Problemi intestinali

Rigurgito nel cane: cause, terapia e rimedi naturali

 
Carla Moreira
Di Carla Moreira, Veterinaria. 9 giugno 2023
Rigurgito nel cane: cause, terapia e rimedi naturali
Cani

Vedi schede di Cani

I padroni di cani sanno come piace mangiare ai loro compagni pelosi e, il più delle volte, mangiano voracemente, senza guardare veramente cosa stanno ingoiando. Oltre a non masticare bene il cibo, tendono a riempire l'esofago, provocando il rigurgito, un comportamento molto comune nei cuccioli che mangiano molto velocemente. Ma qual è la differenza tra vomito e rigurgito nei cani? Cosa succede se il mio cane non smette di vomitare?

Non è sempre facile capire se il cane ha vomitato o rigurgitato. Il vomito è solitamente più liquido, con cibo digerito. Il rigurgito, invece, contiene pezzetti di cibo non digerito, come il foraggio grezzo, quindi a causa di ci chiediamo "perché il mio cane vomita cibo intero o vomita cibo non digerito". Il vomito è costituito dal contenuto dello stomaco, mentre nel rigurgito il cibo non arriva nemmeno allo stomaco, passa solo attraverso l'esofago e viene successivamente espulso.

Il rigurgito frequente nei cani può indicare seri problemi all'esofago, che dovrebbero essere esaminati e trattati il ​​prima possibile. Pertanto, in questo articolo parleremo delle differenze tra vomito, rigurgito e reflusso, oltre a vari suggerimenti su come nutrire un cane con problemi esofagei. Hai un cane che rigurgita e non sai che fare? Continua a leggere questo articolo di AnimalPedia sul rigurgito nel cane, cause, terapia e rimedi naturali.

Potrebbe interessarti anche: Rimedi naturali per la gastrite nel cane

Sommario

  1. Qual è la differenza tra vomito, rigurgito e reflusso nei cani?
  2. Sintomi di rigurgito nel cane
  3. Cause di rigurgito nel cane
  4. Terapia per il rigurgito nel cane
  5. Rimedi naturali per il rigurgito nel cane

Qual è la differenza tra vomito, rigurgito e reflusso nei cani?

Per sapere cosa fare in caso di rigurgito nei cani, dobbiamo prima capire la differenza tra vomito, rigurgito e reflusso gastroesofageo. Pertanto, vedremo le definizioni di ciascuno di seguito.

  • Rigurgito nei cani: la funzione principale dell'esofago è quella di trasportare il cibo dalla bocca allo stomaco. Per svolgere questo compito esistono dei meccanismi riflessi che stimolano la peristalsi, come le contrazioni nelle parti superiori e il rilassamento nelle parti inferiori, che provocano un flusso unidirezionale del cibo.
  • Quando l'esofago espelle il contenuto previamente ingerito (nella cavità orale), si verifica il rigurgito.
  • Vomito nei cani: il vomito è l'espulsione del contenuto dello stomaco attraverso la cavità orale fuori dal corpo, è un riflesso protettivo dell'organismo per eliminare sostanze potenzialmente dannose dal tratto gastrointestinale. L'atto del vomito è complesso e coinvolge diversi sistemi coordinati dal centro del vomito, situato nel tronco encefalico. Nell'atto di vomitare, il cane esercita forza, utilizzando vari muscoli. È sempre bene ricordare che il vomito non è una malattia, ma un sintomo, un segnale che qualcosa non va nel corpo dell'animale. Vi diciamo di più sul motivo per cui i cani vomitano nel seguente articolo su "Cause del vomito nel cane"
  • Reflusso gastroesofageo nei cani: si verifica quando il contenuto gastroduodenale viene trasportato nell'esofago, costituendo un grave problema con gravi implicazioni, come la compromissione della qualità della vita e la necessità di un uso continuato di farmaci. Una grave complicazione del reflusso è la polmonite da aspirazione, che può portare alla morte. Non esitate a consultare "Reflusso gastroesofago nel cane: sintomi e cosa fare".

Sintomi di rigurgito nel cane

Come sapere se il tuo cane sta rigurgitando? I cani con malattia esofagea, con comparsa di rigurgito, presentano una varietà di sintomi, che possono essere facilmente notati:

  • Salivazione.
  • Difficoltà a mangiare.
  • Dolore durante la deglutizione del cibo.
  • Deglutizione ripetuta.
  • Tosse.
  • Perdita di peso e conseguente calo ponderale.
  • Il materiale rigurgitato è di forma cilindrica e l'alimento è praticamente intero. Per questo ci chiediamo perché il cane vomiti cibo non digerito.

Il rigurgito nei cuccioli è normale?

È normale che un cucciolo rigurgiti? I cani tendono ad essere molto ansiosi quando si tratta di mangiare, specialmente i cuccioli. Alcuni mangiano molto velocemente e in grandi quantità, rigurgitando subito dopo. In questi casi non ci sono problemi con l'animale e il cibo dovrà essere suddiviso in più pasti durante la giornata. I cuccioli dovrebbero mangiare almeno 3 volte al giorno, evitando che abbiano fame e che mangino troppo e troppo velocemente.

In caso contrario, non è normale che un cucciolo rigurgiti. Il rigurgito è segno che qualcosa non va nel cucciolo e la causa dovrebbe essere indagata il prima possibile.

