menu
Condividi

Caracat

29 aprile 2021
Caracat

Le origini del gatto caracat furono completamente accidentali, quando in uno zoo russo alla fine del secolo scorso, si riprodussero un gatto selvaggio di razza caracal con un gatto domestico che passava per di lì. Il risultato fu un gatto con una personalità ed un carattere selvatici come quelli del caracal, ma con una dimensione più piccola e con un colore diverso della pelliccia, per cui inizialmente non ebbe un gran successo e venne dimenticato.

Tuttavia, dopo si cominciò ad incrociare in maniera professionale queste due razze, perché ci si rese conto che questo meticcio era più facile da addomesticare di un caracal selvatico. Si prese ad incrociare il caracal con il gatto abissino pensando che questo incrocio era il migliore possibile per far sì che il caracat nascesse con dei colori più simili a quello del caracal selvatico, visto che la pelliccia di entrambi è simile. In ogni caso gli incroci generati tra questi felini destano qualche polemica perché creano una prole a volte soggetta a gravi problemi di salute. Continuate a leggere per scoprire tutto sul curioso gatto meticcio caracat, la sua origine, il carattere, le caratteristiche fisiche, le cure e la sua salute.

Origine
  • Europa
  • Russia
Caratteristiche fisiche
Dimensione
Peso medio
  • 3-5
  • 5-6
  • 6-8
  • 8-10
  • 10-14
Speranza di vita
  • 8-10
  • 10-15
  • 15-18
  • 18-20
Tipo di pelo

Origine del Caracat

Il caracat è un felino risultante dall'incrocio di un maschio di caracal selvatico con una femmina di gatto abissino. Il caracal o lince africana, viene così chiamato per i pennacchi che ha sulle orecchie simili a quelli della lince. Si tratta di un ciuffo di peli neri che arrivano ai 6 cm di lunghezza, che servono loro per localizzare la provenienza dei suoni e anche come sensori. Tuttavia questi gatti non sono imparentati con le linci, ma lo sono invece con i serval. Si tratta di un felino solitario e notturno di dimensioni medie che vive nelle steppe, savane e deserti pietrosi e sabbiosi dell'Africa, Arabia e India. Si alimenta di varie prede, ma specialmente di uccelli, che caccia con salti che arrivano ai 4-5 metri.

Il primo incrocio fra caracal e gatto domestico avvenne nel 1998 in maniera del tutto casuale, nello zoo di Mosca. La notizia apparve su una rivista tedesca Der Zoologische Garten, Vol.68. Questo incrocio diede frutto a una prole meticcia, che venne dimenticata e non ebbe grande successo poiché i colori dei gattini erano diversi da quelli del caracal, anche se il carattere era selvatico.

Oggigiorno, tuttavia, è una delle razze ibride più richieste, specialmente negli Stati Uniti e in Russia, perché si considerano più facili da addomesticare del caracal selvatico. Per cui si è cominciato a incrociare questi gatti in cattività per poter soddisfare l'incremento della domanda. Vengono incrociati con femmine di gatto abissino, che hanno un mantello molto simile a quello del caracal. Questo incrocio viene realizzato in allevamenti, con caracal educati artificialmente, visto che in natura i caracal vedono nei gatti delle prede e non esseri simili con cui accoppiarsi ed avere una discendenza. Per cui la creazioni di questi ibridi è moralmente discutibile per varie ragioni. Sia per il processo di accoppiamento, sia per i problemi di gestazione che hanno le femmine abissine, sia infine per i problemi che si riscontrano nei cuccioli.

Caratteristiche del Caracat

Il caracat ha dimensioni inferiori rispetto ad un caracal selvatico, ma comunque superiori a quelli di un gatto domestico. Il peso che possono raggiungere questi felini è di circa 14 kg, mentre sono altri 36 cm al garrese e possono raggiungere la lunghezza di 140 cm, coda inclusa.

Il colore del suo mantello è simile a quello del caracal se viene accoppiato con un gatto abissino. In questo modo, il caracat presenta il pelo di color arancio-rame con righe e bande di colore scuro, oppure presenta lo stesso pelo del caracal selvatico (marrone, cannella e nero con petto e ventre bianchi. Il manto è folto, corto e morbido. Inoltre, nel caracat si ritrovano le ciocche nere (pennacchi) sulla punta delle loro lunghe orecchie; il naso è di colore nero, gli occhi grandi ed il corpo forte ma snello ed elegante.

