Condividi

Differenza tra Pitbull e Amstaff

 
Di Lorena Bonioni, Traduttrice e copywriter junior di AnimalPedia. Aggiornato: 8 agosto 2018
Differenza tra Pitbull e Amstaff

Vedi schede di Cani

Esiste un ampio gruppo di razze di cani diverse ma con caratteristiche fisiche simili che vanno tutte sotto il nome di Pitbull. Secondo alcune fonti, parlare di razze di cani Pitbull non è corretto, ma bisognerebbe parlare invece di ramificazioni genetiche che si differenziano per incroci di sangue o genetica, differenze molto evidenti se si osservano alcune caratteristiche sia fisiche che comportamentali.

Di tutte le varietà di cani Pitbull prenderemo in considerazione l'American Staffordshire Terrier, conosciuto anche come Amstaff, e l'American Pitbull Terrier, il Pitbull per eccellenza. Una domanda che si pongono moltissimi appassionati di questa razza è: qual'è la differenza tra Pitbull e Amstaff? Diciamo subito che entrambi sono dei Terrier ed hanno caratteristiche fisiche simili, ma.. leggi l'articolo di AnimalPedia e scoprilo insieme a noi!

Potrebbe interessarti anche: Differenze tra grillo e cavalletta

Origini comuni del Pitbull e dell'Amstaff

L'American Staffordshire Terrier, conosciuto anche come Amstaff, è un cane originario della contea inglese di Staffordshire. Tra i suoi antenati troviamo il Bulldog Inglese, il Fox Terrier e il Bull Terrier. Col passare del tempo questa razza divenne famosa negli Stati Uniti, dove si cercò di far diventare la razza meno pesante e muscolosa di quella inglese.

L'American Pitbull Terrier è uno dei cani più popolari attualmente. Anche se può sembrare strano vista la sua reputazione, la storia del Pitbull ha origine nelle fattorie come cane da pastore. L'incrocio tra Pugnacis e altri cani originari di Roma ha dato luogo alla nascita del tipo di cane che si utilizzò poi in Europa per combattere contro i tori. Questi cani furono quelli che diedero origine alla varietà che gli inglesi chiamarono Bulldog che si crede sia l'antenato diretto del Pitbull Terrier attuale. Infatti i Bulldog della vecchia Inghilterra erano cani grandi e poderosi che non hanno niente a che fare con gli attuali. D'altra parte, invece, sembra che gli antichi cani del tipo Bulldog fossero molto simili ai Pitbull moderni, anche se di dimensioni più grandi.

Nell'antichità i cani non erano classificati in razze, come avviene invece oggi. C'era una classificazione ma solo per grosse categorie, perciò anche cani molto diversi tra loro potevano essere catalogati come simili. Infatti il Pitbull e l'Amstaff condividono all'incirca un secolo di storia in cui queste due varietà di Pitbull si fondono e si confondono almeno fino a che, negli anni '30 del '900, un gruppo di cinofili decisero di dividerle in due filoni differenti.

In origine il nome "Pitbull" fu utilizzato a prescindere per indicare un cane impiegato nei combattimenti in arena, ma includeva tante razze di diversa estrazione. Infatti sia l'American Pitbull Terrier che l'Amstaff condividono l'estrazione proveniente da incroci selezionati in Inghilterra, Irlanda e parte della Scozia, importati successivamente negli Stati Uniti verso la fine del 1800.

Dalle informazioni raccolte sembra che il Pitbull e l'Amstaff, contrariamente a quello che spesso si crede, siano il risultato di diversi accoppiamenti: prima di diventare i cani che possiamo apprezzare oggi, hanno subito molti incroci con ad esempio anche l'English white terrier, l'Old Bulldog, l'Alanut spagnolo (razza che sembra appartenere più all'American Stafford Shire Terrier) e altre tipologie di Terrier, come lo Yankee Terrier o lo Yankee Bull Terrier.

L'obiettivo degli incroci era quello di ottenere esemplari da lavoro più robusti e allo stesso tempo più agili, cambiando spesso anche il nome della varietà prendendolo dalle località o dalle famiglie in cui nasceva lo standard selezionato. In ogni caso hanno caratteristiche simili perciò non è sempre facile riconoscere un Pitbull da un Amstaff.



