mentale per i gattini. In questo senso, sono molto utili i giochi di attivazione mentale apposta per gatti, compresi quelli che puoi costruire in casa.

Pensare grazie a questi giochi aiuterà molto a sviluppare l'intelligenza del gatto. Intervenire con il rinforzo positivo quando interagisce correttamente con il gioco, come abbiamo visto in maniera approfondita al punto precedente, ti aiuterà a educarlo e a fargli capire quali sono i comportamenti da seguire.

Come educare un gatto cucciolo - Giochi di attivazione mentale

Se desideri leggere altri articoli simili a Come educare un gatto cucciolo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Educazione di base.

Scrivi un commento su Come educare un gatto cucciolo

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come educare un gatto cucciolo
1 di 8
Come educare un gatto cucciolo

Torna su