Condividi

Prendersi cura di un criceto russo

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 26 giugno 2017
Prendersi cura di un criceto russo

Il criceto è un animale appartenente alla famiglia dei roditori e date le sue dimensioni ridotte, è perfetto per chi non ha molto spazio dentro casa. In particolar modo, accudire un criceto russo è particolarmente semplice, soprattutto se si sa come farlo seguendo alcuni consigli.

Per prendersi cura di un criceto russo in maniera adeguata, dovrai tenere conto di aspetti quali alimentazione, pulizia e ciò che deve contenere la gabbia. In questo articolo di AnimalPedia ti daremo tutte queste indicazioni in modo che cresca e si sviluppi sano e sena problemi di salute. Continua a leggere per dare al tuo piccolo amico tutto ciò di cui ha bisogno.

Potrebbe interessarti anche: Come prendersi cura di un coniglio

Informazioni di base sul criceto russo

Questo roditore misura circa 10 cm al massimo, ha il pelo morbido dai toni grigi e marroni e delle righe nere sul dorso e ai lati, mentre sull'addome è bianco. Essendo una delle razze di criceti che proviene dalla Russia, potrebbe sopravvivere anche a temperature molto fredde (fino a -25ºC). Prendersi cura di un criceto russo non è difficile perché è molto tranquillo che va d'accordo sia coni suoi simili che con altri animali.

Per quanto riguarda le abitudini, dorme per la maggior parte del giorno, per cui ti consigliamo di mettere la gabbia in un luogo tranquillo della casa. Il criceto è più attivo di notte, momento del quale dovrai approfittare per prendertene cura, giocare e fargli le coccole. La speranza di vita del criceto russo è di circa due anni.

Prendersi cura di un criceto russo - Informazioni di base sul criceto russo

Gabbia ideale per criceto russo

La prima cosa a cui prestare attenzione sono le dimensioni della gabbia in modo che il criceto russo stia comodo e abbia spazio a sufficienza per vivere e muoversi tranquillamente. Pur trattandosi di un animale di piccole dimensioni, è importante che abbia spazio a disposizione perché sarebbe meglio non lasciarlo libero per casa, soprattutto in tua assenza: potrebbe perdersi o farsi male. Se vuoi tenerlo fuori dalla gabbia ogni tanto, ti consigliamo di preparare una specie di piccolo recinto dove farlo correre e giocare per una decina di minuti al giorno sotto la tua supervisione.

Scegli per la gabbia un luogo ventilato, ma non in piena corrente, e lontano dalla luce diretta del sole. Non dimenticare di mettere mettere nella gabbia del criceto sia una ciotola per il cibo che un beverino per l'acqua. Inoltre, un altro oggetto molto importante è la ruota di plastica, dove questi animali adorano correre. Per prenderti cura di un criceto russo al meglio, non dimenticare di giocare un po' con lui e di accarezzarlo tutti i giorni. Se non lo fai, potrebbe diventare aggressivo nei tuoi confronti. Per evitare che ti morda, toccalo sempre con delicatezza.

Prendersi cura di un criceto russo - Gabbia ideale per criceto russo

Alimentazione del criceto russo

Per quanto riguarda cosa dare da mangiare a un criceto russo, ti consigliamo di comprare nei negozi per animali del cibo apposito per criceti e di arricchirlo con alcuni tipi di frutta e verdura, in piccole dosi e non tutti i giorni. Se non sai quali sono i più adatti, ti consigliamo di leggere l'articolo frutta e verdura per criceti.

Ti consigliamo in particolar modo di dargli mais, mela, semi, broccoli e frutta secca. Tutto deve essere lavato, sbucciato e tagliato in piccoli pezzi. Mai dare al criceto dolciumi o caramelle perché potrebbe portarlo a soffrire di diabete. Fai attenzione con la lattuga: quantità elevate possono causare diarrea.

Prendersi cura di un criceto russo - Alimentazione del criceto russo

Igiene del criceto russo

La pulizia della gabbia è un aspetto fondamentale per prendersi cura di un criceto russo in maniera adeguata ed evitare la comparsa di malattie batteriche e infezioni. Ti consigliamo di pulirla a fondo una volta a settimana, compresi tutti gli oggetti al suo interno, con un sapone delicato e non caratterizzato da un odore forte. Assicurati di asciugare bene tutto quanto prima di rimontare la gabbia.

Quando pulisci la gabbia, ovviamente dovrai cambiare anche la segatura. Ti consigliamo di sceglierne una che non sia né di cedro né di pino, perché il forte odore può causare problemi respiratori nel criceto. Per ulteriori informazioni, ti consigliamo di leggere l'articolo riguardante le malattie più comuni dei criceti.

Ti consigliamo di cambiare tutti i giorni l'acqua al criceto e di pulire la ciotola del cibo ogni volta che gli dai cibo fresco. Fai attenzione a non lasciare mai il beverino vuoto perché il piccolo animale rischia di disidratarsi.

Per finire il discorso dell'igiene ricorda che dovrai pulire o lavare il criceto russo. Per farlo, hai diverse opzioni diverse da un bagno tradizionale. La più usata è un tipo di sabbia apposita che viene usata per piccoli roditori, come i cincillà: il criceto vi entrerà e ci si rotolerà pulendosi il pelo. Ti consigliamo di lavarlo con molta delicatezza solo se troppo sporco, evitando però la testa e il muso.

Prendersi cura di un criceto russo - Igiene del criceto russo

Riproduzione del criceto russo

Se vuoi avere due criceti, ti consigliamo di non tenere maschio e femmina nella stessa gabbia se non vuoi che si riproducano perché possono avere dei cuccioli anche 5 volte all'anno. La gestazione dura massimo 21 giorni.

Quando nasce, un cucciolo di criceto pesa appena due grammi e dopo una settimana di vita smette già di essere allattato e può consumare alimenti solidi. A quattro settimane, i cuccioli sono totalmente indipendenti. Se i tuoi criceti hanno avuto dei cuccioli, ti consigliamo di tenerli in una gabbia diversa da quella dei genitori perché esiste il rischio che i criceti mangino i propri cuccioli. È per questo motivo che, se non te ne intendi, ti consigliamo di non far accoppiare i due criceti e di tenere insieme solo criceti dello stesso sesso sin da subito, per evitare lotte e problemi legati alla territorialità.

Prendersi cura di un criceto russo - Riproduzione del criceto russo

Se desideri leggere altri articoli simili a Prendersi cura di un criceto russo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure di base.

Scrivi un commento su Prendersi cura di un criceto russo

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Irma
Il criceto russo può mangiare lo yogurt e l'uovo? Grazie animalpedia

Prendersi cura di un criceto russo
1 di 6
Prendersi cura di un criceto russo

Torna su