Differenza tra Pitbull e Amstaff - Origini comuni del Pitbull e dell'Amstaff

Scissione tra Pitbull e Amstaff

La divisione all'interno della classe dei Pitbull delle varietà di American Pitbull Terrier e Amstaff (American Staffordshire Terrier) avvenne nel 1930 ad opera dell'AKC. Ma andiamo per ordine.

In America furono create in realtà tre tipologie di Pitbull, ognuna con il proprio standard riconosciuto da un club di cinofili differente. Nel 1898 con la nascita dell'UKC (United Kennel Club) si creò un vero e proprio standard più volte modificato, e si pretese una specifica selezione che desse una omogeneità morfologica alla razza Pitbull. Nel 1909, invece, nacque un nuovo Club che fu chiamato ADBA (American Dog Breeders Association) che volle la selezione esclusiva di cani da lavoro (ed eliminare nel cane le caratteristiche fisiche e caratteriali legate a quelle degli esemplari da combattimento).

La scissione definitiva tra Pitbull e Amstaff diventò ufficiale solo nel 1930, quando un gruppo di cinofili professionisti e appassionati della razza, contrari ai combattimenti, creò un nuovo Club chiamato AKC (American Kennel Club), nel quale registrarono la nascita della nuova razza di American Staffordshire Yerrier, con uno standard preciso che voleva differenziarsi da quello UKC più generico.

L'American Pitbull Terrier non viene riconosciuto quindi dalla AKC, mentre viene riconosciuto da altri due enti UKC e ADBA, ognuno con un proprio standard e un proprio indirizzo di allevamento. Esistono quindi l'American Pitbull Terrier di tipo UKC, l'American Pitbull Terrier di tipo ABDA e l'American Staffordshire riconosciuto da tutti e tre i club. Nonostante ciò, ancora oggi queste varietà di Pitbull conservano moltissime caratteristiche simili, tanto da essere spesso confuse l'una con l'altra.



Differenza tra Amstaff e Pitbull: caratteristiche fisiche

A prima vista la differenza tra Amstaff e Pitbull non è così evidente. In ogni caso, facendo un confronto delle caratteristiche fisiche di queste due varietà di cani, risulta subito chiaro che l'Amstaff è più muscoloso, grosso e compatto dell'American Pitbull Terrier.

L'American Staffordshire Terrier è un cane esteticamente un po' più tozzo e muscoloso ma allo stesso tempo molto agile. La testa è larga e poderosa, con un muso medio e arrotondato nella parte superiore. La mandibola è abbastanza poderosa e ciò incide sull'aspetto delle guance. Gli occhi hanno una posizione bassa rispetto al cranio e sono molto separati tra di loro e devono essere rotondi e scuri. Le orecchie invece hanno un inserimento alto e sono semi-dritte. Il corpo è robusto mentre la schiena è corta e presenta una leggera inclinazione dalla parte anteriore fino a quella posteriore. La coda è spessa alla base e diventa più sottile man mano che va verso l'esterno. L'American Staffordshire Terrier ha il pelo corto, duro al tatto e lucente ed è accettato di qualsiasi colore: bianco, nero, fuoco e fegato. L'altezza al garrese per i maschi è compresa tra 46 e 48 centimetri. Quella delle femmine si aggira tra 43 e 46 centimetri. Lo standard della razza non specifica il suo peso, ma di solito gli American Staffordshire Terrier pesano tra 25 e 30 kg.

Secondo lo standard stabilito dallo United Kennel Club, gli American Pitbull Terrier hanno il corpo leggermente più lungo che alto, possente ma non eccessivamente grande. Deve avere il petto profondo ma in generale mai un aspetto troppo muscoloso o grosso. La testa è lunga, larga e possente, ma non deve essere sproporzionata rispetto al resto del corpo. Lo stop è abbastanza definito, gli occhi si trovano piuttosto in basso e possono essere di qualsiasi colore ma non azzurri. Le orecchie hanno forma di rosa o sono semierette e la loro inserzione è alta. Il pelo corto e lucido è accettato di tutti i colori eccetto il merle (sfondo marezzato con macchie in tinta unita). Lo standard della razza non specifica un'altezza determinata ma dà la priorità all'armonia del corpo; per questo esistono Pitbull di dimensioni molto eterogenee. I maschi, di solito, pesano fra i 15,9 e i 27,2 kg, mentre le femmine tra i 13,6 e i 22,7 kg.