Carattere del Caracat

Gli ibridi di prima generazione, cioè quelli che provengono direttamente dall'incrocio tra caracal selvatico e abissino domestico, sono animali più inquieti, energici, giocherelloni, cacciatori e selvatici rispetto agli esemplari di seconda e terza generazione. In questi casi vengono incrociati caracat con altri caracat, e quindi risultano più domestici e affettuosi.

Gli esemplari dell'incrocio di prima generazione possono avere un carattere selvatico, per cui sono molesti, violenti e distruttivi in casa. Altri invece si adattano bene a stare con la loro famiglia umana, anche se le loro 'caratteristiche selvatiche' affiorano in alcuni aspetti. Sono animali un po' più indipendenti e solitari dei soliti gatti domestici.

Un aspetto curioso è che, a seconda di quanta percentuale di caracal hanno ereditato i cuccioli ibridi, possono miagolare oppure ruggire, oppure emettere un miscuglio fra uno stridio ed un ruggito.

Cure del Caracat

L'alimentazione del caracat è più simile a quella del caracal che a quella di un gatto domestico, per cui deve basarsi su carne e prede morte (piccoli uccelli, roditori e piccoli mammiferi) visto che si tratta di animali strettamente carnivori. Mangiano di più ed hanno bisogno di maggiori calorie di un gatto normale, poiché le loro dimensioni sono notevoli, ed hanno più forza energia e vitalità di altre razze. Tuttavia alcuni caracat mangiano le crocchette per gatti grandi, sia umide che secche. Scoprite cosa mangiano i gatti nel nostro articolo di AnimalPedia e soprattutto cos'è la dieta BARF, poiché è il tipo di alimentazione più adatta per questo tipo di gatti.

Inoltre, a parte le necessità alimentari, questi gatti necessitano anche di arricchimento ambientale adeguato. Se questo aspetto è importante quando si tratta di gatti normali, in modo che non soffrano di noia e stress, lo è ancora di più per il caracat. Questo felino ha una forte istinto di esplorazione e caccia, e quindi ha bisogno di salire e muoversi all'aperto.

I caracat possono essere colpiti dalle stesse malattie infettive e parassitarie degli altri gatti domestici, per cui sarà necessaria la vaccinazione e la sverminazione periodica. Spazzolare l'animale è molto importante, così come il controllo preventivo di orecchie e denti.

Salute del Caracat

Il problema principale dei gatti caracat è il momento della riproduzione, quando avviene il parto del meticcio. Bisogna considerare che si sta incrociando un maschio di caracal selvatico con un femmina di gatto abissino. Innanzitutto le gatte abissine si caratterizzano per avere delle cucciolate piccole, di colito di due esemplari. Se a questo si aggiunge che viene incrociata con un felino molto più grande di lei, significa che partorirà solo un esemplare grande, oppure due più piccoli, ma comunque di dimensioni superiori a quelle cui è abituata. Tenendo conto di tutto questo non è difficile immaginare che il parto sarà molto difficile e doloroso per le femmine abissine, che spesso necessitano di cure veterinarie, soffrono molto durante il parto, e a volte possono morire o subire dei danni permanenti ai loro organi riproduttori.

Una volta nati, molti gattini caracat muoiono pochi giorni dopo perché la gestazione delle due razze è diversa. Infatti quella dei caracal è di 10-12 giorni più lunga di quella dei gatti domestici, per cui i gattini nascono non ancora pronti. Altri soffrono di problemi intestinali come la malattia infiammatoria intestinale, difficoltà di digestione del cibo per gatti, maggiore predisposizione a soffrire patologie o un aumento del marcare con urina a causa della sua origine selvatica e territoriale.

Adottare un Caracat

Al mondo esistono pochissimi esemplari di caracat, non più di 50, per cui procurarsene uno è estremamente difficile. Inoltre si tratta di un incrocio complicato e crudele, perché le gatte abissine che partoriscono subiscono dei danni permanenti solo per il capriccio umano di generare questo incrocio.

Foto di Caracat

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Caracat

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuta questa razza?

Caracat
1 di 2
Caracat

Torna su