Cause di rigurgito nel cane

Ci sono tre cause principali che portano un cane a rigurgitare, che sono:

  • Megaesofago o debolezza esofagea: è una sindrome caratterizzata da dilatazione generalizzata e diminuzione dei movimenti peristaltici dell'esofago, che di solito è grave. Può essere congenito (l'animale nasce con il problema) o acquisito. Ti diciamo "Come nutrire un cane con il megaesofago?" nel seguente post di AnimalPedia. Non perdertelo!
  • Corpi estranei esofagei: sono oggetti che i cani inghiottono e finiscono nell'esofago, come ami da pesca, aghi da cucito, ossa, cibo, snack e parti di giocattoli. La gravità del danno causato dal corpo estraneo dipende dall'ostruzione generata, dalle sue dimensioni e dall'angolo con cui è posizionato nell'esofago, che può causare necrosi della parete esofagea esercitando una pressione sull'organo.
  • Anomalie dei vasi sanguigni: le anomalie dei vasi sanguigni, o anomalie vascolari, sono malformazioni congenite dei grandi vasi e dei loro rami, che causano ostruzione nella parte toracica dell'esofago. È come se grandi vasi sanguigni abbracciassero l'esofago impedendone l'espansione, e questa costrizione provoca un megaesofago secondario (dilatazione dell'esofago dopo la costrizione).

Altre cause per cui si verifica il rigurgito nei cani sono motivi nutrizionali, come il mangiare voracemente e l'eccesso di cibo.

Rigurgito nel cane: cause, terapia e rimedi naturali - Cause di rigurgito nel cane
Rigurgito nel cane: cause, terapia e rimedi naturali -

Terapia per il rigurgito nel cane

Prima di tutto è importantissimo chiarire la causa del rigurgito, al fine di indirizzare il trattamento. I corpi estranei e le anomalie vascolari vengono solitamente risolti con procedure chirurgiche, a seconda della gravità della condizione e del coinvolgimento dell'esofago. Il megaesofago deve essere trattato nutrendo il cane con la testa in posizione eretta, tenendolo in quella posizione per 10-15 minuti dopo i pasti.

L'uso di alimenti liquidi, come le pappe, riduce il rigurgito nei cani con buoni risultati. Anche l'uso della metoclopramide può essere utile nel controllo del rigurgito, ma il suo utilizzo deve essere valutato dal veterinario.

Rimedi naturali per il rigurgito nel cane

Sfortunatamente, non esiste un rimedio casalingo per un cane che rigurgita costantemente. Tuttavia, alcune procedure eseguite a casa possono aiutare a ridurre il rigurgito:

  • Dai da mangiare al cane cibo morbido: ad esempio cibo fatto in casa o cibo umido e triturato.
  • Tieni la testa del cane in posizione eretta durante l'alimentazione e per circa 10-15 minuti dopo i pasto.
  • Dare cibo in piccole quantità e più volte al giorno: per evitare che l'esofago si riempa;
  • Non far bere molta acqua al cane con il megaesofago in una sola volta: l'ideale è dargli acqua più volte al giorno, in piccole porzioni, mantenendolo idratato.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Rigurgito nel cane: cause, terapia e rimedi naturali, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi intestinali.

Fonti
  1. Souza, RCL. (2018). Incidencia de enfermedades esofágicas en perros y gatos atendidos en el sector de radiología del hospital veterinario de la Universidad Estadual de Londrina de 2006 a 2016. Londrina. Disponible en: http://www.uel.br/pos/mestradoclinicasveterinarias /pages/archives/disserta%C3%A7%C3%A3o%20-%20RUBIANE%20CAROLINE%20LOPES%20DE%20SOUZA.pdf. Consultado el 24/04/2023.
  2. Souza MG, Zilio BS, Costa JLO. (2017). Megaesófago en perros: revisión de la literatura. Revista Científica Electrónica de Medicina Veterinaria. Disponible en http://faef.revista.inf.br/imagens_arquivos/arquivos_destaque/wuD6kj8MAEjYqeH_2013-5-22-17-9-14.pdf. Consultado el 24/04/2023.
Bibliografia
  • Pimentel, YL et al . Megaesófago secundario adquirido en un perro – Reporte de caso. Universidad Federal de Uberlândia. Disponible en https://repositorio.ufu.br/bitstream/123456789/24498/3/Megaes%C3%B4fagoSecund%C3%A1rioAdquirido.pdf. Consultado el 24/04/2023.
  • Tabanez, P. Emesis en perros. Información de veterinarios para veterinarios, 2020. Disponible en https://vetsmart-parsefiles.s3.amazonaws.com/19135374958bcc0541c97ea0ab7b8c4f_vetsmart_admin_pdf_file.pdf. Consultado el 24/04/2023.
  • HF Hartmann et al . Reflujo gastroesofágico en perras sometidas a ovariohisterectomía convencional o videoasistida. Arco. Sujetadores. Medicina. Veterinario. Zootec., 2018. Disponible en https://www.scielo.br/j/abmvz/a/xmk6456wgXN3jPqvqgdCRVL/?lang=pt. Consultado el 24/04/2023.
Scrivi un commento
Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 di 3
Rigurgito nel cane: cause, terapia e rimedi naturali