Differenza tra Pitbull e Amstaff - Differenza tra Amstaff e Pitbull: caratteristiche fisiche

Come riconoscere un Pitbull da un Amstaff

Entrando nello specifico e facendo un confronto diretto, la differenza tra Pitbull e Amstaff sta soprattutto nelle proporzioni: nell'Amstaff sono più compatte mentre il Pitbull appare leggermente più longilineo, dato che è stato selezionato allo scopo di aumentarne agilità e funzionalità. Infatti il primo è generalmente più robusto e pesante del secondo.

Le ossa e le zampe dell'Amstaff sono più grosse e il metacarpo è meno flessibile soprattutto nella visione laterale dell'appiombo. Ha una postura più diritta ma un movimento diverso rispetto al Pitbull, e anche gli angoli del corpo del primo sono più regolari rispetto al secondo.

Il colore del tartufo nel Pitbull è ammesso di qualsiasi tipo mentre nell'Amstaff è ammesso solo se nero. La testa dell'Amstaff è molto simile a quella del Pitbull, ma ha i masseteri più profondi e la canna nasale in proporzione più corta, oltre che una maggiore ampiezza della base cranica.

È importante ricordare che mentre nella selezione ADBA (American Dog Breeders Association) il Pitbull e l'Amstaff sono certamente diversi anche dal punto di vista morfologico, nella selezione UKC (United Kennel Club) il Pitbull e l’Amstaff a volte sono quasi indistinguibili anche da un esperto. La vera differenza tra Amstaff e Pitbull si ritrova nel temperamento e nelle attitudini.

Differenza tra Pitbull e Amstaff: il carattere

Ci teniamo a sottolineare che tutti gli esemplari della razza Pitbull, se ben allevati, sono equilibrati e molto dotati caratterialmente. Sono cani tranquilli e non aggressivi, ma purtroppo girano tante false voci su di loro, per questo ti invitiamo a leggere il nostro articolo di AnimalPedia sui 10 falsi miti sul Pitbull.

Generalmente l'Amstaff è un cane tranquillo anche se molto impulsivo. È un ancora più equilibrato del Pitbull ma sempre pieno di energia e coraggio. L'aggressività non è assolutamente caratteristica del Pitbull, a differenza di quanto alcune persone pensino. Hanno invece un carattere amichevole ed equilibrato, è un cane molto intelligente e che ha una grande energia da spendere.

Come riconoscere quindi un Pitbull da un Amstaff? I tre tipi di Pitbull che esistono si differenziano anche per il carattere perché questo era proprio l'obiettivo degli allevatori: se il club ADBA cercava il massimo rendimento nel campo del lavoro e dello sport (e non nell'aspetto), nell'Amstaff si cercava la bellezza estetica e l'equilibrio del temperamento, mentre invece il Pitbull di tipo UKC è stato selezionato come via di mezzo tra i due precedenti.

È storicamente provato che è impossibile raggiungere il “top” in tutti i campi (morfologia, agonismo, forza lavoro, sport), per questo ci sarà sempre un esemplare che sarà migliore di un altro a seconda della caratteristica presa in esame. Ricordiamo comunque che in generale questa razza di cane non ha un'indole ben definita e che il suo carattere da adulto è determinato soprattutto dall'educazione e dall'addestramento che riceve da cucciolo.

L’immagine distorta che alcune persone hanno dovuta alla disinformazione e ai pregiudizi diffusi, non fa altro che rafforzare l'idea che esistano cani buoni e cani cattivi, liberando di ogni responsabilità le persone. Mentre invece i proprietari hanno moltissima responsabilità sul carattere dei loro cani. Per questo ti invitiamo a leggere il nostro articolo sulla presunta pericolosità dei Pitbull, animali che invece si sono rivelati compagni affettuosi e ottimi amici anche dei bambini.

Differenza tra Pitbull e Amstaff - Differenza tra Pitbull e Amstaff: il carattere

Se desideri leggere altri articoli simili a Differenza tra Pitbull e Amstaff, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento su Differenza tra Pitbull e Amstaff

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Differenza tra Pitbull e Amstaff
1 di 4
Differenza tra Pitbull e Amstaff

Torna su